anelli, da sapere — novembre 2, 2018 at 1:00 pm

Se l’anello si piega




Che cosa fare se un anello si è deformato? Ci sono rimedi facili, ma non sempre. Ecco le soluzioni.

Può accadere dopo aver sollevato una valigia, o una borsa della spesa pesante. Oppure quando si afferra improvvisamente un elemento solido, magari una maniglia in auto o in autobus per reggersi durante una curva. Il risultato è spesso lo stesso: l’anello indossato risulta deformato, qualche volta con una forma ovale, in altri casi con una piega ben visibile. Che cosa fare in questi casi?

Anello deformato
Anello deformato

Primo caso

Dipende. Prima di intervenire su un anello piegato, osservate bene come è costruito. Gli anelli più facili da raddrizzare sono quelli semplici, a banda, come le fedi nuziali. Se sono composti solo da metallo, è possibile farli tornare alla loro forma originaria in due modi. Il primo modo consiste nell’appoggiare l’anello su un piano rigido, per esempio di pietra o di legno molto spesso, coprire l’anello con un panno, appoggiare sopra un libro e sopra il libro un peso di qualche chilo. Può volerci un po’ di tempo perché il metallo torni perfettamente orizzontale. Questo sistema funziona se l’anello ha perso il suo spessore uniforme e non ha pietre.

Addio cerchio

Più complicato far tornare perfettamente tondo un anello che è diventato ovale o presenta una irregolarità dovuta, per esempio, a una botta. E ancora più rischioso è intervenire se l’anello ha una pietra: potrebbero allentarsi le griffe che la tengono ferma. Ma il caso peggiore è quello di un anello con pavé: muovere il metallo può rovinare la superficie con le piccole pietre incastonate o incollate. Se, invece, l’anello è una semplice banda di metallo, la cosa migliore è utilizzare un mandrino, cioè un dispositivo meccanico che permette di serrare e tenere fermo qualsiasi pezzo di forma circolare, e agire con un piccolo martello da gioielliere.

Se il metallo è morbido, per esempio un anello d’oro a 18 o 24 carati (oro bianco e platino sono molto più resistenti), un semplice cono di metallo o di materiale molto duro può essere utilizzato per far tornare perfettamente circolare l’anello: basta infilarlo dall’alto, magari dopo averlo intiepidito in acqua, e cercare di spingerlo verso il basso.   

Ma il sistema più sicuro per raddrizzare un anello è questo: portatelo da un orefice, saprà lui che cosa è meglio fare.




Anello piegato
Anello piegato
Spingere l'anello tiepido su un cono metallico per rimetterlo in forma
Spingere l’anello tiepido su un cono metallico per rimetterlo in forma
Un misuratore di larghezza per gli anelli
Un misuratore di larghezza per gli anelli
Porre sopra l'anello da raddrizzare un panno, un libro e un peso
Porre sopra l’anello da raddrizzare un panno, un libro e un peso







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *