George Clooney

Anello costoso, divorzio più probabile

Avete ricevuto un anello di fidanzamento? Sapete anche il prezzo dell’anello? Speriamo che non sia troppo alto, perché… ♦

Un diamante è per sempre, ma anche il divorzio può essere lungo. Le cause sono tante, ma sembra che più l’anello di fidanzamento è costoso, maggiore sia la probabilità di separazione dei coniugi. Ma, attenzione: non è una regola. Lo dimostra la coppia Amal Alamuddin, e George Clooney, che dopo quasi dieci anni insieme, sembra una delle coppie più stabili di Hollywood. Eppure l’anello di fidanzamento è costato all’attore 550 mila euro. In molti altri casi, invece, sembra proprio che l’anello acquistato con un prezzo a molti zeri non sia stato una garanzia di felicità.

Amal Alamuddin e George Clooney
Amal Alamuddin e George Clooney

Come nel caso di Angelina Jolie, che si è sposata con Brad Pitt dopo aver ricevuto un anello da 200mila euro: matrimonio naufragato. Anche la separazione anni fa tra Lady Gaga e Taylor Kinney (anello con diamante a forma di cuore da 55mila euro) potrebbe dimostrarlo. A rischio (anche se per ora tiene duro) anche Beyoncé, dato che l’anello che le ha regalato da Jay-Z è costato 5 milioni. Per non parlare dell’anello di Kim Kardashian, con con diamante da 15 carati del valore di oltre 7 milioni di euro.

Lady Gaga e Taylor Kinney: crisi nonostante l'anello con diamante a cuore da 55 mila dollari
Lady Gaga e Taylor Kinney: crisi nonostante l’anello con diamante a cuore da 55 mila dollari

A lanciare l’allarme o, meglio, a notare un collegamento tra prezzo dell’anello e divorzi  sono stati due ricercatori americani della Emory University di Atlanta, che tempo fa hanno messo sotto la lente oltre 3 mila coppie di coniugi negli Stati Uniti. Andrew Francis e Hugo Mialon sono giunti alla conclusione che se gli uomini scelgono un anello di fidanzamento tra i 1.500 e 3.200 euro il rischio di divorzio è di 1,3 volte superiore alla media. Abbastanza basso, insomma. I due ricercatori hanno considerato come base un costo per l’anello un prezzo da zero a 1.500 euro. Non solo: il rischio maggiore di separazione si raggiunge quando l’anello di fidanzamento supera i 20.000 dollari. Le donne che ricevono un anello così prezioso hanno 3,5 volte di più la probabilità di divorziare, rispetto a quelle che hanno avuto in dono un solitaire tra 5.000 e 10.000 dollari.

La coppia scoppiata: Beyoncé e Jay-Z
La coppia Beyoncé e Jay-Z

Quindi bisogna essere «scozzesi» per salvare il matrimonio? Per niente: anche le coppie che hanno speso meno di 400 euro per l’anello di fidanzamento hanno i tassi di divorzio elevati. Insomma, l’anello al dito fa bene: basta non esagerare, meglio stare nella media. E se avete qualche dubbio sulla scelta dell’anello, potete sempre farvi consigliare la nostra veloce guida.

La signora Clooney con anello
La signora Clooney con anello
Angelina Jolie con l'anello di fidanzamento
Angelina Jolie con l’anello di fidanzamento

I gioielli Dalben nascono sul Lago di Como e arrivano negli Usa

/




A Como, cittadina italiana sul Lago che piace anche a George Clooney, si trova l’atelier Dalben che, come il vicino specchio d’acqua, piace molto ad americani e non solo. È l’atelier di Oreste e Laura Dal Ben, che hanno dato vita a Dalben Gioielli. La coppia progetta e realizza gioielli fatti a mano dalle linee semplici, ma piacevoli. Oreste Dal Ben è un artista applicato all’oreficeria, mentre Laura è architetto. Lavorano in modo complementare, attingendo dalla scuola del design della vicina Milano, ma anche dalla tradizione di arte antica, architettura e natura.

Anello in oro con acquamarina
Anello in oro con acquamarina

È una gioielleria che produce pezzi pregevoli, specialmente anelli, venduti a prezzi che oscillano in media tra 2.000 e 8.000 euro. La progettazione e la creazione dei gioielli compresa l’incastonatura delle pietre, avviene tutto all’interno del laboratorio e questo permette un controllo continuo sulla qualità fino al più piccolo dettaglio. Gran parte dei gioielli Dalben è venduta negli Usa.

Anello in oro rosa con opale australiano
Anello in oro rosa con opale australiano
Anello in oro con smeraldo di 3,82 carati
Anello in oro con smeraldo di 3,82 carati
Orecchini con diamanti rose cut
Orecchini con diamanti rose cut
Orecchini in oro con opale
Orecchini in oro con opale
Orecchini a cerchio in oro
Orecchini a cerchio in oro

Orecchini a forma di pesci in oro con opale
Orecchini a forma di pesci in oro con opale australiano







L’India a New York con Nigaam

Nel 1970 Narendra Kumar Nigam ha fondato una piccola azienda per il taglio delle pietre, in India. Nel 1990 l’azienda era già diventata una protagonista nella lavorazione delle gemme. Sei anni più tardi ha aperto un ufficio a New York e all’inizio del nuovo secolo ha creato una divisione per la gioielleria. Perché limitarsi a tagliare pietre quando si possono anche comporre in gioielli di pregio? Assieme a Oriental Gemco questi indiani trapiantati nella grande città americana hanno creato il brand Nigaam, che è ora uno dei gioiellieri di lusso in America.

Anello con diamanti, tanzanite e smalto su oro bianco
Anello con diamanti, tanzanite e smalto su oro bianco

Ma sono presenti non solo in Usa, ma anche in Europa, in particolare in Gran Bretagna, Italia e Spagna, oltre che in tutta l’Asia. La Maison si rivolge, spiegano a New York, alle donne della categoria Affluent, sofisticate, che apprezzano il design unito all’abilità artigianale nella realizzazione dei gioielli. Lo si può dedurre anche semplicemente guardando il tipo di collezioni che propone l’azienda. Che, in qualche linea di prodotto non ha dimenticato il gusto orientale, forse perché si rivolge anche ai mercati asiatici, mentre in altri gioielli ha abbracciato decisamente le forme più semplici che piacciono all’Occidente. Alessia Mongrando

Bracciale rigido con diamanti e smeraldi
Bracciale rigido con diamanti e smeraldi
Orecchini in oro bianco, zaffiri rosa e diamanti
Orecchini in oro bianco, zaffiri rosa e diamanti
Orecchini in oro bianco, tanzanite e diamanti
Orecchini in oro bianco, tanzanite e diamanti
Orecchini in oro bianco e diamanti
Orecchini in oro bianco e diamanti
Anello con diamanti e smeraldo taglio a pera
Anello con diamanti e smeraldo taglio a pera
Anello in oro bianco con diamanti e zaffiri rosa
Anello in oro bianco con diamanti e zaffiri rosa
Bracciale con diamanti e smeraldi
Bracciale con diamanti e smeraldi

Cartier vittima di un furto (ma è d’accordo)





Anne Hathaway, Sandra Bullock Cate Blanchett, Mindy Kaling e Helena Bonham Carter a caccia di una preziosa collana di Cartier. È il nuovo film Ocean’s 8 ♦︎

Donne. Rapinatrici. E per di più con l’obiettivo di mettere le mani su una preziosa collana di Cartier. È il soggetto di Ocean’s 8, nuovo film della serie inaugurata con Ocean’s 11. Ma il nuovo spin-off della serie (ci sono già stati gli Ocean’s 12 e 13), avrà un cast tutto femminile. E, soprattutto, avrà come partner la Maison francese.

La trama del fil vede Debbie Ocean/Sandra Bullock (la sorella di Danny Ocean, interpretato nel primo film da George Clooney) riunisce una banda di donne composta da Cate Blanchett, Mindy Kaling e Helena Bonham Carter per compiere il furto del secolo: la leggendaria collana Toussaint, che deve essere indossata dall’attrice (nel film) Daphne Kluger, personaggio interpretato da Anne Hathaway. Il colpo si svolge durante l’annuale Met Gala, quando attrici e celebrity sfilano sul red carpet con gioielli da capogiro. Insomma, è quasi una partnership, dato che Cartier ha realizzato una parure per la rapina del film.

E non si tratta di una collana qualsiasi: la collana Toussaint è un omaggio a Jeanne Toussaint, il direttore creativo di Cartier negli anni Trenta, che ha avuto un ruolo determinante nello stabilirelo stile di Cartier. La collana originale è stata invece progettata nel 1931 per il Maharaja di Nawanagar da Jacques Cartier, ma non esiste più, anche se Cartier ha conservato nei suoi archivi un disegno di design e le fotografie del gioiello e del suo proprietario. Quella indossata da Anne Hathaway è però ridotta del 15-20% rispetto alla dimensione originale, che era progettata per un uomo.

I diamanti colorati nel pezzo originale sono stati sostituiti con ossidi di zirconio, un materiale naturale, montato su oro bianco. Ma non è stato facile: Cartier ha mobilitato i suoi laboratori di alta gioielleria per otto settimane, il tempo (breve) richiesto dalla produzione del film. Ma non solo: nel film compaiono anche altri gioielli e orologi Cartier. Oltre alla Cartier Mansion, sulla 52nd Street. Giulia Netrese




Anne Hathaway con la collana di Cartier
Anne Hathaway con la collana di Cartier
Il Maharaja di Nawanagar con la collana originale
Il Maharaja di Nawanagar con la collana originale
La collana Toussaint realizzata per il film
La collana Toussaint realizzata per il film
La collana con ossidi di zirconio su oro bianco
La collana con ossidi di zirconio su oro bianco
Anne Hathaway con bracciale Panthère di Cartier
Anne Hathaway con bracciale Panthère di Cartier

Particolare della collana Toussaint
Particolare della collana Toussaint








Amal Clooney, anello nel mirino

Amal Clooney, 37 anni, moglie di George, ha dei problemi con il suo anello di fidanzamento. Si tratta di un solitaire con un diamante da 7 carati, taglio smeraldo. Non è scontenta perché ritenga inadeguato il gioiello che le ha regalato l’attore in occasione dell’annuncio ufficiale della loro unione. Al contrario, Amal pare sia imbarazzata a esibire un simile gioiello perché è troppo vistoso, specialmente quando è al lavoro. La signora Clooney, infatti, fa l’avvocato a Londra ed è impegnata anche sul fronte dei diritti umani in diverse situazioni. Ha difeso clienti illustri, come il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, o l’ex primo ministro ucraino Yulia Tymoshenko, ma anche semplici imputati per reati comuni. L’anello con diamante è valutato 650mila euro e attira spesso l’attenzione, non solo dei clienti, ma anche di colleghi e giudici. Insomma, è considerato un lusso eccessivo, capace di influenzare una conversazione o, perlomeno, l’opinione su di lei come professionista legale. Così avrebbe confidato ad alcuni amici di essere alla ricerca di un gioiello un po’ meno costoso da indossare con disinvoltura. Giulia Netrese

Amal Clooney al lavoro
Amal Clooney al lavoro
La signora Clooney con anello
La signora Clooney con anello
Amal Clooney e l'anello di fidanzamento
Amal Clooney e l’anello di fidanzamento
Amal Alamuddin e George Clooney
Amal Alamuddin e George Clooney

Amal Clooney nei Giardini Segreti

La moglie di George Clooney, Amal Alamuddin, in versione Pasquale Bruni. L’avvocatessa, impegnata in diverse cause sociali, ha indossato i gioielli della Maison italiana  in occasione della premiere di Our Brand Is Crisis al Chinese Theatre di Hollywood, California. La signora Clooney ha scelto di indossare l’anello in oro bianco e diamanti della collezione Giardini Segreti. «Nella collezione Giardini Segreti le foglie diventano fiori leggiadri come ali di farfalla, in una continua metamorfosi della natura sulla donna, che ama vivere il suo gioiello», commenta Eugenia Bruni, direttrice creativa del brand piemontese. «Una linea che celebra le nostre muse: la donna e la natura».

Amal Alamuddin e George Clooney
Amal Alamuddin e George Clooney

Anello bling-bling da George Clooney

Un anello da 450mila euro (650 mila dollari). È quello che George Clooney ha regalato alla sua futura moglie, la londinese Amal Alamudin,36 anni. L’attore, secondo quanto racconta il settimanale People, che ha pubblicato anche le foto esclusive dell’engagement ring, ha scelto un grande diamante fancy a taglio smeraldo, da circa 7 carati. Una di quelle pietre che fanno i record alle aste di Christie’s e Sotheby’s, per intenderci. Qualcuno (ma probabilmente non Amal) ha storto il naso: troppo appariscente.

L'anello da 7 carati nell'immagine del settimanale People
L’anello da 7 carati nell’immagine del settimanale People
La copertina del giornale Usa
La copertina del giornale Usa