Pianegonda

Pianegonda con Assoluto in oro

L’oro è assolutamente il metallo più prezioso. E il concetto di assoluto si può definire anche come libero da qualsiasi limitazione, restrizione o condizione. Per esempio, la libertà può essere assoluta. Così come un giudizio. Ma è assoluto anche qualcosa di urgente, imprescindibile, come una necessità o un bisogno. Oppure come la collezione Assoluto di Pianegonda, brand del gruppo Bros Manifatture famoso soprattutto per i suoi gioielli in argento. Eppure, in sintonia con il nome della collezione, Assoluto si presenta anche con una versione in oro, che rappresenta una novità per il marchi.

Anelli in oro con agata, ametista, granato o topazio
Anelli in oro con agata, ametista, granato o topazio

In precedenza, infatti, nelle collezioni di Pianegonda si erano affacciati solo pezzi in argento con dettagli in oro o con una caratura più bassa. Ora, invece, anelli, catene e orecchini Assoluto sono proposti anche in oro 18 carati. In aggiunta, come nella versione in argento della linea disegnata da Betony Vernon, sugli anelli sono proposte anche piccole sfere di agata, ametista, granato o topazio.

Collana in oro della collezione Assoluto
Collana in oro della collezione Assoluto
Orecchini in oro 18 carati della collezione Assoluto
Orecchini in oro 18 carati della collezione Assoluto
Orecchini in oro 18 carati
Orecchini in oro 18 carati
Choker in oro 18 carati
Choker in oro 18 carati

Pianegonda Tecum per la mamma

Che non vuole stare a lungo con la propria mamma? La festa dedicata alla donna più importante nella vita di tutti è celebrata in tutto il mondo. E Pianegonda, marchio di gioielleria in argento del gruppo Bros Manifatture, per l’occasione rilancia la collezione Tecum, parola latina che significa con te. Con la mamma, appunto. La collezione si presenta, inoltre, con alcune novità, come la collana che accanto all’argento utilizza maglie con finiture in blu, bronzo e oro rosa. Oppure l’anello che accanto all’argento 925 presenta un pavé di cristalli di cubic zirconia bianchi, utilizzati anche per altri pezzi della collezione.

Bracciale rigido in argento
Bracciale rigido in argento

C’è anche un grande bracciale rigido con sistema di apertura nascosto, che consente un più facile utilizzo. Va sottolineata lo speciale design utilizzato per le maglie delle collane, con anelli che possono essere composti da una, due o tre bande. Della collezione continuano a fare parte anche pezzi che utilizzano pietre come ametista, topazio o agata nera per orecchini o anelli.

Anello in argento con cubic zirconia
Anello in argento con cubic zirconia

Bracciale in argento 925
Bracciale in argento 925

Bracciale in argento della collezione Tecum
Bracciale in argento della collezione Tecum

Anello in argento della collezione Tecum
Anello in argento della collezione Tecum

Corner alla Rinascente Roma per Pianegonda

Pianegonda, brand che fa parte del gruppo Bros Manifatture, apre un corner e due vetrine alla Rinascente di Roma, in Via del Tritone. L’apertura è considerata una tappa significativa nell’espansione della Maison specializzata nella gioielleria in argento nel mercato del lusso: i brand ospitati nello store hanno un posizionamento medio-alto. e la scelta dello store di via del Tritone, una delle aree dello shopping del lusso a Roma, testimonia la volontà di posizionarsi nella gioielleria di alta gamma. Il corner Pianegonda e le due vetrine dedicate sono concepiti per immergere i visitatori nell’universo del brand, con le collezioni best seller in argento in versione naturale o dorata.

Pianegonda, la Rinascente, Roma
Pianegonda, la Rinascente, Roma

L’inaugurazione del corner è stata anche l’occasione della presentazione della collezione Assoluto disegnata dalla creative director Betony Vernon. Con questa apertura, Pianegonda conferma la strategia di sviluppo retail, puntando all’espansione su importanti location nazionali e internazionali nei prossimi mesi.
Bracciale rigido in argento
Bracciale rigido aperto in argento della collezione Assoluto

Anelli Assoluto di Pianegonda

La collezione Assoluto di Pianegonda è stata la novità firmata dalla direttrice creativa del brand Betony Vernon, che ha scelto come volto la modella Anna Cleveland. La collezione, come suggerisce il nome, si ispira a concetti siderali che volano oltre l’infinito, ma nella pratica si compone di gioielli in argento dalle linee morbide e minimal, con i volumi che idealmente raffigurano particelle elementari e corpi celesti. Un design che è stato sviluppato in molti aspetti: dai primi gioielli in solo argento, a quelli aggiunti in un secondo tempo con l’aggiunta di elementi in pelle, con una eco dello stile punk.

Anelli in argenta con agata
Anelli in argenta con agata

Infine, ecco una serie di anelli che all’argento uniscono una serie di piccole sfere colorate. Questi elementi sferici sono di agata declinata nei diversi colori che può assumere la gemma, cioè rosso, nero, bianco, azzurro e verde, con l’aggiunta di una variante viola, che in questo caso è però ametista. Alle sfere di pietra si contrappone, simmetricamente, una identica sfera di argento. Prezzo: 120 euro.

Anna Cleveland
Anna Cleveland
Betony Vernon, direttrice creativa di Pianegonda
Betony Vernon, direttrice creativa di Pianegonda

Pianegonda ha ancora il volto di Anna Cleveland

Anna Cleveland ritorna a indossare i gioielli di Pianegonda. La modella americana è il volto della nuova campagna pubblicitaria 2024 del marchio italiano specializzato in gioielli design in argento. Anna Cleveland era già stata scelta per il debutto delle nuove scultoree collezioni del brand che fa parte del gruppo Bros Manifatture firmate dalla direttrice artistica Betony Vernon. La modella è stata chiamata ora a posare con le creazioni della collezione Assoluto realizzate in argento, pelle, pietre, e quelle Assoluto Gold in oro 18 carati e gemme, ispirate all’energia cosmica e all’essenza dell’universo.

Gioielli della collezione Assoluto
Gioielli della collezione Assoluto

I gioielli, oltre a essere pezzi di design, rappresentano simboli come l’infinito, la vita, l’amore e la fortuna. Le immagini della nuova campagna di comunicazione utilizzano gli scatti del fotografo francese Guillaume Thomas, con Anna Cleveland ritratta in pose più o meno audaci, tra raffinatezza e sensualità.

Anna Cleveland in Pianegonda
Anna Cleveland in Pianegonda
Anna Cleveland con Assoluto Gold
Anna Cleveland con Assoluto Gold

Pianegonda Assoluto, ma in pelle

Assoluto è stato il nome della prima collezione di Pianegonda firmata dalla nuova direttrice creativa Betony Vernon. Ma l’assoluto è sempre relativo a qualcosa. Nella seconda collezione del brand alto di gamma del gruppo Bros Manifatture, l’argento entra in relazione con la pelle. I gioielli Assoluto, ma in pelle, riescono a coniugare il design sempre molto raffinato di Pianegonda con una più semplice indossabilità, e anche per temperare il prezzo, rendendolo disponibile per un pubblico più vasto. Un bracciale della linea Assoluto pelle è venduto a 360-390 euro.

Bracciali a doppio giro color cuoio e blu
Bracciali a doppio giro color cuoio e blu

I bracciali della collezione sono caratterizzati, come gli altri del marchio italiano, da forme geometriche attentamente studiate, con curve fluide. La qualità della pelle appare curata ed è proposta in diversi colori: nero, blu, prugna, cuoio naturale, verde. I bracciali sono disponibili a un solo giro oppure a due giri. I primi, quelli a un giro, si distinguono anche per una fascia in argento all’interno della banda di cuoio.

Bracciale in argento e pelle
Bracciale in argento e pelle
Collana in argento e cuoio
Collana in argento e cuoio
Bracciale in argento e pelle verde, misura sottile
Bracciale in argento e pelle verde, misura sottile

La rinascita di Franco P.

Nascita, morte, rinascita. Seconda vita. E forse anche una terza e una quarta. Franco Pianegonda è un nome della gioielleria italiana che ricorda il titolo di un vecchio film: Solo chi cade può risorgere. Da fenomeno degli anni Novanta, con un marchio che è diventato noto non solo al pubblico italiano, Pianegonda si è scontrato con la crisi economica del 2008, che è rimbalzata su una gestione aziendale non proprio impeccabile. Il flop ha portato a un lungo strascico legale, assieme alla vendita del marchio, acquistato dal gruppo Bros Manifatture. Il designer e imprenditore, però, ha scelto la via del rilancio.

