news — Giugno 22, 2019 at 4:30 am

I macro trend del lusso





I macro trend del mercato del lusso svelati da uno studio di Bain & Co ♦︎

Per caso avete a che fare con il business dei gioielli o delle pietre preziose? Siete gioiellieri, designer, rivenditori, distributori? E magari vendete il vostro prodotto in giro per il mondo? Allora farete bene a leggere questo articolo, che riassume l’ultima survey di una delle più grandi società di consulenza, Bain & Co, sul mondo del lusso e della gioielleria.

La modella all'uscita dalla boutique della Fifth Avenue
La modella Sofia Richie all’uscita dalla boutique della Fifth Avenue

L’obiettivo degli analisti di Bain era capire quali sono i trend e come andranno le vendite per i prodotti di lusso, che negli ultimi due anni (2017 e 2018) hanno registrato una forte crescita con un aumento del 6% nello scorso anno, con vendite per 293,63 miliardi di dollari. L’analisi si intitola Bain Luxury Goods Worldwide Market Study, Spring 2019

L'inaugurazione della boutique Damiani. Al centro, Paolo Cannavaro e Giorgio Damiani
L’inaugurazione della boutique Damiani. Al centro, Paolo Cannavaro e Giorgio Damiani

Ecco che cosa si aspetta Bain per le vendite nel 2019: un altro 6% di crescita (a tassi di cambio costanti), e vendite per 306,07 e per l’anno successivo 311,71 miliardi. Negli Stati Uniti e Canada la riforma fiscale di Trump ha creato incertezze per i consumatori ma prevede una crescita del 2%-4%, con un aumento degli acquisti interni nei negozi a prezzo pieno, ma meno turisti cinesi.

Taglio del nastro della boutique di piazza Duomo, a Milano, con Erika Lemay, Marc Jacheet e Raffaella Banchero
Taglio del nastro della boutique di piazza Duomo, a Milano, con Erika Lemay, Marc Jacheet e Raffaella Banchero

In Europa, nonostante le turbolenze socio-politiche nel Regno Unito (Brexit) e in Francia (gilet-jaune), c’è stata una crescita positiva lo scorso anno grazie all’afflusso di turisti stimolato dall’indebolimento dell’euro. Ma l’incertezza geopolitica provoca un indebolimento delle prospettive macroeconomiche e rappresenta una minaccia per la spesa dei beni di lusso, con una previsione di crescita dell’1 al 3% per il 2019.

Una collana di alta gioielleria di de Grisogono
Una collana di alta gioielleria di de Grisogono

La Cina continua a essere un forte mercato del lusso. Secondo Bain, la volontà di spendere, soprattutto per le generazioni più giovani, dovrebbero determinare una crescita anno su anno del 18-20% 2019. Per il Giappone la previsione di crescita è dal 2 al 4% nel 2019 e dovrebbe aumentare con le Olimpiadi di Tokyo 2020 la prossima estate.

La società di consulenza ha anche messo a fuoco alcuni trend: la prima riguarda la Generazione Z, i nati nel nuovo millenio: avrà un potere di spesa significativo e sono compratori d’impulso, orgogliosi e dotati di potere. Ma c’è anche un cambio di paradigma nel consumo: condivisione, noleggi e mercato dell’usato dovrebbero crescere.

Modella cinese con gioielli di Annamaria Cammilli
Modella cinese con gioielli di Annamaria Cammilli

Altro trend forte è quello legato all’ambiente, alla sostenibilità e alla responsabilità sociale, che sono sempre più centrali per i consumatori.

Sirena di allarme per i rivenditori: il digitale distruggerà l’intera catena del valore del lusso e focalizzerà l’attenzione sulle esperienze rispetto ai prodotti. Siete avvertiti.

Le cinesi amano il lusso
Le cinesi amano il lusso

Trend: ai giovani piacciono i gioielli di valore
Trend: ai giovani piacciono i gioielli di valore







2 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *