da sapere — novembre 27, 2018 at 5:00 am

Scegliere i gioielli giusti in 9 mosse





Nove consigli per scegliere un gioiello adatto a ogni occasione e per tutti gli outfit ♦

Se fino a oggi anche voi avete pensato che i diamanti sono i migliori amici delle donne, ecco alcuni buoni motivi per includere in questo cerchio magico le perle, tutte le pietre colorate e soprattutto i gioielli in generale. Danno luce al viso, completano il look e armonizzano la figura. A patto di sapere come sceglierli. E allora perché non seguire questi 9 piccoli trucchi?

Thomas Sabo, indossato
Gioielli di Thomas Sabo

1 Collana al top

Non c’è bisogno di spendere una fortuna per vestirsi alla moda: basta aggiungere una bella collana, per esempio, un plastron di pietre o catene di attirare l’attenzione. Ma, naturalmente, a volte non basta, oppure non si addice all’occasione. Che cosa scegliere? Per prima cosa fate attenzione: la collana deve essere della misura giusta, in sintonia con la vostra corporatura (ne abbiamo parlato in questo articolo). Secondo, una buona idea può essere scegliere per colori complementari: una collana verde su un abito rosso e viceversa, oppure il bianco sul nero, arancione e blu, giallo e viola. Una bella collana in argento su un abito nero per una serata può offrire un risultato migliore di una piccola collana d’oro giallo sullo stesso vestito. A patto di scegliere sempre una collana di design, cioè non banale senza essere bizzarra.

Dori Csengeri, collezione Celeste, indossato
Dori Csengeri, collezione Celeste, indossato

2 Rapporto collana-orecchini

Se la collana è imponente, vistosa, è bene ridurre le dimensioni degli orecchini. Per esempio, un paio di orecchini con piccoli diamanti, oppure normali cerchi in oro saranno sufficienti per qualsiasi occasione. Al contrario, se si eccede con orecchini di grandi dimensioni si corre il rischio di trasformarsi in alberi di Natale. Due grandi gioielli indossati assieme fanno confusione: meglio scegliere su quale gioiello concentrare l’attenzione di chi guarda. Anzi, non è neppure necessario indossare sia collana sia gli orecchini. Può bastare un solo gioiello, ma di classe.

Les Blocs de Fantaisie, collana ispirata a Mondrian, indossata di Chow Tai Fook
Les Blocs de Fantaisie, collana ispirata a Mondrian, indossata di Chow Tai Fook

3 Un solo orecchio? Va bene

È di moda il monorecchino, oppure indossare orecchini spaiati. Se scegliete questa strada, abbiate il coraggio di indossare il più grande e lungo che avete da solo. Anche in questo caso meglio evitare di abbinare un grande mono orecchino alla collana, a meno che noin sia molto discreta: in caso contrario sarebbe troppo. Può andare bene, invece, un braccialetto per bilanciare l’effetto dell’orecchino. Se scegliete il mono orecchino, però, fate attenzione al peso: un gioiello di grandi dimensioni può risultare insopportabile dopo un paio d’ore che lo indossate.

Diana Zhang, Un anno in Cina: Winter, indossato
Diana Zhang, Un anno in Cina: Winter, indossato

4 Bracciali larghi, polsi stretti

I braccialetti: quelli più trendy sono i cuff, i bracciali alla schiava alti e larghi. Da indossare sulle braccia nude o sui polsini di una camicia. Sono, però, gioielli che non si adattano bene agli abiti con molta stoffa, che può impigliarsi o coprire il gioiello. Inoltre, attenzione anche alla forma del vostro corpo: questo tipo di gioiello risalta sui polsi stretti, mentre chi ha braccia ed estremità un po’ oltre la media potrebbe subire un effetto boomerang.

Bracciale della linea Milano con perle Akoya gialle indossato
Alessio Boschi, bracciale della linea Milano con perle Akoya gialle indossato

5 Orecchini di giorno e di sera

Come dare lucentezza al viso? Con diamanti e cristalli, è ovvio. Ma non solo: gli orecchini di perle o con elementi di madreperla creano una bella luce, e si adattano soprattutto alla sera, con abiti scuri. Soprattutto per chi ha i capelli neri o castani. Ma bisogna anche coordinare la forma del volto con gli orecchini. Come? Ne abbiamo parlato qui. È importante anche scegliere il tipo di orecchini giusto per ogni occasione. Per le cerimonie o per le eventi ufficiali meglio optare per gioielli semplici, sobri. Il classico orecchino d’oro a cerchio, non troppo grande, oppure piccoli orecchini con diamanti o, se non li possedete, con zirconi. Orecchini tipo chandelier, lunghi o con pietre di colore vanno evitati per ambienti come quelli professionali, a meno che non sia concessa creatività nell’abbigliamento. Questo tipo di orecchini, più appariscente, è indicato, invece, per una festa, un’occasione mondana, un incontro con gli amici.

Annamaria Cammilli, collezione Rivage, indossato
Annamaria Cammilli, collezione Rivage, indossato

6 Scegliere l’anello

A parte l’anello nuziale, che si può indossare sempre, in ogni occasione, gli altri gioielli per le dita vanno scelti con attenzione. Gli anelli grandi, colorati, con pietre vivaci, vanno bene per le feste serali (non di gala o in abito scuro), gli aperitivi, i momenti conviviali. Per una cerimonia, invece, meglio optare per oro bianco o giallo con una singola pietra o comunque con gemme piccole. Non bisogna dimenticare la proporzione tra il gioiello e la forma delle mani: un anello grande e colorato attirerà l’attenzione. Ma questo non è un bene se avete mani troppo grosse o con difetti da non sottolineare.

Stefan Hafner, anello Miriade
Stefan Hafner, anello Miriade

7 Attente allo scollo

La scollatura a barca, da spalla a spalla, richiede una lunga collana di bilanciare l’apertura del collo allungato. Insomma, sta meglio una collana che scenda sul tessuto e sia ben visibile. In questo caso, attenzione che la scelta sia giusta: se l’abito è a fiori o con una fantasia colorata, per esempio, meglio una collana di un solo colore. Come una collana in solo oro, ottone o argento. Se, al contrario, il tessuto è a tinta unita, risalta di più una collana con pietre colorate o una lavorazione del metallo elaborata. Con lo scollo a V meglio optare per una collana che abbia la stessa misura della scollo.

Bijoux Guess, indossato. Collana con pendente
Bijoux Guess, indossato. Collana con pendente

8 Piccolo e grande
Le proporzioni sono importanti in tutto, specialmente per la vostra corporatura. In generale, i gioielli sottili e delicati slanciano una donna minuta e spostano l’attenzione dalle forme robuste. I gioielli di grandi dimensioni sono più difficili da indossare e richiedono, comunque, che non siano eccessivamente grandi rispetto all’altezza e alle dimensioni di chi li indossa. Ovviamente il gioielliere che ha realizzato il gioiello (a meno che non si tratti di un gioiello su misura) non può conoscere in anticipo chi lo indosserà. Sta a chi lo sceglie a individuare la dimensione adatta al proprio corpo.

Collezione Essence, indossato
Pandora, collezione Essence

9 Moltiplicate le dita, ops, l’anello

Un anello spettacolare attira l’attenzione e crea la luce. E ora vanno di moda gli anelli multipli, che occupano più dita, oppure l’anello allungato che copre l’intero dito o tutta la falange. Sono scelte che conferiscono danno un tocco di modernità, a patto che il vestito indossato sia al passo con i tempi. Gioielli di questo tipo, molto moderni, si adattano meglio ad abiti informali e semplici, in linea con il design minimal di questo tipo di gioielli. Sono i più indicati per una donna giovane, che ama abiti con uno stile ben definito.

Anapsara, anello Libellula indossato
Anapsara, anello Libellula







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *