Copricapo gioiello in resina e metallo. Foto: Niko Mondì

Come creare gioielli in resina

C’è chi indossa gioielli. E c’è chi vuole crearli con le proprie mani, magari gioielli in resina. Già, ma come fare gioielli in resina? Che cosa occorre? Quali sono i passaggi fondamentali. Vediamo come si può creare un gioiello in resina nella misura e con il disegno che avete deciso voi. Proprio per questo i gioielli in resina sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni. È facile capire perché: si tratta di un materiale è versatile, economico e può essere utilizzato per creare un’ampia gamma di design. Se vi stuzzica l’idea di creare i vostri gioielli in resina, ecco una guida dettagliata per iniziare.

Collezione Reef, bracciale in resina e ottone
Collezione Reef, bracciale in resina e ottone di Marie-Hélène de Taillac

Materiale necessario:
• Resina epossidica
• Tazze di miscelazione
• Mescolare i bastoncini
• Stampo in silicone
• Pigmento o colorante (facoltativo)
• Glitter (facoltativo)
• Componenti di gioielleria (anelli di salto, ganci per orecchini, ecc.)
• Carta vetrata
• Equipaggiamento protettivo (guanti, maschera, occhiali)

Questo kit di resina epossidica è venduto su Amazon a 78,99 euro
Questo kit di resina epossidica è venduto su Amazon a 78,99 euro

Passaggio 1: preparate lo spazio di lavoro
La resina è un materiale che crea disordine, quindi ti consigliamo di lavorare in un’area ben ventilata e protetta da polvere e avanzi. Coprite il vostro spazio di lavoro con plastica o giornali e indossate indumenti protettivi, inclusi guanti, maschera e occhiali.

Stampo in silicone per anelli rotondi in resina epossidica, misure assortite, per creare gioielli in resina, anche questo si trova facilmente su Amazon
Stampo in silicone per anelli rotondi in resina epossidica, misure assortite, per creare gioielli in resina, anche questo si trova facilmente su Amazon

Passaggio 2: mescolare la resina
Seguite le istruzioni sulla confezione della resina epossidica per miscelare la resina e l’indurente nelle proporzioni corrette. Versate la resina in una tazza di miscelazione e mescolate per 2-3 minuti, assicurandovi di raschiare i lati e il fondo della tazza per garantire che la miscela sia ben amalgamata.

Passaggio 3: aggiungi colore e glitter (facoltativo)
Se volete aggiungere colore alla resina, potete usare pigmenti o coloranti. Fare attenzione a non aggiungere troppo colore, perché può influire sul processo di polimerizzazione. Potete anche aggiungere glitter o altri piccoli elementi decorativi in questa fase.

Passaggio 4: versare la resina
Versate la miscela di resina nello stampo in silicone. Se state realizzando un ciondolo o degli orecchini, potete usare uno stampo con una interruzione nella parte superiore dell’anello. Se state realizzando un braccialetto è sufficiente usare uno stampo con una superficie piana.

Anello realizzato a mano e venduto su Etsy, con cristalli di alluminio, filo di rame, resina epossidica, quarzo tibetano, quarzo rutilato dorato, ametista, granato e quarzo rosa
Anello realizzato a mano e venduto su Etsy, con cristalli di alluminio, filo di rame, resina epossidica, quarzo tibetano, quarzo rutilato dorato, ametista, granato e quarzo rosa

Passaggio 5: rimuovere le bolle
Usate una pistola termica o, se ne avete a disposizione, una fiamma per rimuovere eventuali bolle che potrebbero essersi formate nella resina. Fate attenzione a non tenere la fonte di calore troppo vicino alla resina o troppo a lungo, in quanto ciò può causare il surriscaldamento della resina e la polimerizzazione troppo rapidamente.

La preparazione della resina epossidica della creatrice Katherine Swift
La preparazione della resina epossidica della creatrice Katherine Swift

Passaggio 6: curare la resina
Seguite le istruzioni sulla confezione della resina per determinare il tempo di polimerizzazione. Questo può variare da poche ore a tutta la notte. Una volta che la resina si è indurita, rimuovetela dallo stampo e rifinisci l’eccesso con carta vetrata.

Stampi per la resina epossidica
Stampi per la resina epossidica

Passaggio 7: aggiungi gli altri elementi ai gioielli
Attaccate anelli o ganci per orecchini ai pezzi di resina usando le pinze. Se state realizzando un braccialetto o un anello, potete usare un adesivo forte per fissare il pezzo di resina a una base di metallo.

Lavorazione di un oggetto di resina
Lavorazione di un oggetto di resina

Passaggio 8: goditi i tuoi nuovi gioielli!
I vostri gioielli in resina sono ora completi e pronti per essere indossati o regalati a un amico. Conservate i pezzi in un luogo fresco e asciutto per evitare che diventino torbidi o scoloriscano nel tempo.

Orecchini in ottone, resina e cristalli
Orecchini in ottone, resina e cristalli

In conclusione, creare i tuoi gioielli in resina può essere un progetto fai-da-te divertente e gratificante. Con i materiali e le tecniche giuste, potete realizzare pezzi belli e unici che riflettono il vostro stile personale. Buon lavoro!

Collana in resina indossata. Foto: Aog Pixels
Collana in resina indossata. Foto: Aog Pixels

Come pulire gli orecchini

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Gioielli accessibili con diamanti da Grown Brilliance

Next Story

Ancora in crescita le vendite di Gismondi 1754

Latest from Campus

Collane regolabili

Collane regolabili, collane con un nodo, collane con il laccio: ecco perché scegliere questo tipo di