news — Marzo 18, 2013 at 2:02 pm

Niente oro per il Papa

Niente oro per l’anello piscatorio. Papa Francesco non ha voluto che l’anello del Pescatore che porterà nel suo Pontificato sia del metallo più prezioso. Sarà invece semplicemente d’argento, anche se dorato. L’anello riporterà l’immagine di San Pietro con le chiavi, su disegno di Enrico Manfrini, scultore scomparso nel 2004, che ha studiato all’Accademia di Bologna e successivamente all’Accademia di Belle Arti di Brera presso la cattedra dello scultore Francesco Messina. Al conseguimento del diploma, Manfrini è diventato l’assistente di Messina per un quarto di secolo, succedendo infine al suo maestro, di cui ha conservato la cattedra fino al 1984. Il portavoce del Papa, padre Federico Lombardi, ha raccontato ai giornalisti che al Papa erano stati sottoposti diversi possibili anelli, e ha scelto quello di Manfrini su suggerimento del cardinale Giovanni Battista Re, che aveva l’anello realizzato da Manfrini per Paolo VI, conservato dal segretario del Papa Montini, monsignor Macchi, e poi da monsignor Malnati. Padre Lombardi ha anche precisato che Papa Francesco riceverà lo stesso pallio con le croci rosse che fu imposto a Benedetto XVI nell’inaugurazione del 2005.

One Comment

  1. Pingback: Papa, storia dell'anello piscatorio

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *