fiere, news — Aprile 6, 2019 at 4:00 am

OroArezzo punta sulla produzione





Parte OroArezzo, è la edizione numero 40. Con qualche novità ♦︎

Per la quarantesima volta torna OroArezzo (anticipata  quest’anno al 6-9 aprile): la fiera è dedicata in particolare agli operatori dell’area toscana, ma non solo. Sono oltre 500 le aziende di oreficeria, argenteria e gioielleria, tra cui anche nomi di spicco, come Chiampesan, Falcinelli, Graziella, Unoaerre, tanto per citarne qualcuno. Attesi anche 450 buyer, ospitati grazie anche al supporto dell’Ice.

La fiera è articolata attraverso percorsi espositivi dedicati all’oreficeria, gioielleria, argenteria, semilavorati e pietre che accolgono alcune tra le migliori aziende manifatturiere italiane. Come sempre sono previste aree dedicate: Cash & Carry e Tech.

Bracciale in oro di Quadrifoglio
Bracciale in oro di Quadrifoglio

Una novità rispetto alle passate edizioni: Italian Exhibition Gruop, società che gestisce OroArezzo, organizza assieme a Ice Meccanica e Afemo (Associazione Fabbricanti Esportatori Macchine per Oreficeria) un incoming dedicato dai Paesi che stanno maggiormente richiedendo tecnologie, come Indonesia, Algeria, Marocco, Malesia, India, Vietnam e Perù, con il coinvolgimento di 30 aziende. Insomma, l’accento è sull’aspetto produttivo. Ma non manca il Concorso Premiere, invece, ha scelto quest’anno come tema portante l’anello.





Bracciale in oro di Quadrifoglio
Bracciale in oro di Quadrifoglio

Interno di OroArezzo
Interno di OroArezzo
OroArezzo 2018
OroArezzo 2018
Gioielli di Graziella
Gioielli di Graziella

Collana di Caoro
Collana di Caoro

OroArezzo 2015
OroArezzo







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *