anelli, news — Novembre 27, 2020 at 4:30 am

John Rubel, alzati e cammina




Il nobile marchio Rubel Frères torna a vivere come John Rubel grazie all’iniziativa di Sophie Mizrahi-Rubel, nipote di uno dei fondatori ♦

John Rubel, alzati e cammina. Senza voler essere irriguardosi verso le sacre scritture, sembra proprio essere questo il miracolo che ha riportato in vita uno dei marchi storici della gioelleria. La Rubel Frères (John e Robert) è stato un antico brand, che aveva l’atelier vicino a Place Vendôme. Era uno dei laboratori preferiti di gioiellieri come Van Cleef & Arpels, che hanno affidato a loro la realizzazione di pezzi eccezionali.

Mistinguet Ring con diamanti, smeraldi e rubini
Mistinguet Ring con diamanti, smeraldi e rubini

Ma la gioielleria è stata chiusa durante la Seconda Guerra Mondiale. Il suo omologo americano, la boutique John Rubel a New York, è sopravvissuta solo fino agli anni Cinquanta. Eppure i gioielli usciti dalle due botteghe artigianali sono contesi alle aste e ricercati dagli appassionati. Per esempio, pochi anni fa a un’asta di Christie’s, una spilla a forma di ballerina del 1945, uno dei design iconici di John Rubel, è stata venduta per quasi 90mila dollari e un anello in platino con zaffiro taglio smeraldo affiancato da due diamanti taglio baguette ha toccato i 785mila dollari da Sotheby’s.

Anello con diamanti e rubini
Anello con diamanti e rubini

Ma il miracolo si è compiuto. La maga capace di resuscitare il brand è Sophie Mizrahi-Rubel, il cui nonno, Marcel, commerciante di diamanti, era in affari con gli zii John e Robert. Mizrahi-Rubel ha scoperto un tesoro di schizzi dimenticati, brevetti e modelli in scala ( alcuni dei quali risalgono al 1920) in un baule in soffitta della casa di famiglia Rubel, nel 2012. Sembra una storia da romanzo, ma è andata proprio così. Un vero peccato non utilizzarli. La John Rubel & Co., ha conquistato una meritata fama per le sue collane di diamanti a baguette, e gioielli come la popolare serie di spille ballerina, ispirata agli interpreti di flamenco spagnoli che si esibivano a El Chico, una discoteca nel Lower East Side di New York. Un rapido schizzo su una tovaglia nel 1940 è stato trasformato dal designer Maurice Duvalet in una serie di spille ballerina per entrambi i marchi, Rubel e Van Cleef & Arpels. Proprio il 10 dicembre Christie’s, a New York, metterà all’asta tra i Magnificent Jewels, una delle iconiche spille di diamanti ballerina di Duvalet dal 1940 realizzate per Van Cleef and Arpels. Per il rilancio del marchio, Mizrahi-Rubel, che in precedenza ha lavorato per gioiellieri Mauboussin e i gioielli di Lvmh, ha cercato ispirazione negli archivi del Rubel, ma sottolinea che i nuovi pezzi non sono riproduzioni. Non resta che verificare se il miracolo si è davvero compiuto. Matilde de Bounvilles 

Ginger ring, in oro bianco, smeraldi e perle
Ginger ring, in oro bianco, smeraldi e perle
Anello dedicato a Yoko Ono, Oro rosa e bianco, un diamante con taglio a rosa e diamanti
Anello dedicato a Yoko Ono, Oro rosa e bianco, un diamante con taglio a rosa e diamanti
Anello Ginger in oro rosa, diamanti perle Akoya
Anello Ginger in oro rosa, diamanti perle Akoya
Anello Zsa Zsa in oro bianco, diamanti, tormaline
Anello Zsa Zsa in oro bianco, diamanti, tormaline
John Rubel, Mistinguette, collana d'oro con diamanti di colore grigio, smeraldi, rubini e perle Akoya
John Rubel, Mistinguette, collana d’oro con diamanti di colore grigio, smeraldi, rubini e perle Akoya






Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *