Haute Jewels

Haute Jewels sbarca a Hong Kong

Dopo Haute Jewels Geneva ecco Haute Jewels Hong Kong. La manifestazione organizzata da Michael Hakimian,Ceo di Yoko London, si espande e atterra nel continente asiatico. Il primo evento nella grande città cinese si svolgerà dal 18 al 22 settembre 2024 nel Grand Hyatt Hotel. La formula è quella già collaudata con successo a Ginevra: una selezionata presenza di brand della gioielleria all’interno di un grande hotel, in un ambiente intimo ed esclusivo per condurre affari. Al momento non è ancora noto l’elenco completo dei marchi che parteciperanno all’evento, che è in agenda subito dopo Vicenzaoro (6-10 settembre). L’evento sarà aperto agli acquirenti di gioielli e orologi del settore e ai clienti privati Vip. Ed è già previsto un secondo appuntamento a Hong Kong previsto per marzo 2025.

Grand Hyatt Hotel, Hong Kong
Grand Hyatt Hotel, Hong Kong

Dopo il clamoroso successo di Haute Jewels Geneva, siamo lieti di espandere il concetto di Haute Jewels a livello globale con il lancio di Haute Jewels Hong Kong. Il nostro evento sarà diverso da qualsiasi altra mostra in Asia e offrirà un’esperienza davvero su misura per scoprire alcuni dei gioielli più raffinati del mondo. Il Grand Hyatt Hotel è la cornice perfetta per il nostro evento e non vediamo l’ora di accogliere gli ospiti per vivere qualcosa di veramente unico.
Michael Hakimian fondatore e amministratore delegato di Haute Jewels e CEO di Yoko London

Michael Hakimian, Haute Jewels Geneva 2023. Copyright: gioiellis.com
Michael Hakimian, Haute Jewels Geneva. Copyright: gioiellis.com

La prima edizione di Haute Jewels Geneva si è svolta nel 2019 con quattro marchi (Yoko London, Roberto Coin, Sutra e Crivelli). Dopo la pausa per il covid, l’evento nella città svizzera è tornato in coincidenza con Watch and Wanders, dedicato all’alta orologeria. All’edizione di marzo 2024 i marchi presenti sono stati 47. Haute Jewels Geneva tornerà nel 2025 con tutti i marchi riuniti in un’unica sede: l’InterContinental Geneva.

Haute Jewels Geneva, Yoko London booth, Fairmont Hotel. Copyright: gioiellis.com
Haute Jewels Geneva, Yoko London booth, Fairmont Hotel. Copyright: gioiellis.com

Haute Jewels Geneva 2024 si allarga su due location

Haute Jewels Geneva si allarga e si moltiplica. Alla prima edizione nel gennaio 2019 organizzata all’hotel Fairmont della città svizzera avevano partecipato quattro brand (Yoko London, Roberto Coin, Sutra e Crivelli). Poi, l’evento fondato e organizzato dal Ceo di Yoko London, Michael Hakimian, ha attratto altre Maison di gioielleria. La scorsa edizione 2023 a fine marzo era salita a 23 brand. E la prossima, che si svolgerà da lunedì 8 aprile a lunedì 15 aprile, si espanderà in due sedi: accanto al Fairmont Grand Hotel si aggiunge l’InterContinental Hotel. Si aggiungeranno, quindi, altre aziende della gioielleria, aumentando la capacità di oltre il 50%.

Haute Jewels Geneva
Haute Jewels Geneva

Tutti i 23 marchi di gioielleria di lusso che hanno partecipato all’evento del 2023 torneranno per l’edizione del 2024: Yoko London, Roberto Coin, Sutra, Crivelli, Bayco, Eto Maria, Stenzhorn, Marco Bicego, Mariani, Palmiero, Picchiotti, Gorgoglione, Hans D. Krieger, Leo Pizzo, Verdi, Annamaria Cammilli, Sicis, Baraka, Busatti 1947, Karen Suen, Casato, Scott West e Pasquale Bruni.

