vetrina — marzo 26, 2013 at 8:38 pm

Tutto su Francesca Mo

Un architetto innamorata dei gioielli di design: Francesca Mo, milanese, si ispira a minimalismo e l’arte povera per progettare e realizzare i suoi oggetti. Con uno sguardo al passato, ma nel senso che raccoglie gli echi dell’infanzia: non a caso la prima collezione, Vetri di Mare sembra utilizzare i vetri di bottiglia che i bambini raccoglievano sulla spiaggia come pietre preziose. Ora sono diventati orecchini, collane, bracciali, gemelli. La seconda collezione, gli Arlecchini, si ispira alle mattonelle, sempre lavorate dal mare, dove la terracotta conteneva avanzi di smalto colorato che sono paesaggi, schegge di colori, nuvole. Con la serie Ghiaccio le forme arrotondate fanno posto a un taglio netto, con parallelepipedi che compongono collane e orecchini. Ancora: con I movimenti del tempo i telai ovali, o rotondi, in oro, argento, bronzo incorniciano due fogli di vetro per contenere pezzetti minimi di vecchi orologi: griglie, rotelle, lancette. Insomma, Mo è una creativa inesauribile. Nella collezione Clessidre le sabbia gialle, vulcaniche, bianche, rosa, turchesi e di coralli triturati, si trasformano in materiali per le sue creazioni. I gioielli di Francesca Mo si trovano nel negozio Choses a Milano, nel negozio Graziella Gay a Milano a Villa Panza di Biumo a Varese, a Villa Necchi a Milano, nello shop del Grand hotel Le Sirenuse a Positano (Napoli), nel negozio Della spiga Gioielli a Bergamo, e nel negozio Salt Venice a Los Angeles (California). G.N.

An architect in love with jewelry design: Francesca Mo is inspired by minimalism and art to design and implement its objects. With a vision of the child

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*