bijoux — febbraio 21, 2017 at 5:00 am

Ossimori da indossare

Gli ossimori della collezione Ossimori di Renata Manganelli: ceramica con bronzo e argento, opposti nel design ♦

L’ossimoro è una figura retorica. Cioè è una espressione che vuole sottolineare qualcosa, in questo caso affiancando due concetti opposti. Per esempio, accostamenti come «la gelida calura», «l’immobile velocità», «un giusto errore». La premessa è necessaria per spiegare che cosa ha spinto Renata Manganelli a chiamare Ossimori la sua collezione di gioielli firmata Miré. Sostiene, infatti, che ha cercato l’armonia perfetta dei contrasti. I gioielli sono pezzi unici, realizzati mediante la tecnica della fusione a cera persa. Da una parte il metallo, bronzo o argento, resistente e lucido, dall’altra la meno robusta porcellana.

Il bronzo, spiega una nota, «è una delle leghe preferite da Miré, fra le più antiche e resistenti, che ossidandosi diventa ancora più affascinante ricordando le tonalità dell’oro antico». Resta da dire chi è Renata Manganelli. Il suo curriculum recita che è italiana di nascita e londinese di adozione, ma vive e lavora da qualche anno a Torino. Ha un passato nel teatro e nei new media, per anni si è dedicata a realizzare sculture, che poi sono diventati gioielli. Ha studiato all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, ha lavorato con l’attore Glauco Mauri, è stata folgorata dall’incontro con Han Meilin, uno dei principali artisti contemporanei della Cina. Dal 2013 firma le collezioni Miré. Giulia Netrese

Anelli della collezione Ossimori
Anelli della collezione Ossimori
Pendente in bronzo e procellana
Pendente in bronzo e procellana
Collier di Miré
Collier di Miré
Collana Mezzo pieno, bronzo e porcellana bianca
Collana Mezzo pieno, bronzo e porcellana bianca
Collana con pendente in bronzo e porcellana nera
Collana indossata
Collana con pendente in bronzo e porcellana nera
Collana con pendente in bronzo e porcellana nera
Anello Polpo
Anello Polpo
Anello Ossimori
Anello Ossimori
Anello in bronzo di Miré
Anello in bronzo di Miré


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *