High Jewelry

Sei eccezionali orologi-gioiello di Piaget

Alta gioielleria + alta orologeria = Piaget. L’equazione o, se preferite, l’algoritmo segna un risultato che è sempre lo stesso: pezzi unici, realizzati con eccezionale maestria e un’altrettanto fuori del comune fantasia. A Ginevra, in occasione di Watches & Wonders 2024 la Maison svizzera ha presentato una serie di creazioni orologio-gioiello fotografate dala fotografo americano Ben Hasset, capace di rendere ancora più suggestivi bracciali-orologio e collane. Le nuove creazioni seguono di poche settimane il lancio di una delle icone dell’orologeria degli anni Settanta: Piaget Polo 79.

Un esempio del connubio tra alta gioielleria e alta orologeria è lo Swinging Sautoir Watch: una lunga collana in oro rosa e diamanti, con quadrante dell’orologio in opale, con movimento al quarzo e un diametro dell’orologio di 29 millimetri.

Sautoir trasformabile: la cassa dell'orologio può essere rimossa per essere agganciata a un cinturino di raso e indossata al polso
Sautoir trasformabile: la cassa dell’orologio può essere rimossa per essere agganciata a un cinturino di raso e indossata al polso

A Ginevra la Maison ha presentato anche un raffinato sautoir componibile. La collana è realizzata in oro, malachite, turchesi, zaffiri gialli e un’acquamarina di 6,11 carati. Il ciondolo è uno grande zaffiro giallo dello Sri Lanka da 29,24 carati. A questa gemma si può aggiungere l’orologio con quadrante di turchese e movimento al quarzo. La cassa dell’orologio può essere rimossa dal sautoir per essere agganciata a un cinturino in raso ed essere indossata al polso. Il sautoir può quindi essere indossato con oppure senza cassa dell’orologio.

Sautoir trasformabile con orologio
Sautoir trasformabile con orologio

Un’altra combinazione tra alta gioielleria e orologeria riguarda un altro sautoir in oro rosa. Anche questo utilizza uno zaffiro giallo dello Sri Lanka di 11,31 carati taglio smeraldo, assieme a un opale cabochon, un diamante bianco taglio smeraldo, altri zaffiri gialli, calcedonio. In questo caso l’orologio ha un quadrante in opale. E anche questa è una creazione trasformabile: la cassa dell’orologio può essere rimossa dal sautoir per essere agganciata a un cinturino in pelle di alligatore e indossata al polso. Il sautoir può quindi essere indossato senza cassa dell’orologio.

Hidden Gem Cuff Watch
Hidden Gem Cuff Watch

Piaget ha presentato anche tre bracciali gioiello-orologio di alta gramma. Il primo prevede un largo bracciale di oro rosa a trama intrecciata, con all’interno un orologio da 35 millimetri con quadrante di opale nero. Il secondo, pezzo unico, è realizzato in oro bianco, con un quadrante formato da diamanti taglio baguette. Anche il bracciale utilizza gemme tagliate a baguette: si tratta di diamanti, rubini e zaffiri rosa applicati in modo da creare una sfumatura dal rosso al bianco. L’orologio è a carica manuale con all’interno un calibro 430 Piaget. Il diametro è di 27,5 x 30 millimetri.

Bracciale orologio con diamanti taglio baguette, rubini, zaffiri rosa
Bracciale orologio con diamanti taglio baguette, rubini, zaffiri rosa

Un altro modello di orologio-gioiello utilizza un quadrante formato da rubini (6,36 carati) taglio baguette, mentre il bracciale e il case sono interamente in diamanti bianchi (57 carati), sempre con taglio baguette. Anche questo segnatempo ha all’interno un calibro Piaget e la carica è manuale. Il diametro è di 35 x 32,5 millimetri. Inutile precisare che è un pezzo unico.

Orologio gioiello Aura, con rubini e diamanti
Orologio gioiello Aura, con rubini e diamanti

Le sfumature di Karen Sue

Karen Suen Fine Jewellery è un brand lanciato nel 2007, che ha subito trovato consensi per la qualità dei suoi gioielli. In poco tempo la designer ha ricevuto riconoscimenti come gli Outstanding Greater China Design Awards 2013 e 2014 e con uno dei Ten Outstanding Designer Awards 2014 e a ha vinto un Couture Design Awards a Las Vegas nel 2019 nella categoria Best Pearl. Ma, curiosamente, prima di diventare una designer di alta gioielleria, Karen Suen era una ballerina della City Contemporary Dance Company di Hong Kong. Un’esperienza che, racconta, è servita per acquisire una maggiore sensibilità nel rapporto con il proprio corpo.

Karen Suen. Copyright: gioiellis.com
Karen Suen. Copyright: gioiellis.com

La designer ama utilizzare perle, in particolare la rara varietà conch, ma anche grandi gemme, che accosta con destrezza. Sono pezzi unici, che cura personalmente per rendere i gioielli perfetti. “Il vero valore dell’alta gioielleria non si basa esclusivamente sulla qualità della pietra preziosa, ma anche sul modo in cui la si indossa per esprimere la propria personalità”, dice Karen Sue. Orecchini e anelli sono composti spesso da grandi gemme accostate con gusto e grande fantasia: opali cangianti, tormaline, zaffiri, kunzite, acquamarina. A volte i gioielli sono proposti anche con combinazioni asimmetriche, come i due orecchini uno con acquamarina e uno con kunzite taglio smeraldo: due sfumature, azzurro e rosa, che si compensano a distanza.

Anello con zaffiri di tornalità pastello taglio smeraldo, rodio grigio, tormalina paraiba. Copyright: gioiellis.com
Anello con zaffiri di tornalità pastello taglio smeraldo, rodio grigio, tormalina paraiba. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con tormalina paraiba taglio pera e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con tormalina paraiba taglio pera e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Spilla con tormalina verde taglio cushion, opali e zaffiri
Spilla con tormalina verde taglio cushion, opali e zaffiri. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con perle conch
Orecchini con perle conch
Anello con opale australiano, tormalina paraiba, diamanti, zaffiri
Anello con opale australiano, tormalina paraiba, diamanti, zaffiri
Orecchini con acquamarina, perle conch, diamanti, tormalina paraiba, titanio
Orecchini con acquamarina, perle conch, diamanti, tormalina paraiba, titanio

Marco Bicego presenta nuovi gioielli della linea Alta

A Haute Jewels Geneva Marco Bicego ha presentato nuovi gioielli di Alta, la linea top di gamma della Maison. Si tratta di nuovi pezzi che si aggiungono a quelli lanciati due anni fa nella stessa location del Fairmont Grand Hotel di Ginevra. Alta è una linea che non si discosta da un punto di vista stilistico dalle collezioni di successo del brand veneto. Anzi, i gioielli prendono il nome delle collezioni da cui sono derivati. La differenza sta nell’utilizzo dei materiali e nelle proporzioni, accanto a un design speciale. Restano invariate, invece, le superfici d’oro lavorate con il bulino millerighe e i classici pavé.

Parure Africa della collezione Alta
Parure Africa della collezione Alta

In tutto la collezione Alta si propone in 35 pezzi realizzati nella sede produttiva del brand a Trissino (Vicenza). Tutti i diamanti utilizzati sono certificati dal Kimberley Process, che ne garantisce la provenienza da zone non di conflitto, così come la tracciabilità delle gemme. Lo stesso vale per l’oro.

Alta è una collezione speciale, che celebra lo splendore delle gemme naturali e lo straordinario savoir‐faire artigianale del nostro atelier di Trissino. È stata presentata per la prima volta nel 2022 a Ginevra e fin dal suo esordio ha riscosso un successo di pubblico e stampa, cosa che ci rende particolarmente orgogliosi. Abbiamo lavorato a delle creazioni che incarnassero lo stile del brand, che mettessero in risalto il nostro tipico savoir‐faire artigianale, come l’incisione a bulino e l’esclusiva tecnica del coil, valorizzando le migliori gemme naturali e i diamanti. Attorno alle pietre creiamo quindi una storia fatta d’oro e artigianalità, design e ricerca, da cui prendono forma gioielli esclusivi, unici e irripetibili.
Marco Bicego, fondatore e direttore creativo

Marco Bicego. Copyright: gioiellis.com
Marco Bicego. Copyright: gioiellis.com

I pezzi presentati si ricollegano, quindi, alle collezioni di fine jewellery. La linea Masai Alta, per esempio, che continua una delle collezioni di maggior successo del brand, comprende parure composte da file alternate di tennis di diamanti e nastri di oro giallo, talora con tanzanite blu, acquamarina e tormalina rosa o verde. Africa Alta, è una rivisitazione in versione che vede protagonisti i diamanti, con un esclusivo taglio rose‐cut. Il set è composto da collana corta, anello e orecchini. In un’altra versione, pavé di diamanti taglio brillante disposti a forma di fuso impreziosiscono lariat, collane corte o lunghe, orecchini chandelier e anelli.

Gioielli della linea Masai Alta
Gioielli della linea Masai Alta

In Petali Alta diamanti e forme tridimensionali riflettono il savoir‐ faire del brand, con diamanti e madreperla disposti a formare una composizione floreale. Altra linea è Murano Alta: utilizza quarzo giallo, citrino, lemon, rutilato e champagne, oppure topazio blu e London o ametista. Selezionate per intensità di colore, sfumature o particolari inclusioni, le gemme presentano un taglio smeraldo e sono circondate da una ghiera e un gambo in oro giallo 18 carati inciso a mano. Infine, Lunaria Alta è resa ancora più preziosa per questa edizione di Haute Jewels da un pavé di zaffiri rosa dalle tonalità calde. Diverse sfumature di rosa, accostate alle nuance più decise dell’ametista e alle variazioni del diamante brown mixate fra loro.

MB MURANO ALTA GROUPAGE
Anelli della linea Murano
Bracciale in oro e diamanti della linea Masai
Bracciale in oro e diamanti della linea Masai
Marco Bicego, anello floreale in oro giallo 18 carati con diamante centrale e pavé, Petali Alta. Petali in oro giallo 18kt, finemente incisi a mano con l'antica tecnica del bulino millerighe, avvolgono un diamante centrale taglio brillante, mentre i petali sono ornati da un prezioso pavé di diamanti. Un anello romantico, dal design ispirato a fantasie floreali in un’armonia di forme e volumi
Marco Bicego, anello floreale in oro giallo 18 carati con diamante centrale e pavé, Petali Alta. Petali in oro giallo 18kt, finemente incisi a mano con l’antica tecnica del bulino millerighe, avvolgono un diamante centrale taglio brillante, mentre i petali sono ornati da un prezioso pavé di diamanti. Un anello romantico, dal design ispirato a fantasie floreali in un’armonia di forme e volumi
Marco Bicego, orecchino floreale in oro giallo 18 carati con diamante centrale, pavé di diamanti e madreperla, Petali Alta. Un orecchino chandelier perfetto per impreziosire i look più raffinati e non solo. Eleganti fiori in oro giallo 18kt, finemente incisi a mano con l'antica tecnica del bulino millerighe, sono impreziositi da castoni di diamanti taglio brillante, petali in madreperla bianca e pavé di diamanti
Marco Bicego, orecchino floreale in oro giallo 18 carati con diamante centrale, pavé di diamanti e madreperla, Petali Alta. Un orecchino chandelier perfetto per impreziosire i look più raffinati e non solo. Eleganti fiori in oro giallo 18kt, finemente incisi a mano con l’antica tecnica del bulino millerighe, sono impreziositi da castoni di diamanti taglio brillante, petali in madreperla bianca e pavé di diamanti

Novità di alta gioielleria da Picchiotti

La Maison Picchiotti presenta nuovi pezzi di alta gioielleria in quelle che sono le due principali direttrici della sua produzione, che accompagnano la linea bridal: gli anelli cocktail, con grandi gemme e un design raffinato, e la collezione Xpandable, composta da bracciali e anelli che, grazie a un ingegnoso sistema invisibile, consentono flessibilità, per essere indossati in modo più confortevole. Tra gli anelli, per esempio, Picchiotti ha ripreso l’idea alla base dell’anello Anfiteatro, presentato in occasione del 50esimo anniversario della Maison. Questa volta, però, al centro dell’anello invece di un rubino si trova una grande spessartite ovale di colore arancione, circondata da diamanti taglio baguette che formano un volume a gradinata. Un anfiteatro, appunto.

picchiotti-anello-con-smeraldo-esaffiro-taglio-esagonale-2-diamanti-rotondi-copyright-gioiellis
Picchiotti, anello con smeraldo e zaffiro a taglio esagonale, diamanti. Copyright: gioiellis.com

Un altro pezzo eccezionale è l’anello composto da due pietre con un inconsueto taglio esagonale: sono pochi gioielli con gemme che hanno questa forma. Si tratta di uno smeraldo e uno zaffiro, incastonati con un contorno di diamanti che brillano sui lati. Come per gli altri anelli del brand, anche le superfici laterali del gioiello sono particolarmente curate.
La collezione Xpandable, invece, si ripropone con altre combinazioni. Come i nuovi bracciali realizzati con oro, corallo, e ceramica bianca o nera.

Bracciale Xpandable in oro, corallo, ceramica nera
Bracciale Xpandable in oro, corallo, ceramica nera, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Bracciale Xpandable in oro, ceramica rossa e nera, diamanti
Bracciale Xpandable in oro, ceramica rossa e nera, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Vracciale in oro, con ceramica nera e diamanti taglio princess
Bracciale in oro, con ceramica nera e diamanti taglio princess

Ingo Henn, lusso e sorprese 

Pietre, volumi, romanticismo e razionalità: i gioielli di Ingo Henn con la sua Henn of London ♦

Ingo Henn appartiene alla categoria di quelli che volevano disegnare gioielli fin da bambini. Non solo: da piccolo amava le grandi pietre colorate. E ne ha fatto una professione. Il designer, di origine tedesca, ma trapiantato a Londra, utilizza pietre preziose dai colori unici. Diciamola tutta: è il figlio di Hans-Jürgen Henn, uno dei principali rivenditori di gemme. Da bravo tedesco, Ingo ha fatto le cose per bene: ha studiato la professione di orafo (la gemmologia l’ha imparata a casa), ha viaggiato, ha conosciuto tecniche e designer al massimo livello.

Anello con tormalina paraiba del Mozambico, diamanti, platino
Anello con tormalina paraiba del Mozambico, diamanti, platino

A metà degli anni Novanta ha deciso di avere imparato il necessario e ha fondato il suo marchio nel quartiere dei gioielli di Hatton Garden, a Londra. La gioielleria è proprio accanto agli uffici della società che commercia in gemme. Razionalità germanica. Ma questo non impedisce a Ingo Henn di sviluppare alcuni tra i gioielli più romanticamente eclettici del nostro secolo, con la sua Maison Henn of London. Pietre preziose di raffinata tonalità e qualità, ma unite a un design prezioso per accostamento di colori e sorprendente uso dei volumi. I suoi gioielli sono pezzi unici, disegnati attorno al colore e al tipo di pietra utilizzato. 

Pendente in oro giallo, con granati mandarino, diamanti e smalto
Pendente in oro giallo, con granati mandarino, diamanti e smalto
Pendente in oro bianco con tanzanite intagliata a mano da 57,45 carati, diamanti, smalto
Pendente in oro bianco con tanzanite intagliata a mano da 57,45 carati, diamanti, smalto
Pendente con topazio rosa, diamanti, smalto, oro bianco
Pendente con topazio rosa, diamanti, smalto, oro bianco
Pendente con acquamarina Santa Maria intagliata (non riscaldata), diamanti e oro bianco
Pendente con acquamarina Santa Maria intagliata (non riscaldata), diamanti e oro bianco
Orecchini con tanzaniti ovali, diamanti, smalto, oro bianco 18 carati
Orecchini con tanzaniti ovali, diamanti, smalto, oro bianco 18 carati

Nuova alta gioielleria di Gismondi 1754

Due nuovi pezzi di alta gioielleria si aggiungono ad altrettante collezioni di Gismondi 1754. Il primo è un bracciale che si affianca alla collana Vita. Si tratta anche in questo caso di un pezzo unico, un gioiello che unisce un design eccezionale a preziose gemme. Il bracciale vita è composto da una banda di oro bianco ricoperta da un pavé di diamanti per 16,18 carati che avvolgono una tanzanite taglio pera di 39,54 carati. La gemma è senza incastonatura, ma è tenuta ferma da un semplice giro della banda metallica che ha le sembianze di un nastro, con la stessa tecnica utilizzata in precedenza per la collana.

la collana Vita, con una tanzanite di 56,37 carati e 63,21 carati di diamanti
La collana Vita, con una tanzanite di 56,37 carati e 63,21 carati di diamanti

L’altro pezzo one of a kind è l’anello della collezione Marea che compare con smeraldi. La collezione Marea ha debuttato in oro bianco, diamanti e tanzanite. La versione con la pietra verde è realizzata con 3,84 carati di smeraldi e 7,56 carati di diamanti. Come indica il nome della collezione e come appare evidente dal design dell’anello, la linea di alta gioielleria Marea si ispira alle onde del mare.

Anello Marea, con 3,84 carati di smeraldi e 7,56 carati di diamanti
Anello Marea, con 3,84 carati di smeraldi e 7,56 carati di diamanti

Anello Marea indossato. Copyright: gioiellis.com
Anello Marea indossato. Copyright: gioiellis.com

Bracciale Vita, visto di lato. Copyright: gioiellis.com
Bracciale Vita, visto di lato. Copyright: gioiellis.com

La nuova alta gioielleria di Sutra

L’alta gioielleria di Sutra Jewels, con pezzi straordinari ideati dalla designer Arpita Navlakha ♦︎

Non è passato molto tempo dalla sua nascita per vedere le collezione di Sutra Jewels sui red carpet in occasione di cene gala, festival del cinema o sfilate di moda. I gioielli di Sutra sono stati indossati da Michelle Obama, Katy Perry, Jennifer Lopez, Halle Berry, Rihanna, Lady Gaga, Taylor Swift, Adriana Lima, Catharine-Zeta Jones, Oprah, Olivia Wilde e Mila Kunis per citarne solo alcune celebrity. E dire che la Maison con sede in Texas, ma fondata a Mumbai dalla designer Arpita Navlakha, ha appena compiuto i 15 anni.

Leggi anche: Sutra alta gioielleria

Orecchino con smeraldi. Copyright: gioiellis.com
Orecchino con smeraldi. Copyright: gioiellis.com

Dalla sua fondazione, in ogni caso, sono cambiate alcune cose. Per esempio, negli ultimi due anni Sutra ha introdotto l’utilizzo della ceramica per gioielleria nei suoi pezzi: una scelta che ha ampliato il numero di combinazioni dei materiali utilizzati. Accanto all’oro e alla ceramica sono rimaste però le gemme dal colore intenso, assieme alle texture geometriche che ricordano dei mandala in stile art déco. Uno stile che abbraccia il gusto occidentale, ma con la grazia e la minuziosità tutta orientale nella realizzazione dei gioielli.

Bracciale con turchese, diamanti e ceramica. Copyright: gioiellis.com
Bracciale con turchese, diamanti e ceramica. Copyright: gioiellis.com
Bracciale con tanzanite per 117 carati e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Bracciale con tanzanite per 117 carati e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Bracciale con rubini per 126 carati e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Bracciale con rubini per 126 carati e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Bracciale in oro con diamanti e ceramica. Copyright: gioiellis.com Copyright: gioiellis.com
Bracciale in oro con diamanti e ceramica. Copyright: gioiellis.com
Bracciale in oro con corallo rosa, diamanti brown e ceramica. Copyright: gioiellis.com Copyright: gioiellis.com Copyright: gioiellis.com
Bracciale in oro con corallo rosa, diamanti brown e ceramica. Copyright: gioiellis.com
Anello con tanzanite di 18 carati e ceramica. Copyright: gioiellis.com
Anello con tanzanite di 18 carati e ceramica. Copyright: gioiellis.com
Anello fiore di loto in oro, diamanti bianchi e orange. Copyright: gioiellis.com
Anello fiore di loto in oro, diamanti bianchi e orange. Copyright: gioiellis.com

L’alta gioielleria morbida di Boucheron

La colonna Vendôme, che sorge al centro della famosa piazza parigina dove si concentrano le maison di alta gioielleria, è ricoperta con un rivestimento con bassorilievo di bronzo ricavato, si dice, dalla fusione di 1.200 cannoni delle armate russe e austriache, battute da Napoleone nella battaglia di Austerlitz. Quale sfondo migliore per le immagini della nuova collezione di alta gioielleria firmata Boucheron, che ha scelto di aggiungere ai gioielli tradizionali anche fiocchi e medaglie, che ricordano un po’ l’atmosfera militare? The Power of Couture, la collezione presentata a Parigi, non è però un inno alla guerra. Segue, invece, le logiche dell’alta gioielleria, con lavorazioni straordinarie per 24 pezzi unici straordinari.

Collana Tricot con diamanti e cristallo di rocca indossata
Orecchini e collana Tricot con diamanti e cristallo di rocca

Come nel caso della collana Tricot che, come suggerisce il nome, è realizzata come una fitta maglia. Ma con l’utilizzo di cristallo di rocca e diamanti al posto del filo di lana. Un girocollo che ha richiesto non solo una elaborata progettazione, ma anche una realizzazione che ha richiesto 1.070 ore di laboratorio. La scelta si deve, oltre che a presentare un gioiello super prezioso, anche a un’eco delle origini della Maison, dato che il fondatore Frédéric Boucheron un secolo e mezzo fa, prima di diventare gioielliere, era cresciuto tra le stoffe di lusso del padre commerciante di tessuti. In ogni caso, la collana sembra morbida come fosse di stoffa, grazie alle piccole gemme legate con sottili fili di una lega composta da nichel e titanio.
Collana Tricot: per realizzarla ci sono volute 1070 ore di lavoro
Collana Tricot: per realizzarla ci sono volute 1070 ore di lavoro

L’eco militare emerge, invece, con l’aiguillette, una lunga treccia da cerimonia, che diventa un gioiello a forma di cordone intrecciato realizzato con cristallo di rocca satinato. Due spille con curve simmetriche sono invece destinate a essere appuntate all’altezza delle spalle, un po’ come le spalline dei generali in alta uniforme. Anche queste, però, si trasformano per essere indossate, unite assieme, come braccialetti. Pare siano ispirate a una tiara realizzata da Boucheron nel 1902 per l’allora principessa del Galles, mentre si possono indossare medaglie di diamanti e cristalli, appese a un nastro di gros-grain di cristallo di rocca. come spilla o come ornamento per i capelli.
Fiocco con cristallo di rocca e diamante a pera di oltre 45 carati
Fiocco con cristallo di rocca e diamante a pera di oltre 45 carati

Della collezione fanno parte anche gioielli meno consueti, come un fiocco smerigliato, anch’esso ricavato da cristallo di rocca tagliato a baguette. Anche in questo caso la sensazione è di un oggetto tessile. Il fiocco è modulare: può essere indossato in sei modi diversi grazie agli elementi staccabili. Al centro sfoggia un grande diamante taglio a pera da 4,05 carati: si può staccare e diventa un anello.
Gioielli The Power of Couture indossati davanti alla colonna di place Vendôme
Gioielli The Power of Couture indossati davanti alla colonna di place Vendôme

I gioielli unici di Celeste Wu

Pezzi unici di alta gioielleria, con parti mobili, intercambiabili: il lavoro di Celeste Wu è completamente originale. La designer ha messo in pratica la sua vocazione nel 2009, mentre viveva a Parigi. Ma aveva già scoperto il piacere di disegnare. Il suo stile riunisce liberamente elementi diversi: dal surrealismo all’art déco, dal barocco al Rinascimento. Uno dei suoi più recenti lavori è un pezzo di alta gioielleria intitolato Moon Fairy & Rose: una spilla che può essere utilizzata anche come anello, oppure come gioiello per un choker o un bracciale. Il gioiello è composto da pietre diverse, dalle tsavoriti a zaffiri gialli, diamanti, madreperla, perle: per realizzarlo sono stati necessari nove mesi di lavoro.

