vetrina — Marzo 4, 2015 at 1:45 pm

I bijoux al White 

Buone notizie: secondo gli organizzatori di White, il salone organizzato a cavallo tra febbraio marzo nella zona Tortona, a Milano, dedicato alla moda e patrocinato dal Comune, i compratori sono aumentati del 10%. Insomma, nel 2015 è andata bene. Come al solito per alcuni espositori è andata meglio. Altri sono addirittura entusiasti: per esempio, Vittorio Ceccoli, uno dei più ammirati e visitati della sezione bijoux. Il designer bolognese lavora a mano tutti i suoi gioielli in ottone, dai pezzi vetrina come gli elmetti molto elaborati e composti da tanti fiori con pistilli sporgenti (sorprendentemente uno è stato acquistato da un ragazzo e usato per andare in discoteca, racconta Ceccoli), ai delicati chocker, coroncine e bracciali con foglioline martellate e tempestate di Swarovski, alle linee dalle forme più accentuate con grandi fiori o piccoli cilindri con cristalli colorati alle estremità che rappresentano le esplosioni di stelle.

All'interno del White
All’interno del White
Vittorio Ceccoli indossa l'elmetto da burlesque
Vittorio Ceccoli indossa l’elmetto da burlesque
Le creazioni di Vittorio Ceccoli
Le creazioni di Vittorio Ceccoli

Bene accolte anche le collane e i bracciali multicatena, multicristalli e multicolori di Lamprini Chantziara, marchio greco nato nel 2010 che piace alle fashion addict, ma non solo. Tra nomi noti e meno noti, giovani e non, ecco le sperimentazioni sulle superfici e sui volumi di Giulia Barela, che non dimentica mai la sua fonte d’ispirazione principale, ossia la natura, e la descrive con ottone dorato inciso e traforato.  Minimalismo geometrico e abbinamento di oro argento per Maya Magal, la designer londinese da soli due anni sul mercato con il suo nome che ha già conquistato le celeb britanniche. Passata la Manica, ecco le francesi di Nach, due sorelle di Tolosa che usano la porcella per farne allegri bijoux, già presenti nelle nostre gallery, che hanno presentato nuovi soggetti, dalla tigre al bambi e bracciali rigidi e aperti con alle estremità il muso di un animale. Da Lisa C lo scintillio dei cristalli Swarovski è ironico ed extra large con colombe che spiccano il volo e criniere di cavallo impreziosite da perle bianchissime su pavé di brillantini. Infine, la nuova linea Luxory di Simona B Bijoux che abbina i cristalli Swarovski a pietre incastonate su montature in ottone come fossero diademi. Monica Battistoni

Lamprini Chantziara
Lamprini Chantziara
Giulia Barela
Giulia Barela
Maya Magal
Maya Magal
Lisa C
Lisa C

LisaC

SimonaB, Luxory
SimonaB, Luxory

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *