Francesca Mo

Paint, il colore di Francesca Mo




Pennellate di colore che diventano gioielli, o viceversa. È il motivo ispiratore di Paint, collezione della designer milanese Francesca Mo (sono in mostra alla alla Galleria Subert di Milano fino al 22 dicembre 2022) assieme ad altre collezioni. La designer, che è anche architetto, ha sempre utilizzato il colore per caratterizzare le sue collezioni, come quelle ispirate ai vetri smerigliati dalle onde del mare. E anche la collezione Paint utilizza il vetro per comporre pendenti e spille.

Spilla della collezione Paint
Spilla della collezione Paint

I gioielli sono realizzati in vetro lavorato a lume, cioè alla fiamma. La tecnica tradizionale dei maestri vetrai di Murano consiste nell’utilizzare la fiamma di un cannello, che fonde il vetro per creare proprie sculture, in questo caso da indossare. Il risultato sono spille e pendenti che, proprio per la particolare tecnica di realizzazione, risultano pezzi unici con la forma che ricorda un liquido denso colorato in procinto di colare. L’elemento in vetro è sostenuto da fili in bronzo o in oro. Prezzi: da 490 euro per la spilla a partire da 1000 euro per la collana.

Collana con pendente in vetro
Collana con pendente in vetro
Spilla di Francesca Mo
Spilla di Francesca Mo
Spilla in vetro verde
Spilla in vetro verde
Pendente della collezione Paint
Pendente della collezione Paint

Collana della collezione Paint
Collana della collezione Paint







Francesca Mo Only for you

/




Francesca Mo torna alla galleria Subert di Milano (via della Spiga 42) per una mostra dei suoi gioielli (10 novembre-22 dicembre da martedì a venerdì dalle 11 alle 18, sabato, domenica e festivi su appuntamento). La galleria, uno spazio riservato a mobili, oggetti d’arte e da collezione vintage, è il luogo abituale per l’architetto e designer milanese che si occupa da anni di gioielli. Francesca Mo, figlia dello scultore Carlo Mo, infatti, ha iniziato inventando gioielli solo attraverso materiali che hanno una storia, come ciottoli di vetro lavorati dal mare, resti di orologi, sabbie, lastre di pietre semipreziose.

Anello Only for you
Anello Only for you. Photo: Fabrizio Stipari

Più che i materiali utilizzati (plexiglass, bronzo, argento e oro), per la designer sono importanti la fantasia e il desiderio di scegliere una strada radicalmente diversa da quella della gioielleria tradizionale, come nelle serie di gioielli Only for You e Hover, in bronzo e argento, con cubic zirconia bianchi o colorati.

Bracciale Only for you
Bracciale Only for you
Orecchini Hover in bronzo con perla
Orecchini Hover in bronzo con perla
Anello Hover in bronzo con perla
Anello Hover in bronzo con perla
Anello con secret
Anello con secret

Anello Only for you con diamante nero
Anello Only for you con diamante nero







Le gioie nascoste di Francesca Mo

//




Francesca Mo, architetto e designer milanese, presenta le nuove collezioni di gioielli per l’estate 2021. Il mare e le sue connessioni poetiche sono tra i punti fissi delle sue creazioni, come la serie di gioielli con vetri smerigliati come quelli che si ritrovano sulla spiaggia (quando non c’è la plastica). Only for you è una nuova serie di anelli, bracciale e ciondoli in cui le pietre sono protette all’interno del gioiello. I gioielli sono in bronzo, argento e oro, che racchiudono pietre naturali o sintetiche. Una piastrina fissata al corpo principale del gioiello tramite un minuscolo meccanismo, permette l’apertura parziale o la chiusura totale, di diamanti classici o neri, rubini e zaffiri naturali o sintetici, cubic zirconia. I prezzi vanno dai 340 euro ai 900 per gli anelli con diamante, zaffiro o rubino naturale.

Anelli Only for you
Anelli Only for you

Al contrario, un’altra linea, Hover, mostra le pietre nelle loro interezza. In questo caso pietre a vista e perle sono incastonate in una semplice banda di metallo. Prezzi: anello in oro 18 carati con rubino sintetico o zircone 400 euro, in oro 18 carati e mossanite 900 euro, in bronzo e cubic zirconia 220, in bronzo e perla 220. 

Anello Only for you
Ciondolo Only for you
Ciondolo Only for you
Anello Only for you bubbles
Anello Only for you bubbles
Anello Hover con perla
Anello Hover con perla

Anello Hover con diamante
Anello Hover con diamante







Sulle onde con Francesca Mo

/



Linee spezzate, storie da indossare e pendenti che sembrano caramelle: le novità di Francesca Mo ♦︎

Linee spezzate e nuove storie, con un po’ di ghiaccio. Francesca Mo, profetessa della gioielleria leggera e fantastica, presenta una nuova collezione e nuove proposte delle linee di maggior successo. La collezione Broken Line gioca sulle linee ondulate o rigide. I materiali utilizzati sono oro giallo, oro bianco o bronzo. Gli orecchini sono disponibili in due modelli: con tre cerchi a formare un pendente, o due cerchi montati a incastro, l’uno all’interno dell’altro. Ci sono anche due anelli. Il primo ricorda il movimento del mare e si completa, se abbinato a un’altro pezzo. Gli anelli sono disponibili in tre materiali (oro, argento e rame). C’è anche un anello che gioca sulla forma del cerchio (questo è abbastanza ovvio), ma con la sovrapposizione a distanza di due bande dorate. Prezzi a partire da 120 euro.

Alla collezione Tales (leggi anche Quante storie con Francesca Mo) si aggiungono la composizione Il ranocchio e la corona (ma non contate sulla trasformazione in principe) in plexiglass, bronzo, argento e oro. Prezzi: plexiglass 30 euro, bronzo e argento 100 euro.

Infine, si rinnova la collezione Giaccio (leggi anche Un po’ di Ghiaccio per Francesca Mo). I ciondoli, dalla forma volutamente un po’ irregolare, sembrano caramelle in vetro arancione, verde, nero e rosso, lavorati a mano con finitura opaca o lucida. Materiali: vetro e oro 18 carati. prezzo: 200 euro. Lavinia Andorno





Collezione Broken Line
Collezione Broken Line

Anello della collezione Broken Line
Anello della collezione Broken Line
Orecchini della collezione Broken Line
Orecchini della collezione Broken Line
Francesca Mo, orecchini della collezione Broken Line
Francesca Mo, orecchini della collezione Broken Line
Bracciali della collezione Broken Line
Bracciali della collezione Broken Line
Orecchini della collezione Ghiaccio
Orecchini della collezione Ghiaccio
Orecchini neri della collezione Ghiaccio
Orecchini neri della collezione Ghiaccio
Orecchini verdi della collezione Ghiaccio
Orecchini verdi della collezione Ghiaccio
Orecchini rossi della collezione Ghiaccio
Orecchini rossi della collezione Ghiaccio
Anello con corona, collezione Tales
Anello con corona, collezione Tales
Anello con corona e ranocchio, collezione Tales
Anello con corona e ranocchio, collezione Tales

Francesca Mo – Limited Edition Jewelry

Galleria Subert, Via della Spiga 42, Milano

15 Novembre/23 Dicembre 2017

Martedì-Venerdì  10-13 e 15-19, Sabato 11-18 (domenica e festivi su appuntamento)

Da martedì 14 novembre







Un po’ di Ghiaccio per Francesca Mo

Francesca Mo rinnova le collezioni con orecchini storie da raccontare ♦

Francesca Mo rinfresca (è il caso di dirlo) le sue collezioni Tales e Ghiaccio. Alla linea della designer, infatti, si aggiungono nuovi orecchini della collezione Ghiaccio, che per l’estate sono una promessa di comfort oltre che di rinnovamento estetico. Gli orecchini Ghiaccio Drop sono gocce in vetro proposte in due dimensioni, i Ghiaccio Mini Square sono piccoli quadrati. Nella collezione Tales entrano a far parte, invece, la volpe e la tartaruga. La collezione si chiama Tales perché offrono l’idea che ogni gioiello si componga, a proprio gusto, di singoli pezzi, che insieme creano un racconto.

Entrano anche a far parte della collezione Ludus gli orecchini Flash. Un fulmine, in oro 18kt, interamente realizzato a mano, è una creazione unica ed esclusiva. Prezzi: orecchini Ghiaccio Drop: 200 euro, anelli Tales in plexiglass 30 euro, anelli Tales in bronzo – argento 100 euro, orecchini Flash 240 euro. Lavinia Andorno





Orecchini della collezione Tales
Orecchini della collezione Tales

Orecchini della collezione Flash
Orecchini della collezione Flash
Orecchini Ghiaccio Drop azzurro
Orecchini Ghiaccio Drop azzurro
Orecchini Ghiaccio Drop rosso
Orecchini Ghiaccio Drop rosso
Orecchini Ghiaccio Drop verde
Orecchini Ghiaccio Drop verde
Orecchini Ghiaccio Drop verde piccoli
Orecchini Ghiaccio Drop verde piccoli
Orecchini Mini Square rossi
Orecchini Mini Square rossi

Orecchini Mini Square verdi
Orecchini Mini Square verdi







Le nuove storie di Francesca Mo

I nuovi anelli e le nuove storie di Francesca Mo raccontate durante il Fuorisalone