Orecchini con giada e granato demantoide. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con giada e granato demantoide. Copyright: gioiellis.com

Le creazioni della designer sono state esposte in vari eventi di arte e moda mentre viveva in Costa Azzurra. Ha partecipato a eventi pubblici in Asia, ma anche alla settima edizione di GemGèneve. Propone pezzi unici, come gli orecchini con giada bianca e tsavoriti, realizzati con precisione e fantasia.

Orecchini con diamanti, oro bianco, tsavoriti
Orecchini con diamanti, oro bianco, tsavoriti. Copyright: gioiellis.com
Celeste Wu. Copyright: gioiellis.com
Celeste Wu. Copyright: gioiellis.com
Spilla-ornamento per collana o bracciale Moon Fairy & Rose
Spilla-ornamento per collana o bracciale Moon Fairy & Rose. Copyright: gioiellis.com

In viaggio con Lydia Courteille tra gli Huichol

Visto che i gioielli sono nati come oggetti portafortuna, con poteri magici oltre che decorativi, Lydia Courteille ha deciso di creare una collezione ispirata all’universo soprannaturale. La designer-artista parigina questa volta ha scelto come filone conduttore il misticismo sciamanico. E, in particolare, a riti e miti della comunità Huichol-Kawitu, popolo indigeno del Messico e degli Stati Uniti, che vive nella catena montuosa della Sierra Madre Occidentale e in California, Arizona, New Mexico e Texas. D’altra parte, gli artisti hanno un collegamento speciale con il mondo della fantasia che sembra di tipo spirituale.

La rappresentazione figurata della collezione Huichol
La rappresentazione figurata della collezione Huichol

Colori sgargianti, smalti, simboli: la serie di gioielli di Lydia Courteille percorre un viaggio attraverso le atmosfere del deserto messicano, con gioielli densi di significati simbolici: rappresenta l’incontro tra sole e luna per scacciare l’oscurità provocata dalle eclissi. Come nel bracciale Le Visage de l’eclipse (Il Volto dell’Eclissi) ispirato al canto sciamanico. Il bracciale testimonia la capacità degli smaltatori, con un effetto vetro colorato Plique-à-jour. Il bracciale è realizzato in oro 18 carati, diamanti, zaffiri gialli e arancio, turchesi e smalto.
Bracciale Le Visage de l’eclipse
Bracciale Le Visage de l’eclipse

Un altro pezzo eccezionale è la collana Frére-Ainé-Kauymari (Fratello Maggiore-Kauymari), dio maschio che assumeva la forma di un cervo. I miti di quella popolazione attraversano cinque principali luoghi rituali, che vanno durante il giorno da Est a Ovest e durante tutto l’anno, da Nord a Sud, tra il solstizio d’estate e il solstizio d’inverno dopo aver raggiunto lo zenit. Lo sciamano Huichol, che canta per notti intere durante i principali riti stagionali, si trasforma in collana con ciondolo in oro 18 carati, diamanti bianchi e neri, tsavoriti, granati verdi, rubellite, stalattite. Accanto al ciondolo, la collana sfoggia smeraldi, diamanti, corniola, perle verdi e blu oltre che stalattite.
Collana Frére Ainé Kauymari
Collana Frére Ainé Kauymari

Nel viaggio sciamanico di Lydia Courteille si trova anche l’anelloDes Chamanes en Route (Sciamani in cammino). Il traguardo è Haramaratsia, per gli Huichol luogo sacro di Nostra Madre Oceano dove emerge la roccia bianca di San Blas. L’anello evoca i riti conditi dall’utilizzo del peyote, fungo allucinogeno che offre esperienze lisergiche. Oppure la collana Vocabulaire de Huichol, che riunisce una serie di simboli come la Roccia personificata in si trasformarono uno dopo l’altro gli antenati che lasciarono il mare, tre serpenti uniti insieme che cadono dall’alto e rappresentano la pioggia O gli orecchini ispirati al focolare dove riposa Nostro Nonno Fuoco, fonte di conoscenza e ispirazione di tutti gli sciamani.
Collana Vocabulaire de Huichol
Collana Vocabulaire de Huichol

Il Collier Notre-Mère-Jeune-Aigle (Nostra-Madre-Giovane-Aquila) è ispirata al dipinto Il sentiero delle anime dei morti di Guadalupe Gonzales Rios, 1974. Secondo la mitologia del popolo indigeno, la morte degli Huichol sarebbe dominata da Nostra Madre Aquila, che guida le anime dei morti verso la loro ultima dimora per neutralizzarle, verso la riva dell’Oceano Pacifico. Per questo gli sciamani assumevano la forma di aquile, giaguari, serpenti e altri esseri di cui portavano elementi e simboli. Le piume sono uno degli ornamenti più indossati. Le piume dell’aquila personificano il creatore degli antenati, la rigenerazione e la rinascita del mondo.
Orecchini Ils écoutent notre grand père feu
Orecchini Ils écoutent notre grand père feu

L’anello Tortue et la sécheresse (La Tartaruga e la siccità) è ispirato alla nascita del fuoco, l’origine del luna, sole o stelle, alla stagione secca. Mentre l’anello Abeilles Huichol (Api Huichol) si riferisce al quadro Le api trovano la loro strada di Yauxali, 1981. Le api trovano l’alveare nell’interpretazione figurativa di gusto etnico. Alla collezione non manca un gioiello dedicato a uno dei pilastri della cultura, ma soprattutto della sopravvivenza della popolazione: il mais. Gli orecchini Notre-Mère-Mais (Nostra-Madre-Mais). Sono ispirati al dipinto di José Benitez Sanches Le trasformazioni di nostra madre-mais, 1985.

Collana della Nostra giovane aquila madre. Oro 18 carati, diamanti, diamanti neri, tsavoriti, zaffiri viola, onice cabochon, diaspro, opale di fuoco, smalto Plique-à-jour
Collana della Nostra giovane aquila madre. Oro 18 carati, diamanti, diamanti neri, tsavoriti, zaffiri viola, onice cabochon, diaspro, opale di fuoco, smalto Plique-à-jour
Bracciale Le Visage de l’Eclipse, parte superiore
Bracciale Le Visage de l’Eclipse, parte superiore
Anello Tortue et la sécheresse.  Oro 18k, diamanti neri, tsavorite, zaffiri, diamanti, tormalina bleue di 106,6 carati, smalto plique-à-jour
Anello Tortue et la sécheresse. Oro 18k, diamanti neri, tsavorite, zaffiri, diamanti, tormalina bleue di 106,6 carati, smalto plique-à-jour

Alta gioielleria di Graff a Parigi

A Parigi Graff ha presentato una nuova collezione di alta gioielleria in occasione della settimana dell’Haute Couture. Il grande gioielliere londinese confermato la sua vocazione verso pezzi che abbinano un disegno classico a gemme di straordinario valore. I gioielli della collezione sono caratterizzati da intensi motivi di design moderno con linee grafiche astratte e disposizioni asimmetriche.

