anelli, bracciale, Collane, vetrina — Dicembre 23, 2018 at 4:59 am

Alexandra Mor, alta gioielleria sostenibile





I gioielli con smeraldo di Alexandra Mor contrapposti ai semi di Tagua: alta gioielleria ma sostenibile ♦︎

Macché avorio, meglio i semi di Tagua, pianta che cresce in Amazzonia. Sembra strana, ed è invece geniale: perché alimentare il commercio illegale di zanne di elefante, quando la natura offre un prodotto che ha, per la gioielleria, le stesse caratteristiche?

La scelta di Alexandra Mor ha stupito tutti, quando è stata annunciata. Ma è risultata uno degli elementi del suo successo: acclamata, osannata, ricercata da appassionati collezionisti dei suoi gioielli, oltre che da store di alto livello, la designer rimane però ancorata al suo stile. Cioè produce pochi pezzi di alta qualità.

Capsule collection, pezzi unici, pezzi con pietre rare, dal design sorprendente, sono gli ingredienti della sua produzione.

Sautoir con smeraldi colombiani di Muzo e semi di Tagua
Sautoir con smeraldi colombiani di Muzo e semi di tagua

Senza dimenticare che la sua alta gioielleria è sempre sostenibile: pietre e materiali impiegati sono recuperati senza lesioni irreparabili dell’ambiente e nel rispetto di chi lavora. Come per la  sua collaborazione con Muzo, gruppo minerario che ha fornito smeraldi colombiani di eccezionale bellezza, che ha fornito lo spunto per una collezione di pezzi unici. Lavinia Andorno




Orecchini con smeraldi Muzo e tagua
Orecchini con smeraldi Muzo e tagua
Orecchini con smeraldi e semi di tagua
Orecchini con smeraldi e semi di tagua
Alexandra Mor, collana con smeraldo colombiano esagonale
Alexandra Mor, collana con smeraldo colombiano esagonale
Sphere ring di Alexandra Mor
Sphere ring di Alexandra Mor, smeraldo e seme di tagua







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *