Showroom - Page 2

Gioielli per uomo Zancan con la collezione Studio

Anelli e collane da uomo con croci blended, spade, fulmini, stelle e numeri biblici, cioè che riportano a un significato simbolico legato alla spiritualità: sono gli elementi utilizzati dalla nuova collezione Studio di Zancan, presentata in anteprima durante i giorni di VicenzaOro Settembre 2023. Sono tutti gioielli ad alta gradazione di design, dedicati a un pubblico giovane e trendy. Anelli e bracciali sfidano la gioielleria tradizionale per diventare simboli da esibire, magari con la propria crew. La collezione Studio propone pezzi di grande impatto. La scelta dell’argento 925 come materiale principale è dettata dalla sua lavorabilità e dalla necessità di rendere accessibile il gioiello.

Collezione Studio indossata
Collezione Studio indossata

Per la collezione assieme all’argento sono utilizzate pietre naturali come lo spinello nero, oppure occhio di tigre, onice. Gli elementi che accompagnano collane, ciondoli e anelli sono presentati con una lavorazione minuziosa, senza rinunciare a un sicuro effetto impattante.

Anello in argento
Anello in argento
Collana con croce in argento e spinelli neri
Collana con croce in argento e spinelli neri
Collana con pendenti in argento
Collana con pendenti in argento
Anello della collezione Studio
Anello della collezione Studio
Anello in argento di Zancan
Anello in argento di Zancan

L’arte applicata ai gioielli di Matthew Campbell Laurenza

Scultore, gemmologo, artista. Ma soprattutto gioielliere con radici negli usa e sede a Bangkok da 24 anni: Matthew Campbell Laurenza alterna la creazione di gioielli a quella di sculture con il suo marchio Mcl Design. I gioielli hanno uno stile eclettico, capace di mixare l’artigianalità tailandese con le fioriture art nouveau e ogni tanto anche un pizzico di gotico. Insomma, gioielli che si distinguono, realizzati in oro, ma anche argento e pietre preziose e semi preziose. Realizzati in Tailandia, i gioielli sono poi venduti nei negozi di lusso principalmente in Usa.

Anello in argento con cupola a mosaico con smalto rosa avorio e zaffiri misti
Anello in argento con cupola a mosaico con smalto rosa avorio e zaffiri misti

Ogni pezzo di gioielleria è una scultura in miniatura. Matthew Campbell Laurenza, infatti, prima di diventare gioielliere si è laureato in Belle Arti alla Bellarmine University, nel Kentucky. Ma è anche maestro orafo, gioielliere da banco, oltre ad aver lavorato a lungo in ceramica, pietra, bronzo e legno. I suoi pezzi si trovano in collezioni private e sono stati esposti in mostre in tutto il mondo, dall’Asia, dalla Russia e dal Medio Oriente, all’Europa e agli Stati Uniti e sono venduti in negozi di lusso come come Bergdorf Goodman, Neiman Marcus, Harrods, Liberty of London, Lane Crawford, On Pedder, Gallerie Lafayette e Saks Fifth Avenue, oltre a essere stati indossati da Rihanna, Katie Perry, Taylor Swift, Blake Lively, la regina Rania di Giordania, il principe Alberto di Monaco, Jennifer Hudson, Jennifer Lopez, Meryl Streep e Iris Arpel.

Anello con ametista e zaffiri multicolori
Anello con ametista e zaffiri multicolori
Anello in argento con smalto, zaffiri ghiaccio e moldavite
Anello in argento con smalto, zaffiri ghiaccio e moldavite
Anello in argento con smalto arancione e zaffiri colorati
Anello in argento con smalto arancione e zaffiri colorati
Collana in argento, zaffiri verdi, ematite
Collana in argento, zaffiri verdi, ematite
Pendente Robot in argento, smalto blu e zaffiri
Pendente Robot in argento, smalto blu e zaffiri
Orecchini a cerchi in argento placcato oro con zaffiri rosa misti
Orecchini a cerchi in argento placcato oro con zaffiri rosa misti
Orecchini in argento, zaffiri e smalto
Orecchini in argento, zaffiri e smalto
Orecchini placcati In oro 18 carati con zaffiri gialli, perle di onice nero e perline di occhio di tigre
Orecchini placcati In oro 18 carati con zaffiri gialli, perle di onice nero e perline di occhio di tigre

Le novità Pandora Signature

Novità d’autunno per la collezione Signature di Pandora. Il design della collezione è caratterizzato da pavé e linee geometriche con il logo Pandora sempre in evidenza. Sono gioielli pensati per essere indossati tutti i giorni da soli o abbinati tra loro. Tutti i gioielli sono realizzati in argento sterling 925, mentre alcuni modelli selezionati, come il Pandora I-D Bangle, hanno una finitura bicolore con una placcatura in oro rosa 14 carati e il pavé, mentre le pietre utilizzate sono cubic zirconia.

Collana Signature
Collana Signature

Con codici di design così distintivi, la collezione Pandora Signature incorpora un’essenza di modernità e originalità.
A. Filippo Ficarelli

Tutti i gioielli della collezione Signature sono rifiniti a mano da abili artigiani. Il bracciale Rigido Signature Bicolore (150 euro) per esempio, utilizza argento e una lega metallica placcata oro rosa 14 carati. Il profilo della fascia passa da squadrato ad arrotondato al centro. La metà squadrata presenta sette pietre rettangolari distanziate lungo la superficie esterna. La posizione corrisponde alle lettere incise del logo Pandora lungo il lato del profilo squadrato. La chiusura a scatto e cerniera rende più facile indossare e togliere il bracciale.

Orecchini Signature
Orecchini Signature

Stiamo estendendo il nostro universo di stile ai gioielli più classici, in un modo semplicistico ma di livello.
Francesco Terzo, Svp Creative Directors

Anello Signature
Anello Signature
Bracciale dorato
Bracciale dorato
Bracciale rigido con placcatura oro rosa 14 carati
Bracciale rigido con placcatura oro rosa 14 carati
Bracciale SIgnature in argento
Bracciale Signature in argento
Orecchiniu con placcatura oro e cubic zirconia
Orecchini con placcatura oro e cubic zirconia

A Parigi torna lo storico marchio Vever

A Parigi c’è una nuova vecchia Maison: Vever. Nuova perché è stata appena aperta un paio di anni fa in zona Place Vendôme da Camille e Damien Vever. Vecchia perché i fondatori sono gli eredi di Henri Jean Baptiste Eugène Vever (1854-1954), gioielliere, scrittore e collezionista d’arte francese, protagonista del periodo della Art Nouveau e della Belle Epoque. Camille Vever ha scelto di entrare nel mondo della gioielleria grazie a una spilla, ovviamente firmata Vever, donata da sua nonna per il suo 16° compleanno. Dopo lunga riflessione, a 40 anni ha deciso di lasciare il posto di direttore generale di un’azienda biofarmaceutica e ha arruolato uno dei suoi fratelli.

Anello Ginko in oro bianco e diamante blu sintetico
Anello Ginko in oro bianco e diamante blu sintetico

La Maison fondata dal nonno era rimasta attiva fino al 1982. Ora riceve un nuovo impulso. Ma in una situazione completamente nuova rispetto a un secolo fa, anche le linee guida di Vever sono cambiate rispetto al passato. Per esempio, la Maison ha deciso di utilizzare esclusivamente oro riciclato e diamanti sintetici per rispettare l’ambiente. Al debutto Vever presenta due linee di alta gioielleria e di fine jewelry: anelli, collane e bracciali rispecchiano due differenti estetiche, una che ricorda i gioielli storici con uso di smalto, perle Akoya e forme barocche, mentre un’altra linea è più moderna con forme semplici e morbide, accanto a una più elaborata collezione ispirata ai fiori del Ginko.

Imperatrice
Collana alta gioielleria Nuit Magique in oro riciclato, diamanti sintetici, smalto, perle Akoya
Anello di alta gioielleria Nuit Magique in oro riciclato, diamanti sintetici, smalto
Anello di alta gioielleria Nuit Magique in oro riciclato, diamanti sintetici, smalto
Anello Ginko in oro riciclato e diamanti sintetici
Anello Ginko in oro riciclato e diamanti sintetici
Collana Ginko in oro riciclato e diamanti sintetici
Collana Ginko in oro riciclato e diamanti sintetici
Collana Ginko in oro riciclato e diamanti sintetici
Collana Ginko in oro riciclato e diamanti sintetici
Orecchino singolo in oro riciclato e diamanti sintetici
Orecchino singolo in oro riciclato e diamanti sintetici

Quante star per Anita Ko

I gioielli firmati Anita Ko, designer per le star di Hollywood o per chi può permetterselo: le sue collezioni non sono per tutti.

Anita Ko è una designer di gioielli nata a Los Angeles, dove vive e lavora. Dato che ha una buona creatività e lavora nella zona dello star system di Hollywood, ha molti clienti tra i big dello spettacolo. Tra le attrici e cantanti che hanno indossato i suoi gioielli si contano Victoria Beckham, Rosie Huntington-Whitley, Jennifer Lawrence, Cameron Diaz, Emma Watson, Miranda Kerr, Jessica Biel, Johnny Depp, Heidi Klum e Rihanna. E dire che Anita Ko è una new entry: ha fondato la sua azienda di gioielleria solo nel 2006, neanche dieci anni fa. I suoi gioielli puntano molto sul colore intenso dell’oro rosa e su una miriade di diamanti che seguono il percorso del metallo come fossero borchie di lusso. Si possono acquistare anche online.

Orecchinio a forma di spilla da balia in oro rosa e rubini
Orecchino a forma di spilla da balia in oro rosa e rubini

Lo stile è moderno, semplice, geometrico, immediato, lussuoso, simmetrico, allusivo. Nel senso che in alcuni casi traduce in gioielli composti da un mosaico di diamanti, per esempio con taglio baguette, forme comuni come le foglie, oppure una semplice spilla da balia che si trasforma in un mono orecchino in oro e pietre preziose. Insomma, abbastanza divertente, senza essere bizzarra, piacevole senza essere stucchevole. Forse è questa la chiave del suo successo.

Orecchino a bottone in oro e diamanti
Orecchino a bottone in oro e diamanti
Orecchini Ava in oro rosa e diamanti
Orecchini Ava in oro rosa e diamanti
Ear Jacket in oro bianco rodiato nero con diamanti
Ear Jacket in oro bianco rodiato nero con diamanti
Collana a foglia in oro giallo e diamanti
Collana a foglia in oro giallo e diamanti
Anello Mosaico in oro rosa e diamanti
Anello Mosaico in oro rosa e diamanti
Anello a spirale in oro giallo e diamanti
Anello a spirale in oro giallo e diamanti
Anello con doppia fila di diamanti su oro giallo
Anello con doppia fila di diamanti su oro giallo

Furrer Jacot, anelli garantiti a vita

Precisione svizzera, con variazioni molto latine. O, perlomeno, lontane dalla tradizione: Furrer Jacot è un marchio specializzato in anelli nato nel 1858 che si trova a Schaffhausen cittadina vicino al confine con la Germania. A testimonianza della precisione con cui lavora Furrer Jacot, l’azienda non fornisce solo la garanzia legale per errori di materiale e di lavorazione, ma anche una garanzia a vita. Utilizzando il certificato timbrato e correttamente compilato presso una gioielleria autorizzata, basta inserire le informazioni pertinenti sul sito web per ottenere la garanzia permanente. Unica richiesta, a parte ovviamente a graffi o danneggiamenti provocati da chi indossa il gioiello, c’è la richiesta di fare controllare l’anello ogni dieci anni dagli orafi dell’azienda.

Anello in oro rosa, platino e palladio, con diamante bianco
Anello in oro rosa, platino e palladio, con diamante bianco

Inoltre, a partire dal secondo anno dall’acquisto, Furrer Jacot offre ai propri clienti registrati un ridimensionamento gratuito dell’anello, nonché un ulteriore ridimensionamento gratuito (esclusi i costi del materiale) se si passa il gioiello a un erede diretto. Se l’anello ha un’incisione di grafia personale, verrà conservato con l’anello alterato. Se un diamante viene perso dall’anello di un cliente Furrer Jacot registrato, lo sostituisce gratuitamente fino a 0,05 carati, a condizione che la perdita non sia dovuta a negligenza o cura insoddisfacente. Insomma, una sicurezza. Premesso questo, l’azienda propone una ampia varietà di anelli nuziali o di fidanzamento, o semplicemente anelli singoli. I gioielli sono in oro e platino e in qualche caso con inserti in fibra di carbonio. Per chi non vuole la solita fede nuziale.

Anello in oro giallo
Anello in oro giallo
Anello in oro rosa con inserti in carbonio
Anello in oro rosa con inserti in carbonio
Anelli in oro giallo e diamante
Anelli in oro giallo e diamante
Anelli in oro rosa e platino
Anelli in oro rosa e platino
Anelli in oro giallo inciso
Anelli in oro giallo inciso
Anello in oro rosa e bianco
Anello in oro rosa e bianco

Le occasioni di Amàli

Tra gli abitanti di Astoria, un angolo del Queens, quartiere di New York, ci sono anche Sara Freedenfeld e suo marito Daniel Tishbi. Sara è la fondatrice di Amàli, brand di gioielli che prende il nome dalla nonna della designer. Eppure non è stata la nonna Amalia a spingere Sara Freedenfeld a intraprendere la carriera nella gioielleria, da autodidatta. È stato il caso. O, meglio, un furto subito in gioventù, mentre con lo zaino in spalla percorreva le strade del Cile. Rimasta senza soldi, Sara ha iniziato a vedere bijoux realizzati con corda intrecciata, abilità acquistata a Valparaiso. Da quella rudimentale attività è passata alla lavorazione dei metalli, appresa con l’aiuto di un orafo venezuelano. Insomma, una storia strana, che potrebbe stare bene in una serie sulle sliding doors.

Anello con pietra luna intagliata
Anello con pietra luna intagliata

Fatto sta che a 26 anni, dopo essere tornata negli Stati Uniti, la designer ha messo in pratica quello che ha imparato durante i suoi viaggi e nel 2006 ha fondato Amàli. I gioielli della Maison sono in oro giallo 18 carati, conditi con pietre preziose e semipreziose, in particolare opale e tormalina. Collane, anelli e orecchini sono tutti realizzati a mano.

Anello in oro con opale etiope
Anello in oro con opale etiope
Bracciale in oro con diamanti neri
Bracciale in oro con diamanti neri
Collana con opale messicano
Collana con opale messicano
Orecchini con opali boulder
Orecchini con opali boulder
Orecchini con tormalina
Orecchini con tormalina
Orecchini con opale lavanda e tanzanite
Orecchini con opale lavanda e tanzanite
Anello Galaxy con opale boulder
Anello Galaxy con opale boulder

I gioielli a V di V Rai con diamanti di laboratorio

I gioielli con diamanti creati in laboratorio del brand americano V Rai hanno una storia speciale. Sono realizzati con il frutto della produzione dell’azienda americana Diamond Foundry, che produce diamanti utilizzando il metodo della deposizione chimica in fase vapore (CVD). La società è nata nel 2015 e tra i suoi investitori c’era anche Leonardo DiCaprio, reduce dal film Blood Diamond, convinto nel sostenere una via tecnologica al diamante. E Vrai è il marchio di gioielli sostenuto da Da Diamond Foundry e rivolto al consumatore. Il brand ha collaborato con Balmain, Givenchy e Dover Street Market. Ora lancia la collezione di gioielli V.

Choker in oro 18 carati e diamanti di laboratorio
Choker in oro 18 carati e diamanti di laboratorio

Con V, volevo che il design si concentrasse sull’incastonatura piuttosto che sulla moltitudine di tagli di diamanti normalmente disponibili nelle nostre collezioni. Spero che offra ai clienti di V Rai un look fortemente identificativo, elegante ma audace, che sembri un’audace celebrazione del tuo stile autentico, con ogni linea spigolosa che riflette l’individualità di chi indossa i gioielli.
Mona Akhavi, presidente di V RAI.

Anello in oro bianco e diamanti di laboratorio
Anello in oro bianco e diamanti di laboratorio

I gioielli della collezione V RAIVè sono caratterizzati da linee spigolose e da un’incastonatura che utilizza la forma a V, che ospita diamanti di laboratorio a taglio brillante e allude al logo del brand. L’azienda, che vende online in tutto il mondo, sottolinea anche l’introduzione del braccialetto Flex, il primo con filo a molla, che si flette facilmente per consentire una semplice indossabilità. La collana da tennis e il girocollo sono entrambi dotati di fermagli invisibili: una soluzione che mette in risalto il design.

Bracciale V Rai V in oro bianco e diamanti
Bracciale V Rai V in oro bianco e diamanti
Bracciale tennis in oro bianco e diamanti di laboratorio
Bracciale tennis in oro bianco e diamanti di laboratorio
Anello in oro giallo e diamanti di laboratorio
Anello in oro giallo e diamanti di laboratorio
Bracciale in oro giallo e diamanti di laboratorio
Bracciale in oro giallo e diamanti di laboratorio

Tessa Packard, british style

Accanto a gioielli tradizionali, Tessa Packard sorprende con creazioni preziose, ma anche divertenti ♦

Tessa Packard è direttrice creativa del brand che ha fondato lei stessa nel 2013 e che in poco tempo ha scalato la classifica dei gioiellieri trendy. Spesso realizza pezzi un po’ eccentrici, come i suoi orecchini Uovo fritto, composti da oro bianco, diamanti, agata gialla e topazio bianco. Lei descrive la sua formula come «buon design e integrità narrativa». Introduce una nuova collezione ogni sei mesi, ma si è anche specializzata nella produzione di gioielli su misura, sia per singoli clienti che per altre aziende.

Rock Pool earring in oro bianco, ottone ossidato, rodio nero, smalto e citrino
Rock Pool earring in oro bianco, ottone ossidato, rodio nero, smalto e citrino

Insomma, la fantasia creativa assieme alla creatività nel business. Tessa fa anche giustamente notare di partecipare spesso come speaker in numerosi workshop dedicati al ruolo della donna nel mondo del lavoro. La sua produzione, in ogni caso, piace: nel 2015 la Maison è stata nominata per uno dei 30 Hot Under 30 volti nel settore della gioielleria. E dire che Tessa è totalmente autodidatta. È nata in Brasile, ma cresciuta in Gran Bretagna. Ha studiato Belle Arti e Storia dell’Arte all’università prima di lanciare se stessa nel mondo dell’arte commerciale di Londra. Ma dalle gallerie d’arte è passata alla gioielleria. Ci tiene a sottolineare che tutti i suoi gioielli sono prodotti e rifiniti a mano nel Regno Unito.

Bracciale in oro giallo e acquamarina del Mozambico
Bracciale in oro giallo e acquamarina del Mozambico

Un altro aspetto anti convenzionale riguarda l’utilizzo di materiali plastici, come la lucite, accanto ai tradizionali oro e pietre preziose. La lucite, per esempio, negli  anni Cinquanta e Sessanta era estremamente popolare per la gioielleria, con diverse aziende specializzate nella creazione di pezzi di alta qualità con questo materiale. Perle di lucite e ornamenti sono ancora venduti dai fornitori di gioielli, che Tessa trasforma in gioielli originali.

Anello Manhattan in oro 18 carati, lapislazzuli
Anello Manhattan in oro 18 carati, lapislazzuli
Collana in oro giallo 18 carati, argento brunito, perle e diamanti con nappa staccabile
Collana in oro giallo 18 carati, argento brunito, perle e diamanti con nappa staccabile
Orecchini in oro bianco 18 carati, quarzo rosa, onice, ossidiana e maialino in porcellana dipinta
Orecchini in oro bianco 18 carati, quarzo rosa, onice, ossidiana e maialino in porcellana dipinta
Orecchini in oro giallo 18 carati, ottone, corallo, plastica, carta da parati vintage e pesci in resina
Orecchini in oro giallo 18 carati, ottone, corallo, plastica, carta da parati vintage e pesci in resina
Orecchini in lucite
Orecchini in lucite
Orecchini pendenti in oro giallo 18 carati, diamanti e tormalina anguria
Orecchini pendenti in oro giallo 18 carati, diamanti e tormalina anguria
Tessa Packard, orecchini Fried Eggs
Tessa Packard, orecchini Fried Eggs

Il design di Vram

Le sculture indossabili di Vram, marchio di gioielleria di Los Angeles premiato con un Couture Award  ♦︎

Nel 2018 ha vinto uno dei Couture Awards nella categoria Best in Debuting. Ma, per la verità, Vram Minassian è stato un debuttante solo per il palcoscenico del Wynn di Las Vegas, dove si è svolto lo show. Perché Vram, Maison di Los Angeles, ha esordito nel 1985. Da sempre il filo conduttore di questo marchio è stata la ricerca di un design sofisticato, molto moderno e sofisticato. L’anello premiato al Couture è un esempio: il volume è semplice e allo stesso tempo raffinato, con l’oro giallo che si interrompe in due ovali che mostrano una superficie con pavé di tormaline verdi. E nel 2023 Vram ha collaborato con Platinum Guild International per uno speciale anello Chrona Butterfly, creato per la Couture di Las Vegas.

Anello in oro con zaffiri viola per il Couture 2023
Anello in oro con zaffiri viola per il Couture 2023

La scelta è quella di proporre gioielli che assomigliano a piccole sculture moderne. Ma ci sono anche collezioni che si ispirano a elementi del corpo, per esempio le ossa, come nel caso del bracciale Chrona Hypercuff che ricorda linea di vertebre. I gioielli di Vram sono destinati ad avere un pubblico sempre più numeroso: per molti anni la Maison ha prodotto solo pezzi unici, su richiesta, oppure per conto terzi. Da pochi anni, invece, Vram è scesa in campo con collezioni per un pubblico più vasto, anche se selezionato. Il riconoscimento ai Couture Awards ne è un risultato.

Anello Eye of Chrona in oro 18 carati, argento rodiato, zaffiri verdi
Anello Eye of Chrona in oro 18 carati, argento rodiato, zaffiri verdi, diamanti grigi
Pendente Chrona in oro 18 carati
Pendente Chrona in oro 18 carati
Anelli in oro 18 carati e diamanti
Anelli in oro 18 carati e diamanti
Orecchini Chrona in oro 18 carati e zaffiri verdi
Orecchini Chrona in oro 18 carati e zaffiri verdi
Anelli in oro 18 carati e smeraldi
Anelli in oro 18 carati e smeraldi
Anello in oro 18 carati e argento rodiato con diamanti brown e grigi
Anello in oro 18 carati e argento rodiato con diamanti brown e grigi

Le farfalle preziose di Graff

Un classico della gioielleria: le farfalle. È Graff, gioielliere londinese conosciuto anche come re dei diamanti, a sperimentare il binomio tra i gioielli e i leggeri insetti volanti. Le farfalleì, d’altra parte, sono un motivo storico di Graff: hanno già ispirato gioielli e orologi. Catturata da Graff in bellissimi diamanti e pietre preziose, la collezione offre stili che spaziano da gioielli delicati da impilare, sovrapporre e indossare ogni giorno a creazioni di alta gioielleria. La collezione Butterfly, lanciata con una campagna di advertising, è anche un esempio della speciale attenzione della Maison per la gemma più amata dalle donne, che trova applicazione nella raffinata lavorazione dei gioielli.

Orecchini con pavé di diamanti su oro bianco
Orecchini con pavé di diamanti su oro bianco

Il Dna di Graff è molto distintivo e, sebbene ci guidi una filosofia di design guidata dalla pietra, siamo anche ispirati dal mondo che ci circonda noi. La sagoma di una farfalla, divenuta sinonimo di Graff, ci ha offerto, nel corso dei decenni, infinite opportunità per la reinterpretazione. Il fuoco interiore e la vita che un diamante racchiude, lo rendono il mezzo ideale per ritrarre la bellezza naturale dell’oggetto farfalla, e darle la permanenza per durare per tutto il tempo.
Anne-Eva Geffroy, Design Director di Graff

I gioielli della collezione alternano diamanti rotondi e taglio marquise, e grappoli di pavé sono realizzati in modo che i gioielli sembrino danzare quando i gioielli sono indossati. Le composizioni comprendono una farfalla singola o tripla, per anelli, pendenti, orecchini e collane.

Orologio della collezione Butterfly con pavé di diamanti con quadrante antracite e cinturino in seta nera
Orologio della collezione Butterfly con pavé di diamanti con quadrante antracite e cinturino in seta nera
Bracciale in oro bianco e diamanti
Bracciale in oro bianco e diamanti
Variante in oro giallo e diamanti
Variante in oro giallo e diamanti
Collana in oro bianco e diamanti, doppia farfalla
Collana in oro bianco e diamanti, doppia farfalla

Giorgio B, un nuovo Bulgari nella gioiellerie

Si chiama Bulgari, progetta e realizza alta gioielleria. Ma non per il marchio italiano diventato parte del gruppo Lvmh. Giorgio Bulgari fa parte però della famiglia di gioiellieri romani, pronipote del fondatore Sotirio Bulgari e figlio di Gianni Bulgari. Da poco ha deciso di mettere a frutto la sua abilità e la creatività che fa parte del suo dna. Lavora a Ginevra e ha lanciato suo marchio di gioielleria, Giorgio B, perché con la cessione dell’azienda di famiglia al colosso parigino non può utilizzare il cognome Bulgari. Ma non è una decisione improvvisata. Prima di presentare la sua Maison Giorgio Bulgari ha alle spalle una proficua attività come designer di gioielli: dal 2017 crea pezzi unici dedicati a una ristretta clientela.

Anello con topazio di 29 carati su oro bianco, diamanti e smalto azzurro
Anello con topazio di 29 carati su oro bianco, diamanti e smalto azzurro

L’alta gioielleria non è stata, però, il suo primo amore. Il gioielliere nato a New York e cresciuto a Roma, ha alle spalle studi alla Boston University in arte e advertising, poi ha lavorato nel mondo della finanza prima di raggiungere il padre, che aveva fondato un’azienda di orologeria in Svizzera. Nel curriculum di Giorgio Bulgari ci sono anche un’esperienza in Ferragamo nel 2011, e il ruolo di direttore creativo di Marina B, marchio fondato dalla zia Marina Bulgari e ora di proprietà di Guy Bedarida. I gioielli, pezzi unici, a marchio Giorgio B puntano a un pubblico che ama l’innovazione e i colori, come è nella tradizione di famiglia. Oro rosa e pietre anche di grande dimensione sono i materiali preferiti dal designer.

Anello asimmetrico in oro rosa e malachite
Anello asimmetrico in oro rosa e malachite
Giorgio Bulgari
Giorgio Bulgari
Anello con zaffiri naturali arcobaleno
Anello con zaffiri naturali arcobaleno
Anello in oro rosa con rubino e diamanti taglio vecchia miniera
Anello in oro rosa con rubino e diamanti taglio vecchia miniera

Diamanti al cubo da A. Link

La Maison americana A.Link, specializzata nella pietra più amata dalle donne: i diamanti ♦︎

Diamanti, diamanti, diamanti: c’è chi i gioielli li ama solo se ruotano attorno alla pietra preziosa più amata. Ed è questa la storia di A.Link, una società di New York specializzata in gioielli con diamanti. Fa solo quello dal 1904. È stata fondata da Adolph Link, gioielliere di Vienna emigrato negli Usa, che ha portato il gusto amato dai ricchi europei della Belle Epoque in una nazione che stava crescendo velocemente. A oltre un secolo di distanza, l’azienda è ancora a conduzione familiare, gestita a New York da Jeffrey Link e Douglas Sills.

Collana di diamanti di A.Link
Collana di diamanti di A.Link

Passata la boa dei 110 anni, festeggiati nel 2014 con un premio di Jck per un anello You and Me, continua a proporre la sua ricetta che sembra avere un successo eterno: diamanti, diamanti e ancora diamanti, ma con certificato di provenienza ed lavorazione sostenibile. Adolph Link, pare, è stato il primo a studiare e a campionare i diamanti per ottenere qualità uniformi delle pietre. In questo modo i gioielli creati hanno una omogeneità e, ovviamente, un valore molto più certo. L’azienda vanta anche una particolare capacità nella scelta del taglio. Insomma, se vi piacciono i diamanti, da A.Link ne trovate a sazietà.

Bracciale tennis in oro rosa e diamanti
Bracciale tennis in oro rosa e diamanti
Orecchini a bottone in oro bianco e diamanti
Orecchini a bottone in oro bianco e diamanti
Pendente Eclipse
Pendente Eclipse
Set con diamanti baguette, montatura in platino. Questo anello ha vinto il premio del 2014 JCK Jewelers nella categoria Platinum per vendita al dettaglio meno di 10.000 dollari nei Jck Awards 2014
Set con diamanti baguette, montatura in platino. Questo anello ha vinto il premio del 2014 JCK Jewelers nella categoria Platinum per vendita al dettaglio meno di 10.000 dollari nei Jck Awards 2014
Bracciale di diamanti e platino, per un totale di 10 carati
Bracciale di diamanti e platino, per un totale di 10 carati
Collana per Forevermark, diamanti e oro bianco
Collana per Forevermark, diamanti e oro bianco
Bracciale Bubble con fermaglio, oro bianco e diamanti
Bracciale Bubble con fermaglio, oro bianco e diamanti
Orecchini a forma di goccia, diamanti e oro bianco
Orecchini a forma di goccia, diamanti e oro bianco

La mix art di Marei

Angie Marei, designer nata a New York da una famiglia egiziano-domenicana. La designer ha una laurea in design della comunicazione e un background eclettico di studi che vanno dalla scultura, illustrazione, pittura, storia dell’arte e architettura. Ha debuttato nella gioielleria con un brand che non è passato inosservato: Diaboli Kill. Ma ha successivamente cambiato con una scelta più classica, il suo nome: Marei. Con base a Brooklyn, New York, il marchio di gioielli si propone come qualcosa di diverso, molto personale, alternativo.

Anello Ayala Arabesque in oro giallo,diamanti e uno zaffiro di Ceylon taglio marquise
Anello Ayala Arabesque in oro giallo,diamanti e uno zaffiro di Ceylon taglio marquise

Ma, oltre ad avere tanti interessi, è attiva anche su molti fronti. Per esempio, accanto al lavoro di designer è stata consulente alla direzione creativa di una serie di agenzie che lavorano su una varietà di settori verticali, con particolare attenzione ai marchi di lusso, moda e lifestyle. La gamma di clienti e progetti comprende tutto, dalla direzione creativa, direzione della fotografia, ideazione di campagne e presentazioni, visual design, campagne e contenuti sui social media, design e-commerce, storyboard, editing video, design di stampa, design di packaging. Per esempio, disegna orologi per marchi come Gucci, Yves Saint Laurent, Oscar De La Renta e Fossil.
Angie Marei
Angie Marei

Il suo stile è piuttosto eclettico: Marei ha riscoperto il suo amore per i gioielli risalendo alla tradizione dei familiari egiziani e alla tradizione familiare di collezionare gioielli d’oro. Ha studiato alla scuola di gioielleria con a New York, ha scoperto una vera passione per la modellistica della cera e la lavorazione dei metalli e ha iniziato a costruire un archivio di pietre preziose. Il risultato è un mix di Art Deco e archeologia per creare quella che lei definisce opulenza minacciosa.

Anello in oro, smalto, diamanti,
Anello in oro, smalto, diamanti
Anello in oro, tormalina, tsavorite
Anello in oro, tormalina, tsavorite
Anello talismano in argento e onice a forma di corno
Anello talismano in argento e onice a forma di corno
Collana con perle di Tahiti, oro e diamanti
Collana con perle di Tahiti, oro e diamanti

Il semplice successo di Maman et Sophie

Si chiama Maman et Sophie ma, nonostante il nome francese, è un brand di gioielli italiano, fiorentino per la precisione. Ed è anche un fenomeno: in pochi anni è diventato un marchio tra i più richiesti in Italia, grazie alla formula adottata. I gioielli hanno prezzi molto accessibili (dai 50 ai 600 euro in media), lo stile è molto semplice e immediato, l’indossabilità è garantita. I gioielli sono anche venduti online e aver puntato subito sull’e-commerce è stata una delle chiavi del successo del brand.

Anello Mon Coeur in oro rosa 18 carati e rubini
Anello Mon Coeur in oro rosa 18 carati e rubini

L’idea di Maman et Sophie è della designer fiorentina Elisabetta Carletti, che ha fondato l’azienda di gioielli con l’aiuto del marito e socio della Maison, Federico Lastrucci, scomparso nel 2019. L’avventura di Maman e Sophie è iniziata nel 2008, quando Elisabetta Carletti ha deciso di lasciare la professione di avvocato avviata in un grande studio di Firenze. La nascita della prima figlia, Sofia, le ha lasciato tempo per riflettere: ha iniziato a disegnare gioielli, la sua passione, e a realizzare i primi prototipi in argento placcato oro rosa. Il nome dell’azienda, Maman et Sophie, è la fotografia di quel periodo. E la formula scelta, gioielli semplici, a prezzo ridotto, con stile light e minimal, ha avuto successo.

Bracciale Etoile in oro rosa, zaffiri, smeraldi, rubini
Bracciale Etoile in oro rosa, zaffiri, smeraldi, rubini
Bracciale in oro giallo, granato rosso
Bracciale in oro giallo, granato rosso
Girocollo in oro rosa 18 carati
Girocollo in oro rosa 18 carati
Orecchino in oro giallo 18 carati con topazio azzurro
Orecchino in oro giallo 18 carati con topazio azzurro
Orecchino Angel in oro giallo 18 carati e topazio azzurro
Orecchino Angel in oro giallo 18 carati e topazio azzurro

Carol Kauffmann, Brasile di rigore

Arte, architettura e tanto Brasile nei colori e nelle geometrie dei gioielli di Carol Kauffmann ♦︎

È vero che l’arte e la creatività non hanno passaporto, ma è altrettanto sicuro che il proprio background lascia segni indelebili in una persona. A maggior ragione se questa persona è una designer di gioielli. È così, per esempio, nel caso di Carol Kauffmann, nata in Brasile in una famiglia di imprenditori del settore tessile. Difficile immaginare a stoffe grigie e dai colori pastello. Il Brasile è vivace, dalle tinte forti, e soprattutto con tante pietre di colore che sono estratte nelle miniere del grande Paese sudamericano. Come nei gioielli della collezione Shadow.

Orecchini in oro e smeraldi della collezione Shadow
Orecchini in oro e smeraldi della collezione Shadow

A questo si deve aggiungere la passione di Carol Kauffmann per i viaggi, l’arte, l’architettura, e persino per le tecnologie. Tutto questo mix diventa uno stile per i gioielli che non è mutato quando la designer si è trasferita a New York. L’oro e le diverse pietre colorate sono composti con architetture vivaci, con molta personalità, rigore e allegria nello stesso tempo, con riferimenti all’art déco e persino ai geroglifici dell’antico Egitto. Il prezzo medio dei gioielli oscilla tra 5000 e 10000 dollari.

Orecchini in oro e smalto della Shadow collection
Orecchini in oro e smalto della Shadow collection
Anello in oro giallo, acquamarina, smeraldi, tanzaniti, diamanti
Anello in oro giallo, acquamarina, smeraldi, tanzaniti, diamanti
Orecchini in oro giallo, acquamarina e diamanti
Orecchini in oro giallo, acquamarina e diamanti
Orecchini in oro giallo, zaffiri, ioliti, diamanti
Orecchini in oro giallo, zaffiri, ioliti, diamanti
Anello in oro giallo, prasiolite e diamanti
Anello in oro giallo, prasiolite e diamanti
Pendente in oro giallo smeraldi, tanzanite, diamanti
Pendente in oro giallo smeraldi, tanzanite, diamanti
Orecchini in oro giallo, tormalina rosa, diamanti
Orecchini in oro giallo, tormalina rosa, diamanti
Orecchini in oro giallo zaffiro, topazio bianco
Orecchini in oro giallo  zaffiro, topazio bianco

La tavolozza di Campbellian

Pietre favolose, colori forti, combinazioni magiche: ecco i gioielli di Bella Campbellian, specialista in accostamenti inusuali  ♦

Vi piacciono orecchini e anelli con pietre preziose a colori accesi? In questo caso la Campbellian Collection fa per voi. L’iniziativa è di un’esperta di Fisica, niente di meno. Ma anche appassionata di cani, che vive con il marito e il figlio in New Jersey, Usa. Lei si chiama Bella Campbell ed è la mente creativa nonché fondatrice di Campbellian. Oltre ad aver conseguito un Master in Fisica alla Georgia State University, è anche esperta di marketing nonché di gemme, e ha iniziato la sua carriera come Associate Buyer per The Fine Jewelry Department presso Macy’s, New York.

Orecchini con pietra luna rainbow, zaffiri rosa, diamanti
Orecchini con pietra luna rainbow, zaffiri rosa, diamanti

È facile dedurlo dal tipo di gioielli che propone: in particolare orecchini e anelli che risplendono grazie alle composizioni di pietre come tormalina Paraiba, spinello, rubellite, tsavorite, tanzanite, pietra luna, ma anche opale e zircone. Spesso queste pietre sono scelte anche per la loro colorazione inusuale: come nel caso della pietra luna blu. Fanno capolino anche pietre meno note, come il grossular, anche questa una pietra che assume colorazioni diverse. Così, se le composizioni dei gioielli da un punto di vista geometrico sono piuttosto tradizionali, quello che risalta subito è, invece, il cromatismo che risulta dall’accostamento delle pietre, spesso montate su platino. Se vi piacciono i gioielli che si notano subito date un’occhiata a queste immagini. Lavinia Andorno

Anello con pietra luna arcobaleno e diamanti
Anello con pietra luna arcobaleno e diamanti
Anello in oro bianco, rubellite, rubini, diamanti
Anello in oro bianco, rubellite, rubini, diamanti
Anello in platino e oro bianco con tormalina Paraiba e grossular
Anello in platino e oro bianco con tormalina Paraiba e grossular
Ciondolo in oro con diamanti, spinello rosa e viola, tormalina magenta
Ciondolo in oro con diamanti, spinello rosa e viola, tormalina magenta
Orecchini in oro bianco, tormalina verde menta, granati champagne e verdi, tormalina neon, diamanti
Orecchini in oro bianco, tormalina verde menta, granati champagne e verdi, tormalina neon, diamanti
Orecchini con pietra luna arcobaleno e zaffiro rosa, diamanti
Orecchini con pietra luna arcobaleno e zaffiro rosa, diamanti
Orecchini con rubini, diamanti, opale
Orecchini con rubini, diamanti, opale
Orecchini in oro rosa con zirconi blu e diamanti
Orecchini in oro rosa con zirconi blu e diamanti

Segni zodiacali per Pandora

Gioielli e segni zodiacali: questa volta è Pandora a proporre una collezione legata all’astrologia. Si tratta di nuovi pezzi della collezione Moments. I segni zodiacali non sono l’unica novità presentata nell’estate 2023 dal brand danese: alla linea Moments si aggiungono orecchini, anelli, collane e bracciali con ciondoli realizzati con una scritta incisa. Per i nuovi gioielli è utilizzata anche la nuova maglia geometrica introdotta mesi fa, che sembra aver ottenuto un buon gradimento: ora si arricchisce con due nuove finiture: la placcatura in oro giallo e oro rosa 14 carati.

Un ciondolo con segno zodiacale placcato oro giallo
Un ciondolo con segno zodiacale placcato oro giallo

I charms dedicati allo zodiaco sono ovviamente centrati sui simboli delle costellazioni, con pavé e nome del segno inciso sul retro. Due design a maglia snake ampliano le possibilità di indossare i charms: la collana pendente Ferro di Cavallo componibile e i nuovi orecchini cerchi componibili piccoli, gioielli abbinati i nuovi charms dell’amicizia a forma di simboli tradizionali della fortuna come il ferro di cavallo, il quadrifoglio e i cuori.

Ciondolo della sorellanza
Ciondolo della sorellanza
Ciondoli dell'amicizia
Ciondoli dell’amicizia
Bracciale a maglia geometrica con placcatura oro 14 carati
Bracciale a maglia geometrica con placcatura oro 14 carati
Orecchini placcati oro giallo
Orecchini placcati oro giallo

I tesori di Salvatore Como Gioielli

Salvatore Como Gioielli, il virtuosismo della scuola di Valenza.

Salvatore Como Gioielli è un’azienda artigiana di gioielleria creata da Salvatore Scibetta. Orafo, gioielliere, designer, dopo aver lavorato per aziende come Santagostino, Crova e Cantamessa, Scibetta ha deciso di mettersi in proprio nel 2007. Anche se si chiama con il nome di una città lombarda, Salvatore Como Gioielli ha sede a Valenza, nel distretto italiano della gioielleria di lusso. Da subito Scibetta ha messo a frutto l’esperienza accumulata per disegnare e produrre pezzi unici di altissima qualità. Ma in gran parte la produzione è verso altri brand, che richiedono l’abilità e l’esperienza di Como Gioielli.

Como Gioielli, aneli polpo e orecchini palla, in oro e zaffiri
Como Gioielli, aneli polpo e orecchini palla, in oro e zaffiri

Per esempio, l’azienda è capace di produrre pezzi come la collana smeraldi in oro bianco 18 carati, con pietre naturali per 43 carati, orecchini smeraldi in oro bianco 18 carati, la collezione Margherita, con un anello multimisura adattabile in oro bianco 18 carati, diamanti, smeraldi, rubini e zaffiri naturali. Infine, un bracciale schiava in oro rosso 18 carati con diamanti bianchi naturali per 22 carati. Oppure la serie di gioielli ispirati al mondo marino, con polipi e stelle in oro, diamanti e zaffiri: un lavoro che solo le Maison più abili riescono a produrre.

Anello Fucsia
Anello Fucsia
Orecchini Palla
Orecchini Palla
Anello a forma di polipo in oro rosa, diamanti e zaffiri rosa
Anello a forma di polipo in oro rosa, diamanti e zaffiri rosa
Collana in oro e diamanti
Collana in oro e diamanti
Bracciale in oro 750 e diamanti interamente eseguito a mano
Bracciale in oro 750 e diamanti interamente eseguito a mano
Bracciale in oro 750 e diamanti interamente eseguito a mano. Sottobracciale intercambiabile in pelle di galuchat
Bracciale in oro 750 e diamanti interamente eseguito a mano. Sottobracciale intercambiabile in pelle di galuchat

Il sogno di Istanboulli

Fin da bambino, ad Aleppo, Krikor Istanboulli si è interessato dell’arte orafa. Ma la vita lo ha indotto a puntare sul commercio di preziosi: ha iniziato a commerciare oro e pietre tra Oriente e Occidente. Arrivato in Italia ha fondato Art.Or, mentre il fratello Arturo ha dato vita a un’altra azienda, Krisonia, che è una crasi tra il nome del padre, Krikor, e della madre, Sonia. L’amore per i gioielli, però, non lo ha abbandonato e, fissata la base a Milano, ha fondato Istanboulli Gioielli. Data la professione, ha potuto fornire alla sua Maison pietre preziose e oro capaci di soddisfare anche un mahraja. Anche se continua a dirigere il commercio all’ingrosso di preziosi, ha quindi sviluppato un brand che si avvale dei migliori materiali.

Anello Volo in oro e diamanti venduto da Neiman Marcus
Anello Volo in oro e diamanti venduto da Neiman Marcus

A dirigere il flusso di diamanti, rubini e smeraldi è il figlio Vace, che ha conseguito il diploma al Gia. Che per non farsi mancare nulla è diventato anche un esperto di perle, dopo aver passato sei mesi a lavorare con un grossista di Akoya e South Sea. Ha anche passato un po’ di tempo ad Anversa, la capitale dei diamanti. Insomma, nessuna improvvisazione, qui sono professionisti. Un valido aiuto arriva inoltre da Zarmine, la figlia, che dal 2003 è entrata in azienda. Lei si occupa di marketing. Insomma, il lavoro della famiglia Istanboulli è al top e ora le loro aziende di produzione e vendita all’ingrosso sono tra le maggiori in Italia.

Bracciale in oro rosa e zaffiri
Bracciale in oro rosa e zaffiri
Orecchini in oro giallo, diamanti e smeraldi
Orecchini in oro giallo, diamanti e smeraldi
Anello in oro giallo, diamanti e smeraldi
Anello in oro giallo, diamanti e smeraldi
Anello in oro rosa e diamanti della collezione Anima
Anello in oro rosa e diamanti della collezione Anima
Vace Istanboulli
Vace Istanboulli