Le storie da raccontare non finiscono mai. Anzi, le miglior continuano. La pensa così Francesca Mo, architetto e designer di gioielli, che in occasione del Fuorisalone di Milano (4-9 aprile) coglie l’occasione per mostrare i nuovi pezzi della sua collezione Tales (ne abbiamo già parlato qui). I gioielli narranti sono ospitati all’interno del JVstore di Jannelli&Volpi (Via Melzo 7, Milano, orario 10.45-19.30). Gli anelli sono, appunto, un incrocio riuscito tra favole, storie, novelle e gioielli. Sono tutte e due le cose perché oltre alla funzione di accessorio da indossare raccontano anche storie di mare, montagna o di fantasia. Il racconto lo completa chi acquista l’anello o gli orecchini. Ci sono delfini che saltano tra le onde, le paperelle che in coppia si fanno cullare dall’acqua o, ancora, animali selvatici come le volpi nei boschi, l’erba che fa da cornice, paesaggi. Se vi piace narrare storie, è quello che fa per voi. Giulia Netrese

Francesca Mo, collezione Tales
Francesca Mo, collezione Tales
Anello con delfino
Anello con delfino
Anello con erba
Anello con erba
Orecchini della collezione Tales
Orecchini della collezione Tales
Anello con papere
Anello con papere
Anello con volpe
Anello con volpe

Milano Scatenata

Catene, catene, catene: 150 gioielli realizzati con anelli intrecciati nella mostra Scatenata, a Milano ♦

Nel caso amiate i gioielli realizzati con catene, Homi ha inaugurato a Milano Scatenata, mostra di 150 pezzi realizzati con cerchi che si intersecano. Sarebbe stato strano se la mostra non fosse stata curata da Alba Cappellieri, docente di Design del Gioiello e dell’Accessorio al Politecnico di Milano, già attiva al Museo del Gioiello di Vicenza. Le catene in mostra hanno la provenienza più varia: sono realizzate da artigiani, artisti, designer e brand affermati. Sono il frutto di abilità orafe, ma anche dell’utilizzo di materiali innovativi, a mano o a macchina. E per chi non lo sapesse, di catena non ce n’è un solo tipo. Può essere a groumette, marinara, traversino, rolò, forzatina, a goccia, a spiga, o a staffa. Tutte in mostra.

Le firme coinvolte:

Bijouets, 1, 618 De Maria, Acciugha, Laura Affinito, Airoldi, Alcozer & J, Anida Alusoska, Alessandra Calvani Design, Algares, Flavia Alves De Souza, Amcardillo Design, Anthropologie, Artigiana Fiorentina Bigiotteria, Beatriz Biagi Design, Maura Biamonti, Afra Bianchin Scarpa, Giovanna Bittante, Bozart, Dorothea Brill, Luisa Bruni, Camera Creativa Di Carmela Lacerenza, Fabio Cammarata, Caramanna Gioielli, Monica Castiglioni, Giorgio Cecchetto, Clotilde Silva, Ugo Correani, Vincenzo Cosentino, Enrico Coveri, Matali Crasset, Daniela Repetto Gioielli, Enza De Pinto, Ute Decker, Sandra Di Giacinto, Diva Gioielli, Massimo Duroni, Eandare, Elementi Di Ivana Riggi, Forma Design & Jewellery, Emma Francesconi, Stefano Fronza, Linda Gambero, Mara Garbin, Eleonora Ghilardi, Simonetta Giacometti, Maria Gitu, Marco Gurrieri, Peter Hoogeboom, I Signori Degli Anelli, Giulio Iacchetti, Iosselliani, Joy, Jo, La Rocca & Figliolia, Stefania Lucchetta, Letizia Maggio, Maiden Art, Maison 203, Raffaella Mangiarotti, Ketty Manigrasso, Manuganda, Nadia Marchesani, Marinama, Marni, Martino&Mazzolini, May Moma, Minrl, Angela Missoni, Missoni, Francesca Mo, Giancarlo Montebello, Olivia Monti Arduini, Moschino, Nanni Milano, Nervous System, Olga Noronha, Noshi, Donatella Onofri, Ornella Bijoux, Barbara Paganin, Pat Posada Mac Niles, Paviè, Maria Francesca Pepe, Franco Pianegonda, Marco Picciali, Quagliotto, Paco Rabanne, Ranfagni Gioielli Firenze, Uli Rapp, Giovanni Raspini, Carla Riccoboni, Roberta Risolo, Rosantica, Rossociliegia, Sanlorenzo, Giulia Savino, Ermanno Scervino, Sciumé, SeMaVì, Karin Seufert, Sharra Pagano, Noon Passama, Benedetta Tagliabue Miralles, Lorella Tamberi Canal, Touscé, Barbara Uderzo, Unger, Silvia Valenti, Versace, Francesca Vitali, Paola Volpi, Yves Saint Laurent, Carlo Zini

Scatenata
fino al 5 marzo 2017
Orari: 10-20
Fondazione Stelline Corso Magenta 61, Milano
Ingresso gratuito




Versace, collezione 1992. Collana in metallo dorato, pelle. Archivio Associazione Culturale Anna Piaggi
Versace, collezione 1992. Collana in metallo dorato, pelle. Archivio Associazione Culturale Anna Piaggi
Uli Rapp, -2014. Collana in cotone e gel
Uli Rapp, -2014. Collana in cotone e gel
Stefania Lucchetta, Drago 2, 2003. Collana in argento rodiato
Stefania Lucchetta, Drago 2, 2003. Collana in argento rodiato
Sandra Di Giacinto, Arabesque, 2009. Collana in cartoncino canneté
Sandra Di Giacinto, Arabesque, 2009. Collana in cartoncino canneté
Raffaella Mangiarotti per San Lorenzo, Modulo-C, 2014. Collana in argento
Raffaella Mangiarotti per San Lorenzo, Modulo-C, 2014. Collana in argento
Peter Hoogeboom, Red Lantern. Collezione Greenware Crockery, Chinawear, 2014. Collana in porcellana, argento
Peter Hoogeboom, Red Lantern. Collezione Greenware Crockery, Chinawear, 2014. Collana in porcellana, argento

Paco Rabanne, anni Sessanta. Cintura-catena in metallo
Paco Rabanne, anni Sessanta. Cintura-catena in metallo





Olivia Monti Arduini, M, 2013. Collana in porcellana, ottone
Olivia Monti Arduini, M, 2013. Collana in porcellana, ottone

Moschino realizzato da Sharra Pagano, 1990. Collana in ottone. Archivio Sharra Pagano
Moschino realizzato da Sharra Pagano, 1990. Collana in ottone. Archivio Sharra Pagano
Flavia Alves De Souza per San Lorenzo, 2003. Collana in argento
Flavia Alves De Souza per San Lorenzo, 2003. Collana in argento
Afra Bianchin Scarpa, Hokusai, catena in argento 2003
Afra Bianchin Scarpa per San Lorenzo, Hokusai, catena in argento 2003
Monica Castiglioni per Bijouets, Superleggera doppia lunga scalare, 2015. Collana in poliammide sinterizzata, bronzo
Monica Castiglioni per Bijouets, Superleggera doppia lunga scalare, 2015. Collana in poliammide sinterizzata, bronzo
Matali Crasset per San Lorenzo, Self Loop, 2003. Catena in argento
Matali Crasset per San Lorenzo, Self Loop, 2003. Catena in argento
Maria Francesca pepe, collezione (H)oops!,-2016. Collanain ottone dorato
Maria Francesca pepe, collezione (H)oops!,-2016. Collanain ottone dorato

Manuganda, Compo, 2007. Collana modulare in alluminio anodizzato
Manuganda, Compo, 2007. Collana modulare in alluminio anodizzato





Maiden Art, Swanlight, 2011. Collana in bronzo, argento, cristalli Swarovski
Maiden Art, Swanlight, 2011. Collana in bronzo, argento, cristalli Swarovski

Linda Gamero, Biomechanical Design, 2013. Collana in titanio, nylon
Linda Gamero, Biomechanical Design, 2013. Collana in titanio, nylon
Laura Affinito per Rossociliegia, 2017. Bracciale in acciaio inox
Laura Affinito per Rossociliegia, 2017. Bracciale in acciaio inox
Giancarlo Montebello. Superleggeri, 2000. Collana in acciaio inox, oro giallo
Giancarlo Montebello. Superleggeri, 2000. Collana in acciaio inox, oro giallo
Ermanno Scevrino. 2015-16. Collana in metallo, cristalli
Ermanno Scevrino. 2015-16. Collana in metallo, cristalli
Enrico Coveri, Giardini all’italiana,1989. Collana con cristalli Swarovski, metallo dorato, vetri di Murano
Enrico Coveri, Giardini all’italiana,1989. Collana con cristalli Swarovski, metallo dorato, vetri di Murano
Emma Francesconi. Arlecchino, 2015. Collana in titanio
Emma Francesconi. Arlecchino, 2015. Collana in titanio
Dorothea Brill, Ladakh. Collezione Meter wise, 2016. Collana in argento rodiato
Dorothea Brill, Ladakh. Collezione Meter wise, 2016. Collana in argento rodiato
Carla Riccoboni. Mix Ellisse Phitos, 2015. Girocollo in argento e oro
Carla Riccoboni. Mix Ellisse Phitos, 2015. Girocollo in argento e oro
Bozart, collana della collezione Saturn, 2015, in ottone
Bozart, collana della collezione Saturn, 2015, in ottone
Barbara Uderzo, Ruggine. Collezione Bijoux Chocolat, 2004. Cioccolato fondente
Barbara Uderzo, Ruggine. Collezione Bijoux Chocolat, 2004. Cioccolato fondente
Angela Missoni per Missoni. Collana in acetato plexiglass, lana fiammata, metallo. Archivio Missoni, 2010
Angela Missoni per Missoni. Collana in acetato plexiglass, lana fiammata, metallo. Archivio Missoni, 2010







