Silvia Furmanovich

Il bambù diventa prezioso con Silvia Furmanovich

/




Si può fare alta gioielleria utilizzando il semplice bambù. La risposta è sì, se la designer è Silvia Furmanovich, brasiliana che ha già utilizzato materiale vegetale per i suoi raffinati gioielli. La nuova collezione di Silvia Furmanovich si chiama, infatti, Bamboo e utilizza in modo innovativo questa pianta molto diffusa in Asia. Per imparare tutti i segreti sul bambù la creatrice brasiliana è stata in Giappone, dove è stato utilizzato da millenni anche per creare oggetti artigianali intrecciati.

Silvia Furmanovich, collezione Bamboo
Silvia Furmanovich, collezione Bamboo

Il bambù è un vegetale molto duttile e a crescita rapida, ma è anche molto resistente. Per creare i suoi gioielli sottili strisce di bambù sono tagliati e curvate nei complicati intrecci dei nodi giapponesi: una lavorazione richiede esperienza e, soprattutto, una calma olimpica. Nella collezione Bamboo i frammenti di questa pianta sono stati intrecciati assieme a oro 18 carati, pietre preziose e diamanti. La collezione è anche il risultato di una partnership tra Silvia Furmanovich e Instituto Jatobás, fondato dai filantropi brasiliani Luiz & Betty Feffer, che si impegna a influenzare ed espandere la vita e la coscienza sostenibili nel Paese sudamericano. E, inoltre, ha dedicato un’area di oltre 80 ettari alla coltivazione del bambù in Brasile.

Anello con bamboo e smeraldo Muzo di SIlvia Furmanovich
Anello con bamboo e smeraldo Muzo di Silvia Furmanovich

Bracciale in oro giallo, diamanti, rattan, bamboo
Bracciale in oro giallo, diamanti, rattan, bamboo

Orecchini in bamboo, oro 18 carati, diamanti e tormalina verde
Orecchini in bamboo, oro 18 carati, diamanti e tormalina verde
Orecchini in bamboo, oro 18 carati
Orecchini in bamboo, oro 18 carati
Orecchini in bamboo, con perla dei Mari del Sud
Orecchini in bamboo, con perla dei Mari del Sud
Orecchini in bamboo, diamanti, topazio blue London
Orecchini in bamboo, diamanti, topazio blue London

Orecchini in bamboo e oro
Orecchini in bamboo e oro







Gli smeraldi di Muzo per dieci donne designer

Ogni anno Muzo, che gestisce la miniera miniera di smeraldi colombiana più famosa del mondo, coinvolge alcuni designer nella progettazione di gioielli con la gemma verde più desiderata del mondo. L’obiettivo di Muzo è quello di far conoscere e sottolineare la qualità degli smeraldi non solo per gli anelli, orecchini o collane con la forma classica, ma anche per gioielli nuovi, realizzati da designer che amano innovare. Quest’anno, però, Muzo ha cambiato le regole e ha riservato la collaborazione a un gruppo di designer interamente femminile. Si tratta di Colette, Harwell Godfrey, Jenna Blake, Katherine Jetter, Loren Nicole, Michelle Fantaci, Nina Runsdorf, Robinson Pelham, Silvia Furmanovich e Sorellina.

Anello con smeraldo di Harwell Godfrey per Muzo
Anello con smeraldo di Harwell Godfrey per Muzo

Le designer che hanno aderito all’idea di Muzo hanno quindi realizzato una serie di gioielli di alta qualità, spesso sorprendenti e innovativi, tra smeraldi cabochon, perle di smeraldo e, ovviamente gemme nel classico taglio rettangolare. I gioielli sono stati poi presentati su Moda Operandi.

Anello Snake di Jenna Blake per Muzo
Anello Snake di Jenna Blake per Muzo
Anello con pendente di Nina Runsdorf, con smeraldo e diamanti
Anello con pendente di Nina Runsdorf, con smeraldo e diamanti
Orecchini di Katherine Jetter con smeraldi e smalto nero
Orecchini di Katherine Jetter con smeraldi e smalto nero
Anello in oro e smeraldo di Loren Nicole
Anello in oro e smeraldo di Loren Nicole
Anello in oro giallo, diamanti e smeraldi di Michelle Fantaci
Anello in oro giallo, diamanti e smeraldi di Michelle Fantaci
Orecchini di Robinson Pelham con smeraldi e zaffiri di diversi colori
Orecchini di Robinson Pelham con smeraldi e zaffiri di diversi colori
Orecchini di Silvia Furmanovich con smeraldi su oro e miniature
Orecchini di Silvia Furmanovich con smeraldi su oro e miniature
Orecchini di Sorellina con smeraldi e pietra onice bianco intagliata
Orecchini di Sorellina con smeraldi e pietra onice bianco intagliata

I nuovi gioielli intarsiati di Silvia Furmanovich

/





Orecchini, bracciali, ma anche pochette: i nuovi gioielli unici della designer brasiliana Silvia Furmanovich ♦︎

L’antica arte degli intarsi, che nel mondo è definita anche marquetry oppure marqueterie, dalla parola francese marqueter, marcare a colori, continua a essere la tecnica sopraffina che distingue i gioielli di Silvia Furmanovich. Figlia di un famoso orafo, la designer brasiliana ha fondato la sua Maison di gioielli nel 1997. E subito è stata al centro dell’interesse, proprio perché i sui gioielli intarsiati sono incredibilmente affascinanti.

Leggi anche: Lezioni di botanica con Silvia Furmanovich 

Orecchini in oro 18 carati, legno lavorato, diamanti
Orecchini in oro 18 carati, legno lavorato, diamanti

Gli intarsi nei robusti e rari legni del Brasile, la cura per il dettaglio, unito a oro e pietre semipreziose, i soggetti legati al mondo della natura: tutto questo ha reso Silvia Furmanovich una star. Di recente i suoi gioielli che rappresentano uccelli, fiori e foglie sono andati subito sold out su Moda Operandi, nonostante i prezzi siano proporzionati al lungo lavoro necessario agli esperti artigiani brasiliani per realizzarli: per un paio di orecchini si va da circa 5.000 dollari a quasi 20.000. Inoltre, sono pezzi unici o prodotti in poche copie. Da ammirare come piccole opere d’arte.

Orecchini in oro e legno lavorato, prasiolite e diamanti brown
Orecchini in oro e legno lavorato, prasiolite e diamanti brown
Anello in oro, legno, diamanti, rubini, diamanti brown
Anello in oro, legno, diamanti, rubini, diamanti brown
Silvia Furmanovich, bracciale intarsiato
Silvia Furmanovich, bracciale intarsiato
Bracciale in legno intarsiato
Bracciale in legno intarsiato
Orecchini con perle e intarsio in oro
Orecchini con perle e intarsio in oro
Orecchini  in legno, oro rosa, tormalina rosa
Orecchini in legno, oro rosa, tormalina rosa

Pochette con intarsio a forma di farfalla
Pochette con intarsio a forma di farfalla







Diamanti 4×4 al Couture

/





Al Couture di Las Vegas i diamanti di Canadamark in versione 4×4 con la regia di Muse ♦︎

Il Couture a Las Vegas organizzato tra il Wynn e l’Encore Resort è sempre un evento denso di novità. Una di queste, nell’edizione 2019, è rappresentata dalla serie di gioielli creati da quattro designer di primo piano per la canadese Canadamark, impresa mineraria impegnata nell’estrazione di diamanti in Canada (in modo responsabile, sottolineano).

Bracciale di Nikos Koulis con smalto nero e diamanti  Canadamark
Bracciale di Nikos Koulis con smalto nero e diamanti Canadamark

I quattro designer ingaggiati da Canadamark tramite l’agenzia Muse sono Mark Davis, Nikos Koulis, Silvia Furmanovich e Vram. Ogni designer ha realizzato quattro gioielli con diamanti Canadamark e per questa ragione la serie è stata chiamata di 4×4.

Anello di Nikos Koulis con smalto nero e diamanti Canadamark
Anello di Nikos Koulis con smalto nero e diamanti Canadamark

Nikos Koulis, designer greco che utilizza in modo creativo lo stile Art Déco e inedite forme geometriche, ha scelto in questa occasione di allargare la sua celebre collezione Oui, ovviamente con diamanti di Canadamark. Sylvia Furmanovich, designer brasiliana si è ispirata a una foglia d’acero giapponese rappresentata su un kimono del periodo Meiji. Vram Minassian ha utilizzato i diamanti con oro giallo per creare gioielli dalle tornite forme curve. Mark Davis ha combinato la bachelite con diamanti per creare pezzi come un bracciale dall’aria vintage.





Anello di Sylvia Furmanovich realizzato in legno di acero giapponese scolpito, oro 18 carati e diamanti Canadamark
Anello di Sylvia Furmanovich realizzato in legno di acero giapponese scolpito, oro 18 carati e diamanti Canadamark
Bracciale di Sylvia Furmanovich in legno di acero giapponese scolpito, oro 18 carati e diamanti
Bracciale di Sylvia Furmanovich in legno di acero giapponese scolpito, oro 18 carati e diamanti

Vram, orecchinin oro e diamanti
Vram, orecchinin oro e diamanti

Vram, anello oro e diamanti
Vram, anello oro e diamanti

Orecchini di Mark Davis in bachelite e diamanti
Orecchini di Mark Davis in bachelite e diamanti

Bracciale di Mark Davis in bachelite e diamanti
Bracciale di Mark Davis in bachelite e diamanti







Lezioni di botanica con Silvia Furmanovich

//





La collezione Botanicals di Silvia Furmanovich: una raffinata tecnica di intarsio arricchita da oro e gemme ♦︎

Silvia Furmanovich, designer brasiliana di origini italiane (il padre era un orafo), è un caso a parte. È, infatti, una delle rare creatrici di gioielli che può vantare uno stile completamente diverso dagli altri. E non meno prezioso. I suoi gioielli sono diversi sia come concezione, forma e disegno, sia perché utilizzano raffinate tecniche, come l’ebanisteria, che erano più comuni in Europa nei secoli passati.

La nuova collezione di Silvia Furmanovich si chiama Botanicals.

Orecchini con ametiste e tormaline
Orecchini con ametiste e tormaline

Facile indovinare a che cosa si ispira, ai rigogliose, colorate, sorprendenti vegetali che crescono nello sconfinato Paese sudamericano: calle, orchidee, heliconie, foglie di begonia, fiori di banano, ninfee, crisantemi, e persino un fungo.

Per realizzare orecchini che sembrano foglie appena staccate dalla pianta, la designer ha scelto una lavorazione con tecniche di intarsio del legno applicate a superfici scultoree tridimensionali.

Bracciale della collezione Botanicals
Bracciale della collezione Botanicals

Detto in poche parole sembra facile, ma in realtà è una scelta coraggiosa e raffinata. La tecnica di intarsio è realizzata da artigiani della foresta pluviale amazzonica brasiliana utilizzando tutti i tipi di legni indigeni. Ma i gioielli non sono solo di legno: oro e, soprattutto, pietre come  tormaline, ametiste, citrini, prasioliti, quarzi, opali, smeraldi e topazi sono come colorate gocce di rugiada sulla superficie della flora. Prezzi: in media da 5000 a 15000 dollari. Giulia Netrese





Clutch della collezione Botanicals
Clutch della collezione Botanicals

Orecchini di Silvia Furmanovich
Orecchini di Silvia Furmanovich
Orecchini con tormaline verdi
Orecchini con tormaline verdi
Orecchini in legno intarsiato e pietre di colore
Orecchini in legno intarsiato e pietre di colore
Orecchini in legno intarsiato con oro e diamanti
Orecchini in legno intarsiato con oro e diamanti
Orecchini con prasioliti
Orecchini con prasioliti

Orecchini a forma di foglie della collezione Botanicals
Orecchini a forma di foglie della collezione Botanicals







Il mondo eclettico di Silvia Furmanovich





Nuovi orecchini della estrosa Silvia Furmanovich, tra gemme brasiliane e legni rari ♦

Ricevere per due anni di seguito un premio al Couture di Las Vegas non è da tutti. Ci è riuscita Silvia Furmanovich, designer di origine italiana ma ormai trasferita stabilmente a San Paolo, Brasile. Ha iniziato a creare gioielli nel 1997, ma ha fondato il suo marchio nel 2003. I gioielli sono prodotti da artigiani a San Paolo. Lei è nata in una famiglia di orafi: padre e nonno, racconta, hanno lavorato anche per il Vaticano. Così è entrata in contatto con l’oro fin da bambina. L’eclettismo è il suo credo, la sua filosofia e la sua passione. Le piace stupire, sorprendere, mischiare le carte. Si è anche recata nella foresta amazzonica per cercare rari legni brasiliani su cui inventare intarsi: ha individuato Muirapiranga rosso, Tatajuba giallo, Roxinho viola e Carvalho Azul. Il risultato è stata una collezione di braccialetti oversize e maxi orecchini con suggestive decorazioni e l’aggiunta di pietre preziose, fissate con oro 18 carati. I suoi gioielli, in ogni caso, sono a base di tradizionale metallo e pietre preziose, spesso quelle estratte in Brasile. I suoi sono spesso pezzi unici. Anche perché gli elementi che compongono i gioielli a volte sono oggetti rari e gemme che trova durante i suoi viaggi. E Moda Operandi le ha dedicato un trunk show. Alessia Mongrando




Orecchini in oro giallo, legno, diamanti, tormalina verde
Orecchini in oro giallo, legno, diamanti, tormalina verde
Orecchini in oro giallo, legno, diamanti marrone chiaro, turchesi
Orecchini in oro giallo, legno, diamanti marrone chiaro, turchesi
Orecchini in oro giallo, legno, diamanti marrone chiaro, perle
Orecchini in oro giallo, legno, diamanti marrone chiaro, perle
Orecchini in oro giallo, legno, zaffiri gialli, ametiste
Orecchini in oro giallo, legno, zaffiri gialli, ametiste
Orecchini in oro giallo, marmo, diamanti, tormalina verde, corallo
Orecchini in oro giallo, marmo, diamanti, tormalina verde, corallo
Orecchini in oro giallo, marmo, cianite
Orecchini in oro giallo, marmo, cianite
Orecchini in oro giallo, marmo, zaffiri arancio, pietra luna miele
Orecchini in oro giallo, marmo, zaffiri arancio, pietra luna miele
Bracciale in legno amazzonico con oro e topazio
Bracciale in legno amazzonico con oro e topazio
Bracciale in legno amazzonico con oro e ametista
Bracciale in legno amazzonico con oro e ametista
Orecchini con peridoto
Orecchini con peridoto
Orecchini in oro e diamanti a forma di fiore
Orecchini in oro e diamanti a forma di fiore
Orecchini con smeraldi e diamanti
Orecchini con smeraldi e diamanti
Orecchini. Diamanti, madreperla e tanzanite
Orecchini. Diamanti, madreperla e tanzanite
Orecchini con oro e rubini orange
Orecchini con oro e rubini orange
Orecchini in oro, con diamanti, perle dei mari del Sud e rubini
Orecchini in oro, con diamanti, perle dei mari del Sud e rubini
Orecchini Petali di orchidea. Resina e diamanti
Orecchini Petali di orchidea. Resina e diamanti







Silvia Furmanovich in India

La nuova collezione della brasiliana Silvia Furmanovich è dedicata all’India ♦︎

C’è chi si innamora dei propri figli (tutti), chi si innamora di un uomo o di una donna (quasi tutti), chi si innamora del gatto (buona parte). Altri, come Silvia Furmanovich, designer brasiliana dal nome slavo, si innamora anche dei Paesi. Si è innamorata dell’Egitto, del Giappone, dell’Italia. E, ora, si è innamorata dell’India. A tutti questi Paesi ha dedicato una collezione di gioielli. Quella del grande e popoloso subcontinente asiatico, con quel misto di spiritualità e folklore, in effetti, ha fatto innamorare in molti. E sembra perfetto per il tipo di design della creativa Silvia Furmanovich, che ama mischiare elementi, tecniche, tradizioni. Nella India collection, per esempio, forme che derivano dalla antica abilità artigiana nella decorazione, gli intagli e le decorazioni, le miniature e le icone, sono rivisti con gli occhi della designer. È quello che lei stessa descrive come «un delicato equilibrio tra tradizione e innovazione». Pezzi unici, lavorazione artigianale, materiali a volte sorprendenti: anche per spille e bracciali, collane e anelli della nuova collezione il metodo della creativa brasiliana è rispettato.

Una buona iniziativa, insomma, per celebrare i primi 20 anni di attività: Silvia Furmanovich ha aperto il suo atelier proprio nel 1997. Ma il suo viaggio attraverso il mondo continuerà ancora parecchio. Margherita Donato




Orecchini Paisley con miniature,  perle e diamanti
Orecchini Paisley con miniature, perle e diamanti
Bracciale con diamanti e smeraldi
Bracciale con diamanti e smeraldi
India collection, orecchini con giada e tormalina
India collection, orecchini con giada e tormalina
Pendente con rubellite briolette, diamanti e quarzo
Pendente con rubellite briolette, diamanti e quarzo
Orecchini con miniature
Orecchini con miniature
Bracciale con lacca, dipinto a mano
Bracciale con lacca, dipinto a mano
Orecchini Paisley con miniature e diamanti
Orecchini Paisley con miniature e diamanti

Orecchino con cristallo di rocca e perle
Orecchino con cristallo di rocca e perle






I 14 vincitori degli Oscar del gioiello

Ecco i nomi dei vincitori dei Couture Design Awards, considerati come gli Oscar del mondo della gioielleria, assegnati in occasione del Couture Show, la fiera dell’alta gioielleria che si tiene ogni anno a Las Vegas. Tra i premiati un mix di nuovi nomi, ex designer prodigio ora affermati e marchi noti come Nikos Koulis che ha trionfato nella categoria Bridal con uno dei suoi anelli di fidanzamento della Oui Collection, che gioca sul contrasto tra la purezza dei diamanti incolore, lo smalto nero e il verde degli smeraldi. Tomasz Donocik, designer londinese della serie saranno famosi, si è classificato Best in Colored Gemstones below $20K, ossia il migliore per la categoria pietre colorate sotto i 20 mila dollari, con un paio di ear cuff pendenti della collezione Electric Night ispirata a un cult degli anni 80’ Blade Runner. Per la categoria Diamanti sopra i 20 mila dollari il vincitore è Plevé con un bracciale rigido realizzato con la tecnica a mosaico di cui abbiamo già parlato. Ecco la galleria dei gioielli vincitori delle 14 categorie in gara. G.N.

Best in Bridal: Nikos Koulis, anello Oui Collections con un diamante centrale taglio ovale, montatura in smalto nero e due smeraldi laterali taglio ovale
Best in Bridal: Nikos Koulis, anello Oui Collections con un diamante centrale taglio ovale, montatura in smalto nero e due smeraldi laterali taglio ovale
Best in Colored Gemstones above $20K: Etho Maria, bracciale alla schiava in oro rosa con topazi blu e zaffiri cabochon
Best in Colored Gemstones above $20K: Etho Maria, bracciale alla schiava in oro rosa con topazi blu e zaffiri cabochon
Best in Colored Gemstones below $20K: Tomasz Donocik, orecchini della collezione Electric Night con ametiste, tanzaniti, zaffiri blu, ioliti, e topazi blu taglio baguette
Best in Colored Gemstones below $20K: Tomasz Donocik, orecchini della collezione Electric Night con ametiste, tanzaniti, zaffiri blu, ioliti, e topazi blu taglio baguette
Best in Diamonds above $20K: Plevé, bracciale in oro giallo a tre cerchi aperti con diamanti di diversi tagli e dimensioni
Best in Diamonds above $20K: Plevé, bracciale in oro giallo a tre cerchi aperti con diamanti di diversi tagli e dimensioni
Best in Gold: Spinelli Kilcollin
Best in Gold: Spinelli Kilcollin, collezione Galaxy Ring, anello Plexus progettato per essere indossato in diversi modi: singoli anelli impilati su un unico dito, o distribuiti sulla mano, inargento, oro giallo, rosa, rodiato nero con diamanti grigi, champagne e bianchi
Best in Haute Couture: Hearts On Fire, collana della collezione Serafina
Best in Haute Couture: Hearts On Fire, collana della collezione Serafina
Hearts On Fire, collana della collezione Serafina da account Instagram del produttore
Hearts On Fire, collana della collezione Serafina da account Instagram del produttore
Best in Innovative: Silvia Furmanovich, orecchini con foglie di orchidea naturali e diamanti
Best in Innovative: Silvia Furmanovich, orecchini con foglie di orchidea naturali e diamanti
Best in Pearls: Autore, bracciale Orange Blossom da account Instagram del produttore
Best in Pearls: Autore, bracciale Orange Blossom da account Instagram del produttore
Best in Platinum: Christian Tse, anello in platino ispirato al fiore di tarassaco con diamanti rosa e incolori, con steli che si staccano
Best in Platinum: Christian Tse, anello in platino ispirato al fiore di tarassaco con diamanti rosa e incolori, con steli che si staccano
Best in Silver: Majoral, collana collezione Marina in argento con inserti in oro
Best in Silver: Majoral, collana collezione Marina in argento con inserti in oro
Editor’s Choice: Jorg Heinz, anelli in platino con zaffiri e diamanti
Editor’s Choice: Jorg Heinz, anelli in platino con zaffiri e diamanti
People’s Choice: Yeprem
People’s Choice: Yeprem