Usa

Sognando California con Jennifer DeMoro

California. Sole, spiagge, onde. E una moda che ama la comodità e l’informale. In questo contesto Jennifer DeMoro ha trovato ispirazione per i suoi gioielli, che hanno come ideale gli anni Settanta, quando la California era il sogno dei ragazzi di tutto il mondo. Ma i gioielli di Jennifer DeMoro non sono per forza da attribuire a un’atmosfera hippy o dell’attuale Coachella Festival. Il brand della designer ha sede nel sud della California, a San Clemente, una cittadina sul mare poco sotto Los Angeles. Lo stile di vita da spiaggia nei suoi gioielli si trasforma in tante pietre semi preziose colorate, che si adattano all’oro lucido e che alla designer ricordano i tramonti e le tonalità intense del suo territorio.

Anello in oro 14 carati con topazio azzurro, smeraldo, ametista, zaffiro arancio e rosa, granato, citrino
Anello in oro 14 carati con topazio azzurro, smeraldo, ametista, zaffiro arancio e rosa, granato, citrino

Le pietre hanno spesso tagli speciali e i colori sono scelti per esprimere forti contrasti, con forme geometriche nette: zaffiri, rubini, granati, spinelli, smeraldi e ametiste sono lavorate con tagli che includono baguette, principessa, rotonde e marquise.  Jennifer DeMoro ha anche terminato un corso di Design del Gioiello al Gia.

Jennifer Demoro
Jennifer Demoro
Pendente in oro 14 carati con topazio azzurro, smeraldo, ametista, zaffiro arancio e rosa, granato, citrino
Pendente in oro 14 carati con topazio azzurro, smeraldo, ametista, zaffiro arancio e rosa, granato, citrino
Anello in oro 14 carati con ametista, zaffiro rosa e arancio, smeraldo, topazio azzurro
Anello in oro 14 carati con ametista, zaffiro rosa e arancio, smeraldo, topazio azzurro
Orecchini in oro 14 carati e zaffiri rosa
Orecchini in oro 14 carati e zaffiri rosa
Orecchini in oro 14 carati e smeraldi
Orecchini in oro 14 carati e smeraldi
Orecchini in oro 14 carati con ametista, zaffiro rosa e arancio, smeraldo, topazio blu
Orecchini in oro 14 carati con ametista, zaffiro rosa e arancio, smeraldo, topazio blu
Anello con 4 pietre taglio baguette: topazio, ametista, citrino, zaffiro rosa
Anello con 4 pietre taglio baguette: topazio, ametista, citrino, zaffiro rosa

I nuovi gioielli con plissé di Nak Armstrong

Il gioielliere texano Nak Armstrong ha festeggiato il suo 25° anno di attività con uno spazio nello storico luxury department store Bergdorf Goodman a New York. Nak Armstrong è anche membro del CFDA (l’associazione americana degli stilisti). È un ulteriore passo in avanti per Armstrong, che un paio di anni fa aveva aperto il suo flagshhipstore ad Austin, Texas. Il designer è considerato un re-inventore dell’orecchino chandelier. Il gioielliere è riconosciuto a livello internazionale per le sue innovazioni dalle tecniche standard di lavorazione dei metalli e per un’estetica sperimentale.

Orecchini Deco Bell in oro rosa 20 carati, con smeraldi e opale
Orecchini Deco Bell in oro rosa 20 carati, con smeraldi e opale

Nak Armstrong ha lanciato la prima collezione all’inizio del 2011, rapidamente acquistata da Barneys, New York. Lo stile riflette l’esperienza nell’architettura e nella moda: ha sviluppato una sua tecnica di lavorazione delle gemme, che chiama “pietra plissettata”, con tagli proprietari. SI è ispirato anche agli origami, la tecnica di creare piccoli oggetti di carta piegata dopo un viaggio in Giappone. Armstrong aveva co-fondato Anthony Nak con il partner, Anthony Camargo, di cui è rimasto designer e direttore creativo fino al 2010, quando i due si sono separati e Nak ha continuato con il suo brand.

Anello con diamanti in oro rosa 20 carati
Anello con diamanti in oro rosa 20 carati
Anello in oro rosa 20 carati con tormalina verde e zircone naturale blu
Anello in oro rosa 20 carati con tormalina verde e zircone naturale blu
Orecchini Anemone in oro rosa 20 carati con opale, diamanti e smeraldi
Orecchini Anemone in oro rosa 20 carati con opale, diamanti e smeraldi
Orecchini a forma di remi in oro rosa 20 carati e smeraldi
Orecchini a forma di remi in oro rosa 20 carati e smeraldi
Orecchini in oro rosa 20 carati con opale e acquamarina
Orecchini in oro rosa 20 carati con opale e acquamarina

La natura vista con gli occhi di Nicholas Varney

I gioielli di grande design di Nicholas Varney, uno dei gioiellieri top del momento ♦

Tra i designer che in questi anni hanno raggiunto quotazioni al top c’è Nicholas Varney. Nascere in un ambiente ricco, anche dal punto di vista estetico, ha significato qualcosa nella sua formazione. Il padre di Nicholas, infatti, è proprietario di Dorothy Draper, che è un’azienda di interior designer di New York considerata molto anti-minimalista. Lui, però, ha deciso di staccarsi dalla famiglia e di vivere a Palm Beach. Ma il gusto per la ricchezza degli elementi che compongono il tutto, è rimasta. Se non si occupa di ambienti, di lussuose case dei ricchi americani, si dedica ai ricchi che amano gioielli compositi, con la scelta di inconsuete pietre preziose e semi preziose.

Set di orecchini e spilla a forma di nespola in oro e diamanti fancy
Set di orecchini e spilla a forma di nespola in oro e diamanti fancy

Forme organiche, come pesci e piante, ma anche forme astratte e geometriche caratterizzano i suoi gioielli.

Per intenderci: i suoi gioielli possono costare diverse decine di migliaia di dollari. Sono, insomma, destinati a un  pubblico di intenditori, che ama i colori, gli accostamenti e le metafore. Per esempio, uno dei soggetti preferiti di Nicholas Varney è il mare, ma anche le acque del fiume Mississippi, il Colorado. Circondato per anni da tappezzerie floreali e arredi lussuosi, ha anche quel gusto tipicamente americano di mischiare un po’ gli stili. Eclettismo? Dipende dai punti di vista. Ecco alcuni esempi del suo lavoro.

Orecchini in oro giallo e cacholong
Orecchini in oro giallo e cacholong
Anello in oro giallo e acquamarina
Anello in oro giallo e acquamarina
Anello in legno, oro e acquamarina
Anello in legno, oro e acquamarina
Anello con smeraldo e diamanti
Anello con smeraldo e diamanti
Anelli con perle naturali di colore diverso
Anelli con perle naturali di colore diverso
Orecchini con perle e diamanti
Orecchini con perle e diamanti







Gismondi 1754 USA chiama Giovanni Mattera Vairo

Arriva un manager per Gismondi 1754 USA, branch dell’azienda genovese di gioielleria quotata al listino Euronext Growth Milan. La filiale americana, con sede a New York, costituita per la commercializzazione dei gioielli di Gismondi 1754 negli Stati Uniti, America Latina e Canada, sarà guidata da Giovanni Mattera Vairo in qualità di amministratore delegato. Il manager ha ricoperto in precedenza il ruolo di direttore Vendite e Marketing di Versace e di presidente della De Grisogono USA, e ha quindi una riconosciuta esperienza nel settore lusso. Mattera Vairo riporterà direttamente alla direzione commerciale guidata da Francesca Ventura.

Giovanni Mattera
Giovanni Mattera

I gioielli Gismondi 1754, grazie agli accordi consolidati con i department store di Saks Fifth Avenue, Neiman Marcus e altri gioiellieri indipendenti, sono presenti tra Usa e Caraibi in diciassette location. Giovanni Mattera Vairo avrà anche l’obiettivo di incrementare il business con i clienti privati, ai quali Gismondi 1754 già si rivolge con l’offerta di pezzi unici made to order.
Anello Clip Sintesi in oro rosa e diamante
Anello Clip Sintesi in oro rosa e diamanti

La costituzione della Gismondi 1754 USA e la nomina di un manager di alto profilo ed esperienza come Giovanni Mattera avvicinano la nostra azienda ai clienti americani, a conferma dell’importanza che attribuiamo al mercato oltreoceano che è per noi un driver strategico di crescita. Sono convinto che Giovanni arricchirà con il suo arrivo il nostro team americano e confermerà l’affidabilità del brand Gismondi 1754, rendendo la nostra squadra ancor più performante a livello commerciale.
Massimo Gismondi, Ceo di Gismondi 1754

Massimo Gismondi. Copyright: gioiellis.com
Massimo Gismondi. Copyright: gioiellis.com

Andreoli eroe dei due mondi

21



Dalla vendita di tappeti in India, a Valenza, fino alla sede nel Rockefeller Center, a New York: ecco l’alta gioielleria di Andreoli.

Il lavoro a Valenza, il successo in Usa. Andreoli è un brand americano di haute joaillerie che ha iniziato il suo cammino in Italia nel 1945, quando la famiglia Hadjibay si è affermata nel settore del commercio di pietre preziose (ne abbiamo parlato anche qui). Dal 1970, l’azienda si è evoluta e mantiene la progettazione e la realizzazione di pezzi di alta gioielleria a Valenza, Italia, mentre il mercato su cui opera è quello americano. Date le origini, non stupisce che i protagonisti delle collezioni siano le grandi pietre, come diamanti brillanti, rubini, smeraldi e zaffiri, ma anche perle, coralli e turchesi. Non solo: accanto all’oro Andreoli utilizza platino e titanio per creare gioielli anche imponenti, come il grande collier con oltre 850 carati di rubini e 20 grammi di perle. Non deve essere facile indossarla in maniera disinvolta. Il timone dell’azienda è retto ora da Caroline Hadjibay, che ha preso il testimone dal patriarca Jack Hadjibay, dalla sua sede nel Rockefeller Center, a New York.

Spilla a forma di rosa composta con 65,41 carati di zaffiri, oro e titanio
Spilla composta con 65,41 carati di zaffiri, oro e titanio

E dire che la storia della famiglia è iniziata da Abraham Hadjibay, in India, dove vendeva i migliori tappeti persiani. Ma bisogna aggiungere che il padre di Abraham aveva già venduto gemme agli zar di Russia. Abraham Hadjibay si è così spostato dai tappeti ai gioielli, con il commercio di pietre preziose. Il figlio, Jack Hadjibay, ha poi continuato l’attività. L’attività del brand Andreoli, invece, ha origine a Valenza, dove è stata fondata nel 1845. Nel 1920, Andreoli ha lanciato la sua collezione prêt-à-porter e ha subito ottenuto successo in tutto il mondo. Le due storie unite hanno portato a quello che è, oggi, uno dei brand più famosi dell’alta gioielleria.

Bracciale in oro bianco con diamanti e rubini
Bracciale in oro bianco con diamanti e rubini
Orecchini con diamanti e ametista
Orecchini con diamanti e ametista
Orecchini pendenti in oro giallo con turchesi e diamanti
Orecchini in oro giallo con turchesi e diamanti
Spilla a forma di rindine con diamanti bianchi e neri
Spilla con diamanti bianchi e neri
Anello in oro, argento, diamanti, peridoto
Anello in oro, argento, diamanti, peridoto







L’orizzonte di Katey Walker




Il mare è la fonte di ispirazione di Katey Walker, designer di gioielli cresciuta sulla costa del Connecticut. Anche quando si è trasferita a New York la vastità dell’oceano è rimasta nella mente e nel cuore della designer, che trasferisce questo imprinting nei suoi gioielli. Ma è un percorso che ha compiuto passo dopo passo. Dopo una laurea alla Suffolk University di Boston, si è specializzata in design di gioielli al Fashion Institute of Technology di New York City. Poi, ha lavorato come apprendista per una delle ultime grandi aziende di produzione di alta gioielleria rimaste nel distretto dei diamanti di New York, lavorando su pezzi per Tiffany e David Yurman. Insomma, prima lo studio, poi l’esperienza pratica.

Orecchini con tanzanite, opale etiope, smeraldo, opale boulder
Orecchini con tanzanite, opale etiope, smeraldo, opale boulder

Non le è mancato nulla per spiccare il volo in solitaria. Utilizza oro giallo e rosa ad alta caratura e una varietà di pietre preziose naturali, come gli opali, tutti realizzati a mano dall’inizio alla fine nel suo studio nel Connecticut River Valley, dove è tornata. I gioielli sono moderni e allegri, senza inutili stravaganze.

Anello in oro 18 carati con ametista taglio a cuore
Anello in oro 18 carati con ametista taglio a cuore
Collana in oro 18 carati con ametista taglio a cuore
Collana in oro 18 carati con ametista taglio a cuore
Anello in oro 18 carati con peridoto e diamanti
Anello in oro 18 carati con peridoto e diamanti
Collana con turchese, rubino, opale di fuoco, opale etiope, cristallo di rocca, perle di acqua dolce
Collana con turchese, rubino, opale di fuoco, opale etiope, cristallo di rocca, perle di acqua dolce
Orecchini in oro 18 carati con topazio rosa
Orecchini in oro 18 carati con topazio rosa

Orecchini Triangle in oro 18 carati con perle
Orecchini Triangle in oro 18 carati con perle







Il duende prezioso di Emily Armenta

/




Gioielli che si ispirano alle poesie di Garcia Lorca: sono quelli della designer americana Emily Armenta ♦

Simbolismo, arte, ispirazione e business: le frontiere del design e degli affari si fondono nel brand Armenta, raffinata produzione di frontiera. Mente e corpo del brand è Emily Armenta, designer che ha saputo unire gli insegnamenti di un Mba (master in business administration) alla Rice University (Texas), alla cultura respirata a casa («vengo da una famiglia di artisti», racconta Emily).

Anello in argento rodiato con zaffiri blu
Anello in argento rodiato con zaffiri blu

La designer ama le poesie di Garcia Lorca e la cultura europea, le sue radici, ma vive negli Usa. «Ho sempre avuto un sacco di sostegno a esprimermi attraverso le mie opere d’arte. Così ho progettato, disegnato schizzi, e lavorando con le pietre fin da quando ero una ragazzina: è sempre stata la mia passione. Progettare gioielli non è stata solo un modo per esprimere la mia creatività, ma anche i miei pensieri e le emozioni», spiega la designer. Che dopo il Mba ha trasformato la sua passione in un lavoro creativo.
Emily Armenta
Emily Armenta

Un luogo dove, racconta Emily, è possibile conservare la sensazione del duende, parola spagnola non traducibile, che in Andalusia sta a significare la percezione di uno spirito, a volte malvagio, a volte malinconico, associato spesso alla musica del flamenco: «duende è un potere e non un comportamento», dice lei, che sottolinea il legame tra la sua produzione e le radici spagnole. «Molti dei miei pezzi sono ispirati da celebri opere d’arte presenti in tutta la Spagna, come la poesia, pittura, architettura, e sculture. Alcuni sono rappresentazioni fisiche di immagini che si trovano in opere d’arte, per rendere omaggio al messaggio dell’artista». Il simbolismo si trova anche nella scelta delle pietre. Per esempio, la Pietra di Luna è utilizzato perché la tradizione la vede come pietra portafortuna «e per bilanciare lo yin e lo yang, proteggere donne e bambini». Mentre l’opale è scelto come simbolo di speranza e purezza.

Anello in oro 14 carati e argento con diamanti neri e champagne
Anello in oro 14 carati e argento con diamanti neri e champagne
Anello in oro 18 carati rodiato, argento, zaffiri blu, tormaline verdi, diamanti champagne
Anello in oro 18 carati rodiato, argento, zaffiri blu, tormaline verdi, diamanti champagne
Bracciale in oro e argento con perle di Tahiti
Bracciale in oro e argento con perle di Tahiti
Orecchini in oro giallo con zaffiri, hessonite, diamanti
Orecchini in oro giallo con zaffiri, hessonite, diamanti
Orecchini in oro giallo con zaffiri
Orecchini in oro giallo con zaffiri

Anello con diamante champagne di 7,63 carati taglio rosa
Anello con diamante champagne di 7,63 carati taglio rosa







I gioielli della designer americana Peggy Stephaich Guinness

//




A differenza rispetto a tante altre designer, cercando su internet potrete trovare tante foto di Peggy Stephaich Guinness, oltre ai suoi gioielli. E questo perché la designer americana, che propone i suoi gioielli dai primi anni Ottanta, è ben inserita nella upper class statunitense. C’è un motivo: la designer è una discendente della famiglia Mellon, fondatori di una banca americana con sede a Pittsburgh, in Pennsylvania. Il cognome Guinness, invece, deriva dal matrimonio con Sebastian Guinness, erede della famiglia del birrificio, dal quale ha poi divorziato. Il nome Stephaich, invece, deriva dalle origini ungheresi.

Bracciale in Sun Stone con turchesi e ametista, oro 18 carati
Bracciale in Sun Stone con turchesi e ametista, oro 18 carati

Questo non toglie, però, che il suo lavoro non sia un hobby, ma un impegno serio e con un risultato interessante: i gioielli di Peggy Stephaich Guinness sono pezzi unici che utilizzano pietre preziose e semipreziose sempre montate con oro 18-22 carati. Un altro aspetto peculiare della designer è la decisione di eseguire tagli di pietre ad hoc per i suoi gioielli, invece di acquistare gemme già tagliate e di adattare a queste la propria creatività.

Orecchini con perle di acqua dolce, oro, diamanti cognac
Orecchini con perle di acqua dolce, oro, diamanti cognac
Anello in oro 22 carati e peridoto
Anello in oro 22 carati e peridoto
Anello in oro 22 carati, citrino e iolite
Anello in oro 22 carati, citrino e iolite
Orecchini con tanzanite e zaffiri blu
Orecchini con tanzanite e zaffiri blu
Anello in oro 22 carati e tanzanite
Anello in oro 22 carati e tanzanite

Collana in legno e perle di vetro, proposta a 13.700 dollari
Collana in legno e perle di vetro, proposta a 13.700 dollari







I gioielli Dalben nascono sul Lago di Como e arrivano negli Usa

/




A Como, cittadina italiana sul Lago che piace anche a George Clooney, si trova l’atelier Dalben che, come il vicino specchio d’acqua, piace molto ad americani e non solo. È l’atelier di Oreste e Laura Dal Ben, che hanno dato vita a Dalben Gioielli. La coppia progetta e realizza gioielli fatti a mano dalle linee semplici, ma piacevoli. Oreste Dal Ben è un artista applicato all’oreficeria, mentre Laura è architetto. Lavorano in modo complementare, attingendo dalla scuola del design della vicina Milano, ma anche dalla tradizione di arte antica, architettura e natura.

Anello in oro con acquamarina
Anello in oro con acquamarina

È una gioielleria che produce pezzi pregevoli, specialmente anelli, venduti a prezzi che oscillano in media tra 2.000 e 8.000 euro. La progettazione e la creazione dei gioielli compresa l’incastonatura delle pietre, avviene tutto all’interno del laboratorio e questo permette un controllo continuo sulla qualità fino al più piccolo dettaglio. Gran parte dei gioielli Dalben è venduta negli Usa.

Anello in oro rosa con opale australiano
Anello in oro rosa con opale australiano
Anello in oro con smeraldo di 3,82 carati
Anello in oro con smeraldo di 3,82 carati
Orecchini con diamanti rose cut
Orecchini con diamanti rose cut
Orecchini in oro con opale
Orecchini in oro con opale
Orecchini a cerchio in oro
Orecchini a cerchio in oro

Orecchini a forma di pesci in oro con opale
Orecchini a forma di pesci in oro con opale australiano







Tiffany sale sullo skateboard di Supreme

/




Tiffany sale sullo skateboard. O, meglio, su quello di Supreme, marchio americano di abbigliamento e skateboard, che si rivolge alle culture degli amanti della tavoletta con rotelle, dell’hip hop e della cultura giovanile in generale. Ora i clienti di Supreme possono acquistare gioielli Tiffany in un’edizioni limitata e con un’offerta inferiore alla domanda, per solleticare l’attenzione dei consumatori. D’altra parte il brand di abbigliamento aveva già promosso iniziative con i marchi Emilio Pucci, Jean Paul Gaultier e Louis Vuitton.

Orecchini in argento Tiffany Supreme
Orecchini in argento Tiffany Supreme

E, ora, Tiffany appartiene proprio al gruppo Lvmh. I negozi con i prodotti di Supreme, quindi, danno una mano a t5iffany nella sua opera di re-brandig di Tiffany. Obiettivo: raggiungere il pubblico di giovanissimi meno affascinati dalla storia del grande gioielleria. La collaborative collection si compone di una serie di gioielli e accessori in argento, con ciondoli e orecchini con il design design Return to Tiffany, compresi una collana di perle coltivate e un braccialetto formato da stelle. Tutti i gioielli, assieme a due portachiavi, di cui uno con una mini lama estraibile, hanno anche il logo Supreme. Non solo: niente confezione nel classico colore blue Tiffany, box rosso, il colore di Supreme. I gioielli sono stati lanciati negli Usa, in vendita nei negozi dei due marchi.

