anelli, vetrina — Aprile 19, 2018 at 5:00 am

Le tradizioni di Gringoire





I gioielli della francese Gringoire, parigina con un secolo e mezzo di storia ♦︎

«Scrivevo silenzi, notti, notavo l’inesprimibile, fissavo vertigini». Mentre Arthur Rimbaud, uno dei grandi poeti francesi di fine Ottocento, scriveva queste parole, a Parigi al numero 79 di rue de Turbigo, a Parigi, nasceva un nuovo marchio di gioielli. A fondarlo, nel 1880, era Achille Hourdequin. Dopo la morte improvvisa del fondatore nel 1942, Gérard Gringoire, il genero, ha preso le redini dell’azienda, assieme alla moglie, Edith Hourdequin. L’azienda ha avuto successo.

Oggi circa 500 gioiellerie in Francia distribuiscono il marchio H. Gringoire. Non solo: i gioielli della Maison sono distribuiti anche nel Sudest asiatico, nel Medio Oriente e negli Stati Uniti. A distanza di quasi un secolo e mezzo, insomma, Gringoire Joaillier è ancora una Maison che punta su gioielli di alta qualità, spesso con grandi pietre di colore, come ametiste, topazi e citrini, contornati di diamanti. Lavinia Andorno




Anello in oro rosa con quarzo fumé e diamanti cognac
Anello in oro rosa con quarzo fumé e diamanti cognac
Orecchini in oro giallo e citrini
Orecchini in oro giallo e citrini
Pendente in oro bianco, topazio blu e diamanti
Pendente in oro bianco, topazio blu e diamanti
Anello in oro annerito, con ametista e turchesi
Anello in oro annerito, con ametista e turchesi
Anello per la Celebrazione della Maison, con ametista
Anello per la Celebrazione della Maison, con ametista
Anello in oro giallo, diamanti e citrini
Anello in oro giallo, diamanti e citrini
Anello in oro giallo, diamanti e ametista
Anello in oro giallo, diamanti e ametista

Gringoire, anello in oro giallo, diamanti e ametista
Gringoire, anello in oro giallo, diamanti e ametista







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *