news — Febbraio 13, 2013 at 2:06 pm

Bulgari in blu

Un raro diamante blu montato su anello Bulgari del 1965: sarà imn vendita all’asta di Fine Jewellery di Bonhams, casa londinese specializzata tra l’altro nell’incanto di gioielli di pregio. L’asta si terrà il 24 aprile. Il diamante, di un colore intenso, è montato in un anello a trombino di Bulgari. È valutato tra 1 milione e 1 milione e mezzo di sterline (1,1-1,7 milioni di euro). I diamanti blu sono molto rari e tra i più ricercati in tutto il mondo. Hanno deliziato re e celebrità nel corso dei secoli. Il diamante blu più famoso è forse quello denominato Hope Diamond, acquistato da re Luigi XIV di Francia nel tardo 17esimo secolo: pesa 45,52 carati, è arrivato dall’India e fu poi rubato durante la Rivoluzione francese e contrabbandato a Londra. Ora si trova nel Museo di storia naturale Smithsonian di Washington. La stessa casa d’aste londinese, Bonhams, un paio di anni fa ha venduto un fancy blu su un anello di diamanti, sempre di Bulgari, per oltre 2 milioni di euro. L’anello, insieme con due diamanti a forma di pera, uno bianco e l’altro fancy-blu avevano suscitato un interesse senza precedenti, raddoppiando la stima del pre-asta. L’anello di Bulgari all’asta il 24 aprile è formato da un diamante del peso di 5,30 carati, all’interno di un pavé con diamanti a taglio brillante e a taglio baguette. Il termine fancy è usato per descrivere un diamante di colore forte: blu intenso è uno delle tonalità più rare. Il blu deriva da piccoli atomi di boro miscelati con atomi di carbonio: l’assorbimento della luce attraverso la pietra conferisce il raro aspetto. Rappresentano, infatti, meno dell’uno per cento di tutti i diamanti estratti. Secondo Jean Ghika, direttore del Dipartimento gioielli di Bonhams, “i diamanti blu, in particolare quelli di oltre 5 carati, continuano ad essere molto richiesti. Durante gli anni Sessanta e Settanta la maison Bulgari era nota per le sue creazioni fantasiose e l’uso di diamanti colorati rende la casa romana tra i più innovativi gioiellieri del tempo”. F.G.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *