Fiere, news — 21 марта, 2019 at 4:00 дп

(Italiano) È tornata Baselworld

Извините, этот техт доступен только в “итальянский”, “американский английский”, “французский”, “европейский испанский” и “немецкий”. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.





È tornata Baselworld: sei giorni di gioielli, orologi e un po’ di suspence ♦︎

È scoccata l’ora della verità per Baselworld 2019 (21-26 marzo). È considerata una tappa nella transizione che porterà la più grande ex fiera della gioielleria e dell’orologeria ad allinearsi con la ex rivale Suite de la Haute Horlogerie (Sihh) che si tiene a Ginevra. I due eventi, infatti, nel 2020 si terranno quasi in contemporanea: il Sihh dal 26 al 29 aprile e Baselworld dal 30 aprile al 5 maggio.

L'area Show Plaza
L’area Show Plaza

Nel frattempo, però, Baselworld deve fare i conti con il ridimensionamento che dura ormai da qualche anno. Nel 2014 i brand presenti a Basilea erano 1500. Nel 2019 si fermano a quota 468, meno anche dei 650 dello scorso anno. Da de Grisogono al gruppo Swatch: sono molti i nomi di prestigio che hanno deciso di non tornare a Baselworld anche se, naturalmente, non mancano altre Maison di grande valore.

Michel Loris-Melikoff
Michel Loris-Melikoff

Il direttore generale Michel Loris-Melikoff, che ha inaugurato nella serata di mercoledì la nuova edizione, ha ammesso che il numero di espositori presenti è più basso del previsto: “Abbiamo toccato il fondo”, ha detto. Ma si è detto anche ottimista che la nuova riorganizzazione degli spazi e una maggiore visibilità ai marchi presenti siano le chiavi per la rinascita: “Ciò che è importante è che chi è presente abbia l’opportunità di fare affari. Noi ci rivolgiamo a tutta la comunità della gioielleria e orologeria: clienti, collezionisti, retailer. Il nostro obiettivo è coinvolgere tutti”.

Il talk show di apertura di Baselworld 2019
Il talk show di apertura di Baselworld 2019

La nuova vita che prevede due giorni in meno di fiera, rispetto a un tempo, il biglietto sceso da 60 a 45 franchi svizzeri, accordi con hotel e ristoranti per calmierare i prezzi e, naturalmente, una diversa distribuzione degli spazi.

Per la prima volta la gioielleria si sposterà nella hall principale, la 1, ma al secondo piano, dove è stato collocato anche lo Show Plaza, area che ospiterà presentazioni dei marchi, vicino  all’area Les Ateliers, riservata a manifatture indipendenti. Insomma, tanti aspetti da verificare. E sarà uno dei compiti di Bernd Stadlwieser, che dopo 20 anni di esperienza nel settore dell’orologeria, della gioielleria e dell’arte subentrerà al Ceo ad interim Hans-Kristian Hoejsgaard. Monica Battistoni





Ingresso di Baselworld
Ingresso di Baselworld

Lo stand di Graff a Baselworld
Lo stand di Graff a Baselworld

Il cielo dal piazza che collega i padiglioni di Baselworld
Il cielo dal piazza che collega i padiglioni di Baselworld

Expertise di gioielli a Baselworld
Expertise di gioielli a Baselworld







Leave a Comment

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *