news — Dicembre 8, 2020 at 5:00 am

La seconda vita di Annaratone




Dall’antica tradizione orafa alle gemme create in laboratorio. Annaratone Jewelry è un’azienda di Valenza nata nel 2014. Ma affonda le radici nell’iniziativa di Marco Giuseppe Vincenzo Annaratone, che hanno creato la propria azienda nel 1974. Annarratone è stato uno dei laboratori celebri per la lavorazione, in particolare di girocolli, ma anche di oggetti su misura per conto terzi. Tra i tanti, un albero genealogico d’oro su base di ametista prodotto per un monarca orientale. La nuova vita è iniziata invece, sei anni fa con l’ingresso in azienda di Elisa Annaratone, subentrata al padre, e affiancata dal marito e socio Arturo Bonaventi. La designer e il manager.

Annaratone, anello della collezione Portofino
Annaratone, anello della collezione Portofino

Nel 2019 si è aggiunto un terzo socio, Oscar Narratone. La Annaratone si occupa quasi esclusivamente dell’ideazione e della produzione di gioielli in montatura a filo d’oro, d’argento o di platino, di propria creazione o su specifica commissione. Ma l’azienda produce anche collezioni con il proprio marchio, come quelle ispirate ad alcune località italiane, come Villa D’Este, Spiaggia Rosa, Grotta Azzurra, Portofino e Bellagio. La novità, rispetto a molte altre Maison del distretto orafo piemontese, è l’utilizzo accanto all’oro di pietre sintetiche, cioè create in laboratorio. Sono di alta qualità e quindi, non distinguibili a occhio da quelle naturali. La scelta è dettata anche da ragioni etiche e di sostenibilità ambientale.

Anello della collezione Villa d'Este
Anello della collezione Villa d’Este
Orecchini della collezione Portofino
Orecchini della collezione Portofino
Collier anello della collezione Portofino
Collier anello della collezione Portofino

Collana della collezione Villa d'Este
Collana della collezione Villa d’Este







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *