Catene Mon Jeu
Mon Jeu by Vhernier

Vhernier passa a Richemont

Alla fine a spuntarla è stato il gruppo Richemont. Da mesi si susseguivano le voci di una trattativa per la vendita di Vhernier uno dei marchi storici della gioielleria italiana, che proprio ora compie 40 anni. Vhernier, quindi, si affianca ora alle 28 Maison del gruppo svizzero, con marchi come Buccellati, Cartier e Van Cleef & Arpels. La famiglia Traglio, dal 2001 proprietaria di Vhernier con quote paritetiche dei due fratelli Carlo e Maurizio, uscirà completamente dall’azienda con la cessione del 100% del capitale. L’azienda di gioielleria che si distingue per il raffinato design è stata fondata a Valenza nel 1984, ma ha sede a Milano e uno store in via Monte Napoleone.

La famiglia di orecchini-spilla Palloncino
La famiglia di orecchini-spilla Palloncino

Collezioni come Calla o Palloncini hanno segnato la storia della gioielleria degli ultimi decenni, con linee innovative e sorprendenti, oltre a una ricerca d’avanguardia sui materiali, come l’uso di titanio e alluminio, ma anche ebano e bronzo. I gioielli sono realizzati a mano a Valenza e sono distribuiti da boutique monomarca e multimarca in Europa e Stati Uniti. L’azienda di gioielleria, inoltre, è proprietaria anche di De Vecchi Milano 1935, marchio storico italiano di argenteria per la casa, ma anche gioielli. Nonostante il suo indiscusso valore, Vhernier aveva però bisogno di nuovi mezzi per competere su un mercato occupato sempre più da gruppi del lusso. L’ingresso in casa Richemont è probabilmente un’idea azzeccata.

Bracciale Calla in titanio nero e diamanti
Bracciale in titanio nero e diamanti by Vhernier

La Maison Vhernier ha un design unico e distintivo, che unisce magnificamente forme moderne, audaci ed eleganti, con materiali non convenzionali, esaltati da un’eccezionale maestria artigianale. Questa Maison dall’estetica inequivocabile è perfettamente complementare al nostro portafoglio di rinomate Maison di gioielleria. Siamo entusiasti di accogliere il talentuoso team di Vhernier nella famiglia Richemont e di lavorare presto insieme per realizzare il pieno potenziale di questa eccezionale Maison, in un contesto di mercato fiorente per la gioielleria di marca.

Johann Rupert, Presidente di Richemont

Johann Rupert, Ceo e azionista di Richemont
Johann Rupert, Ceo e azionista di Richemont

Siamo lieti che la Maison Vhernier si unisca al Gruppo Richemont, leader indiscusso nella gioielleria di design. Crediamo fermamente che la nostra Maison accelererà il suo sviluppo con il contributo esperto ed attento di Richemont.

Carlo Traglio, presidente di Vhernier
Carlo Traglio

Carlo Traglio, presidente, e Maurizio Traglio, amministratore delegato di Vhernier
La transazione non avrà impatti finanziari rilevanti sul patrimonio netto consolidato o sul risultato operativo di Richemont per l’anno che si concluderà il 31 marzo 2025. I risultati di Vhernier saranno riportati nella business area Jewellery Maisons. Il completamento dell’operazione è soggetto a determinate condizioni e approvazione delle autorità di regolamentazione competenti.
La spilla Camaleonte con diamanti, sugilite, opale arlecchino, giada nera e cristallo di rocca
La spilla Camaleonte con diamanti, sugilite, opale arlecchino, giada nera e cristallo di rocca

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Bulgari, MarinaB e Buccellati all’asta del Ponte

Next Story

Deheres, il massimo senza frontiere

Latest from News