money — mai 6, 2013 at 10:40

L’oro si ferma: merito delle mamme cinesi

lingottiLa quotazione dell’oro è scesa parecchio, prima di fermarsi. Come mai? C’è anche una spiegazione curiosa: sarebbero state le mamme cinesi a bloccare la discesa del prezzo con massicci acquisti volti a creare delle doti ricche per le loro figlie. Perlomeno, questa è la tesi del «South China Morning Post», quotidiano di Hong Kong. Il giornale cita Cheung Tak-hay, presidente della Borsa dell’oro e dell’argento dell’ex- colonia britannica, secondo il quale «i piani degli speculatori sono stati mandati all’aria dai compratori di tutto il mondo, come le madri cinesi, che hanno colto al volo l’opportunità presentata dal prezzo basso». In effetti, i consumi di oro da parte della Cina sono saliti a quota 320,54 tonnellate nel primo trimestre del 2013, in progresso del 26% rispetto all’analogo periodo del 2012. I dati diffusi dalla China Gold Association evidenziano come gli acquisti di lingotti d’oro sono saliti del 49% a 120,39 tonnellate, mentre quelli di gioielli del 16% a 178,59 tonnellate. L’apporto di oro della Cina, il più grande produttore al mondo del metallo giallo, è salita dell’11% a 89,91 tonnellate. Il prezzo per un’ oncia d’oro è sceso del 9,1% in aprile, arrivando a 1.321 dollari, il punto più basso dal 1983. I massicci acquisti, molti dei quali sono avvenuti in Cina, hanno riportato l’oro a 1.500 dollari. «L’oro ci piace e il prezzo è buono», ha spiegato al giornale Zhu Tingting, una professionista trentenne di Shanghai che ha comprato una grossa quantità del metallo. Operatori del mercato interpellati dal giornale sostengono che la speculazione sperava di far scendere il prezzo fino a 1.300 dollari l’oncia. Il prezzo dell’oro ha toccato il suo picco di 1.920 dollari nel 2011. F.G.

Oro cinese
Oro cinese

The gold price has dropped quite a bit, before stopping. Why? There is a curious explanation: would have been the Chinese mothers to stop the descent of the price with massive purchases designed to create rich dowries for their daughters. At the very least, this is the thesis of the « South China Morning Post » newspaper in Hong Kong. The newspaper quoted Cheung Tak-hay, president of the Stock Exchange of gold and silver of the former British colony, according to which ‘the plans of the speculators were sent by air to buyers all over the world, such as the Chinese mothers , who jumped at the opportunity presented by the low price.

L'andamento del prezzo dell'oro nell'ultimo anno
L’andamento del prezzo dell’oro nell’ultimo anno

 

Leave a Comment

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.