Gioielli, Jewelry, Joaillerie, Joyas, Jewelen

Phoebe Dynevor interpreta Daphne Bridgerton

Netflix rilancia i gioielli Regency

in news




La Storia ritorna, le mode cambiano per poi ripetersi e, a volte, accade anche ai gioielli. L’ultimo ritorno nella gioielleria riguarda il periodo Regency (1811-1820). Si chiama così il periodo del Regno Unito alla fine dell’era georgiana, quando il re Giorgio III fu ritenuto inadatto a governare a causa della sua malattia (mentale) e suo figlio governò come suo procuratore, come principe reggente. Alla morte di Giorgio III nel 1820, il principe reggente divenne re Giorgio IV. Il periodo Regency è noto per la sua eleganza e i successi nelle belle arti e nell’architettura. Ma, probabilmente, lo stile che ha segnato quell’epoca no sarebbe tornato di attualità se non fosse per la serie Bridgerton di Netflix.

Phoebe Dynevor interpreta Daphne Bridgerton
Phoebe Dynevor interpreta Daphne Bridgerton

Basata sui romanzi di Julia Quinn, ambientati nel mondo dell’alta società londinese, ha fatto registrare un’impennata nella vendita di gioielli, accessori, mobili e arredi simili a quelli usati nella serie. Le vendite online di collane e anelli dei primi Ottocento, riferisce il sito di The Hollywood Reporter, sono aumentate su 1stDibs.

Spilla a forma di croce maltese con diamanti
Spilla a forma di croce maltese con diamanti
Anello in oro e zaffiri rosa
Anello in oro e zaffiri rosa
Anello inglese in oro con citrino
Anello inglese in oro con citrino
Orecchini pendenti d'oro in cannetile di epoca Regency
Orecchini pendenti d’oro in cannetile di epoca Regency
Orecchini con turchesi realizzato con la tecnica del cannetille: è simile al lavoro in filigrana. Tipicamente è dotato di fili d'oro fini o fogli finemente martellati. I gioielli con cannetille erano molto popolari nei primi anni dell'Ottocento
Orecchini con turchesi realizzato con la tecnica del cannetille: è simile al lavoro in filigrana. Tipicamente è dotato di fili d’oro fini o fogli finemente martellati. I gioielli con cannetille erano molto popolari nei primi anni dell’Ottocento







Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from news

Go to Top