Gioielli, Jewelry, Joaillerie, Joyas, Jewelen

Anello di Jean Dousset. All'interno la pietra di colore (a scelta) che è la firma della Maison

I diamanti speciali di Jean Dousset

in diamanti/vetrina




Pronipote di Louis Cartier, ha lavorato da Caumet e Boucheron: a Jean Dousset non mancano le credenziali… ♦

Buon sangue non mente, secondo un antico proverbio: lo conferma Jean Dousset, pronipote di Louis Cartier, e ora titolare di un brand che porta il suo nome. I suoi gioielli non potevano tradire le tradizioni di famiglia. D’altra parte, il curriculum del designer è di tutto rispetto. Ha iniziato la sua carriera inizia da Chaumet, l’ha proseguita da Boucheron, dove è stato guidato da Alain Boucheron in persona. Nel 1999 è passato sotto le insegne di Van Cleef & Arpels, come direttore internazionale per gli eventi di alta gioielleria. Alla fine, però, ha deciso di mettere a frutto la sua esperienza e di fondare una sua Maison.

Anello con iniziali in oro giallo e diamanti
Anello con iniziali in oro giallo e diamanti

La sua filosofia prevede la ricerca della qualità, ma in modo intelligente. Un posto d’onore nei suoi gioielli è occupato dai diamanti: «La maggior parte dei gioiellieri si concentrano esclusivamente sulle 4C, semplicemente perché è il tipo di conoscenza di base che i consumatori possono capire», sostiene. «Le 4C sono le linee guida commerciali per il diamante, che sono state sviluppate per giudicare la rarità della pietra e quindi il suo prezzo… Ma non si parla della bellezza di una pietra, né del suo fascino! Mentre diversi diamanti avranno identiche 4C, come indicato sul loro certificato GIA, e un prezzo identico, se visti una vicino all’altra saranno ineguagliabile in termini di bellezza. Un diamante sarà sempre più desiderabile degli altri. Ed e quella la pietra che stiamo cercando».
Jean-Dousset vicino al ritratto di Louis Cartier
Jean-Dousset vicino al ritratto di Louis Cartier

La fattura di un diamante, il rapporto tra colore e taglio sono i termini di scelta. E il risultato è decisamente di alto livello, come testimoniano questi gioielli. Come dimostra uno dei pezzi più importanti della Maison, Margaret, anello con un diamante D Color, Flawless e Type IIa, 5 carati, taglio ovale. Margaret è uno dei soli sette diamanti da un peso grezzo originale di 192,96 carati. Ci sono volute 76 ore per tagliare questa pietra alla perfezione. L’anello è stato creato in due tonalità di metallo: un set eternity in oro rosa 18 carati e punte in platino per preservare l’eccezionale luminosità della pietra centrale. 

Anello eternity Sophia con diamanti ovali
Anello eternity Sophia con diamanti ovali
Anello Chelsea della collezione La Vie en Rose con diamante a pera
Anello Chelsea della collezione La Vie en Rose con diamante a pera
Solitario con diamante ovale
Solitario con diamante ovale

Anello Eloise in oro bianco e diamanti
Anello Eloise in oro bianco e diamanti

Anello di Jean Dousset. All'interno la pietra di colore (a scelta) che è la firma della Maison
Anello di Jean Dousset. All’interno la pietra di colore (a scelta) che è la firma della Maison







Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from diamanti

Go to Top