Haute Jewels Geneva. Copyright: gioiellis.com
Haute Jewels Geneva. Copyright: gioiellis.com

Siamo lieti di avere l’opportunità di espandere ulteriormente il concetto di Haute Jewels Geneva in due sedi a Ginevra: il Fairmont Grand Hotel Geneva e l’InterContinental Hotel Geneva. Tutti i nostri espositori del 2023 saranno presenti ancora una volta all’evento del 2024 e stiamo attualmente curando l’elenco dei nuovi espositori che sarà annunciato a tempo debito. Questa crescita consoliderà ulteriormente la posizione di Haute Jewels Geneva come evento chiave nel calendario dell’industria della gioielleria.
Michael Hakimian, fondatore e amministratore delegato di Haute Jewels Geneva

Michael Hakimian, Haute Jewels Geneva 2023. Copyright: gioiellis.com
Michael Hakimian, Haute Jewels Geneva 2023. Copyright: gioiellis.com

Haute Jewels si svolgerà in concomitanza con la prossima edizione di Watches and Wonders Geneva, evento dedicato all’alta orologeria, che si terrà dal 9 al 15 aprile 2024 ancora alle Halles de Palexpo di Ginevra.
Yoko London, Haute Jewels Geneva 2023. Copyright: gioiellis.com
Yoko London, Haute Jewels Geneva 2023. Copyright: gioiellis.com

La nuova alta gioielleria di Marco Bicego

Presentata lo scorso anno in anteprima, l’alta gioielleria di Marco Bicego aggiunge nuovi pezzi. I gioielli sono stati presentati, come nel 2022, in occasione di Haute Jewels Geneva, l’evento al Farimont Hotel che coincide con Watch and Wonders. Le nuove creazioni di Alta, sono la versione high jewelry delle linee classiche del brand veneto.

Marco Bicego, anelli con cianite, tormalina verde e due tormaline rosa. Copyright: gioiellis.com
Marco Bicego, anelli con cianite, tormalina verde e due tormaline rosa. Copyright: gioiellis.com

Le novità comprendono anelli cocktail multicolor, con tormaline rosa e verdi, quarzi gialli, acquemarine e ametiste. Selezionate per intensità di colore, sfumature o particolari inclusioni, sono caratterizzate da un taglio smeraldo e incastonate da una ghiera e un gambo in oro giallo 18 carati inciso a mano con l’antica tecnica del bulino millerighe, caratteristica del brand, in alcuni casi con l’aggiunta di diamanti.

Anelli con citrino, acquamarina verde, acquamarina azzurra. Copyright: gioiellis.com
Anelli con citrino, acquamarina verde, acquamarina azzurra. Copyright: gioiellis.com

Lunaria Alta, linea più preziosa della classica Lunaria di Marco Bicego, è ora in diamanti fancy, con pavé di diamanti brown, con sfumature color nocciola, accostate alle nuance più decise del cognac e alle variazioni del giallo paglierino e del bianco. Lunaria Alta è proposta anche in versione rainbow con zaffiri multicolor.

La collezione Murano è riproposta in una versione con tormaline e topazi blu London, apatiti, tormaline rosa e tanzaniti tagliate in modo esclusivo per esaltarne bellezza, colore intenso e purezza. Una parure di girocollo e orecchini è incorniciate anche da un pavé di diamanti, che diventano pendenti da aggiungere alla collana. Anche Masai, una delle collezioni di maggior successo del brand, caratterizzata dalla lavorazione coil e design essenziale. La novità sono le parure composte da anelli e collier con tanzaniti blu e tormaline rosa o verdi, anche abbinate all’oro bianco.

Marco Bicego mostra la collana Lunaria Alta. Copyright: gioiellis.com
Marco Bicego mostra la collana Lunaria Alta. Copyright: gioiellis.com
Anello Lunaria Alta in oro, diamanti, zaffiri multicolori
Anello Lunaria Alta in oro, zaffiri multicolori
Anello con tormalina verde di 43 carati. Copyright: gioiellis.com
Anello con tormalina verde di 43 carati. Copyright: gioiellis.com
Bracciali in oro e zaffiri. Copyright: gioiellis.com
Bracciali in oro e zaffiri. Copyright: gioiellis.com

 

Collana indossata Lunaria Alta in oro e diamanti. Copyright: gioiellis.com
Collana indossata Lunaria Alta in oro e diamanti. Copyright: gioiellis.com

Ginevra capitale di Gioielli e orologi

Gioielleria e alta orologeria per una settimana si trovano a Ginevra, la città svizzera che di fatto ha soppiantato Baselworld. L’edizione 2023 di Watches and Wonders al Palexpo di Ginevra quest’anno comprende 48 Maison espositrici e durerà fino al 2 aprile e apre le porte al pubblico gli ultimi due giorni. Oltre al Palaexpo, la città ospita eventi in diverse boutique e hotel. Grandi brand dell’orologeria, come A. Lange & Söhne, Cartier, Grand Seiko, Jaeger-LeCoultre, Oris, Patek Philippe, Rolex, TAG Heuer, Tudor e Vacheron Constantin hanno annunciato novità. L’evento è organizzato dalla Fondazione Watch & Wonders fondata nel settembre 2022 da Rolex, Patek Philippe e il gruppo Richemont, che possiede marchi come Montblanc, Baume et Mercier, Van Cleef & Arpels.

Haute Jewels Geneva. Copyright: gioiellis.com
Haute Jewels Geneva. Copyright: gioiellis.com

Oltre agli orologi top di gamma, Ginevra ospita anche due diversi eventi di gioielleria. Al Fairmont Grand Hotel Geneva è in programma Haute Jewels Geneva, con Maison come Pasquale Bruni, Karen Suen, Busatti 1947, Casato, Yoko London (l’organizzatore), Roberto Coin, Sutra, Crivelli, Bayco, Eto Maria, Stenzhorn, Marco Bicego, Mariani, Palmiero, Picchiotti, Gorgoglione, Hans D.Krieger, Leo Pizzo, Verdi, Annamaria Cammilli, Sicis, Baraka.
Haute Jewels Geneva, gioielli esposti. Copyright: gioiellis.com
Haute Jewels Geneva, gioielli esposti. Copyright: gioiellis.com

All’Hotel President, invece, è in programma Jewellery Geneva, organizzata da H2 Events di Howard Hauben, che ha creato, fondato e diretto il Couture Show di Las Vegas. Al President si trovano marchi come Bloch, Busatti Milano, Damaso DI.GO, Ferrarifirenze, Giovanni Ferraris, Hasbani, Heinz Mayer, Hulci Belluni, Isabelle Fa, Jacob, K di Kuore, Luca B, Matthias and Claire, Nader Kash, Nanis, Piranesi, Fr Jewels, Schreiner, Serafino Consoli, Solo Collection, Staurino, Tirisi e Zancan.
Bracciale di perle di Yoko London alla edizione 2019 di Haute Jewels Geneve
Bracciale di perle di Yoko London alla edizione 2019 di Haute Jewels Geneve

Sicis punta sul Medio Oriente




Sicis Jewels, brand italiano della gioielleria specializzato nella tecnica di micro mosaico, punta decisamente sui mercati esteri. Lo confermano due iniziative: la partecipazione al ristretto club di espositori a Haute Jewels a Ginevra (30 marzo-5 aprile 2022), e a Watch & Jewellery Middle East Show (23-27 marzo) a Sharjah (Emirati Arabi). Non solo. La Maison diretta da Gioia Placuzzi è attiva anche con eventi esclusivi. Come la cena di gala organizzata in collaborazione con Farfetch a Dubai, che ha visto la partecipazione di 25 ospiti selezionate fra i clienti speciali del marketplace.

Collana di Sicis indossata
Collana di Sicis indossata

L’evento segue il lancio delle collezioni Sicis Jewels sulla piattaforma, avvenuto lo scorso dicembre. Dopo la cena è stata la volta di un cocktail organizzato nella boutique AlFardan Jewellery all’interno del Dubai Mall, ospitato da Madame Ghada Al Fardan, dove sono intervenuti la vice direttrice dell’Ice (organizzazione italiana per l’export) Maria Martorelli e celebrità della tv araba come la conduttrice Lojain Omran. Eventi che segnalano la forte presenza di Sicis nel Golfo, iniziata ormai 30 anni fa con i primi grandi progetti internazionali di mosaico artistico (dell’azienda di mosaici decorativi di cui fa parte la divisione gioielleria) e consolidatasi via via nel tempo.

Collana di Sicis con micro mosaico
Collana di Sicis con micro mosaico
Bracciale Sicis indossato
Bracciale Sicis indossato

La sala del banchetto Sicis a Dubai

Gioia Placuzzi. Copyright: gioiellis.com
Gioia Placuzzi. Copyright: gioiellis.com







Haute Jewels si allarga con Barakà e Sicis




Si allarga il gruppo di brand che parteciperanno a Haute Jewels Geneva, un evento pensato per un pubblico internazionale, in contemporanea con Watches and Wonders, centrato sull’alta orologeria. I due eventi si svolgeranno, infatti, nelle stesse date, dal 30 marzo al 5 aprile. Alla pattuglia di brand annunciati in autunno, si aggiungono ora due aziende italiane: Baraka e Sicis. La prima è specializzata in gioielli per il mondo maschile. La seconda, invece, è famosa per l’utilizzo della tecnica di micromosaico. In tutto, quindi, i brand che esporranno   al Fairmont Grand Hotel Geneva saranno 18: Yoko London, Roberto Coin, Sutra, Crivelli, Bayco, Etho Maria, Stenzhorn, Marco Bicego, Mariani, Palmiero, Picchiotti, Gorgoglione, Hans D. Krieger, Leo Pizzo, Verdi Gioielli, Annamaria Cammilli, Barakà e Sicis.

Collana e orecchini indossati by Sicis
Collana e orecchini indossati by Sicis

Siamo lieti di aver avuto l’opportunità di aggiungere altri due prestigiosi marchi globali alla line-up di Haute Jewels Geneva. Sicis e Baraka porteranno ulteriore fascino e interesse al gruppo e si preannuncia un evento magnifico.
Michael Hakimian, Ceo di Yoko London e fondatore di Haute Jewels Geneva

Michael Hakimian, Ceo di Yoko London
Michael Hakimian, Ceo di Yoko London

Quella che si annuncia come una piccola fiera esclusiva è nata dall’esigenza delle aziende della gioielleria di presentarsi a un pubblico che non ha più a disposizione il palcoscenico di Baselworld, tramontata due anni fa. Un primo assaggio di Haute Jewels Geneva si è svolto già nel 2019, con i primi quattro marchi di gioielli (erano Yoko London, Crivelli, Sutra e Roberto Coin), mentre nei due anni precedenti l’idea è stata congelata dall’epidemia. I visitatori, nel programma degli organizzatori, «sperimenteranno un ambiente intimo e lussuoso per gli acquirenti e i fornitori di gioielli per condurre affari, un concetto che sembra ancora più rilevante dopo le restrizioni imposte dalla pandemia. Con la possibilità di vedersi di nuovo faccia a faccia, si preannuncia un evento dinamico, che unisce la forza, la creatività e l’esperienza dei marchi partecipanti». La registrazione dei visitatori si effettua sul sito dedicato all’evento.

Gioielli by Barakà
Gioielli by Barakà
collana yoko
Collana di Yoko London esposta nella prima edizione di Haute Jewels. Copyright: gioiellis.com