da sapere — luglio 11, 2018 at 4:00 am

Come abbinare i gioielli con viso e pelle




Quale gioiello scegliere che si adatti con il tipo di vestito? Ma, soprattuttto, come abbinare gioielli e colore della pelle e alla forma del viso? Ecco alcuni consigli ♦

La chiave del successo di ogni look è l’abbinamento. E questo vale anche per i gioielli: non sono degli accessori neutri, ma vanno scelti in base all’abito, all’occasione, alla forma del viso e anche al colore della pelle. Insomma, la scelta va ponderata seguendo alcuni semplici principi, per esempio la forma dell’ovale e un altro aspetto, da molti sottovalutato, la corrispondenza tra pietre e metalli e la tonalità del vostro viso. Non è vero che l’oro giallo va sempre bene: in molti casi è l’oro bianco o rosa a valorizzare di più il vostro corpo.

Come scoprire la propria tonalità: basta avvicinare al viso struccato, ma sotto una luce naturale (niente lampade a incandescenza, neon o led), un foglio di carta bianco (davvero bianco, non avorio) e guardare attentamente allo specchio le sfumature che si riflettono sulla carta. Se è leggermente rosata si tratta di una sfumatura fredda, mentre un’ombra con un accento giallo è calda.

Prima regola: verificate il vero colore della vostra pelle
Prima regola: verificate il vero colore della vostra pelle

Scegliere i metalli: per le pelli con una sfumatura fredda meglio scegliere argento, platino e oro bianco. Se, invece, la tonalità è più calda, l’opzione corretta sarà l’oro giallo e rosa, il bronzo, l’ottone dorato e il rame. Certo, esistono anche colori della pelle che sono una via di mezzo, e allora in questo caso quello che conta è l’equilibrio. Ma, attenzione: non bisogna esagerare: chi ha la pelle molto bruna, olivastra, non si deve coprire di oro giallo come un albero di Natale. Riassumendo: il metallo dei gioielli va scelto in sintonia con il colore della pelle: chi ha una tonalità nordica sta meglio con i metalli bianchi, chi ha colorito mediterraneo oppure scuro, starà meglio con con metalli con sfumature più intense.

Metallo bianco e pelle chiara
Metallo bianco e pelle chiara

Le pietre e i colori complementari: le tonalità fredde della pelle si combinano bene soprattutto con le perle bianche e diamanti. Nessun colore dunque? Niente paura, si possono anche indossare pietre rosa, blu, rosse e  magenta. I toni più caldi stanno bene con il corallo e con i colori della terra, quindi marrone, verde, giallo pesca, arancio e tutte le gradazioni del turchese. Attenzione, si tratta di regole generali: le combinazioni possibili sono davvero tante anche perché ci sono altri aspetti di cui tener conto come la combinazione tra colore della pelle, degli occhi e dei capelli. E pure la forma del viso. Inoltre, un bellissimo gioiello può sempre essere indossato a prescindere da questi dettagli.

Ragazza con collana di perle
Ragazza con collana di perle

Forma del viso

A cuore: meglio optare per orecchini non troppo pendenti per evitare l’effetto allungato. Un girocollo è l’accessorio più adatto per attenuare la punta del mento.

Un collare può attenuare l'impressione di un mento appuntito
Un collare può attenuare l’impressione di un mento appuntito

Viso rotondo o quadrato: gli orecchini devono essere di forma ovale o angolari come i rettangoli, le collane, è preferibile scegliere quelle lunghe.

Orecchini geometrici per un viso piuttosto largo
Orecchini geometrici per un viso piuttosto largo

Viso rettangolare: orecchini corti e rotondi per creare una differenza tra la forma del viso e dei gioielli e chocker soprattutto se il collo è bello e lungo.

Per un viso come quello di Nigella Lawson meglio orecchini piccoli
Per un viso come quello di Nigella Lawson meglio orecchini piccoli

Viso ovale: la scelta degli orecchini è piuttosto intuitiva, non devono essere troppo lunghi e meglio se geometrici, mentre sulle collane c’è un’ampia libertà anche se un collo lungo andrà bilanciato con girocollo.






Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *