vetrina — Novembre 11, 2015 at 6:04 am

Le cicatrici di Liu

Per la verità se ne sono accorti pochi, ma a Milano durante l’Expo è stata premiata una giovane designer di gioielli, Isabella Liu. Lei abita a Londra, è di origine cinese, e ha vinto due primi premi nel Concorso Internazionale Aquae di gioielleria istituito nella rappresentanza cinese per il «Miglior prodotto Fashion»e come «Best New Designer». Non sono gli unici premi assegnati a Isabella Liu, che ne ha già raccolti sempre a Milano, Barcellona e Londra, al Bmw Henley Festival.

L’ultimo riconoscimento nell’ambito di Expo, in ogni caso, la designer lo ha ottenuto con la nuova collezione Scar is No More a Scar II. «La collezione è stata ispirata da un evento drammatico e indimenticabile nella mia vita, che è stata contrassegnata profondamente sia la mia la memoria e il mio corpo. Quando avevo 12 anni, sono stata seriamente ustionata da un potente fuoco d’artificio, che mi lasciato una cicatrice molto imbarazzante. Quando ho provato a coprirla con un tatuaggio, mi hanno avvertito che sarebbe stato peggio. Ognuno ha le cicatrici, sia fisiche che mentali: la soluzione migliore è quella di imparare ad affrontare e superarli, piuttosto che li copre o cercando di scappare», racconta Liu. Matilde de Bounvilles

La consegna del premio a Isabella Liu durante l'Expo
La consegna del premio a Isabella Liu durante l’Expo
Collana dalla collezione Scar is No More a Scar II
Collana dalla collezione Scar is No More a Scar II
Orecchinio e collana dalla collezione Scar is No More a Scar II
Orecchinio e collana dalla collezione Scar is No More a Scar II
Collezione di Isabella Liù
Collezione di Isabella Liù
Collezione Scar is No More a Scar II
Collezione Scar is No More a Scar II

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *