Anelli, vetrina — aprile 14, 2018 at 4:30 am

Antonini si fa in tre




Anelli Moi et Troi, composti con tre gemme montate su oro: mini collezione con un tocco di humour ♦︎

Sono passati quasi sotto silenzio, «nascosti» dalle altre collezioni più forti, come Siracusa, Extraordinaire o Etna. Ma Antonini per il 2018 ha presentato anche tre anelli che vale la pena di osservare. Gli anelli sono chiamati, con sottile humour, Troi et Moi. Il gioco di parole si riferisce allo scambio tra la parola Toi (tu, in francese) e Troi (tre, sempre nella lingua di Molière). Toi et Moi è un setting classico per gli anelli, che consiste nel contrapporre due capi del gambo del gioiello, che terminano di solito con una gemma. In questo caso, invece, le pietre sono tre, da qui il calembour. Gli anelli sono realizzati in oro rodiato nero oppure oro giallo o rosa. Le pietre utilizzate sono topazio blu, citrino e quarzo fumé. Sempre per tre, ovviamente. Alessia Mongrando




Antonini, anello Troi et Moi in oro rodiato nero con topazi blu

Antonini, anello Troi et Moi in oro rodiato nero con topazi blu

Anello Troi et Moi in oro rosa con quarzo fumé

Anello Troi et Moi in oro rosa con quarzo fumé

Anello Troi et Moi in oro giallo con citrini

Anello Troi et Moi in oro giallo con citrini








Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*