vetrina — marzo 11, 2017 at 5:00 am

Oh yes, Rodney Rayner

La tradizione non convenzionale di Rodney Rayner, uno dei designer presenti nella selezionata area di VicenzaOro ♦

Rodney Rayner è stato uno dei 12 designer scelti per l’area dedicata agli autori di tendenza al VicenzaOro 2017. D’altra parte, il gioielliere ama l’Italia, tanto che buona parte della sua produzione ha nomi come Via Roma o Laguna. Rodney ha fondato il suo marchio nel 1981. Ma la svolta è avvenuta sei anni dopo, a Inhorgenta, la Fiera di Monaco di Baviera. Qui Rodney Rayner ha conosciuto sua moglie Karin, che è diventata sua socia nell’azienda di gioielleria.

Il marchio è molto noto a livello internazionale, tanto che ha vinto il prestigioso premio Couture per il design a Las Vegas quattro volte, e per 11 anni consecutivi è stato tra i finalisti. «I miei gioielli sono preziosi, altamente unici e molto esclusivi», spiega Rodney. «Ogni pezzo è creato utilizzando le pietre preziose una per una, con colori vivaci o tenui, che sono appositamente tagliate per i miei requisiti di progettazione, specifici per ogni creazione». Il designer ama fare ancora le cose secondo la tradizione: niente progetto al computer con software 3D, lui preferisce usare matite e cera. Non a caso la Gran Bretagna è ammirata per le sue tradizioni. Giulia Netrese

Collana Via Roma, Rodney Rayner

Collana Via Roma, Rodney Rayner

Anelli Via Roma Flexi

Anelli Via Roma Flexi

Via Roma Icy

Via Roma Icy

Anelli Via Roma

Anelli Via Roma

Anelli della linea Laguna

Anelli della linea Laguna

Anelli della collezione Starbust

Anelli della collezione Starbust

Anelli Pod

Anelli Pod

Anello Sea Urchin, con zaffiri e opale

Anello Sea Urchin, con zaffiri e opale


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*