Bracciale in argento Tiffany per Supreme
Bracciale in argento Tiffany per Supreme
Collana in argento Return to Tiffany
Collana in argento Return to Tiffany
Collana di perle e argento
Collana di perle e argento

Portachiavi-temperino in argento
Portachiavi-temperino in argento







Oscar Heyman, un lusso lungo un secolo

/





Alta gioielleria con una lunga e laboriosa storia alle spalle. È quella di Oscar Heyman & Brothers, azienda americana che produce gioielli di alta gamma, specializzata in particolare in pezzi con gemme colorate. Ma molti gioiellieri negli States la chiamano con un altro nome: The Jewelers’ Jeweler (il gioielliere dei gioiellieri), che è il nome di un libro pubblicato dal Museum of Fine Arts, Boston. E questo perché Oscar Heyman vende principalmente attraverso altri gioiellieri.

Anello in platino con opale di fuoco
Anello in platino con opale di fuoco

Come accennato, la storia della Maison è lunga e affonda le radici nella lontana Ucraina. Oscar, Nathan e Harry Heyman hanno fondato l’azienda nel 1912 a New York City, ma dopo un apprendistato in un laboratorio a Kharkiv, in Ucraina, prima di emigrare negli Usa. In seguito sono stati raggiunti dai tre fratelli minori, George, William e Louis, e dalle due sorelle, Frances e Lena.

Orecchini in platino, diamanti e opale
Orecchini in platino, diamanti e opale

Questa la storia di Oscar Heyman, che oggi è gestita dalla seconda e dalla terza generazione della famiglia: Adam C. Heyman (presidente), Thomas Heyman (vicepresidente e tesoriere) e Lewis Heyman (vicepresidente e segretario). Ufficio e gli impianti di produzione sono rimasti a New York, in Madison Avenue. Alla città, in effetti, gli Heyman si dicono molto affezionati. Oltre a vendere gioielli con il proprio marchio, l’azienda lavora anche conto terzi. Per esempio, fino al momento in cui il Gruppo Richemont ha acquisito una quota di maggioranza, Oscar Heyman ha prodotto gioielli invisibili realizzati a New York per Van Cleef & Arpels dal 1939 al 2001, ma ha lavorato anche per Tiffany e, in passato, anche per Cartier.

Anello in platino con zaffiro e diamanti
Anello in platino con zaffiro e diamanti
Anello in platino con zaffiro e opale nero
Anello in platino con zaffiro e opale nero
Bracciale in platino, diamanti e zaffiri multicolori
Bracciale in platino, diamanti e zaffiri multicolori
Collana con diamanti e tormalina paraiba
Collana con diamanti e tormalina paraiba

Orecchini in platino con diamanti e zaffiri rosa
Orecchini in platino con diamanti e zaffiri rosa







Margery Hirschey, deep America

/




Margery Hirschey, da modella a designer che ama le pietre naturali e l’oro riciclato ♦︎

I gioielli di Margery Hirschey sono distribuiti in una quarantina di gioiellerie in tutti gli Stati Uniti. Il brand vende anche in Canada e Porto Rico oltre che, ovviamente in tutto il resto del mondo tramite il commercio online. Diciamo questo per sottolineare come gioielli che hanno un aspetto artigianale siano in realtà il frutto di una studiata strategia, che ha portato un paio di orecchini con smeraldi dal colore tenue firmati Margery Hirschey al secondo posto nei Couture Design Awards. Questi orecchini, che ricordano le sculture di Alexander Calder, rappresentano bene lo stile dell’azienda con base in Colorado.

Orecchini ondulati in oro 22 carati e smeraldi
Orecchini ondulati in oro 22 carati e smeraldi

Margery Hirschey ha iniziato la carriera con Charles Kliebacker, scomparso couturier di New York, come modella. Ha lanciato la sua linea di gioielli nel 2008, in Colorado, dove lavora.  Lo stesso anno, praticamente senza esperienza nel settore, in uno studio improvvisato, la designer ha creato una collezione che ha debuttato in un trunk show al Salon Designer di gioielli di Bergdorf. Nel gennaio 2014 Margery Hirschey ha ricevuto il  premio Rising Star per la gioielleria. Utilizza oro e argento riciclati e adora la pizza di Napoli.

Anello con tormalina rosa
Anello con tormalina rosa
Anello con tormalina verde
Anello con tormalina verde
Collana con turchese
Collana con turchese
Orecchini Ameba in oro 22 carati e corallo
Orecchini Ameba in oro 22 carati e corallo
Orecchini Exclamation in oro 22 carati e opale boulder
Orecchini Exclamation in oro 22 carati e opale boulder

Orecchini in oro 22 carati con opale e corallo
Orecchini in oro 22 carati con opale e corallo







L’antica Roma sui gioielli di Jorge Adeler

//




Monete dell’impero romano e gemme grezze. Oro 18 carati e grandi perle barocche. Il mondo di Jorge Adeler è vasto è complesso. A cominciare dalla sua storia: il nome Adeler è di origine scandinava. Ma Jorge Adeler è nato in Argentina. Giramondo, nel 1973 si è trasferito con la famiglia negli Stati Uniti, nel nord della Virginia, e ha dato vita alla Maison che porta il suo nome. Oggi l’azienda è condotta dalle sue due figlie, Valentina Adeler Armor (laureata in Gemmologia alla GIA) e Wendy Adeler Hall (vicepresidente del marketing).

Orecchini con monete che raffigurano la dea romana della Felicità
Orecchini con monete che raffigurano la dea romana della Felicità

I gioielli Jorge Adeler seguono principalmente due filoni: pietre preziose uniche, spesso non sfaccettate, perle esotiche e monete antiche, adattate e inserite su anelli, bracciali e orecchini. Per esempio, acquamarina naturale in una montatura di oro 18 carati con dettagli di diamanti, oppure monete con impressa la dea romana della Felicità. Un mix, che tra l’altro, è proposto anche in una serie di gioielli in versione uomo. Sono gioielli, insomma, per gusti forti, forse più americani che europei. Ma di sicuro originali.

Orecchini con acquamarina naturale e diamanti
Orecchini con acquamarina naturale e diamanti
Anello con quarzo lemon
Anello con quarzo lemon
Bracciale con moneta antica su oro
Bracciale con moneta antica su oro
Anello in oro rosa con opale boulder australiano
Anello in oro rosa con opale boulder australiano
Bracciale con varescite su oro e cordino in pelle
Bracciale con varescite su oro e cordino in pelle

Anello con perla barocca di acqua dolce e diamanti
Anello con perla barocca di acqua dolce e diamanti







Sean Gilson, sorprendente design

///





I gioielli innovativi, ma senza eccessi, del designer americano Sean Gilson ♦︎

Designer? Artista? Artigiano? Qual è la definizione giusta per definire Sean Gilson? Incontrarlo non è facile: di solito si trova nel suo laboratorio in una piccola cittadina del Connecticut, Usa. Anche se ogni tanto si spinge a New York per qualche workshop o per eventi straordinari, come è stato per alcune edizioni di GemGèneve, dove Sean Gilson è stato presente nell’area Designer Vivarium.

Sean Gilson. Copyright: gioiellis.com
Sean Gilson. Copyright: gioiellis.com

La difficoltà di incontrare questo eclettico artista del gioiello è dovuta anche al suo modo di lavorare: realizza personalmente la finitura del gioiello. Pezzi che, spesso, sono sorprendenti. Come per gli orecchini presentati all’evento svizzero, realizzati con una pietra particolarmente delicata, assieme a oro bianco e zaffiri blu: un pezzo da virtuoso dell’oreficeria. Per ottenere l’effetto desiderato il designer americano utilizza anche tecniche differenti e abbina gli strumenti tradizionali a quelli più moderni. Il risultato sono gioielli innovativi, moderni, ma che non perdono la indossabilità. “Un gioiello non deve mai urlare se c’è integrità di design, materiali e artigianalità”, dice Gilson.

Orecchini presentati da Sean Gilson
Orecchini presentati da Sean Gilson
Bracciale della collezione Parabolic in oro 18 carati
Bracciale della collezione Parabolic in oro 18 carati
Bracciale in oro giallo con perle
Bracciale in oro giallo con perle
Anello con perle naturali, acciaio, oro
Anello con perle naturali, acciaio, oro
Earclips di Sean Gilson
Earclips di Sean Gilson
Anello con acquamarina naturale e bachelite
Anello con acquamarina naturale e bachelite
Anello con perle del Mare del Sud su oro bianco
Anello con perle del Mare del Sud su oro bianco
Orecchini Infinity in oro lucido 18 carati
Orecchini Infinity in oro lucido 18 carati







Gioielli con Dvani

//




I preziosi gioielli di Dvani, Maison americana fondata da tre fratelli indiani mezzo secolo fa ♦︎

Preziosi indiani d’America. Nel senso di famiglie originarie dell’India che negli Stati Uniti hanno importato la passione per le grandi gemme, per grandi gioielli, per il grande oro. Con il tempo questo network si è ingrandito, come dimostra la storia di A & D Gem, uno dei principali importatori di pietre colorate negli Stati Uniti, che da quasi mezzo secolo lavora con gioiellieri e rivenditori.

Collana con opale e diamanti taglio brillante
Collana con opale e diamanti taglio brillante

Fondata dai fratelli Kordvani, Abe, David e Johnny, nel 1969, A & D Gem è emersa rapidamente tra le principali fonte di pietre preziose pregiate di New York, conosciuta come Re degli smeraldi. Di questo gruppo fa parte il brand Dvani, sempre della famiglia Kordvani, creato giusto 50 anni fa dai fratelli Kordvani, Abe, David e Johnny. Come è nella tradizione dei gioiellieri indiani, offre collezioni ricche, colorate, ma con un disegno conforme al gusto occidentale. Diamanti, ma anche opali e pietre di colore, sono utilizzate senza risparmio.

Anello in oro con morganite e diamanti
Anello in oro con morganite e diamanti
Anello in oro rosa con smeraldi e diamanti
Anello in oro rosa con smeraldi e diamanti
Anello in oro rosa con rubini taglio pera e diamanti
Anello in oro rosa con rubini taglio pera e diamanti
Bracciale rigido con diamanti
Bracciale rigido con diamanti
Collana con diamanti
Collana con diamanti

Collana con diamanti bianchi e neri
Collana con diamanti bianchi e neri







Luci e colori di Bavna

/




I gioielli colorati e luminosi di Sunny Jain, indiano di nascita ma americano di adozione, che ha creato Bavna ♦

Sunny di nome e di fatto. I gioielli disegnati da Sunny Jain sono luminosi come il sole che illumina la California, dove il designer è cresciuto. L’amore per i colori solari il designer di Bavna l’ha acquisito fin da piccolo, dalla sua famiglia di gioiellieri originaria dell’India, dove anche lui è nato. Sunny Jain, insomma, è diventato adulto in mezzo ai gioielli e fin da subito si è sentito attratto dal mondo colorato delle gemme. Eppure prima di dedicarsi ad anelli e collane ha voluto laurearsi in medicina, la sua seconda passione. Forse la capacità di vedere dentro il corpo umano gli ha aggiunto anche la possibilità di interpretare l’anima delle grandi pietre colorate che utilizza per le collezioni di Bavna, che ha creato nel 2011.

Anello in oro con diamanti fancy
Anello in oro con diamanti fancy

Una curiosità: il nome Bavna in antico Sanscrito significa «buone intenzioni», ma è anche il nome della madre, a cui il designer è molto legato. I suoi gioielli, spesso pezzi unici perché disegnati attorno a pietre dal colore irripetibile, sono piaciuti a Jennifer Lopez, Beyonce, Rihanna, Camila Alves, Eva Mendes, Halle Berry, Christina Hendricks, Kim Kardashian e Anne Hathaway. Lavinia Andorno

Bracciale in oro bianco con diamanti e zaffiri
Bracciale in oro bianco con diamanti e zaffiri
Orecchini in oro con diamanti fancy
Orecchini in oro con diamanti fancy

Orecchini con diamanti e tormaline rosa

Anello con grappolo di diamanti fancy
Anello con grappolo di diamanti fancy
Anello in oro con zaffiri blu e acquamarina
Anello in oro con zaffiri blu e acquamarina

Bracciale in oro e diamanti
Bracciale in oro e diamanti






Jose Hess, lusso pop

//




Jose Hess, dalle raffinate collane in oro e diamanti fino ai gemelli con il volto di Topolino: il il lusso incontra il pop ♦

Uno dei più estrosi designer del secolo: forse può essere definito così Jose Hess, ma vanno bene anche definizioni come artista o artigiano. Insomma, è una di quelle rare persone che sa fare bene tante cose ma, soprattutto, ha una personalità molto definita, che trasforma le sue abilità in oggetti preziosi. Maestro orafo, designer e gemmologo, è un sostenitore di un design americano del gioiello, a metà tra il pop e l’extra lusso. Accanto a collane raffinatissime, come il collier Ribbon, che vedete in questa pagina, si possono trovare i gemelli da polso d’oro con il volto di Topolino. Oltre a concentrarsi sul processo creativo, inoltre, Jose Hess ha insegnato design del gioiello al Fashion Institute of Technology, e come consulente per aziende di gioielli negli Stati Uniti e all’estero, e disegna collezioni di gioielli che sono vendute in televisione, con lui stesso a fare le presentazioni in diretta.

Orecchini con diamanti battuti all'asta da Christie's
Orecchini con diamanti battuti all’asta da Christie’s

Un’altra prova delle sue molteplici attitudini? È stato anche il primo presidente americano di Cibjo, un’associazione internazionale che cerca di stabilire norme uniformi per il settore della gioielleria in tutto il mondo. Jose non poteva che essere adorato a Hollywood, da celebrità come Demi Moore, Cindy Crawford, Sarah Michelle Gellar e Candy Spelling. Jose Hess ha anche una storia da raccontare: è nato in Germania, ma è fuggito con la sua famiglia in Colombia, in Sud America, prima che del dominio nazista. Nel Paese sudamericano è stato apprendista presso un orafo, dove ha  imparato l’arte della creazione di gioielli. Nel 1951 Hess si è trasferito a New York, lavorando sempre nell’industria della gioielleria. Ha anche fatto il soldato per due anni nell’esercito degli Stati Uniti. Tornato civile, ha realizzato modelli e gioielli per David Webb, prima di lavorare per se stesso. Hess ha anche ricevuto numerosi premi, tra cui il De Beers Diamonds International Award.

Alessia Mongrando

Anello in oro giallo e diamanti
Anello in oro giallo e diamanti
Jose Hesse, anello in oro giallo e diamanti
Jose Hesse, anello in oro giallo e diamanti
Collana in oro giallo e diamante
Collana in oro giallo e diamante
Orecchini in oro bianco e diamanti
Orecchini in oro bianco e diamanti
Orecchini in oro giallo a fiocco e diamanti
Orecchini in oro giallo a fiocco e diamanti
Orecchini in oro giallo e diamanti
Orecchini in oro giallo e diamanti

Pendente con pavé di diamanti
Pendente con pavé di diamanti






Tanti smeraldi per Coomi

//




I gioielli tra cultura e sfarzo di Coomi, dall’India agli Usa. Ora con una nuova collezione con gli smeraldi colombiani di Muzo ♦

Dai palazzi fané di Mumbai ai viali trafficati di New York o Los Angeles: Coomi Bhasin è una designer indiana che nel 1977 ha lasciato il suo Paese natale (con molta nostalgia) e ha fondato la sua azienda di gioielli negli Usa. È uno strano mix di stile e filosofia: designer tessile, architetto e paesaggista, ha portato le sue esperienze nel mondo della gioielleria.

Anello in oro con smeraldo colombiano Muzo
Anello in oro con smeraldo colombiano Muzo

Non a caso si definisce una donna rinascimentale, cioè capace di creare e ragionare su molti binari diversi della cultura. La sua marca di gioielli è attiva dal 2002 e non ha faticato a trovare un posto di rilievo non solo negli Stati Uniti, ma anche all’estero. La sua laurea in Storia dell’Arte l’ha portata creare collezioni che si ispirano all’antichità, dal mondo degli Egizi alla scultura greca e romana. Ma non solo, come dimostra la Muzo collection, con gli smeraldi colombiani estratti dalla società mineraria. Amica e apprezzata da molte celebrity, Coomi ha trovato un equilibrio tra Storia con la S maiuscola e le storie (con la s minuscola) di attori e attrici. In fondo a Mumbay l’industria più fiorente è quella di Bollywood. Alessia Mongrando

Bracciale in oro con smeraldi colombiani Muzo
Bracciale in oro con smeraldi colombiani Muzo
Collana della Muzo collection
Collana della Muzo collection
Orecchini con smeraldi e diamanti
Orecchini con smeraldi e diamanti
Orecchini semicircolari con smeraldi e diamanti
Orecchini semicircolari con smeraldi e diamanti
Orecchini della Muzo collection in oro e smeraldi
Orecchini della Muzo collection in oro e smeraldi

Orecchini con smeraldi a goccia
Orecchini con smeraldi a goccia







Il medioevo odierno di Erica Molinari




Dallo slittino olimpico ai gioielli: non è un curriculum che si incontra spesso quello di Erica Molinari. Anche se il nome è italiano, Erica è americana: è stata membro del Team Olympic Luge (lo slittino) per 18 anni e ha partecipato ai Giochi olimpici invernali del 1988 e del 1992. Ma, lasciate le discese di ghiaccio, ha deciso di intraprendere un altra competizione, questa volta tra designer di gioielli.

Ciondolo in argento annerito e diamanti champagne
Ciondolo in argento annerito e diamanti champagne

Forse ispirata dalle sue origini italiane, ha scelto uno stile che rimanda ai tempi antichi, al medioevo, a cavalieri e tavole rotonde, con un tocco bizantino. I suoi gioielli, in gran parte ciondoli e pendenti, sono realizzati in oro 18 carati e argento ossidato, talvolta con l’aggiunta di diamanti, e riportano simboli o scritte. Per esempio, la croce maltese, oppure la mano portafortuna, cuori. L’aspetto è quello di gioielli scovati in un baule di un antenato. Eppure, con questa scelta controcorrente, opposta al minimalismo moderno Erica Molinari ha sollevato curiosità e ottenuto un buon successo. In fondo i secoli passati hanno sempre il loro fascino.

Ciondolo con albero della vita
Ciondolo con albero della vita
Pendente fronte-retro con la croce maltese e la scritta: quello che pensiamo
Pendente fronte-retro con la croce maltese e la scritta: quello che pensiamo
Ciondolo in oro e diamanti
Ciondolo in oro e diamanti
Ciondolo in oro e smalto
Ciondolo in oro e smalto
Ciondolo con croce maltese in oro e argento
Ciondolo con croce maltese in oro e argento
Anello in oro La pace sia con te
Anello in oro La pace sia con te

Orecchini in oro, argento e diamanti
Orecchini in oro, argento e diamanti







Roberto Coin regala 100 pendenti d’oro alle infermiere americane

/




Roberto Coin regala 100 ciondoli della collezione Princess Flower in oro giallo 18 carati ad altrettante infermiere. Ma infermiere americane. L’iniziativa, tra marketing e beneficenza, è stata adottata per gli Stati Uniti. Fino al 6 maggio, che per gli Usa è il National Nurses Day, il marchio di gioielli italiano ha chiesto di individuare un centinaio di infermiere. La strada per la selezione passa attraverso Instagram. Chi conosce un’infermiera e vuole proporla a Roberto Coin deve fornire il proprio indirizzo social e quello della prescelta.

Pendente Princess Flower di Roberto Coin
Pendente Princess Flower di Roberto Coin

Inoltre, chi propone una candidata, dovrà raccontare la storia dell’infermiera con al massimo 200 parole. “Durante la crisi covid-19 le infermiere lasciano le loro case e le loro famiglie ogni giorno per destinare il massimo sacrificio agli altri. Mentre molte delle nostre vite quotidiane sono cambiate drasticamente, le infermiere difendono i loro pazienti”, si legge sul comunicato di Roberto Coin che ha annunciato il concorso. Attenzione: l’iniziativa è valida solo per gli Stati Uniti: quindi, se conoscete un’infermiera di un altro Paese, pensate voi a farle un regalo.

Roberto Coin
Roberto Coin

Roberto Coin 1
Roberto Coin, anello Princess Flower

Roberto Coin, orecchini Princess Flower
Roberto Coin, orecchini Princess Flower