Franco Pianegonda in un'immagine di qualche anno fa
Franco Pianegonda in un’immagine di qualche anno fa

Non potendo più utilizzare il brand che porta il suo nome, ha così riaperto una boutique a Vicenza, la città dove ha fatto crescere la sua attività, assieme a quattro nuove linee di gioielleria sotto l’ombrello Franco P. & Sons. La linea Png 68 è rivolta alle donne più giovani, con gioielli easy to wear. Il numero, 68, si riferisce al mitico anno della rivoluzione giovanile. La linea Franco Piane punta a un pubblico più consapevole e con maggiori disponibilità di spesa. In questo caso i gioielli utilizzano anche oro e gemme. La linea Je t’aime now occupa invece lo spazio dei gioielli celebrativi, per anniversari o momenti importanti. Infine, Character è una linea di gioielli dedicata all’uomo.

Anello in argento della linea Character
Anello in argento della linea Character
Orecchini in argento e ametiste della linea Franco Piane
Orecchini in argento e ametiste della linea Franco Piane
Anello in argento, oro e quarzo fumé della linea Franco Piane
Anello in argento, oro e quarzo fumé della linea Franco Piane
Anello placcato oro della linea Je T'aime now
Anello placcato oro della linea Je T’aime now
Anello in argento placcato rodio della linea Png 68
Anello in argento placcato rodio della linea Png 68

Pianegonda a Palermo

Pianegonda, marchio di gioielli in argento di design, che fa parte del gruppo Bros Manifatture, ha aperto un corner all’interno dello store La Rinascente di Palermo, nella gioielleria Cordaro. Situato nel cuore del quartiere storico de La Loggia, al 289 di Via Roma, questo nuovo spazio rappresenta un’opportunità per gli amanti del brand.

Bracciale rigido in argento
Bracciale rigido aperto in argento

Nel nuovo corner si potranno acquistare le collezioni best seller del brand, tra cui Assoluto, Tecum e Conversus. Con questa apertura Pianegonda consolida la sua strategia di sviluppo retail, puntando all’espansione su importanti location nazionali ed internazionali nei prossimi mesi, un passo importante nella crescita del marchio e nell’obiettivo di portare la bellezza dei gioielli di design a un pubblico sempre più vasto.
Anna Cleveland nella campagna di Pianegonda
Anna Cleveland nella campagna di Pianegonda

Pelle e pietre per l’Assoluto di Pianegonda

Un assoluto successo: Pianegonda accresce e moltiplica la collezione Assoluto, la prima firmata dalla direttrice creativa Betony Vernon. La collezione, in argento come il resto della produzione della Maison, che fa parte del gruppo Bros Manifatture, si amplia con nuovi gioielli. Il filo conduttore rimane, ovviamente, quello alla base della collezione, presentata qualche mese fa: il nome Assoluto porta a riflessioni filosofiche, ma anche alla fisica delle particelle e all’astronomia.

Collana in argento
Collana in argento

Insomma, atomi o pianeti dello spazio: ispirazioni che sono presenti anche nei nuovi pezzi della collezione, che ora dovrebbe comprendere 46 differenti pezzi. Le linee precise dell’argento, ammorbidite da superfici curve, sono intervallate da sfere. Ma Pianegonda aggiunge un’altra novità: elementi in pelle di diversi colori, che in alcuni casi offrono con un pizzico di estetica post-punk. Di più, nei gioielli Pianegonda fanno ingresso pietre dure come il calcedonio e l’opale, sempre montati su argento.

Anello in argento e calcedonio
Anello in argento e calcedonio
Bracciale in argento
Bracciale in argento
Bracciale in pelle e argento
Bracciale in pelle e argento
Bracciale in pelle nera e argento
Bracciale in pelle nera e argento
Bracciale in pelle verde e argento
Bracciale in pelle verde e argento
Collana in pelle nera e argento
Collana in pelle nera e argento

L’argento rinato di Maria e Luisa 

Il nome non ha nulla di speciale: Maria e Luisa. Il cognome, però, è noto agli appassionati di gioielleria: Pianegonda. Il marchio Pianegonda, però, a causa di travagliate vicende societarie, non può più essere utilizzato da Maria Luisa Pianegonda e neppure dal fratello Franco, fondatore della Maison specializzata in gioielli d’argento. Il marchio Pianegonda è ormai di proprietà del gruppo Bros Manifatture. Ma la creatività dei due fratelli, che sono andati ognuno per una strada diversa, non è stata ceduta. Dopo 16 anni come marketing manager nella originaria Pianegonda, e dopo una pausa contrassegnata da viaggi, Maria Luisa si è rimessa in pista con un nuovo brand, con un nome che curiosamente sdoppia il suo: Maria e Luisa.

Anello Shri in argento e 8 pietre di rodolite
Anello Shri in argento e 8 pietre di rodolite

Anche per Maria e Luisa il materiale base è l’argento. Ma è un argento super lavorato, che mette in primo piano un’artigianalità di altri tempi. I gioielli sono lavorati a bulino, con volute, ricci, pieghe, intarsi e con l’aggiunta in qualche caso di grandi pietre semi preziose, come citrino, ametista, quarzi fumé, rosa, cognac, e prasiolite, onice, topazi. Qualche gioiello, inoltre, ha piccoli inserti in oro a 9 carati. La boutique di Maria e Luisa si trova a Milano. Vicenza è ormai lontana.

Orecchini in argento con elemento a rosone inciso a mano con la tecnica del bulino e catene groumette
Orecchini in argento con elemento a rosone inciso a mano con la tecnica del bulino e catene groumette
Bracciale Groumette in argento e cristallo di rocca
Bracciale Groumette in argento e cristallo di rocca
Anello in argento brunito con quarzo fumé
Anello in argento brunito con quarzo fumé
Anello in argento brunito con ametista
Anello in argento brunito con ametista
Bracciale rolò in argento brunito
Bracciale rolò in argento brunito
Orecchini in argento con citrino madeira
Orecchini in argento con citrino madeira
Collana groumette girocollo
Collana groumette girocollo
Orecchini in argento intarsiato
Orecchini in argento intarsiato

Pianegonda Conversus in argento e oro

Nuovo esame di latino con Pianegonda. Il marchio del gruppo Bros Manifatture ha da tempo scelto di adoperare parole in lingua latina, o che assomigliano molto, per le collezioni della Maison specializzata in gioielli in argento. Una scelta che non è cambiata con l’arrivo della direttrice artistica Betony Vernon e che si conferma con la nuova collezione Conversus. Difficile, però, convertire la parola in un’altra lingua, perché in latino il nome conversus può essere associato a significati diversi, come spazzato, voltato, ma anche pulito. E forse è questa la chiave giusta: le linee dei gioielli sono davvero pulite, semplici, essenziali. Superfici arrotondate, intrecci morbidi e angoli smussati sono le caratteristiche dei gioielli della collezione.

Anello in argento
Anello in argento

Un’altra specificità del design consiste nell’utilizzo dell’argento in due versioni: lucido, come nella maggior parte dei pezzi, ma anche satinato nel caso dell’anello. A questo si aggiunge l’introduzione di gioielli interamente in oro 9 carati, oppure misti in argento con in più un elemento in metallo giallo, come nel caso della collana o degli orecchini.

Anello in argento 925‰ satinato
Anello in argento 925‰ satinato
 Bracciale in argento 925‰.

Bracciale in argento 925‰
Collana in argento 925‰ e oro 9 kt
Collana in argento 925‰ e oro 9 kt

Lo spirito libero di Betony Vernon sulla stella di Pianegonda

Ci sono gli spiriti gregari, gli spiriti critici, gli spiriti del tempo. Poi, ci sono gli spiriti liberi. Ingabbiarli in una definizione è impossibile. Sono composti con la stessa materia multiforme presente nell’universo. Betony Vernon, design director di Pianegonda, fa parte di questa ristretta schiera di persone che sono tante cose in una. Un aspetto, però, è chiaro: non è una donna che si accontenta. Le piace innovare, scoprire, creare. Con una capacità di andare oltre ai confini stabiliti dalle vecchie regole. «Ma non è sempre facile, a volte mi sento come una candela al vento», racconta a gioiellis.com. La designer si è stabilita in Italia, in Umbria, a un paio di ore dalla sede di Bros Manifatture nelle Marche.

Betony Vernon
Betony Vernon

Se ha uno spirito libero, è anche perché Betony è cresciuta in una famiglia non troppo tradizionale, in Virginia (Usa): il padre pilota di elicotteri aveva anche una spiccata attitudine alla creatività artigianale e tecnica. La madre, inglese, è stata una storica dell’arte che negli anni Sessanta ha saputo lottare per i diritti civili, quando non era molto facile farlo. Insomma, un imprinting che Betony ha coltivato nel tempo e che ha aperto le porte a una sfida alla sua comfort zone. Modella, artista, designer, scrittrice, scultrice, studiosa di antropologia sessuale: le molte vite in una di Betony Vernon seguono un percorso irregolare.

Anello maxi in argento, collezione Assoluto
Anello maxi in argento, collezione Assoluto

Laureata in storia dell’arte e oreficeria in Virginia, la designer si è trasferita a Firenze, per specializzarsi nella lavorazione del metallo al Fuji Studio Art Workshop. «Una bellissima città, ma avevo bisogno di andare oltre e mi sono trasferita a Milano per un master nella prestigiosa Domus Academy», racconta Betony. «Guru dell’architettura e del design come Ettore Sottsass, Alessandro Mendini o Andrea Brandi sono stati i miei maestri, i numi tutelari».

Anna Cleveland indossa la collezione Assoluto di Pianegonda
Anna Cleveland indossa la collezione Assoluto di Pianegonda

La scelta di puntare sul design ha avuto come conseguenza il suo primo studio, Atelier B.V., a cui è seguito il lavoro per la fiorentina Pampaloni e, come interior designer, per Fornasetti. «E per Gianfranco Ferré ho disegnato una collezione di 30 pezzi in oro e diamanti, sul tema della spilla da balia: è stata tra le prime Maison della moda che hanno varcato la frontiera con la gioielleria». Ma ha lavorato anche con Missoni, Jean-Paul Gaultier e Swarovski per gioielli indossati da Lady Gaga. È a Milano che la designer ha scoperto per la prima vola Pianegonda: «Gioielli nuovi, diversi, con un design innovativo. E in argento, un metallo che amo molto. Ho anche pensato che mi sarebbe piaciuto lavorare se ci fosse stata l’occasione. E gli incroci del destino hanno voluto così».

Bracciale di Betony Vernon
Bracciale di Betony Vernon

Dopo una lunga parentesi parigina e la creazione di video, libri, fotografie, programmi televisivi come The Boudoir per Mtv, sculture e gioielli, e dopo aver affrontato senza tabù il tema della sensualità come ricerca del benessere, Betony Vernon ha ricevuto una telefonata di Beatrice Beleggia, Ceo di Bros Usa, branch americana del gruppo Bros Manifatture, a cui fa capo il marchio Pianegonda. «Ho accettato con entusiasmo. L’idea è di dare una nuova identità a un marchio storico. Ho cominciato con il colore: blu, come quello del cielo che vedo dalla mia casa in Umbria», racconta la designer. E Betony Vernon sembra la persona adatta, proprio per la sua capacità interdisciplinare di creare in ambiti diversi, che un tempo si sarebbe definita rinascimentale. Pianegonda, lasciati per strada i nomi in latino delle collezioni, forse non sufficientemente percepibili al largo pubblico, su iniziativa di Betony ha rinnovato la boutique nel quadrilatero della moda, a Milano, ma anche il packaging.

Bracciale della collezione Assoluto
Bracciale della collezione Assoluto

Assoluto, invece, è il nome della prima collezione di Pianegonda firmata Betony Vernon. Motivo centrale: la sfera, una delle forme primordiali e una icona del design della creatrice americana. «La sfera è il centro della vita, del cosmo, raffigura l’atomo, particella che compone ogni cosa. È allo stesso tempo qualcosa di concreto e allo stesso tempo un simbolo», spiega Betony, che per la collezione ha scelto una modella non convenzionale come Anna Cleveland.
Il lavoro per Pianegonda è appena cominciato. Argento e oro sapranno convivere sotto le stelle della designer, con forme semplici e sorprendenti. Prossima tappa: la nuova collezione prevista per l’autunno, in tempo per l’appuntamento con Vicenzaoro.

Orecchini pendenti della collezione Assoluto
Orecchini pendenti della collezione Assoluto

Pianegonda in viaggio nell’universo con Assoluto

La nuova collezione di Pianegonda è in assoluto la prima firmata dalla nuova direttrice creativa Betony Vernon, chiamata a rinnovare il brand che oggi fa parte del gruppo Bros Manifatture. La collezione si chiama, pertanto, Assoluto. Anche se l’ispirazione della designer americana è tutt’altro. Assoluto vola alto ed è ispirata all’origine dell’universo. Un tema che appassiona astronomi e professori di fisica ma, in fondo, è anche quello che si sono chiesti tanti filosofi negli ultimi millenni.

Anello in argento della collezione Assoluto
Anello in argento della collezione Assoluto

In ogni caso, non è necessario scrutare le galassie per osservare lo stile essenziale della collezione, che punta sulla forma della sfera. I 23 gioielli della collezione Assoluto, in brillante argento, riportano tutti una sfera a indicare quello che si ritiene all’origine del Big Bang, dell’atomo, dell’amore, fate voi. Come abbiamo già scritto qui  volto della collezione Assoluto è la modella americana Anna Cleveland.

Orecchini a cerchio, collezione Assoluto
Orecchini a cerchio, collezione Assoluto

Lodevole l’idea di comunicare la tecnica di realizzazione: Assoluto è realizzata in microfusione e assemblata e ultimata interamente a mano. L’argento 925 è protetto da due micron in argento 999, ovvero argento puro. In seguito, al gioiello viene applicata un’ulteriore protezione antiossidante di nanoceramica che aumenta la resistenza agli agenti atmosferici e all’uso quotidiano, senza alterare la matericità e il colore dell’argento.

Anello maxi in argento, collezione Assoluto
Anello maxi in argento, collezione Assoluto
Bracciale a catena in argento
Bracciale a catena in argento
Bracciale della collezione Assoluto
Bracciale della collezione Assoluto
Collana a catena in argento
Collana a catena in argento
Orecchini pendenti della collezione Assoluto
Orecchini pendenti della collezione Assoluto

Il volto di Pianegonda è Anna Cleveland





Patricia Cleveland è stata una modella simbolo negli anni Sessanta e Settanta, una delle prime afro-americane protagonista del mondo della moda. La figlia, Anna Cleveland, è ora invece protagonista della nuova campagna pubblicitaria di Pianegonda, brand del gruppo Bros Manifatture. Una idea di comunicazione legata al lancio della nuova collezione Assoluto, disegnati dalla direttrice creativa Betony Vernon, di cui parleremo su altre pagine.

Anna Cleveland indossa la collezione Assoluto di Pianegonda
Anna Cleveland indossa la collezione Assoluto di Pianegonda

Anna Cleveland ha anche un legame speciale con l’Italia visto è cresciuta in una piccola cittadina del Lago Maggiore. Volto etereo, definito come fascino androgino (in linea con i tempi), ha indossato per Yves Saint Laurent, Bulgari, Jean Paul Gaultier, Karl Lagerfeld, Lanvin, Valentino, Maison Margiela, Ferragamo. Lo shooting per Pianegonda è stato diretto dalla stessa Betony Vernon, con scatti affidati al fotografo francese Guillaume Thomas.

Anna Cleveland con orecchini e collana della collezione Assoluto
Anna Cleveland con orecchini e collana della collezione Assoluto
Anna Cleveland nella campagna di Pianegonda
Anna Cleveland nella campagna di Pianegonda

Betony Vernon
Betony Vernon







Pianegonda in catene




La collezione Vinctum di Pianegonda, presentata nel 2019 è stata ora aggiornata con nuovi pezzi. Il brand di Bros Manifatture, nella sua seconda vita, ha presentato una serie di collezioni tutte accomunate da due caratteristiche: sono realizzate sempre in argento e hanno un nome che deriva dal latino. Anche Vinctum non sfugge a questa regola. Ecco la traduzione: la parola vinctum può essere tradotto come «stretto in catene», coniugazione del verbo vincio. E, in effetti, anche i nuovi gioielli 2022 della collezione utilizzano gli anelli di catene di  diverso tipo.

Orecchini della collezione Vinctum
Orecchini della collezione Vinctum

In realtà la collezione di Pianegonda è tra le più semplici. E, anche se non rinuncia alla ricerca di un design raffinato, è comunque composta da semplici catene. Anelli collegati uno all’altro che si trasformano in un gioiello molto metropolitano. Due collane, orecchini e bracciale, anello escluso, sono composti da catene con elementi allungati, con uno stile molto scandinavo. Anche questi gioielli Pianegonda sono realizzati in argento 925 lavorato utilizzando le tecniche della gioielleria tradizionale e trattato mediante bagni galvanici che ne garantiscono l’aspetto nel tempo.

Anello composto da cinque cerchi
Anello composto da cinque cerchi
Anello in argento
Anello in argento
Bracciale a catena
Bracciale a catena
Choker in argento
Choker in argento
Collana della collezione Vinctum
Collana della collezione Vinctum

Orecchini a cerchio in argento
Orecchini a cerchio in argento







Foedus 2022 per Pianegonda





Dal dizionario di latino: Foedus, sostantivo maschile che si può tradurre con la parola capretto. Ma non solo: il latino ha diverse declinazioni. Se si considera il significato nella terza declinazione (chiediamo perdono a chi non ha studiato la lingua degli antichi romani), il significato cambia in  patto, trattato, convenzione, alleanza fra i popoli, legame, vincolo, associazione, accordo tra privati, legge, norma stabilita dalla natura o dal destino. Scegliete voi quale traduzione è più adatta alla collezione Foedus di Pianegonda. Come è noto, il marchio del gruppo Bros Manifatture sceglie parole in latino per dare un nome alle sue collezioni.

Anello in argento della collezione Foedus
Anello in argento della collezione Foedus

In questo caso anche la forma stessa dei gioielli evoca il concetto di un legame o di un patto (matrimoniale?). Bracciali e anelli, infatti, sono composti da linee in argento che formano un nodo, simbolo concreto del vincolo d’amore contratto tra due persone. In qualche modello invece del nodo è presente una catena associata in diverse forme, anche in questo caso con un rimando al concetto espresso da Foedus. Lanciata nel 2021, ora la collezione si rinnova e aggiunge spinelli rossi o neri all’argento.

Anello in argento multiplo
Anello in argento multiplo
Anello in argento con spinelli neri
Anello in argento con spinelli neri
Collezione Foedus, bracciale in argento
Collezione Foedus, bracciale in argento
Collana in argento
Collana in argento
Collana in argento con nodo
Collana in argento con nodo

Orecchini in argento Foedus
Orecchini in argento Foedus

Anello in argento con spinelli rossi
Anello in argento con spinelli rossi

Collezione Foedus indossata
Collezione Foedus indossata

Nuovi gioielli Tecum con Pianegonda




Pianegonda aggiunge nuovi pezzi alla collezione Tecum e presenta una linea per uomo.

Nec sine te nec tecum vivere possum. Traduzione: non posso vivere con te, né senza di te. È una delle più famose e belle frasi in latino, attribuita a Ovidio, e di solito riferita al tormento degli amanti segreti. In questa frase la parola tecum (con te) è definita dalla grammatica un pronome personale e riflessivo assieme al complemento di compagnia. Questa piccola digressione sulla lingua latina serve a introdurre la collezione Tecum di Pianegonda. Il marchio, da quando è stato acquistato da Bros Manifatture nel 2015, ha presentato regolarmente collezioni con un nome nell’antica lingua latina.

Anello in argento 925 e oro 18 carati
Anello in argento 925 e oro 18 carati

Tecum è una collezione piuttosto ampia, che utilizza in molti modelli la forma di grosse catene. L’argento è il materiale base utilizzato da Pianegonda, ma in questa collezione, in versione lucida oppure opaca. Il metallo è presentato anche rodiato nero, oppure con placcatura in oro giallo, in alcuni casi utilizzati sullo stesso gioiello: una novità nel mondo del brand veneto. Tra le novità della collazione ci sono anche la collana in argento 925 e bronzo con finitura pvd blu, bronzo e oro rosa, e gli orecchini con perle naturali.

Bracciale in argento
Bracciale in argento
Collana in argento
Collana in argento
Collana in argento e bronzo con finitura pvd blu, bronzo e oro rosa
Collana in argento e bronzo con finitura pvd blu, bronzo e oro rosa
Collana di Pianegonda indossata
Collana di Pianegonda indossata
Orecchini in argento e perle
Orecchini in argento e perle
Collana e orecchini indossati
Collana e orecchini indossati
Collezione Tecnum indossata
Collezione Tecnum indossata
Collezione Tecum, modelle
Collezione Tecum, modelle







Il mondo è bello perché Imperfectum con Pianegonda




Per escogitare un elogio dell’imperfezione c’è bisogno di un artista. E Pianegonda, marchio del gruppo Bros Manifatture, si è rivolta a uno scultore per ideare la capsule collection Imperfectum. Il nome, in stile lingua latina com’è ormai uso per la Maison specializzata in gioielli d’argento, è stata affidata a Marcantonio (un nome perfetto per i rimandi alla cultura dell’antica Roma), nome d’arte di Marcantonio Raimondo Malerba, artista e designer nato in provincia di Ravenna e scultore dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti. La collezione di gioielli è stata presentata in anteprima in occasione di Milano Design Week 2022.

