Gioielli, Jewelry, Joaillerie, Joyas, Jewelen

Anello di fidanzamento indossato

Come scegliere un gioiello per San Valentino

in da sapere




Dieci cose da sapere prima di acquistare un gioiello per San Valentino (ma i consigli valgono anche per gli altri giorni).

1 Se non siete sicuri della circonferenza delle dita della vostra partner, meglio non regalare un anello, a meno che con la vostra (vostro?) compagna, moglie o altro non siate già molto affiatati. Allargare un anello, ma anche stringerlo, può rivelarsi un ostacolo insuperabile per il gioielliere e il regalo si trasforma così in un boomerang per chi l’ha regalato. Per sapere come individuare la dimensione dell’anello leggete qui.

Recarlo, anello della collezione Blue Carpet indossato
Recarlo, anello della collezione Blue Carpet indossato

2 Un brand affermato è una garanzia di riconoscibilità, anche dello sforzo economico sostenuto per l’acquisto. Inoltre, se vi separate un gioiello di una marca conosciuta potrà essere rivenduto più facilmente. Questo non vuol dire che i gioielli di marche poco conosciute non siano ok, ma non scordate di fare questa considerazione al momento della scelta di un gioiello.

Collezione D.Icon a Portofino
Collezione D.Icon by Damiani a Portofino

3 Oro o argento? Non preoccupatevi: nel dubbio va bene anche il platino. La scelta del materiale con cui è composto un gioiello rimane certamente importante. Ma non è tutto. Come si dice a ragione, è il pensiero che conta. Quindi, anche se il vostro budget non è abbondante, potete optare per un bijoux semplice, ma che sarà sempre gradito.

Gioielli della collezione Move di Messika indossati da Kendall-Jenner durante la realizzazione della campagna. Foto di Marin Laborne
Gioielli della collezione Move di Messika indossati da Kendall-Jenner durante la realizzazione della campagna. Foto di Marin Laborne

4 Se avete tanti soldi da spendere e volete regalare un bellissimo anello con diamanti, considerate bene la scelta: i diamanti non sono tutti uguali. Se volete fare un regalo davvero super brillante, scegliere quelli di classe D o E: sono quelli classificati come i migliori per colore, che costano di più, ma brillano anche meglio. Nel certificato che accompagna il gioiello deve essere precisata la classificazione della pietra. Gli altri F, G e oltre sono meno pregiati. Leggete anche Tutto sui diamanti.

Anello in oro rosa e diamanti by Alex Ball indossato
Anello in oro rosa e diamanti by Alex Ball indossato

5 Non esagerate con la spesa: non c’è niente di peggio che regalare un gioiello e far sentire in colpa la (il) partner perché è costato troppo. Il regalo deve essere un piacere per tutti e due. Dopotutto la festa di San Valentino ricorre tutti gli anni, non è obbligatorio regalare un gioiello super costoso. E, poi, non volete rovinare il dopocena, giusto?

Orecchino con gocce di cristallo tagliato a mano
Orecchino con gocce di cristallo tagliato a mano di Tata Borello

6 Non regalate gioielli sproporzionati al tipo di rapporto. Se con la partner (o il partner) siete usciti solo un paio di volte, non è il caso di presentare un regalo troppo impegnativo. Metterebbe in imbarazzo chi lo riceve. Oppure potrebbe comunicare l’idea che non siete sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda. In questi casi meglio un regalo simbolico.

Anello di Sicis indossato
Anello di Sicis in micromosaico indossato

7 Tenete conto che molte donne amano i confronti. Ci sono donne che non resistono a mostrare alle amiche quello che hanno ricevuto per San Valentino. E non vorranno trovarsi con qualcosa che non brilla abbastanza. Ma, soprattutto, non vorranno trovarsi a guardare i gioielli che hanno ricevuto le amiche se loro non hanno avuto niente da voi. Non correte questo rischio.

Collana indossata
Piaget, collana con pendente Possession indossata

8 Regalare un gioiello è un’ottima idea. Ma non fermatevi qui. Fate un ulteriore sforzo e impacchettate l’astuccio con una carta appropriata: in fondo, si tratta solo di qualche euro e il più l’avete già fatto. Se incartare il piccolo box del gioiello è complicato, incaricate un cartolaio. Vi aiuterà se acquistate da lui carta e fiocco.

Solitaire di Tiffany
Solitaire di Tiffany

9 Non spaventatevi se il vostro portafogli non è troppo gonfio, non ci sono solo i gioielli di Bulgari o Cartier. Potete scegliere anche gioielli di un designer meno conosciuto, ma con grandi prospettive (su gioiellis.com ne facciamo conoscere molti). L’importante è individuare prima il gusto estetico della vostra partner.

Collana di Allison Read Smith indossata
Collana di Allison Read Smith indossata

10 Non aspettate l’ultimo momento: il gioielliere sotto casa non ha un magazzino con una scorta inesauribile di monili più o meno ricercati. Se non volete essere costretti a scegliere tra le rimanenze, vi conviene andare subito al vostro negozio di fiducia. E se non sapete che cosa scegliere, cercate bene su gioiellis.com!

Interno della gioielleria Rocca
Interno della gioielleria Rocca




2 Comments

  1. Per chi se lo può permettere comprare un gioiello d’oro per San Valentino è sicuramente il modo più facile per rendere felice il proprio partner.
    Il costo di un tale oggetto è sicuramente superiore rispetto a gioielli realizzati con metalli meno preziosi ma il suo valore è destinato a mantenersi se non ad aumentare nel tempo, come è ben testimoniato dalle cifre che anche i compro oro pagano per i gioielli in oro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from da sapere

Go to Top