Christian Dior

Dior nei giardini della sua storia

Moda, gioielleria, stile: tre aspetti dello stesso giardino dice Dior. La Maison parigina, atelier di grandi abiti, è anche un laboratorio di gioielli. Anzi, di alta gioielleria, come quella presentata dalla direttrice creativa Victoire de Castellane e intitolata Les Jardins de la Couture. Alta gioielleria che prende come riferimento un intreccio tra natura e arte dell’abbigliamento. Non a caso i gioielli sono stati presentati indossati da modelle con abiti ovviamente della Maison. La linea comprende 170 pezzi di alta gioielleria, tra cui tre orologi con segreto, cioè bracciali che incorporano un segnatempo nascosto e svelabile a piacere.

Orecchini e collana indossati della collezione Les Jardins de la Couture
Orecchini e collana indossati della collezione Les Jardins de la Couture

I gioielli sono proposti in quattro differenti filoni: Galons Fleuris, Très Cher Dior, Buissons Couture e Mini Milly. I fiori a cui si ispira un buon numero di gioielli della collezione sono un omaggio al fondatore della Maison, Christian Dior, che amava i fiori, oltre che un classico format della gioielleria. I fiori a forma di gioielli, inoltre, non appassiscono. Gemme e natura, arte orafa e lusso, ma anche leggerezza: gli ingredienti per il successo di Les Jardins de la Couture ci sono tutti.

Dior, collezione Les Jardins de la Couture
Dior, collezione Les Jardins de la Couture

Collana in oro bianco con diamanti, zaffiri rosa, smeraldo
Collana indossata in oro bianco con diamanti, zaffiri rosa, smeraldo

La nuova Gem Dior 2021

//


x



La collezione Gem Dior 2021 di Victoire de Castellane stupisce chi si attendeva dalla direttrice artistica della Maison una linea di gioielli cugina di quella dello scorso anno. Invece no, la designer ha cambiato registro. Ed è rimasta intatta la sorpresa, perché l’inventiva di Victoire de Castellane è sempre allegra, nonostante i tempi difficoltosi che il mondo ha attraversato negli ultimi 12 mesi.

Bracciale in oro, diamanti, malachite, lapislazzuli e crisoprasio
Bracciale in oro, diamanti, malachite, lapislazzuli e crisoprasio

I gioielli sono ispirati ai coloratissimi campioni di tessuto di Couture utilizzati da Christian Dior e sono composti da elementi con sezioni asimmetriche e angolari. L’ispirazione alla base della collezione, ha spiegato la direttrice creativa di Dior gioielli, deriva dal modo in cui il fondatore della Maison appuntava campioni di tessuto dalle sue collezioni di alta moda su pezzi di carta, oltre che dalla forma naturale e organica di pietre preziose e minerali grezzi. I gioielli sono realizzati nei tre classici colori dell’oro, giallo, bianco e rosa, con l’aggiunta di diamanti. Ma c’è anche una versione che aggiunge un tocco di colore, con l’utilizzo di inserti in pietre come malachite, lapislazzuli, corniola, occhio di tigre marrone, turchese o crisoprasio. Oltre ai gioielli, inoltre, si aggiungono i preziosi bracciali-orologi, sempre nello stesso stile della collezione.

Anello in oro, diamanti, malachite, lapislazzuli e crisoprasio
Anello in oro, diamanti, malachite, lapislazzuli e crisoprasio

Bracciale in oro, diamanti, malachite, lapislazzuli, corniola, turchese e crisoprasio
Bracciale in oro, diamanti, malachite, lapislazzuli, corniola, turchese e crisoprasio

Orecchini in oro rosa e diamanti
Orecchini in oro rosa e diamanti

Bracciale in oro rosa e diamanti
Bracciale in oro rosa e diamanti

Orecchini in oro bianco e diamanti
Orecchini in oro bianco e diamanti

Anello in oro bianco e diamanti
Anello in oro bianco e diamanti

Anello in oro giallo e diamanti
Anello in oro giallo e diamanti







I nuovi gioielli di Dior hanno il volto di Cara Delevigne

//




Dior anche per l’inverno 2020 ha il volto di Cara Delevingne. La modella britannica, 29 anni, è ancora ambasciatrice della collezione di gioielleria Rose des Vents di Dior, disegnata dalla direttrice artistica Victoire de Castellane. La collezione, lanciata qualche anno fa, si arricchisce ora nuovi di nuovi pezzi ispirati alla passione per l’arte divinatoria di Christian Dior. Dior, infatti, era molto superstizioso e teneva sempre con sé, come amuleto, una stella trovata davanti all’ambasciata d’Inghilterra a Parigi. Consultava anche periodicamente veggenti e indovine.

Cara Delevigne indossa la collezione Rose de Vents di Dior
Cara Delevigne indossa la collezione Rose de Vents di Dior

I nuovi gioielli sono in oro bianco e rosa, con l’aggiunta di diamanti e sono ispirati alla forma della rosa dei venti, con la classica forma di stella a otto punte racchiusa in un cerchio, dalla quale prende il nome la collezione. I nuovi pezzi si aggiungono a quelli presentati nel 2017 e lo scorso anno. Il marchio ha pubblicato anche un video con Cara Delevigne per rilanciare la collezione.

Bracciale in oro rosa e diamanti
Bracciale in oro rosa e diamanti
Collana in oro rosa e diamanti
Collana in oro rosa e diamanti
Orecchini in oro bianco e diamanti
Orecchini in oro bianco e diamanti
Orecchini della collezione Rose de Vents
Orecchini della collezione Rose de Vents
Collana in oro bianco e diamanti
Collana in oro bianco e diamanti







Dior, alta gioielleria al cubo




Una nuova collezione di alta gioielleria della Maison: tra pizzi e merletti ecco Dior Dior Dior ♦︎

Dopo i giardini di Versailles e le decorazioni barocche della grande residenza dei re francesi, ecco un’altra nobilissima ispirazione di Victoire de Castellane, che guida con grande competenza l’alta gioielleria di Dior. La nuova collezione, infatti, trae ispirazione dall’arte del pizzo. In fondo, era un tipo di tessuto molto utilizzato da chi popolava la corte di Versailles. La collezione di alta gioielleria comprende 65 pezzi. E, a testimonianza che il massimo della novità è quello che è già successo, Victoire de Castellane ha utilizzato le immagini d’archivio di Christian Dior, scegliendo tra ricami e arabeschi per realizzare collane, anelli, bracciali e orecchini ricchi di smeraldi, zaffiri blu e rosa, rubini, tanzaniti, diamanti, eccetera.

Presentata nella settimana della haute couture di Parigi, la collezione ha avuto un palcoscenico inusuale: il Museo di Arte Moderna, dove è stata visibile per tre giorni dal pubblico, assieme a una rassegna della produzione di gioielleria Dior, che ha festeggiato i 20 anni: è stata creata, infatti, nel 1998. Insomma, dal passato aristocratico al presente democratico.

La decisione di trarre ispirazione da ricami e merletti, però, è legata anche all’altra anima di Dior, quella della moda. L’effetto del pizzo ricreato con i fili d’oro è presente, infatti, in tutta la collezione e richiama l’atelier di Christian Dior. E la collezione sottolinea proprio questo “diorismo”: non a caso è stata intitolata Dior, Dior, Dior. Insomma, Dior al cubo.

Grandi anelli da cocktail con pietre di colore di dimensione adeguata, bracciali con sfavillanti pietre, bracciali dove tra i ricami spuntano fiori si integrano con il leggeri ricami in oro. Gioielli degni della tradizione Dior e della più nobile haute couture. Matilde de Bounville




Dior, anello con zaffiro e smeraldi
Dior, anello con zaffiro e smeraldi
Orecchini in oro bianco, diamanti e zaffiri rosa
Orecchini in oro bianco, diamanti e zaffiri rosa
Bracciale double dentelle velours, in oro bianco, con opale e diamanti
Bracciale double dentelle velours, in oro bianco, con opale e diamanti
Orecchini Organza, in oro bianco, tormaline menta
Orecchini Organza, in oro bianco, tormaline menta
Dior, oro giallo, diamanti, smeraldi, tormalina tipo Paraiba, granato, tsavorite
Dior, oro giallo, diamanti, smeraldi, tormalina tipo Paraiba, granato, tsavorite
Bracciale Tulle in oro rosa, con zaffiro rosa
Bracciale Tulle in oro rosa, con zaffiro rosa
Anello in oro rosa con diamanti, zaffiri blu e rosa, tormalina e tanzanite al centro
Anello in oro rosa con diamanti, zaffiri blu e rosa, tormalina e tanzanite al centro
Bracciale Popeline in oro rosa, zaffiri, ametista, smeraldi e tanzanite
Bracciale Popeline in oro rosa, zaffiri, ametista, smeraldi e tanzanite






Maxi in passerella

Moda, amore e stile: sulle passerelle parigine della scorsa primavera hanno fatto comparsa anche bijoux che, se proprio non sempre sono pratici nella vita di tutti i giorni, possono diventare divertenti in occasioni particolari. Ok, la collana di Lanvin non è adatta per andare ad acquistare broccoli al mercato, ma in compenso non mancherà di suscitare curiosità a un party. E il bracciale maxi firmato Balmain potrebbe risultare un po’ rigido mentre si affettano le zucchine, però assieme a un abito bianco può completare alla perfezione il vostro outfit. E lo stesso si può considerare per la corona e gli orecchini firmati Dolce&Gabbana: le passerelle diventano un palcoscenico, anche per i bijoux. M.d.B.

Bracciale di Balenciaga
Bracciale di Balenciaga
Bracciale di Balmain
Bracciale di Balmain
Bracciali nella sfilata di Chanel
Bracciali nella sfilata di Chanel
Anello per Christian Dior
Anello per Christian Dior
Collana Christian Dior
Collana Christian Dior
Corona e orecchini Dolce&Gabbana
Corona e orecchini Dolce&Gabbana
Collana Gyvenchy
Collana Gyvenchy
Collana Lanvin
Collana Lanvin
Collana maxi di Stella McCartney
Collana maxi di Stella McCartney
Orecchini Louis Vuitton
Orecchini Louis Vuitton1818

Soie di Dior, alta gioielleria con seta

Legare un nastro è una vera e propria arte, diceva Christian Dior. Farne un motivo di ispirazione per una collezione di alta gioielleria pure, soprattutto se chi la crea è la designer Victoire de Castellane. La nuova linea Soie, parola che significa seta in francese, riprende lo stile mirabolante della precedente collezione Archi Dior: montature complicatissime con una torsione dell’oro modellato e levigato come fosse una stoffa e accostamenti di colori spettacolari con pietre rare e selezionate. Con una differenza, dove prima c’erano le linee e le plissettate degli abiti ora ci sono le sinuose curve degli elementi decorativi: dalla distesa di diamanti incolore ma luminosissimi e scintillanti che avvolgono uno smeraldo nella parure Noué, alle pietre disposte come un merletto ricamato che impreziosisce una striscia di fettuccia colorata, ma qui si tratta brillanti bianchi e zaffiri blu e rosa taglio baguette. Al metallo il compito di evocare la leggera morbidezza della seta, dell’organza, del taffettà e del raso, alle pietre con i diversi tagli, la lucentezza del tessuto. Il risultato sono dei pezzi unici battezzati con i nomi dei diversi modi di confezionare i nastri nell’alta sartoria di una volta: Galon, Noué, Pli Plat, Gros Grain, Gänse, Froufrou, Smock, Volant, Fronce, Dénoué, Tresse e Plumetis. Alcuni esistono ancora nel pret a porter come il grog grain o il volant, ma tutti sono l’espressione di sapienza artigianale come quella dei grandi maestri orafi nel riprodurre queste forme. M.d.B.

collezione Pli Plat, bracciale in oro giallo diamanti gialli e incolori, zaffiro rosa centrale e smeraldi
collezione Pli Plat, bracciale in oro giallo diamanti gialli e incolori, zaffiro rosa centrale e smeraldi
Collezione Soie,  bracciale Froncé in oro giallo e diamanti gialli
Collezione Soie, bracciale Froncé in oro giallo e diamanti gialli
Collezione Soie, bracciale Gros grain in oro bianco, diamanti taglio rotondo e zaffiri blu taglio baguette
Collezione Soie, bracciale Gros grain in oro bianco, diamanti taglio rotondo e zaffiri blu taglio baguette
Collezione Soie, Dénoué Diamant collana in ro bianco con diamanti incolore e gialli
Collezione Soie, Dénoué Diamant collana in ro bianco con diamanti incolore e gialli
Collezione Soie, anello Galon  in oro giallo con smeraldo centrale, diamanti incolore e zaffiri rosa
Collezione Soie, anello Galon in oro giallo con smeraldo centrale, diamanti incolore e zaffiri rosa
Collezione Soie, orecchini in oro bianco
Collezione Soie, orecchini in oro bianco
Collezione Soie, orecchini in Galon in oro giallo con diamanti, smeraldi e  zaffiro centrale
Collezione Soie, orecchini in Galon in oro giallo con diamanti, smeraldi e zaffiro centrale
Collezione Soie, bracciale Gros grain in oro bianco, diamanti taglio rotondo e zaffiri roa taglio baguette
Collezione Soie, bracciale Gros grain in oro bianco, diamanti taglio rotondo e zaffiri roa taglio baguette
Collezione Soie, anello in oro giallo e bianco con diamanti gialli, incolori, zaffiri e smeraldo
Collezione Soie, anello in oro giallo e bianco con diamanti gialli, incolori, zaffiri e smeraldo

Le stelle portafortuna di Dior

Victoire de Castellane, direttore creativo dell’alta gioielleria di Dior da 17 anni, non si ferma mai e ha appena lanciato una capsule collection battezzata Rose des vents.  Protagonista una stella formata dai quattro punti cardinali e da altrettanti intermedi, quindi otto, come il numero portafortuna di Christian Dior. Infatti, lo stilista non solo era molto superstizioso, tenne sempre con sé una stella trovata davanti all’ambasciata d’Inghilterra a Parigi come amuleto,  ma amava consultare periodicamente veggenti e indovine. E la stella è un disegno ricorrente anche nel mosaico nel giardino della ex villa di Dior a Granville, in Francia. Da qui, nasce l’ispirazione per questi braccialetti e collane con una delicata catena e al centro un tondo in oro giallo o rosa che in cornicia il simbolo sempre in metallo prezioso con al centro un diamante e il fondo in madre perla, opale rosa, lapislazzulo o turchese. Una sobrietà inconsueta per de Castellane, che ha ormai abituato i clienti della maison e tutti i suoi fan nel mondo della gioielleria a gioielli flamboyant, in un trionfo di montature spericolate e un caleidoscopio di pietre preziose. Ma secondo la designer il simbolo si adatta solo a piccoli oggetti. La scelta dei colori è dettata dalla capacità della madreperla e dell’opale rosa di intonarsi alle diverse tonalità di pelle, mentre il turchese è una variante per l’estate e il blu del lapislazzulo è un colore chic e militare senza essere duro, come ha spiegato al Wall Street Journal, la designer, che ha anche confessato di indossare nella vita di tutti i giorni solo la fede nuziale e un sottile anello di Dior, ovviamente, con la scritta «Oui», perché camminare da casa all’ufficio con tanti gioielli la metterebbe a disagio. Il motivo? Non le piace attirare l’attenzione. Una preoccupazione inaspettata da un personaggio come lei. Matilde de Bounvilles

Rose des vents, bracciale in oro giallo con opale rosa, con lapislazzulo e con turchese
Rose des vents, bracciale in oro giallo con opale rosa, con lapislazzulo e con turchese

Il meglio brilla a Doha

Gli appassionati di gioielli che si trovano a passare a Doha, capitale del Qatar, hanno una occasione unica: il Doha Jewellery & Watches Expo (fino al 28 febbraio). Jeremy Morris, gioielliere londinese di David Morris, l’ha definito «il miglior show di gioielli al mondo». Sono presenti circa 500 big della gioielleria di lusso e orologi. Per esempio, ci sono Avakian, David Morris, David Webb, Backes & Strauss, Chopard, Christian Dior, Theo Fennell e Richard Mille, ma anche brand italiani come Bulgari o Pasquale Bruni, che presenta Lotus Flower, della collezione Mandala. Fari puntati anche su Graff, presente con una collana di alta gioielleria con rubini da 278,55 carati e diamanti, in un pendente a forma di nappa. Da notare che, rispetto allo scorso anno, lo spazio dedicato alla mostra è aumentato del 25%: 25mila metri quadrati: segno che il calo del petrolio non ha scosso il desiderio di lusso e gioielli tra gli sceicchi del Golfo. Federico Graglia

DOHA JEWELLERY & WATCHES EXHIBITION
February 24-28 , 2015 
QATAR NATIONAL CONVENTION CENTRE 
Opening time: 
From 12.00 pm to 10 pm Until February 28 
Friday hours are 4.pm to 10 pm

Bracciali della collezione Mandala di Pasquale Bruni
Bracciali della collezione Mandala di Pasquale Bruni
Vetrina di David Morris
Vetrina di David Morris
Anello di Avakian con zaffiro e diamanti taglio briolette
Anello di Avakian con zaffiro e diamanti taglio briolette
Anello di David Webb
Anello di David Webb
David Webb, bracciali com smeraldi e diamanti
David Webb, bracciali com smeraldi e diamanti
Orecchini dirmati Moussaieff, con smeraldi e diamanti tagliati a mezzaluna
Orecchini dirmati Moussaieff, con smeraldi e diamanti tagliati a mezzaluna
Anello di Avakian con smeraldi e diamanti
Anello di Avakian con smeraldi e diamanti
Tiara di diamanti firmata Moussaieff in oro bianco e diamanti per 88.40 carati
Tiara di diamanti firmata Moussaieff in oro bianco e diamanti per 88.40 carati
Doha Jewellery & Watches Expo
Interno del Doha Jewellery & Watches Expo
Doha Jewellery & Watches Expo
Doha Jewellery & Watches Expo
Doha Jewellery & Watches Expo
Doha Jewellery & Watches Expo
Graff di graf con pendente a forma di nappa, rubini e diamanti
Graff di graf con pendente a forma di nappa, rubini e diamanti
Orecchini di Graff, con rubini e diamanti
Orecchini di Graff, con rubini e diamanti
Collana di Mesmerising con diamanti fancy yellow
Collana di Mesmerising con diamanti fancy yellow

Gli orecchini di alta moda

[wzslider]Solo quattro giorni e 22 maison in campo in scena a Parigi per l’alta moda. Che è per pochi, ma dà lustro all’immagine. Qualche giorno prima, invece, le sfilate hanno vivacizzato a Berlino. Insomma, la moda e l’estate sono un connubio indivisibile. E, specie la haute couture vede le case di moda sfidarsi per affermare l’immagine. In campo sono scesi case come Versace Atelier, tornata nell’alta moda, Christian Dior (con Raf Simons), il romano-parigino Giambattista Valli, Chanel (con Karl Lagerfeld), la linea Artisanal della maison Margiela (del gruppo di Renzo Rosso), quindi Elie Saab, Jean Paul Gaultier, Viktor&Rolf, Zuhair Murad e un altro famoso nome italiano, Valentino, disegnato da Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli. Senza contare l’evento della maison Schiaparelli (di proprietà del gruppo Tod’s), tornata ai fasti di un tempo con Christian Lacroix. Moda a parte, è in programma anche una rassegna di haute joaillerie firmata dalle grandi maison. Nelle immagini vi proponiamo qualche orecchino che è sfilato in passerella. Matilde de Bounvilles

ukHigh fashion earrings

Only four days and 22 in the field house on stage in Paris for high fashion. That is for the few, but gives luster to the image. A few days before, however, have enlivened the parade in Berlin. In short, the fashion and summer are an indivisible union. And, especially haute couture fashion houses sees the challenge to say the image. In the field have fallen houses such as Versace Atelier, back in high fashion, Christian Dior (with Raf Simons), the Roman- Parisian Giambattista Valli, Chanel (Karl Lagerfeld), the line of the Maison Margiela Artisanal (group Renzo Rosso), then Elie Saab, Jean Paul Gaultier, Viktor & Rolf, Zuhair Murad and another famous Italian name, Valentino, designed by Maria Grazia Chiuri and Pier Paolo Piccioli. Not to mention the event of the fashion house Schiaparelli (owned by the Tod’s group), returned to its former glory by Christian Lacroix. Fashion aside, it is also planning an exhibition of haute joaillerie signed by the big fashion houses. In the images we propose some earring that is paraded on the catwalk.

france-flagBoucles d’oreilles de haute couture

Seulement quatre jours et 22 dans la maison de domaine sur scène à Paris pour la haute couture. C’est pour quelques-uns, mais donne de l’éclat à l’image. Quelques jours avant, cependant, ont animé le défilé à Berlin. En bref, le mode et l’été sont une union indivisible. Et, surtout Haute maisons de couture de couture voit le défi de dire l’image. Dans le domaine sont tombés maisons comme Versace Atelier, de retour dans la haute couture, Christian Dior (avec Raf Simons), le Giambattista Valli Roman parisienne, Chanel (Karl Lagerfeld), la ligne de la Maison Margiela Artisanal (groupe Renzo Rosso), puis Elie Saab, Jean Paul Gaultier, Viktor & Rolf, Zuhair Murad et un autre nom célèbre italien, Valentino, conçu par Maria Grazia Chiuri et Pier Paolo Piccioli. Sans oublier le cas de la maison de couture Schiaparelli (détenue par le groupe Tod), retourné à son ancienne gloire par Christian Lacroix. Mode de côté, il est également prévu une exposition de haute joaillerie signée par les grandes maisons de mode. Dans les images que nous vous proposons un certain boucle d’oreille qui est défilé sur le podium.

german-flagHigh Fashion Ohrringe

Nur vier Tage und 22 in der Feldhausauf der Bühne in Paris für High Fashion. Das ist für die wenigen, aber gibt Glanz des Bildes. Ein paar Tage vor, jedoch haben sich die Parade in Berlin belebt. Kurz gesagt, die Art und Weise und Sommer sind eine unteilbare Einheit. Und sieht vor allem Haute Couture Modehäuser der Herausforderung, um das Bild zu sagen. In dem Gebiet haben Häuser wie Versace Atelier, zurück in High Fashion, Christian Dior (mit Raf Simons), der römisch- Pariser Giambattista Valli, Chanel (Karl Lagerfeld), die Linie der Maison Margiela Artisanal (Renzo Rosso Gruppe) gefallen, so Elie Saab, Jean Paul Gaultier, Viktor & Rolf, Zuhair Murad und weitere berühmte italienische Name, Valentino, Maria Grazia Chiuri von Pier Paolo Piccioli und konzipiert. Nicht, um das Ereignis des Modehauses Schiaparelli (von der Tods -Gruppe gehört) zu nennen, kehrte zu seinem früheren Glanz von Christian Lacroix. Mode abgesehen, ist es auch eine Ausstellung mit der Haute Joaillerie von den großen Modehäusern unterzeichnet. In den Bildern schlagen wir einige Ohrring, die auf dem Laufsteg vorgeführt wird.

flag-russiaВысокие серьги

Только через четыре дня и 22 в поле дома на сцене в Париже для высокой моды. То есть для немногих, но дает блеск изображения. За несколько дней до, однако, оживило парад в Берлине. Короче говоря, мода и лето неделимой союз. И, особенно высокой моды дома моды видит вызов сказать образ. В области упали дома, такие как Versace Atelier, еще в высокой моды, Christian Dior (с Raf Simons), романо- парижский Giambattista Valli, Chanel (Карл Лагерфельд), линии Maison Margiela кустарной (группа Ренцо Россо), то Эли Сааб, Жан-Поль Готье, Виктор и Рольф, Zuhair Murad, а другой известный итальянский имя, Валентино, разработанный Мария Грация Chiuri и Пьер Паоло Piccioli. Не говоря уже о событию модного дома Скиапарелли (принадлежит группе в Тода), вернулся к своей былой славе Кристиана Лакруа. Мода в стороне, это также планирует выставку высокое ювелирное искусство, подписанного больших домов моды. На снимках мы предлагаем некоторые серьгу, которая маршировали по подиуму.

spagna-okPendientes de la alta moda

Sólo cuatro días y 22 en la casa de campo en el escenario en París para la alta costura. Eso es para unos pocos, sino que da brillo a la imagen. Unos días antes, sin embargo, han amenizado el desfile en Berlín. En pocas palabras, la moda y el verano son una unión indivisible. Y, sobre todo haute casas de moda de alta costura ve el reto de decir la imagen. En el campo han caído casas como Versace Atelier, de vuelta en la alta costura, Christian Dior (con Raf Simons), el Giambattista Valli -romana de París, Chanel (Karl Lagerfeld), la línea de la Maison Margiela artesanal (grupo Renzo Rosso), a continuación, Elie Saab, Jean Paul Gaultier, Viktor & Rolf, Zuhair Murad y otro famoso nombre italiano, Valentino, diseñada por Maria Grazia Chiuri y Pier Paolo Piccioli. Por no mencionar el caso de la casa de moda Schiaparelli (propiedad del grupo del Tod), regresó a su antigua gloria por Christian Lacroix. Moda aparte, también está planeando una exposición de alta joyería firmada por las grandes casas de moda. En las imágenes que proponemos algunos pendiente que desfiló en la pasarela.