Gioielli, Jewelry, Joaillerie, Joyas, Jewelen

Orecchino indossato di Ying Chen Chen, uno dei designer presenti alla MIlano Jewelry Week

Torna la Milano Jewelry Week, con 750 espositori e 150 eventi

in news




Un nuovo evento dedicato alla gioielleria scalda i motori. Dopo la obbligatoria pausa causata dalla pandemia, torna la Milano Jewelry Week, con il viatico di Comune di Milano, Club degli Orafi e Cna Federmoda. Come già anticipato, l’evento è in programma dal 20 al 23 ottobre. L’idea, come negli anni scorsi, è quella di un evento diffuso in luoghi diversi e con differenti target di interesse. Nata qualche anno fa come concorso tra designer di avanguardia (il contest Artistar Jewels è rimasto), negli anni la manifestazione si è allargata, anche grazie alla identificazione dell’evento con la città italiana capitale del design. Bisogna dare atto a Prodes, la società che organizza Milano Jewelry Week, di aver centrato l’obiettivo.

Orecchino indossato di Ying Chen Chen, uno dei designer presenti alla MIlano Jewelry Week
Orecchino indossato di Ying Chen Chen, uno dei designer presenti alla MIlano Jewelry Week

Basta dare un’occhiata ai numeri per comprendere come i quattro giorni dedicati al gioiello siano diventati popolari: gli organizzatori indicano 750 espositori, oltre cento location e più di 150 eventi in programma, tra percorsi tematici e mostre, con il coinvolgimento di palazzi storici e atelier di alta gioielleria, scuole e laboratori di arte orafa, boutique di moda e showroom di design.

Sono molto felice di constatare come l’impegno che abbiamo profuso durante anni particolarmente difficili ci abbia portati alla realizzazione di un evento dedicato al gioiello di così alto livello, in grado di portare a Milano persone da tutto il mondo e offrendo alla città un’occasione di visibilità di cui andiamo molto fieri.
Enzo Carbone, fondatore di Prodes Italia

Enzo Carbone
Enzo Carbone

Il programma comprende cinque mostre collettive ospitate in quattro location. Nello storico Palazzo Bovara è prevista l’ottava edizione di Artistar Jewels, con le creazioni di 230 artisti e designer internazionali. Nel quartiere di Brera, nello spazio dove un tempo si giocava alla pelota basca, The Jewelry Hub accoglierà 115 brand di gioielleria, evento dedicato al trade sia B2B che B2C, con creazioni di aziende provenienti da circa 30 diversi Paesi, dalla Nuova Zelanda al Messico, dal Medio Oriente agli Usa passando per il Nord Europa.

Da notare che è prevista anche la partecipazione di nomi dell’alta gioielleria, come Leo Pizzo, Alessio Boschi e Leonori, Armiss e Kaltham’s Pavilion Jewellery nel Fine, Rheinfrank-Antique Jewellery Berlin, Gold and Gift e i Santi Medici per la sezione Vintage mentre del Fashion faranno parte Tektaak Jewellery e Il Gioiello del Tombolo.

Babs Art Gallery Milano, Jewelry Week 2019
Babs Art Gallery Milano, Jewelry Week 2019

L’antico Palazzo dei Giureconsulti, a due passi da piazza Duomo, ospiterà due collettive: The FaB e Jewelry Drops. La prima comprende 150 artisti e designer internazionali, con progetti  che hanno come filo conduttore il tema di acqua, terra, fuoco e aria. Jewelry Drops, invece, presenterà circa 500 gioielli, principalmente pezzi unici o serie limitate, realizzati in materiali inusuali e, in alcuni casi, riciclati, con video che illustreranno le storie dei protagonisti.

La scuola Galdus ospiterà conferenze e un Talent show che avrà come protagonisti i lavori dei più promettenti studenti selezionati dalle scuole orafe partecipanti alla Week. Inoltre, brand come Christie’s, Sotheby’s, Ippolita, Sicis Jewels, Gioielleria Pederzani, Veronesi Gioielli d’Epoca e Cielo 1914 risultano coinvolte in diversa misura tra installazioni, seminari, incontri.

L'edizione primaverile di Artistar Jewels a Palazzo Bovara
L’edizione primaverile di Artistar Jewels a Palazzo Bovara

Incontri

Le giornate milanesi dedicate al gioiello comprendono conferenze e i MJW Awards, che saranno consegnati in occasione di una serata evento. Assogemme ha in programma un talk con Bruto Pomodoro, artista e il curatore della collezione Gio’ Pomodoro, e Raffaele Ciardulli, coach, trainer & luxury consultant. Assocoral, Antico (Associazione Nazionale Tutela Il Comparto Oro), Istituto Gemmologico Italiano, designer come Alessio Boschi e gli avvocati Leonardo Seri, Counsel di BMLex, Andrea Conso e Antonio di Giorgio, partner di Annunziata & Conso che parleranno del diritto d’autore dei gioielli in ambito Nft. Le conferenze saranno ospitate negli spazi de La Pelota e all’interno della scuola Galdus. È necessario l’accredito preventivo che si ottiene sul sito ufficiale della Milano Jewelry Week.

Gli espositori presenti alla Milano Jewelry Week parteciperanno ai premi Best in e al premio Valdo, offerto dallo wine sponsor della manifestazione, Valdo Spumanti.

Alessio Boschi. Copyright: gioiellis.com
Alessio Boschi. Copyright: gioiellis.com

Best in Diamond, giudice Alberto Casbelli – Segretario Borsa Diamanti d’Italia.

Best in Gemstone, giudice Paolo Cesari – Presidente di Assogemme.

Best in Innovation, giudice Donatella Zappieri – Jewelry Business Consultant.

Best in Technique, giudice Guido Solari – Direttore della Scuola Orafa Ambrosiana e della SOA Lab & Factory.

Best in Creativity & Design, giudice Azzurra Cesari – Project Manager & Product Development di Cesari & Rinaldi.

Best in Contemporary, giudice Lucia Massei – Direttrice Creativa di Alchimia Contemporary Jewellery School di Firenze.

Best in Future Jewelry Design, giudice Formlessness.

Creazioni di Tonina Joyas
Creazioni di Tonina Joyas

Premi speciali saranno riservati ai partecipanti a The FaB e Artistar Jewels. Per The FaB Alessio Boschi premierà i progetti che meglio avranno saputo interpretare la propria tematica di riferimento, mentre saranno tre gli ulteriori riconoscimenti a cui potranno ambire gli espositori di Artistar Jewels. In questo caso la giuria è composta da Donatella Zappieri, Guido Solari, Lucia Massei e dalla storica del gioiello Vanessa Cron. Il Premio Assamblage garantirà la partecipazione alla Romanian Jewelry Week, mentre le gallerie internazionali partner della kermesse selezioneranno quali progetti inserire all’interno delle proprie esposizioni.

Due i premi in denaro offerti da Gianni De Benedittis, fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto: il Calibro d’Oro a cui potranno accedere tutti i partecipanti alla seconda edizione della Milano Jewelry Week e il Best Talent riservato a uno degli studenti del Talent Show.

Anello di Vlad Glynin
Anello di Vlad Glynin






 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from news

Go to Top