Bracciale rigido con zaffiro dello Sri Lanka non riscaldato taglio cuscino da 118,17 carati, con taglio bianco a baguette e diamanti rotondi, incastonato in oro bianco con zaffiro da 118,17 ct, diamante da 39,70 ct
Bracciale rigido con zaffiro dello Sri Lanka non riscaldato taglio cuscino da 118,17 carati, con taglio bianco a baguette e diamanti rotondi, incastonato in oro bianco con zaffiro da 118,17 ct, diamante da 39,70 ct

Gioielli classici, per occasioni speciali, ma anche al passo con i tempi. Collane, orecchini, bracciali e anelli sono, come vuole la tradizione della Maison, anche un campo da gioco per i diamanti, specialità della casa. Accanto alla pietra più preziosa sono adagiati rubini, smeraldi e zaffiri. I pezzi di spicco della collezione includono un braccialetto con diamanti caratterizzato da uno straordinario zaffiro dello Sri Lanka non riscaldato da 118 carati con taglio a cuscino. La pietra centrale è circondata da oltre 39 carati di diamanti a taglio rotondo e fantasia, con ciascuna pietra tagliata su misura incastonata in una disposizione sfaccettata di luce e lucentezza che si estende attorno al polso.

Collana con diamanti e rubini
Collana con diamanti e rubini

Per oltre mezzo secolo, Graff ha realizzato gioielli eccezionali che mettono le pietre al centro della scena: questi magnifici gioielli ci forniscono una libertà creativa incomparabile. Ogni creazione è audace e contemporanea, caratterizzata da linee grafiche pur mantenendo una sensibilità progettuale sinonimo di Graff. Quando mi è stata presentata per la prima volta questa collezione di gemme, mi ha lasciato senza fiato. Ho capito subito che avevamo bisogno di sperimentare, di allargare i confini del nostro linguaggio di design rimanendo fedeli alla nostra filosofia di design guidata dalla pietra. Cerchiamo sempre di innovare attraverso il design e l’artigianato, e siamo anche molto fortunati ad avere accesso ai diamanti e alle pietre preziose più favolosi, che ci forniscono un’ispirazione illimitata.
Anne-Eva Geffroy, Design Director di Graff

Un anello con smeraldo colombiano a taglio smeraldo da 17,29 carati, con spallette di diamanti triangolari bianchi e fascia rotonda in pavé di diamanti bianchi, è incastonato in platino. Un anello assume una forma di uccello: è realizzato con un diamante bianco ovale da 3,50 carati, smeraldo taglio marquise e diamanti bianchi rotondi e baguette, incastonati in oro bianco, totale 5,31 carati. Tre rari smeraldi colombiani a forma di losanga da 4 carati sono combinati con oltre 23 carati di smeraldi e 37 carati di diamanti all’interno di una collana stilizzata e asimmetrica, con un design angolare di diamanti che si ripete su tutta la sua lunghezza.

Collana di smeraldi con taglio a losanga e smeraldo, a forma di pera bianca e diamanti rotondi, incastonati in platino e smeraldo in oro bianco da 23,08 ct, diamante da 37,47 ct
Collana di smeraldi con taglio a losanga e smeraldo, a forma di pera bianca e diamanti rotondi, incastonati in platino e smeraldo in oro bianco da 23,08 ct, diamante da 37,47 ct

Un anello unico caratterizzato da un diamante bianco ovale da 3,50 carati raffigura un uccello racchiuso nelle sue ali, che culla la pietra centrale. Il design simboleggia nuovi inizi e speranza, continuando con l’iconica etica del design di Graff basato sulla pietra. Gli anelli solitari presentano pietre incomparabili, tra cui uno smeraldo colombiano da vecchia miniera con taglio smeraldo da 17,29 carati, uno zaffiro dello Sri Lanka non riscaldato con taglio smeraldo da 39,02 carati, un diamante ovale D Flawless Type IIa da 36,22 carati e un D Flawless da 20,39 carati.

Ogni diamante e pietra preziosa della nuova collezione di alta gioielleria è stato selezionato a mano da un membro della famiglia Graff nel corso di molti mesi alla ricerca della perfezione assoluta. Solo dopo essere stati sottoposti a un processo di selezione rigoroso e rigoroso sono stati passati alla direttrice del design Anne-Eva Geffroy e al suo team, e il processo di progettazione ha avuto inizio.

Orecchini con diamanti gialli e bianchi
Orecchini con diamanti gialli e bianchi

Alta gioielleria Stenzhorn con Twilight

Quel momento in cui il sole sta per tramontare. Ma c’è ancora luce. Pittori, fotografi e poeti si sono ispirati, come ora Stenzhorn, a quella romantica evoluzione del cielo. La Maison tedesca utilizza quelle sensazioni per la nuova collezione Twilight. Ma senza dimenticare l’alba, l’inizio della giornata, ma anche di una storia. I bagliori atmosferici, i raggi filtrati attraverso l’aria sono suggestivi come i gioielli della collezione, che è divisa in quattro storie: Sunset, Starlight, Nightfall e Dawn. Ognuna ha un filo conduttore comune di elementi di design ed è divisa in due capitoli: il primo è una serie di gioielli con diamanti, il secondo con rubini e diamanti incastonati con il setting invisibile, una delle specialità della casa.

Linea Sunset
Linea Sunset

La combinazione delle tecniche utilizzate esalta l’aspetto e la qualità dei gioielli. I rubini incastonati con setting invisibile, cioè senza che siano visibili rebbi metallici, seguono linee curve, una delle virtuose capacità di Stenzhorn. La tecnica richiede una lavorazione artigianale meticolosa e pietre preziose sapientemente abbinate. Ogni pietra è tagliata su misura per adattarsi al mosaico in miniatura: nella parte inferiore sono scavate scanalature che consentono ai rubini di scivolare su guide in oro che tengono le gemme nella giusta posizione, creando una fascia continua di colore puro.
Orecchino componibile in oro bianco e diamanti
Orecchino componibile in oro bianco e diamanti

Sunset
Forme complete e semicircolari dei gioielli ricordano il sole che scivola verso la notte. I diamanti sono incastonati in delicate strutture in oro bianco e si irradiano verso l’esterno come gli ultimi raggi del sole. Gli orecchini possono essere indossati a bottone, oppure con estensioni stile chandelier per uno stile più glamour. La linea comprende anche tre anelli aperti a fascia singola, doppia o tripla, un pendente coordinato su una catena con diamanti e un braccialetto su una fascia d’oro flessibile. nello stesso capitolo trovano posto gioielli con rubini in un gioco di motivi semicircolari e uguali e diamanti incastonati. Gli orecchini possono essere indossati in due modi: a bottone di diamanti sono consigliati per il giorno. I semicerchi di rubini bordati di diamanti che scivolano sul retro del montante donano colore brillante alla composizione. Il pendente sospeso a una catena in oro bianco ornata di rubini e diamanti a taglio rotondo, con un diamante centrale. La costruzione della catena mini chaton mantiene le pietre rivolte in avanti e il pendente al centro. Un intero disco di rubini e diamanti arricchiscono braccialetto e anello.
Collana Sunset con diamanti e rubini
Collana Sunset con diamanti e rubini

Starlight
Al fascino delle stelle cadenti, con l’effetto della loro luce che crea una scia nel cielo ispira il pavé di diamanti e rubini della linea Stalight. Il design è moderno, con orecchini di diamanti che possono allacciarsi attraverso il lobo per far scintillare sia la parte anteriore sia quella posteriore dell’orecchio. Una collana laccio con una delicata catena tempestata di diamanti ricorda una costellazione. L’anello e il bracciale imitano il movimento dei meteoriti che brillano nell’atmosfera. Le versioni con diamanti e rubini aggiungono colore e vivacità. Un braccialetto circonda il polso con una fascia continua di rubini e una rivière di diamanti taglio rotondo brillante. Due grandi diamanti marquise completano il gioiello.
Orecchini Starlight
Orecchini Starlight

Nightfall
Luna crescente e calante sono simboli e riferimenti del tempo che scorre. Fasi lunari che sono rappresentate in due paia di orecchini a cerchio. Differenti nel design, mostra un design audace e un uso intelligente delle tecniche di incastonatura delle gemme. La versione di soli diamanti mostra metà del cerchio avvolto da un micro pavé, che si trasforma in una luminosa costellazione di gemme marquise. I gioielli con rubini mostrano due forme a mezzaluna affusolate, che evocano l’enigmatico splendore della luna piena. Ogni sfaccettatura delle due mezzelune è avvolta da rubini, mentre un diamante taglio marquise fluttua tra le due metà della mezzaluna, evocando il satellite della Terra.
Orecchini della linea Nightfall
Orecchini della linea Nightfall

Dawn
I raggi dell’alba sono interpretati con linee di diamanti, oppure con semicerchi di rubini. L’effetto delle nuvole è ricreato nel pavé delicatamente e nei diamanti marquise che fluttuano negli orecchini. Lo stesso motivo è ripreso in un pendente e in un anello asimmetrico. Il pendente è incastonato su una catena impreziosita da diamanti. Come una goccia di pioggia, un diamante marquise spunta dalla doppia fascia di un anello a forma di nuvola. Simili nella costruzione ai gioielli con diamanti sono quelli con i rubini. Un braccialetto circonda il polso con una fascia continua di rubini e una rivière di diamanti taglio rotondo brillante. Due superbi diamanti marquise completano il gioiello.
Anello della linea Dawn con diamanti e rubini
Anello della linea Dawn con diamanti e rubini

La collezione Tilda’s Bow di Graff

Graff presenta la collezione Tilda’s Bow con una nuova campagna. La collezione è ispirata al legame di Laurence Graff con la nipote, simbolo della perfezione dei legami familiari, che guidano una delle più grandi Maison di alta gioielleria. Il motivo estetico è quello del fiocco, protagonista dei gioielli di Graff da oltre mezzo secolo. I designer del brand londinese hanno reinventato il fiocco in chiave moderna, soprattutto con l’idea di fissare il momento preciso in cui un nastro di seta viene annodato. La preziosa lavorazione e il delicato disegno dei gioielli suggerisce un lusso che non dimentica le buone maniere.

La modella olandese Rianne Van Rompaey indossa la collezione Tilda’s Bow di Graff
La modella olandese Rianne Van Rompaey indossa la collezione Tilda’s Bow di Graff

I gioielli sono realizzati in oro bianco (ma qualche pezzo è disponibile anche in oro giallo) con diamanti. Il design trasmette l’idea di movimento, fluidità e leggerezza. I diamanti sono utilizzati attraverso pavé, con taglio rotondo, ma anche nella forma quadrata dello smeraldo, incastonati dai maestri artigiani di Graff.

Conosciamo tutti la forma di un fiocco e questo ci ha rappresentato una sfida unica. Quando si progetta Tilda’s Bow, ci siamo resi conto che la silhouette doveva essere distintiva e allo stesso tempo riflettere lo stile unico di Graff. Il processo è iniziato con uno schizzo intricato, che comunicava il ritmo del pezzo, e poi ogni diamante è stato scelto con cura per accentuare il design. All’interno del laboratorio, inizialmente, l’argilla veniva utilizzata per scolpire e abbiamo modellato ogni pezzo in 3D e, in questo modo, siamo stati in grado di sfruttare il movimento e catturare i minimi dettagli. Nonostante sia un processo complesso e dispendioso in termini di tempo, un certo numero di diamanti all’interno dell’arco sono parzialmente nascosti alla vista, ma questo aggiunge ombre e profondità e dà ad ogni disegno una vita preziosa.
Anne-Eva Geoffroy, direttore del design di Graff

Anello in oro bianco con diamanti indossato
Anello in oro bianco con diamanti

La collezione comprende anelli, orecchini, bracciali, collane e pendenti, spille e orologi. Per il lancio, Graff ha scelto di avvalersi della modella olandese Rianne Van Rompaey, coordinata dall’ex direttrice di Vogue Paris Emmanuelle Alt e fotografata da Mikael Jansson nella leggendaria Villa La Vigie sulla Costa Azzurra, in Francia.

Collana Tilda’s Bow indossata
Collana Tilda’s Bow indossata
Collana Tilda’s Bow in oro bianco e diamanti
Collana Tilda’s Bow in oro bianco e diamanti
Anello Tilda’s Bow in oro bianco e diamanti
Anello Tilda’s Bow in oro bianco e diamanti
Orecchini Tilda’s Bow in oro bianco e diamanti
Orecchini Tilda’s Bow in oro bianco e diamanti

La natura dei gioielli secondo Capucine H

La natura trasformata in alta gioielleria: Capucine H è il nome di una piccola Maison francese che vuole utilizzare le sue creazioni per difendere l’ambiente. E non a parole: Capucine Huguet viaggia in luoghi remoti, a contatto con i ricercatori scientifici, per testimoniare le sua vicinanza ai problemi connessi al cambiamento climatico. E questo interesse si riflette nel suo lavoro. Per esempio, la spilla 78°Nord si riferisce alla latitudine di Longyearbyen, il villaggio dove Capucine ha soggiornato durante il suo viaggio alle isole Svalbard, nel Nord della Norvegia nel 2019, mentre studiava i ghiacciai del Polo Nord. Per questo la sua prima collezione si chiama Wahlenbergbreen mementos, ispirata a un viaggio nell’Artico assieme a un gruppo di scienziati. Un’altra collezione si chiama invece Téthys, nome di un micro plancton che vive negli oceani.

Spilla in oro con citrino, argento, zaffiri gialli e orange. Copyright: gioiellis.com
Spilla in oro con citrino, argento, zaffiri gialli e orange. Copyright: gioiellis.com

I gioielli sono quindi un esercizio di stile, ma anche di coscienza ambientale. Le sue creazioni, per esempio, sono realizzate in laboratori artigianali a Parigi, in oro e argento riciclati. E i diamanti sono recuperati da altri gioielli oppure sono estratti eticamente. Stesso discorso per le pietre preziose e semi preziose. La designer è anche precoce: ha fondato il suo brand nel 2018 a soli 23 anni dopo un Master of Jewellery Design presso la Central Saint Martins School di Londra. In precedenza, ha studiato per quattro anni alla Haute Ecole de Joaillerie de Paris, dove ha imparato le basi del mestiere e dopo stage presso Maison come Cartier e Van Cleef & Arpels.

Spilla in oro bianco, con topazio di 100 carati taglio custom. Copyright: gioiellis.com
Spilla in oro bianco, con topazio di 100 carati taglio custom. Copyright: gioiellis.com
Anello a due dita Broken Snowflake in argento riciclato
Anello a due dita Broken Snowflake in argento riciclato
Spilla 78° North in oro riciclato, argento, quarzo, tormalina, spinello, zaffiri, diamanti
Spilla 78° North in oro riciclato, argento, quarzo, tormalina, spinello, zaffiri, diamanti
Capucine H, anello in oro 18 carati, zirconi, granati, diamanti cognac
Capucine H, anello in oro 18 carati, zirconi, granati, diamanti cognac
Anello Ivy Queen in oro bianco 18 carati riciclato, perla grigia, spinello e 34 diamanti riciclati
Anello Ivy Queen in oro bianco 18 carati riciclato, perla grigia, spinello e 34 diamanti riciclati

Mariani 1878, un bis lungo un secolo e mezzo

Nel 2017 ha vinto il Design Couture Awards di  Las Vegas nella categoria People’s choise. E nel 2021 Mariani 1878 si è ripetuta, questa volta nella categoria Best in Gold. La Maison di alta gioielleria con sede a Monza, cittadina a due passi da Milano, celebra 150 anni di vita ricca di riconoscimenti, che testimoniano un’abilità orafa a tutto campo. Il precedente premio, per esempio, era stato assegnato grazie a Pon Pon, un ciondolo a goccia tridimensionale con 27 carati di diamanti di altissima qualità. nel gioiello ogni diamante era incastonato singolarmente e inserito in una sorta di rete che circonda il solitario centrale.

Mariani 1878, pendente con diamanti. Vincitore nella categoria Best in People's Choice
Mariani 1878, pendente Pon Pon con diamanti. Vincitore nella categoria Best in People’s Choice

Un gioiello, quello presentato al Couture, che pare abbia ingolosito anche Melania Trump, che all’epoca era first lady con domicilio alla Casa Bianca. D’altra parte, i gioielli Mariani negli Usa hanno convinto anche celebrity Sylvester Stallone e Denzel Washington, in vena di regalo alle proprie partner.

Anello con smeraldo di 2,29 carati e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Anello con smeraldo di 2,29 carati e diamanti. Copyright: gioiellis.com

Quattro anni dopo, invece, sono stati un paio di lunghi orecchini con una maglia in oro brunito e diamanti ha convincere la giuria. La Maison, come indica il nome, è stata fondata nel 1878 ed è gestita dai fratelli Carlo e Federico Mariani, laurea in economia e master in gemmologia, sotto la guida del padre Giuseppe Mariani, diretto discendente del fondatore Camillo Mariani.

Anello con zaffiri blu per 6,52 carati, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Anello con zaffiri blu per 6,52 carati, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con zaffiri per 12,64 carati, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con zaffiri per 12,64 carati, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con oro nero, smeraldi e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con oro nero, smeraldi e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Anello con smeraldo di 6 carati, diamanti e smeraldi a cornice
Anello con smeraldo di 6 carati, diamanti e smeraldi a cornice. Copyright: gioiellis.com
Anello con diamanti e smalto
Anello con diamanti e oro nero. Copyright: gioiellis.com

Alta gioielleria Pomellato ispirata a Milano

Nata nel 1967, contemporaneamente al successo delle grandi Maison italiane della moda, la milanese Pomellato ha scalato i gradini del successo portando in gioielleria il concetto di prêt-à-porter. Lusso, ma sobrio. Design, ma senza esagerare. Forme semplici ma non sempliciotte. Gioielli che sono piaciuti subito alle signore milanesi e, poi, a quelle delle altre città. negli anni la capacità di interpretare una moda senza eccessi ha scavalcato i confini italiani in parallelo con l’identificazione di Milano come una delle capitali mondiali del design. Pomellato una decina di anni fa è stata per questo acquistata dal gruppo francese Kering.

Anello Castello in oro rosa, diamanti, rubellite
Anello Castello in oro rosa, diamanti, rubellite

Da allora qualcosa è cambiato. Pomellato, grazie alla spinta del colosso parigino del lusso è stata portata sui mercati internazionali e, in parte, ha aggiunto alla sua sobrietà un sapore sempre più marcato di gioielli di alta gamma. Ora il direttore creativo, Vincenzo Cataldo, ha deciso di coniugare la linea di alta gioielleria, introdotta da tre anni, con l’eco delle radici del brand. La nuova collezione, per questo, è ispirata a Milano.

Orecchini Terrazza Duomo in oro giallo e diamanti
Orecchini Terrazza Duomo in oro giallo e diamanti

I pezzi della gamma, che uniscono le pietre preziose alla tradizione di design, prendono il nome di luoghi noti anche ai turisti, come il Duomo (la cattedrale neo-gotica) oppure il Castello della città, ma anche ai più moderni grattacieli. La collezione si compone di quattro linee: Vertical Landscapes, Contemporary Heritage, Creativity on Stage e Terrazza Duomo. Uno dei pezzi che colpiscono di più è probabilmente la collana Castello, composta da placche in oro rosa collegate da maglie tempestate di diamanti di diversa forma: oltre 28 carati tra gemme taglio brillante, baguette, princess e rotondi, più cinque rubelliti per 29 carati. Una catena, collegata al girocollo è rimovibile.

Catena body in oro rosa e diamanti
Catena body in oro rosa e diamanti
Collana con catena Lariat in oro e diamanti
Collana con catena Lariat in oro e diamanti
Collana Lirica, oro diamanti
Collana Lirica, oro diamanti
Girocollo Terrazza Duomo in oro rosa e diamanti
Girocollo Terrazza Duomo in oro rosa e diamanti
Orecchini Castello con diamanti e tanzanite
Orecchini Castello con diamanti e tanzanite
Orecchini Terrazza Duomo in oro bianco e diamanti
Orecchini Terrazza Duomo in oro bianco e diamanti
Orecchini Terrazza Duomo in oro rosa e diamanti
Orecchini Terrazza Duomo in oro rosa e diamanti

Joseph Gad, la vita in verde

La filosofia green di Joseph Gad: al centro di grandi gioielli mettere dei grandi smeraldi ♦︎

Il verde è il colore dell’erba, della speranza e degli smeraldi. Ed è il colore che ha scelto la famiglia Gad, che continua la tradizione del fondatore, Joseph Gad, che nel 1960 ha intrapreso la strada dell’alta gioielleria. Con una spiccata preferenza per il verde, cioè per gli smeraldi, anche se propone gioielli con altre gemme. E, ancora più in particolare, per gli smeraldi della Colombia, occasionalmente accostati a diamanti o a zaffiri e rubini.

Anello in oro bianco con smeraldo e diamanti taglio marquise
Anello in oro bianco con smeraldo e diamanti taglio marquise

Da allora è diventata la principale fonte mondiale di pietre preziose e diamanti straordinari e rari. Nel 1968, la famiglia Gad è diventata partner esclusivo della Muzo Mine a Bogata, in Colombia. Nel 1975 la famiglia Gad è stata determinante nella legalizzazione dell’esportazione di smeraldi dalla Colombia negli Stati Uniti. In qualità di membro pionieristico del Responsible Jewelry Council, in ogni caso, la Maison di New York si è impegnata a reperire eticamente tutti i materiali, che sono tutti tracciabili.

Parure di diamanti e smeraldi
Parure di diamanti e smeraldi

Tutti gli smeraldi sono tagliati e lucidati in casa, con l’obiettivo di esaltarne le qualità.

I gioielli realizzati con grandi smeraldi non sono gli unici, però. Joseph Gad progetta e realizza anche grandi gioielli con altre pietre preziose. Inoltre, l’azienda acquista anche gioielli vintage, in particolare quelli con smeraldi eccezionali.  

Joseph Gad, anello con smeraldo taglio smeraldo
Joseph Gad, anello con smeraldo taglio smeraldo
Orecchini pendenti con smeraldi e diamanti
Orecchini pendenti con smeraldi e diamanti
Orecchini pendenti con smeraldi taglio pera e diamanti
Orecchini pendenti con smeraldi taglio pera e diamanti
Orecchini pendenti con smeraldi taglio pera e diamanti marquise
Orecchini pendenti con smeraldi taglio pera e diamanti marquise
Orecchini con smeraldi e diamanti fancy yellow
Orecchini con smeraldi e diamanti fancy yellow
Orecchini con smeraldi e diamanti taglio marquise
Orecchini con smeraldi e diamanti taglio marquise
Anello con rubino e diamanti
Anello con rubino e diamanti
Anello con zaffiro taglio smeraldo
Anello con zaffiro taglio smeraldo
Orecchini con zaffiri e diamanti
Orecchini con zaffiri e diamanti
Orecchini con rubino e diamanti
Orecchini con rubini e diamanti

Tenzo, magie da gem-hunter

La magia di Tenzo, cacciatore di gemme russo capace di emozionare con i suoi gioielli ♦︎

C’è chi lo definisce un gem-hunter, una specie di Indiana Jones alla ricerca della pietra straordinaria da incastonare nei suoi gioielli. Di sicuro Alexander Tenzo, designer di alta gioielleria con base a Tallin, in Estonia, ma con costante obiquità, dalla Svizzera agli Stati Uniti, fa parte della piccola pattuglia degli artisti delle gemme. È capace, per esempio, di intagliare uno smeraldo con un’abilità unica, o di utilizzare pietre preziose con forme inusuali. Oltre a scegliere anche le gemme meno note, come l’alexandrite, il crisoberillo, la spessartite, accanto a tormaline, rubini o diamanti.

