Lalique: anello Soleil de Gaïa in oro giallo con pavè di diamanti, spinelli neri, opali e smalto

Lalique torna alle radici

[wzslider]Molti conoscono René Lalique per i suoi vetri, ma pochi sanno che iniziò la carriera come gioielliere. Ora, con l’apertura di una boutique a due passi dal negozio originale in Place Vendôme a Parigi, la maison francese torna alle sue radici: gemme preziose, 200 pezzi di alta gioielleria, anelli di fidanzamento e fedi nuziali, collezioni recenti (di una ne abbiamo già parlato una selezione di pezzi iconici, i gemelli Mascotte o l’anello Gourmande, molto versatile perché compone con 2.500 esemplari il lampadario che illumina il salone al piano superiore, mentre quello inferiore ci porta indietro agli anni Venti con il suo stile Art-nouveau. Qui si possono vedere la nuovissima linea Soleil de Gaïa,creata apposta per celebrare questa occasione: dallo scarabeo dell’Antico Egitto con un trionfo di perle, diamanti, spinelli neri e opali cabochon che si può usare in cinque modi diversi, al sole stilizzato e luminosissimo pavimentato con diamanti e perle per ricordare motivi stilistici dell’età d’oro di Lalique degli anni ruggenti. Matilde de Bounvilles

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Swarovski autunno-inverno: il video

Next Story

Anello sospetto per Maria Elena Boschi

Latest from Showroom

Jem, il bello è buono

Gioielli realizzati esclusivamente con oro etico e diamanti di laboratorio: è la formula della parigina Jem,