Bracciali e anelli indossati della collezione Pace
Bracciali e anelli indossati della collezione Pace

Ancora in crescita le vendite di Gismondi 1754

Gismondi 1754 è l’unica azienda italiana di gioielleria che pubblica i risultati trimestrali. La Maison genovese quotata sul listino Euronext Growth Milan anche per il primo trimestre 2023 ha reso noti su base volontaria i conti consolidati gestionali, suddivisi per area geografica e tipologia di canale di vendita.
Al 31 marzo 2023 Gismondi 1754 ha fatto segnare ricavi dalle vendite totali pari a 4,1 milioni di euro, in aumento del 18% rispetto ai 3,5 milioni del primo trimestre 2022, con una variazione positiva di 623.000 euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La crescita è stata spinta principalmente dal canale Wholesale europeo che, al 31 marzo 2023, ha registrato vendite complessive per 1,7 milioni, in aumento del 108% rispetto al primo trimestre 2022.

Orecchini di alta gioielleria di Gismondi 1754
Orecchini di alta gioielleria di Gismondi 1754

Buona crescita anche per il segmento Special Sales, il su misura di Gismondi 1754, passato da 939.286 euro del primo trimestre 2022 a 1.211.698 euro nel primo trimestre 2023, con un aumento del 29%. Rimane predominante l’incidenza sul fatturato dell’area europea, con il 53% delle vendite, con un rafforzamento in particolare del mercato italiano, che rappresenta il 44% dei ricavi. e proprio a marzo Gismondi 1754 ha siglato un accordo di distribuzione con Restivo Gioielli, importante concessionario italiano di oggetti di gioielleria e orologeria, per i punti vendita Restivo di Catania, Taormina e Napoli, con cui si compie un ulteriore passo avanti nella strategia di espansione e consolidamento del brand nel nostro Paese. Aumenta anche l’incidenza del mercato statunitense, al 29% dei ricavi totali. L’azienda ha anche costituito la branch Gismondi 1754 Usa e nominato Giovanni Mattera Vairo come amministratore delegato per l’operation in Nord America, Sud America e Canada.
Anello Clip Sintesi in oro rosa e diamante
Anello Clip Sintesi in oro rosa e diamanti

I primi tre mesi del 2023 confermano la validità della strategia impostata già nel corso del 2022 e rafforzata con gli accordi commerciali di inizio 2023 e l’avvio di una politica di crescita anche per linee esterne. Grazie alla recente acquisizione del brand Vendorafa, all’apertura dei canali mediorientali, più il potenziamento del mercato americano, abbiamo ancora tanto potenziale da esprimere e da cui ottenere soddisfazioni anche nei mesi a venire. Per noi questa crescita costante rappresenta anche il risultato degli apprezzamenti che riceviamo dai nostri clienti che riconoscono la qualità e l’unicità dei nostri gioielli in tutto il mondo.
Massimo Gismondi, Ceo di Gismondi 1754

Massimo Gismondi con il bracciale Marea
Massimo Gismondi con il bracciale Marea

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Come creare gioielli in resina

Next Story

Oroarezzo rinnova gli spazi

Latest from News

Oroarezzo fa spazio al fashion

Dall’11 al 14 maggio torna Oroarezzo 2024, piattaforma internazionale per la produzione industriale del gioiello firmata Italian Exhibition