Quante storie con Francesca Mo

Anelli e orecchini che si offrono come spunti per creare storie: è la collezione Tales di Francesca Mo ♦

Anelli, orecchini e storie da raccontare. Francesca Mo, architetto e designer milanese, ha concepito una collezione che riprende i temi stilistici della sua produzione più classica: le forme squadrate, i richiami all’infanzia, la realizzazione artigianale e la scultura. Non a caso la designer è figlia dello scultore Carlo Mo. Per presentare la collezione Tales, racconti, ha scelto come sempre la altrettanto milanese galleria Subert. Ma perché dei gioielli si trasformano in Tales? Perché, spiega la designer, sono sculture-gioiello «aperte» alla fantasia. Sono come piccoli quadri con personaggi a cui aggiungere un fumetto, una nuvola che contiene un pensiero. Scegliendo più di un gioielli, insomma, si può comporre una intera storia. Più che i materiali utilizzati (plexiglass, bronzo, argento e oro) contano la fantasia e il desiderio di scegliere una strada radicalmente diversa da quella della gioielleria tradizionale. I gioielli con narrazione incorporata sono stati divisi in due gruppi: Wintertime e Summertime. I soggetti in miniatura che ne fanno parte sono i protagonisti a cui chi acquista il gioiello può dar vita con la propria fantasia. Nella linea dedicata all’inverno si trovano orsi, case innevate e baite e su tonalità bianco-trasparente. La linea ispirata all’estate, invece, si sente il profumo di mare, con piccole barche, un cuore che galleggia sulle onde, ma anche un serpentello. Prezzo di orecchini e anelli: da 100 a 180 euro. Giulia Netrese





Composizione con la collezione Tales
Composizione con la collezione Tales

Orecchini di Francesca Mo
Orecchini di Francesca Mo
Linea Summertime, anello
Linea Summertime, anello

composizione-4_tales_f

Linea Wintertime
Linea Wintertime

Anello di Francesca Mo
Anello di Francesca Mo







Francesca Mo si fa in tre

Le nuove collezioni di Francesca Mo, architetto e designer milanese con la nostalgia per i frammenti di un tempo, come i vetri colorati resi smerigliati dalla sabbia che si trovavano sulle spiagge. Ecco, quindi, le nuove collezioni. Si chiamano Pop, Moody e Lilliput. Orecchini, anelli, collane e bracciali sono realizzati in oro, argento, bronzo, ma non solo. Ogni collezione utilizza materiali diversi: Pop, per esempio, colora gli orecchini quadrati o rotondi con il plexiglass, su filo d’oro 18k. Moody (si riferisce a mood, stato d’animo in inglese) gioca sul messaggio, come gli anelli Yes or No, con una piastra che ruota, per chi non vuole sprecare parole. Lilliput, infine, punta tutto sul minimalismo. Prezzi. Per la collezione Pop: orecchini con 1 simbolo: 120 euro; orecchini con 2 simboli: 180 euro; orecchini quadrati grandi: 150 euro. Anelli Yes or No: a partire da 250 euro (in bronzo e argento). Lilliput: (oro bianco o in oro giallo) a 2 elementi: 120 euro, orecchini 3 elementi: 180 euro; orecchini 4 elementi: 240 euro; a 5 elementi: 300 euro, 6 elementi: 360 euro; 7 elementi: 420 euro. Giulia Netrese

Collezione Moody, anello Yes/No
Collezione Moody, anello Yes/No
Collezione Moody, anello Yes
Collezione Moody, anello Yes
Collezione Moody, anello No
Collezione Moody, anello No
Collezione Pop, orecchini neri
Collezione Pop, orecchini neri
Collezione Pop, orecchini lunghi
Collezione Pop, orecchini lunghi
Collezione Pop, orecchini rossi e neri
Collezione Pop, orecchini rossi e neri
Collezione Pop, orecchini
Collezione Pop, orecchini
Orecchini Lilliput a due elementi
Orecchini Lilliput a due elementi
Collezione Lilliput, orecchini a 8 elementi
Collezione Lilliput, orecchini a otto elementi
Collezione Lilliput, anello
Collezione Lilliput, anello

Le Geografie di Francesca Mo

Al Poldi Pezzoli con Francesca Mo. La designer milanese (è anche architetto) torna in occasione del Fuorisalone di Milano allo storico museo di via Manzoni. L’occasione è la mostra Geografie. Tra Arte e Design (1 aprile al 4 maggio). L’esposizione è dedicata alla rappresentazione geografica, la cartografia e la visualizzazione grafica del pianeta, delle mappe e dei mappamondi. In questo contesto sono ospitati anche i gioielli di Francesca Mo, in particolare quelli della collezione Landscapes. Insomma, orizzonti preziosi, come un pendente in argento e un anello in bronzo, che rappresentano una cartolina dall’alto del nostro pianeta. Oppure il pendente  Lago Nero, realizzato con sabbie di Minorca e dell’Elba o l’anello Costa Marina, in sabbia e acrilico. Altri gioielli della designer si trovano nel negozio Antichità Sacco (via Santa Marta 21, Milano) all’interno del distretto ufficiale del Fuorisalone 5Vie. In questo caso è stata selezionata una panoramica delle collezioni, tra cui Bamboo, Vetri di mare, Stones e Baby Art. G.N.

Geografie. Tra Arte e Design
1 aprile al 4 maggio
via Manzoni 12, Milano
orari: 10-18, chiuso il martedì
info: ferraris@museopoldipezzoli.it
Biglietto intero 10 euro
Biglietto ridotto 8 euro

Orecchini Clessidre, Francesca Mo
Orecchini Clessidre, Francesca Mo
Anello Costa Marina
Anello Costa Marina
Pendente Lago Negro
Pendente Lago Negro

Francesca Mo da Subert in via Spiga

Orecchini Giaccio di Francesca Mo
Orecchini Giaccio di Francesca Mo

Novità per Francesca Mo. Il lavoro della designer milanese di gioielli ora sarà proposto anche da Subert, antica galleria antiquaria e punto di riferimento per collezionisti, appassionati e musei. Da quest’anno una selezione dei gioielli di Francesca Mo sarà in esposizione permanente nella galleria, assieme alle altre collezioni. La location è prestigiosa: via della Spiga 42, in uno dei palazzi della main street della moda. G.N.

Galleria Subert
Via della Spiga 42 ‐ _20121 Milano
Interno secondo piano, martedì – sabato 10 – 13 e 15 – 19
+39 02 799.594
info@subert.it, www.subert.it
 

Visualizzazione ingrandita della mappa
ukFrancesca Mo at Subert

News for Francesca Mo. The work of the Milanese designer jewelry is now also offered by Subert, old antique gallery and reference point for collectors, enthusiasts and museums. From this year a selection of jewelry by Francesca Mo will be on permanent display in the gallery, along with other collections. The prestigious location is: Via della Spiga 42, in one of the buildings in the main street of fashion.

france-flagFrancesca Mo chez Subert

Nouvelles pour Francesca Mo. Le travail de la créatrice de bijoux milanaise est maintenant offert par Subert, ancienne galerie antique et point de référence pour les collectionneurs, les amateurs et les musées. De cette année une sélection de bijoux par Francesca Mo sera exposée de façon permanente dans la galerie, ainsi que d’autres collections. L’emplacement prestigieux est: Via della Spiga 42, dans l’un des bâtiments de la rue principale de la mode.

german-flagFrancesca Mo und Subert

Nachrichten für Francesca Mo. Die Arbeit des Mailänder Designer-Schmuck wird jetzt auch von Subert, alten, antiken, Galerie und Bezugspunkt für Sammler, Liebhaber und Museen angeboten. Ab diesem Jahr eine Auswahl an Schmuck von Francesca Mo wird in der ständigen Ausstellung in der Galerie zusammen mit anderen Sammlungen sein. Das prestigeträchtige Lage ist: Via della Spiga 42, in einem der Gebäude in der Hauptstraße der Mode.

flag-russiaФранческа Мо от Šubert

Новости для Франчески Миссури Работа дизайнер ювелирных изделий миланского теперь предлагают также Šubert, старые античные галереи и ориентиром для коллекционеров, любителей и музеев. С этого года выбор ювелирных изделий Франческа Мо будет в постоянной экспозиции в галерее, наряду с другими коллекциями. Престижный расположение: Виа делла Спига 42, в одном из зданий на главной улице моды.

spain-flagFrancesca Mo por Subert

Noticias de Francesca Mo. El trabajo de la joyería del diseñador milanés ahora también se ofrece por Subert, antigua galería de antigüedades y punto de referencia para coleccionistas, aficionados y museos. A partir de este año una selección de joyas de Francesca Mo estará en exhibición permanente en la galería, junto con otras colecciones. La prestigiosa ubicación es: Via della Spiga 42, en uno de los edificios de la calle principal de la moda.

 

Romantica Mo, nel segno del tempo

Tra minimalismo e arte povera: lo stile della designer milanese Francesca Mo non cambia anche in occasione di San Valentino. Dal suo studio in via San Maurilio, a Milano, Francesca Mo ha selezionato una sorta di collezione che ha al centro il classico aspetto del cuore stilizzato. Collane, anelli, ma anche gemelli per lui (o per lei?). Il tutto con lo stile essenziale che contraddistingue il brand. M.d.B. 

Anello Love in bronzo e argento corniola e agata tinta. Prezzo: 210 euro
Anello Love in bronzo e argento corniola e agata tinta. Prezzo: 210 euro

 

 

 

 

Anello Love in bronzo e argento corniola e agata tinta. Prezzo: 210 euro
Anello Love in bronzo e argento corniola e agata tinta. Prezzo: 210 euro

 

 

Bracciale Clessidra in cuoio. Prezzo: 100 euro
Bracciale Clessidra in cuoio. Prezzo: 100 euro

 

 

Gemelli, Clessidra, in bronzo e piccole pietre. Prezzo: 215 euro
Gemelli, Clessidra, in bronzo e piccole pietre. Prezzo: 215 euro

 

 

Girocollo|Pendente in bronzo e oro Love. Prezzo: 190 euro
Girocollo|Pendente in bronzo e oro Love. Prezzo: 190 euro

 

 

Lilliput Cuore, orecchini in oro. Prezzo: 120 euro
Lilliput Cuore, orecchini in oro. Prezzo: 120 euro

ukNostalgia for the lost time of Mo

Between minimalism and arte povera: the style of Milanese designer Francesca Mo does not change even during Valentine’s Day. From his studio in Via San Maurilio, Milan, Francesca Mo has selected a sort of collection that has at its center the classic look of stylized heart. Necklaces, rings, cufflinks, but also for him (or her?). All with the essential style that characterizes the brand.

france-flagNostalgie pour le temps perdu de Mo

Entre minimalisme et l’arte povera: le style de designer milanais Francesca Mo ne change pas, même pendant la Saint Valentin. De son atelier dans la Via San Maurilio, Milan, Francesca Mo a choisi une sorte de collection qui a en son centre le look classique de coeur stylisé. Colliers, bagues, boutons de manchette, mais aussi pour lui (ou elle?). Tous avec le style essentiel qui caractérise la marque.

german-flagNostalgie nach der verlorenen Zeit von Mo

Zwischen Minimalismus und der Arte Povera: der Stil der Mailänder Designer Francesca Mo nicht einmal während Valentinstag ändern. Von seinem Atelier in der Via San Maurilio, Mailand, hat Francesca Mo eine Art Sammlung, die in ihrer Mitte hat den klassischen Look der stilisierten Herzen ausgewählt. Halsketten, Ringe, Manschettenknöpfe, aber auch für ihn (oder sie?). Alle mit den grundlegenden Stil, der die Marke kennzeichnet.

flag-russiaНостальгия по потерянное время Мо

Между минимализм и Arte Povera: стиль миланский дизайнер Франческа Мо не меняется даже во время Дня святого Валентина. Из его мастерской на улице Сан-Maurilio, Милан, Франческа Пн выбрала своего рода коллекции, которая имеет в своем центре классический вид стилизованной сердце. Колье, кольца, запонки, но и для него (или нее?). Все с существенным стиле, который характеризует бренд.

Natale in classico con Francesca Mo

[wzslider]Natale come vuole la tradizione, con i colori giusti: rosso, oro e argento. È la filosofia a cui si è ispirata Francesca Mo nel disegnare e proporre la sua produzione in vista delle feste di fine anno. La collezione Vetri di Mare si ispira ai vetri di bottiglia che i bambini raccolgono sulla spiaggia, scambiandoli per pietre preziose. Qui sono davvero dei gioielli, incastonati in oro rosso, giallo e bianco, per diventare orecchini, collane, bracciali, gemelli. La collezione Bamboo, invece, utilizza scaglie di vetro e oro, mentre la collezione Ghiaccio utilizza una lavorazione del vetro con un taglio netto e preciso per far risaltare il colore e la brillantezza con forme geometriche. Il supporto in oro diventa quasi invisibile negli orecchini e collane che accendono di colore e carattere chi li indossa. M.d.B.

 

ukThe Classic Christmas by Francesca Mo

Christmas as tradition dictates, with the right colors: red, gold and silver. It is the philosophy that has inspired Francesca Mo in designing and proposing its production in view of the festive season. The collection is inspired by the Sea of Glass glass bottle that children gather on the beach, mistaking them for precious stones. Here are really the jewels, set in red gold, yellow and white, to become earrings, necklaces, bracelets, cuff links. The Bamboo collection, however, uses slivers of glass and gold, while the collection ice using a glass processing with a clean and precise cut to bring out the color and shine with geometric shapes. The gold backing becomes almost invisible in earrings and necklaces that light up with color and character of the wearer.

france-flagLe classique de Noël par Francesca Mo

Noël comme le veut la tradition, avec les bonnes couleurs: rouge, or et argent. C’est la philosophie qui a inspiré Francesca Mo dans la conception et proposer sa production en vue de la saison des fêtes. La collection est inspirée par la mer de verre bouteille en verre que les enfants se rassemblent sur la plage, les prenant pour des pierres précieuses. Voici vraiment les bijoux, mis en or rouge, jaune et blanc, pour devenir des boucles d’oreilles, colliers, bracelets, boutons de manchettes. La collection Bamboo, cependant, utilise des éclats de verre et d’or, alors que la glace de collection à l’aide d’un traitement de verre avec une coupe nette et précise pour faire ressortir la couleur et la brillance avec des formes géométriques. Le support de l’or devient presque invisible en boucles d’oreilles et des colliers qui s’allument avec la couleur et le caractère de l’utilisateur.

german-flagDie Classic Christmas von Francesca Mo

Weihnachten wie es die Tradition vorschreibt, mit den richtigen Farben: Rot, Gold und Silber. Es ist die Philosophie, die Francesca Mo in der Entwicklung und schlägt seine Produktion angesichts der festlichen Jahreszeit inspiriert hat. Die Sammlung wird von der Sea of ​​Glass Glasflasche, die Kinder sammeln am Strand, verkennen sie für Edelsteinen inspiriert. Hier sind wirklich die Juwelen, in Rotgold gesetzt, gelb und weiß, Ohrringe, Halsketten, Armbänder, Manschettenknöpfe werden. Die Bamboo Kollektion verwendet jedoch Splitter von Glas und Gold, während die Sammlung Eis mit einem Glas-Verarbeitung mit einem sauberen und präzisen Schnitt um die Farbe zu bringen und mit geometrischen Formen glänzen. Die Golddeckung wird in Ohrringe und Halsketten, die aufleuchten, mit Farbe und Charakter des Trägers nahezu unsichtbar.

flag-russiaКлассические рождественские Франческа Мо

Рождество как традиция диктует, с нужными цветах: красный, золотой и серебряной. Это философия, которая вдохновила Франческа Mo в проектировании и предлагает свою продукцию с учетом праздничного сезона. Коллекция вдохновлена ​​этом стеклянном море стеклянной бутылке, что дети собираются на пляже, принимая их за драгоценными камнями. Вот действительно драгоценности, набор из красного золота, желтый и белый, чтобы стать серьги, ожерелья, браслеты, запонки. Коллекция Бамбук, однако, использует осколки стекла и золота, в то время как коллекция лед с помощью обработки стекла с чистой и точной резки, чтобы выявить цвет и блеск с геометрическими фигурами.Золотое обеспечение становится практически невидимым в серьги и ожерелья, которые загораются с цветом и характером владельца.

Tutto su Francesca Mo

[wzslider]Un architetto innamorata dei gioielli di design: Francesca Mo, milanese, si ispira a minimalismo e l’arte povera per progettare e realizzare i suoi oggetti. Con uno sguardo al passato, ma nel senso che raccoglie gli echi dell’infanzia: non a caso la prima collezione, Vetri di Mare sembra utilizzare i vetri di bottiglia che i bambini raccoglievano sulla spiaggia come pietre preziose. Ora sono diventati orecchini, collane, bracciali, gemelli. La seconda collezione, gli Arlecchini, si ispira alle mattonelle, sempre lavorate dal mare, dove la terracotta conteneva avanzi di smalto colorato che sono paesaggi, schegge di colori, nuvole. Con la serie Ghiaccio le forme arrotondate fanno posto a un taglio netto, con parallelepipedi che compongono collane e orecchini. Ancora: con I movimenti del tempo i telai ovali, o rotondi, in oro, argento, bronzo incorniciano due fogli di vetro per contenere pezzetti minimi di vecchi orologi: griglie, rotelle, lancette. Insomma, Mo è una creativa inesauribile. Nella collezione Clessidre le sabbia gialle, vulcaniche, bianche, rosa, turchesi e di coralli triturati, si trasformano in materiali per le sue creazioni. I gioielli di Francesca Mo si trovano nel negozio Choses a Milano, nel negozio Graziella Gay a Milano a Villa Panza di Biumo a Varese, a Villa Necchi a Milano, nello shop del Grand hotel Le Sirenuse a Positano (Napoli), nel negozio Della spiga Gioielli a Bergamo, e nel negozio Salt Venice a Los Angeles (California). G.N.

An architect in love with jewelry design: Francesca Mo is inspired by minimalism and art to design and implement its objects. With a vision of the child