Gioielli, Jewelry, Joaillerie, Joyas, Jewelen

Non comprate gioielli su Amazon

in news




Volete acquistare die gioielli su Amazon? Attenti: tempo fa su uno dei siti web di tecnologia più seguiti, Gizmodo, è apparso un articolo che mette sotto accusa i gioielli venduti sulla piattaforma Amazon. Sarà proprio come scrive il sito? In ogni caso vale la pena di leggere questo articolo ♦

«Non comprate gioielli su Amazon». L’attacco frontale è arrivato tempo fa da un sito molto noto agli appassionati di tecnologia: Gizmodo. Il sito ha deciso di caricare a testa bassa il più grande negozio online fondato da Jeff Bezos. L’iniziativa è davvero forte. Gizmodo ha pubblicato un articolo mettendo sotto la lente l’offerta di Amazon in materia di gioielli. E ha puntato il dito sulla politica commerciale. «Abbiamo chiesto Gemological Institute of America di valutare alcuni articoli», premette Gizmodo. E il risultato non è stato incoraggiante. Il primo gioiello sotto accusa è un set di anelli di fidanzamento con diamante.

Set venduto a circa mille dollari
Set venduto a circa mille dollari

«Viene venduto alla metà del suo prezzo ufficiale, 2mila dollari, ma di che cosa è fatto esattamente?», si domanda Kristen Dowling, l’esperto dell’istituto gemmologico consultato da Gizmodo. L’esperto ha molti dubbi, a partire dai carati dell’oro, 10K. «Significa che c’è solo il 41,6 % di oro nella lega metallica, rispetto al 58,5 % dei 14K o il 75 % dei 18K», rileva il gemmologo. Un’altra obiezione riguarda i diamanti: sono tanti, ma minuscoli. «Ci sono 25 diamanti! Come potete immaginare, i diamanti piccoli sono molto più comuni di quelli di grandi dimensioni. Se ci fosse solo 1 diamante del peso di 0.99 carati allora il prezzo sarebbe molto più alto». E il colore? I diamanti sono classificati G-H. «Ciò significa che c’è molto poco colore giallo. Insomma, hanno un buon colore, ma purtroppo la classificazione I1-I2 clarity significa che hanno molte inclusioni. Si tratta di minerali naturali, imperfezioni che sono all’interno del diamante». Insomma, non sembra un affare: «il prezzo non segnala un’occasione, ma semplicemente il valore del materiale utilizzato».

Il giudizio non migliora per un paio di orecchini di oro con granati.
granati

«Il prezzo originale, 380 dollari, è scandaloso», commenta Dowling. Amazon ha infatti abbassato il costo a 150 dollari, che è «un valore di mercato relativamente ragionevole». Ma il diavolo si nasconde nei dettagli: «L’argento Sterling è molto poco costoso e con la piccola quantità di oro a 14K il valore del metallo è molto scarso. Inoltre, i granati sono una gemma dal costo molto basso». Infine, pollice verso anche gli orecchini con diamanti neri e topazio bianco offerti dal grande sito di vendite online. Anche qui il prezzo fa colpo: 200 dollari.black Ma secondo Gizmodo non bisogna lasciarsi ingannare. «Sono sempre impressionato dalle tecniche di marketing nel settore della gioielleria. Proprio come per la definizione di Diamonds Cognac e Diamonds champagne (che sono diamanti di bassa qualità, che nessuno avrebbe comprato prima che il marketing non li trasformasse in pietre interessanti) i Black Diamonds sono molto popolari in questo momento. Ma i diamanti neri sono essenzialmente pietre di bassa qualità, trattate per trasformarsi in un nero vivido. E il topazio bianco è una pietra molto comune a basso costo. Una bella alternativa al diamante, ma non ha il fuoco e la brillantezza dei brillanti». Conclusione: «Tutti e tre questi pezzi hanno un aspetto bello e un prezzo relativamente buono. Molte persone tendono a fare acquisti online per comodità e perché costa meno. Ma coloro che cercano la qualità è meglio entrare in un negozio di gioielleria».

Schermata della vendita online di gioielli su Amazon
Schermata della vendita online di gioielli su Amazon

Infine, il sito si lancia in consigli per chi vuole proprio acquistare un gioiello online. Eccoli:

1) La credibilità del venditore: andare a verificare il rivenditore reale. Vedere se ha un sito diverso da quello di Amazon: per esempio, c’è un anello di fidanzamento senza recensioni su Amazon. Ma forse sul sito effettivo del retailer e si cerca lo stesso gioiello si possono trovare altre informazioni, così come sui social network.

2) Attenti ai dettagli: molti aggettivi o definizioni sono frutto di abile marketing. Parole come «Tiffany» o «color smeraldo» possono essere fuorvianti. Per esempio, «montaggio Tiffany» non significa che sia un anello di Tiffany. Allo stesso modo, «color smeraldo» non vuole dire che sia uno smeraldo vero e proprio, ma vetro di colore verde. Esaminate bene le parole della descrizione.

3) Qualità: I gioielli di valore sono di argento, oro o platino. «Color oro» non è un metallo prezioso. La sigla Pvd significa un rivestimento (acronimo di Physical Vapour Deposition) con cui ci sono riporti metallici superficiali in forma di film molto molto sottili.

4) Vedere per credere: I diamanti si giudicano con le quattro C: cut (taglio), colore, carati e chiarezza. Non sono cose che si possono giudicare fino a quando non si vedono. Non si sa che cosa si sta acquistando finché non lA si tiene in mano.

5) Spedizione: È una buona idea assicurarsi quando si pagano diverse centinaia di dollari o euro via internet. E accertarsi di poter restituire il gioiello se non corrisponde alle proprie aspettative. Giulia Netrese






9 Comments

  1. Non mi trovo per nulla d’accordo con parte di cio’ che e’ stato scritto. E’ ovvio che se un manufatto ha un prezzo acessibile, difficile aspettarsi che possa essere realizzato con oro 18 carati. Insomma, si ha cio’ per cui si e’ pagato, non c’e’ nessuna ‘ truffa’ ( a meno che non sia scritto ‘ oro’ e poi in verita sia ‘ placcato oro ‘ ). I dimanti cosidetti ‘fancy’ non sono affatto ” diamanti scadenti” ( anzi ne sono stati venduti per diversi milioni di dollari alle aste internazionali, molti di questi cosi ” scadenti” da essere gli unici al mondo cosi azzurri o rossi ). Non ci trovo nulla di sbagliato se questa stupenda gemma venga aprezzata anche per altri colori che puo avere ( sempre in purezza ovviamente ) – soprattutto il colore ‘ champagne’ o ‘ cognac ‘ che regala emozioni uniche e uno sfavillio senza eguali.

    • Sono pienamente d’accordo con quanto hai scritto, soprattutto per quanto riguarda i diamanti Champagne e Cognac…. ero rimasta male a leggere cosa hanno scritto…. le trovo pietre bellissime, hanno sfumature uniche…
      Inoltre non è che chi compra sul web sia così sprovveduto… oggi i consumatori sono mooolto consapevoli, e acquistano ben sapendo cosa stanno comprando.

  2. sono perfettamente d’accordo con l’articolo, aggiungerei solo che i diamanti neri attualmente in commercio son pietre di bassissima qualità colorate in maniera artificiale, cosa ben diversa dai diamanti fancy ( che son rari quando il colore è naturale, non quando è indotto)

  3. poi ogniuno è libero di chiedere il prezzo che ritiene più giusto per il prodotto che propone, questo è il libero mercato, ma comprare gioielli on-line significa togliere tutta la magie di scegliere un oggetto di forte impatto emotivo, altro comprare un ciondolino da “poco” o l’oggetto che hanno tutti (pandora per fare un nome a caso, ma valido per “return to tiffany”, oggetti effettivamente molto venduto sul web)

  4. Dunque quale sarebbe l’inganno? Articolo alquanto inutile.
    Li si pagano “poco”, ma è il valore che hanno per ciò che hanno in quanto a qualità pietre, oro, ecc.
    Direi che è più sicuro di tanti altri store(anche fisici) dove potrebbero rifilarti stesse qualità per prezzo nettamente superiore, spacciandoli per qualità diversa da quelle effettiva.

    • Ciao Cristian, abbiamo riportato semplicemente un articolo di Gizmodo che ha affrontato il tema. Dato che è un sito molto seguito e che Amazon è un marketplace altrettanto utilizzato, ci sembrava interessante pubblicare anche questo aspetto. Non vuol dire che lo condividiamo del tutto…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from news

Lo store di Tiffany all'angolo tra la 57a Strada e Fifth Avenue, New York

Svolta verde di Tiffany

L’oro di Tiffany sarà verde. In senso propositivo, cioè più sostenibile. La
Ciondolo Minerva

Telefono Rosa con leBebé

Il brand leBebé rinnova la partnership con l’Associazione Nazionale Volontarie del Telefono
Go to Top