da sapere, Royal — gennaio 8, 2018 at 4:29 am

I gioielli della regina Vittoria




Come riconoscere i gioielli vittoriani (magari ne avete uno nel cassetto): possono avere un valore molto alto ♦

I gioielli di metà Ottocento, se di provenienza anglosassone, sono definiti di epoca vittoriana. Magari li avete in casa e non lo sapete. Meglio conoscerli, dunque. L’epoca vittoriana della storia britannica, cioè il regno della regina Vittoria, parte il 20 giugno 1837 e prosegue fino alla morte della sovrana, il 22 gennaio 1901. È stato un lungo periodo di pace, di miglioramento delle condizioni economiche e di sviluppo per la gioielleria. Dal punti di vista dei monili, il periodo vittoriano è diviso in due parti. La prima inizia subito dopo il Periodo Tardo georgiano e arriva fino alla guerra civile americana, cioè tra il 1837 e il 1860.
La seconda parte arriva fino all’inizio del nuovo secolo, il Novecento.




Il primo periodo è stato caratterizzato dall’era romantica, in cui era centrale il legame con la natura e il sentimento umano. Il romanticismo, oltre che nella musica, nell’arte e nella letteratura, coinvolge anche la gioielleria. Per esempio, nelle miniature, che anche la regina Vittoria amava molto. Oppure i medaglioni, che magari contenevano una ciocca di capelli (la regina Vittoria ne aveva uno con quelli del principe Alberto). L’oreficeria, inoltre, in quel periodo ha scoperto la galvanotecnica, che ha permesso di placcare i gioielli in oro. In questo modo anche chi non poteva permettersi un gioiello in oro massiccio aveva la possibilità di comprarne uno placcato. I gioielli di questo periodo, comunque, erano realizzati a mano. I motivi stilistici di questo periodo erano spesso ispirati alla natura:  fiori, foglie, edera, ma anche serpenti, erano utilizzati spesso come simboli di un concetto più profondo. Per esempio, l’edera simboleggia il matrimonio e l’amicizia. I serpenti, invece, indicano saggezza. Un altro motivo ricorrente era quello delle mani giunte: significano amicizia e amore eterno. Le perle, invece, volevano alludere alle lacrime. E i verdi smeraldi simboleggiavano la speranza.
La forma dei gioielli. I gioiellieri fabbricavano pezzi che dovevano, ieri come oggi, adattarsi alla moda. Le scollature erano bandite: poche e corte, quindi, le collane. Spesso erano abbinate a un medaglione, a volte con incise scritte o poesie. Il cameo, specie in Italia, era un tipo di monile molto apprezzato. Molto più in voga le grandi spille, indossate sui vestiti, al centro del collo. A metà del secolo le acconciature con i lunghi riccioli hanno lasciato il posto a pettinature con la scriminatura centrale. Uno stile che lasciava scoperte le orecchie e hanno indotto a una rivalutazione degni orecchini, di solito pendenti. Bracciali e braccialetti erano molto grandi, spesso con fermagli a battente e realizzati in oro laminato.
Oro e pietre. Diamanti, smeraldi e rubini erano apprezzati, ma il taglio spesso molto più rozzo: non esistevano macchinari con la precisione di quelli odierni. Anche la qualità delle gemme era mediamente molto più bassa. Per i diamanti era popolare il taglio «old miners», utilizzato per i gioielli di epoca georgiana, vittoriana ed edoardiana. Era design popolare nell’Ottocento, rimpiazzato nel Novecento dal taglio a brillante. Erano molto utilizzati anche corallo, perle, granati, topazi rosa e turchese. Erano molto di moda i cosiddetti anelli acrostici, con molte pietre diverse, le cui iniziali formavano la parola inglese dearest (carissima): diamante, smeraldo (emerald), ametista, rubino, smeraldo, zaffiro, topazio. L’oro difficilmente era rosa e quello giallo aveva solitamente un elevato numero di carati. Cosimo Muzzano



Collana composta da camei

Collana composta da camei

Anello vittoriano in oro e diamanti

Anello vittoriano in oro e diamanti

Anello vittoriano con rubino e due diamanti, circa 120 carati. Prezzo: 12.750 sterline

Anello vittoriano con rubino e due diamanti, circa 120 carati. Prezzo: 12.750 sterline

Collana floreale di diamanti per 100 carati

Collana floreale di diamanti per 100 carati

Collezione di gioielli di epoca vittoriana

Collezione di gioielli di epoca vittoriana

Spilla di diamanti a forma di farfalla, circa 1860

Spilla di diamanti a forma di farfalla, circa 1860

Bracciale e anello con granati, fine Ottocento

Bracciale e anello con granati, fine Ottocento

Bracciale in oro, diamanti e perla

Bracciale in oro, diamanti e perla

Spilla con diamanti e perle

Spilla con diamanti e perle

La regina Vittoria

La regina Vittoria

Cameo pendente per collana

Cameo pendente per collana, revival rinascimentale

Collana serpente, oro e turchese. Circa 1850

Collana serpente, oro e turchese. Circa 1850

Tiara di diamanti, metà Ottocento

Tiara di diamanti, metà Ottocento

Spille con diamanti

Spille con diamanti

Orecchini con diamanti taglio Old Mine

Orecchini con diamanti taglio Old Mine







Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*