La collezione Imperfectum di Pianegonda
La collezione Imperfectum di Pianegonda

Per ideare Imperfectum Marcantonio si è ispirato all’antica tradizione giapponese del kintsugi, reinterpretandola in un nuovo concept di gioiello contemporaneo. La collezione è composta di sette pezzi, in cui singoli elementi di gioiello apparentemente contrastanti tra loro sono uniti da un filo d’oro. L’idea di fondo è che la bellezza risiede anche nell’imperfezione. La collezione sarà disponibile da ottobre.

Marcanonio (a sinistra) con il presidente di Bros Manifatture, Lanfranco Beleggia
Marcanonio (a sinistra) con il presidente di Bros Manifatture, Lanfranco Beleggia

Ho racchiuso nel gioiello il concetto del tempo, pezzi che appartengono alla memoria, una dinamica che racconta una storia, nel gesto di mettere insieme le diverse parti e materiali.
Marcatonio

Marcantonio nel suo laboratorio
Marcantonio nel suo laboratorio







Pianegonda ricomincia dall’Incipit

////




La parola latina incipit indica solitamente le parole iniziali di un libro, di una canzone e, in un brano musicale, le note o le battute iniziali. Più in generale, in latino l’incipit è l’inizio di qualcosa, per esempio di un rapporto tra due persone. Ed è anche la parola che dà il nome a una collezione di Pianegonda, marchio italiano del gruppo Bros Manifatture. Pianegonda, nella sua nuova vita, utilizza infatti nomi derivati dalla lingua dell’antica Roma per le sue collezioni.

Modelle con i gioielli della  collezione Incipit
Modelle con i gioielli della collezione Incipit

La collezione Incipit prevede un bracciale e diversi modelli di orecchini e anelli, realizzati in argento 925% ed elementi in oro rosa 9 carati. Il design dei singoli elementi ricorda la forma della luna piena. Secondo Pianegonda, i gioielli Incipit si prestano a essere indossati per qualsiasi occasione e con qualsiasi look. Il brand sottolinea anche che sono state impiegate tecniche innovative nella realizzazione dei gioielli, per garantire perfetta vestibilità. Come testimoniano le modelle ritratte nell’ambiente candido delle cave di marmo sui monti delle Apuane, in Toscana.

Bracciale, anelli e orecchino indossati
Bracciale, anelli e orecchino indossati
Orecchini in argento
Orecchini in argento
Anelli in argento con elementi in oro rosa 9 carati
Anelli in argento con elementi in oro rosa 9 carati

Bracciale e anello indossati
Bracciale e anello indossati

Collana in argento
Collana in argento

Orecchini in oro rosa 9 carati
Orecchini in oro rosa 9 carati







Gli scudi morbidi di Pianegonda

///




Anche se la parola Clipea, nome di una delle nuove collezioni di Pianegonda, può sembrare un’allusione al termine inglese clip (graffetta, molletta e tanto altro), si tratta invece di un nuovo contributo del brand del gruppo Bros Manifatture alla diffusione della lingua latina nel mondo. Le collezioni di Pianegonda, infatti, da anni alludono sempre al mondo dell’antica Roma, almeno nella loro denominazione. In questo caso il nome deriva da clypeus, lo scudo utilizzato dai soldati dell’Impero per conquistare buona parte dell’Europa e del Nord Africa.

Anello della collezione Clipea
Anello della collezione Clipea

I gioielli, però, non hanno nulla di militaresco. Anzi, esibiscono forme morbide e sinuose e, nella definizione che offre la Maison, sono invece la rappresentazione della forza dell’acqua che leviga la pietra. Può darsi. La collezione comprende collana, bracciale, orecchini e anelli, ovviamente in argento 925, che contraddistingue la produzione della casa, ma con galvanica rutenio e, in qualche caso, con l’aggiunta di pietre semi preziose come l’onice.

Gioielli Clipea indossati
Gioielli Clipea indossati

Orecchini in argento con onici neri
Orecchini in argento con onici neri

Collana Clipea in argento con galvanica rutenio
Collana Clipea in argento con galvanica rutenio

Bracciale in argento
Bracciale in argento

Anello in argento
Anello in argento
Anello in argento e onice
Anello in argento e onice

Anello e bracciale indossati
Anello e bracciale indossati







1 2 3