Anello in platino con tsavorite di 10,9 carati, zaffiri, diamanti. Copyright: gioiellis.com
Anello in platino con tsavorite di 10,9 carati, zaffiri, diamanti. Copyright: gioiellis.com

Per ogni creazione Tenzo cerca di mostrare l’anima nascosta delle pietre. “Parto sempre da quello che una pietra può dirmi”, conferma l’artista-gioielliere a gioiellis.com in una delle rare occasioni in cui accetta di parlare del suo lavoro. Il designer ha fondato il suo piccolo laboratorio nel 1996 e in breve la fama della sua abilità sua è riuscita a varcare i confini nazionali. I suoi pezzi unici, centellinati, uniscono le antiche tradizioni della gioielleria, che in Russia fanno spesso all’eredità di Fabergé, alla sua eclettica abilità compositiva.

Collana con diamanti, spinelli birmani rosa. Copyright: gioiellis.com
Collana con diamanti, spinelli birmani rosa. Copyright: gioiellis.com

La carriera professionale di Alexander Tenzo è iniziata con il viaggio di in Sri Lanka. Nella grande isola che si trova a sud dell’India ha scoperto la passione per le gemme. Per diversi anni, Alexander è stato coinvolto nell’estrazione e nel taglio delle gemme, dall’Asia all’Africa. Un’esperienza che lo ha portato a trasformarsi in designer di gioielli, capace di intagliare le pietre fino a trasformarle in sorprendenti opere d’arte.

Anello con smeraldo intagliato di 18,38 carati. Copyright: gioiellis.com
Anello con smeraldo intagliato di 18,38 carati. Copyright: gioiellis.com
Alexander Tenzo. Copyright: gioiellis.com
Alexander Tenzo. Copyright: gioiellis.com
Orecchini con spinelli naturali e diamanti
Orecchini con spinelli naturali e diamanti
Anello in oro bianco, pietra luna, spessartine
Anello in oro bianco, pietra luna, spessartite
Orecchini con oro bianco e giallo, diamanti grigi, gialli e bianchi
Orecchini con oro bianco e giallo, diamanti grigi, gialli e bianchi
Pendente in oro giallo e argento, spinello, zaffiri, diamanti
Pendente in oro giallo e argento, spinello, zaffiri, diamanti
Orecchini in oro giallo e argento, spinello rosa e rosso
Orecchini in oro giallo e argento, spinello rosa e rosso
Orecchini con granato demantoide, diamanti
Orecchini con granato demantoide, diamanti
Spilla intagliata con morganite, crisoberillo, spessartite, tormalina, crisoprasio
Spilla intagliata con morganite, crisoberillo, spessartite, tormalina, crisoprasio
Anello con rubino e diamanti taglio marquise
Anello con rubino e diamanti taglio marquise
Anello con zaffiro cabochon e diamanti
Anello con zaffiro cabochon e diamanti

L’aurora boreale di Yoko London

L’aurora è un momento della giornata che ha ispirato poesie, preghiere, romanzi. Inevitabile che possa ispirare anche gioielli, come quelli presentati da Yoko London. La suite Aurora, composta da una magnifica collana, orecchini e anello, è però riferita un raro e affascinante fenomeno atmosferico, l’aurora boreale. Chi ha visitato il Nord del mondo con un po’ di fortuna ha potuto ammirare le bande luminose nel cielo notturno, che assumono un’ampia gamma di forme e colori, rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio, di solito di tonalità rosso-verde-azzurro, detti anche archi aurorali. Il fenomeno è causato dall’interazione di particelle di origine solare con la ionosfera terrestre. Nell’incontro le particelle emettono luce di varie lunghezze d’onda.

Anello Aurora con perle di Tahiti, South Sea e diamanti
Anello Aurora con perle di Tahiti, South Sea e diamanti

Anche i gioielli di questo piccolo set di alta gioielleria hanno lo stesso effetto leggermente psichedelico. Yoko London, maison specializzata in perle, utilizza per questa collezione sfere di diversi colori. Il mix è composto da perle di Tahiti e South Sea, oltre a perle di acqua dolce. Sfere che sono illuminate da piccoli diamanti montati su oro bianco.

Orecchini Aurora
Orecchini Aurora

Collana aurora indossata
Collana Aurora indossata

Michael Hakimian, Ceo di Yoko London. Copyright gioiellis.com
Michael Hakimian, Ceo di Yoko London. Copyright gioiellis.com

Diamanti e fantasia con Beauvince

Gioielli iconici, cioè simboli di bellezza: è il traguardo che si propone di raggiungere ogni collezione alto di gamma. Come The Iconics, nuova collezione di alta gioielleria firmata dal brand newyorkese Beauvince. Diamanti gialli incastonati in oro giallo, combinati con diamanti bianchi incastonati in platino, pietre preziose e di colore sono gli ingredienti del menu di The Iconics. D’altra parte, Beauvince è la fusione delle parole bellezza e vincente, combinate per significare che con la bellezza si conquista.

Anello Wizard of Oz con diamanti e uno smeraldo di 6,3 carati
Anello Wizard of Oz con diamanti e uno smeraldo di 6,3 carati

La collezione comprende collana e orecchini coordinati ornati da una sorprendente collezione di diamanti gialli ovali e a forma di pera, per un totale di 24,43 carati (collana) e 8,36 carati (orecchini). Le gemme sono abbinate a un insieme di diamanti taglio marquise e a forma di pera. L’anello utilizza un diamante fancy giallo da 8,85 carati, con ulteriori diamanti gialli da 2,87 carati su platino e oro giallo 18 carati. Gli orecchini a bottone Radiance Diamond presentano diamanti fantasia gialli e bianchi, per un totale di 7,58 carati. L’ anello Butterfly Fall, unico nel suo genere, ha una vibrante gamma di diamanti fantasia arancioni, verdi, gialli e marroni, per un totale di 3,80 carati, con una farfalla, simbolo universale di trasformazione e metamorfosi, al centro del design.
Orecchini Radiance con diamanti per 7,587 carati su platino
Orecchini Radiance con diamanti per 7,587 carati su platino

La nostra collezione Iconics 2023 è incentrata sui colori. Amiamo i diamanti e questa stagione abbiamo voluto esplorare l’interazione dei gialli più caldi con il classico bianco. Giochiamo sempre con i colori nei nostri abiti. Perché non nei nostri gioielli?
Komal Bajaj Sankar

Orecchini con diamanti gialli per 23,86 carati e smeraldi su oro giallo
Orecchini con diamanti gialli per 23,86 carati e smeraldi su oro giallo

Beauvince Jewelry è stata fondata dalla designer e gioielliere di seconda generazione Komal Bajaj Sankar, che ha conseguito il diploma Diamonds Graduate presso la GIA nel 2006, AJP nel 2009 e MBA presso la Columbia Business School nel 2015. Komal Bajaj Sankar ha alle spalle oltre un decennio di esperienza nel settore grazie alle sue radici familiari, che gli hanno consentito di puntare in alto. Inoltre, gli anni di esperienza nella produzione di alta gioielleria le hanno consentito di personalizzare e adattare, ove possibile, le offerte di gioielli finiti.

Anello Butterfly in oro bianco e diamanti gialli per 4,95 carati
Anello Butterfly in oro bianco e diamanti gialli per 4,95 carati
1 2 3 18