Silver

Luca Cantarelli, gioielli per sport

Grandi giornali di moda si sono già occupati di lui: Luca Cantarelli è uno dei designer emergenti, che ha fatto del gender free una delle sue bandiere. Gioielli, insomma, che possono essere indossati indifferentemente dall’appartenenza o non appartenenza di genere. In sintonia con la tendenza diffusa, insomma. Nato e cresciuto in Sardegna, Cantarelli vive e lavora a Milano dal 2012. È stato folgorato dalla gioielleria mentre frequentava l’università e, dopo essersi laureato in giurisprudenza, ha deciso di dedicarsi al design.

Bracciale in argento con smalto e zaffiri blu
Bracciale in argento con smalto e zaffiri blu

Ha studiato le tecniche necessarie e ha trasportato il suo interesse per il pop, come i fumetti, nel mondo della gioielleria. Bracciali, anelli e orecchini in argento, smalto, pietre semi preziose sono gli ingredienti della sua tavolozza. Dopo aver lavorato per marchi della moda è stato in qualche modo aiutato dal lockdown pandemico del 2020, quando ha avuto tempo per concentrarsi sulla sua produzione di gioielleria, che descrive come a metà tra lo street style con elementi di sportswear. La sua collezione 2nd round, per esempio, fa esplicito riferimento al mondo dello sport.

Anelli by Luca Cantarelli
Anelli by Luca Cantarelli
Pendente in argento, smalto, zaffiri, malachite
Pendente in argento, smalto, zaffiri, malachite
Pendente in argento, smalto, zaffiri bianchi, granato
Pendente in argento, smalto, zaffiri bianchi, granato
Orecchini in argento, smalto, zaffiri gialli, granato
Orecchini in argento, smalto, zaffiri gialli, granato
Orecchini in argento, smalto, zaffiri gialli, granato rosso
Anello in argento, smalto, zaffiri gialli, granato rosso
Orecchini in argento, smalto, zaffiri giallo, malachite
Orecchini in argento, smalto, zaffiri giallo, malachite
Luca Cantarelli (da Facebook)
Luca Cantarelli (da Facebook)

I gioielli di Marco Panconesi

I gioielli di Marco Panconesi, dal mondo della moda di Parigi al proprio marchio di gioielleria ♦︎

È nato a Firenze e si è diplomato in Fashion design all’Istituto Polimoda della città toscana. Ma Marco Panconesi è diventato un nome noto nel mondo della moda per il suo ruolo di direttore della divisione pelletteria e accessori Uomo di Balenciaga, e come head designer dei gioielli per le collezioni Donna. Ora, però, ha aggiunto un’altra pennellata al suo ritratto: ha fondato un brand di gioielleria che ha il suo nome. I suoi gioielli sono stati presentati a Parigi, durante la fashion week, con grande successo.

Gioielli e aoutfit con diamanti al Met Gala di New York
Gioielli e outfit con diamanti al Met Gala di New York

È un punto di arrivo: dopo la laurea, Panconesi si è trasferito a Parigi e ha cominciato a lavorare per Givenchy proprio come designer nel dipartimento gioielli, sotto la guida di Riccardo Tisci. D’altra parte, ha raccontato che da bambino giocava sempre anche con i gioielli della nonna, oltre a collezionare perle, oro, pezzi colorati. Insomma, un’alternativa al Game Boy.

Spina Upside Down Hoops Silver/Gold
Spina Upside Down Hoops Silver/Gold

I gioielli di Panconesi sono, per ora, realizzati in argento dorato (vermeil), pietre semipreziose e naturali, cristalli di rocca lucidi, quarzo rosa e vetro vulcanico verde intenso, smalto. L’ispirazione è quella dei bijoux di design degli anni Settanta, con un tocco di teatralità. I prezzi, di conseguenza, sono piuttosto abbordabili rispetto alla gioielleria in oro pietre preziose, ma costano di più se paragonati ai semplici bijoux. Sono già in vendita sulle principali piattaforme di e-commerce specializzate.

Boa Earrings L Silver Rhodium Plated Copper
Boa Earrings L Silver Rhodium Plated Copper
Blow Up Solar Ring Gold 18K Gold Plated Sterling Silver 925
Blow Up Solar Ring Gold 18K Gold Plated Sterling Silver 925
Kismet Serpent Hoops Small Silver Rhodium Plated Brass, Crystals
Kismet Serpent Hoops Small Silver Rhodium Plated Brass, Crystals

Pianegonda a punta con Cuspis

Pianegonda allarga la collezione Cuspis, con gioielli appuntiti e perle naturali ♦︎
Cuspis in lingua latina significa cuspide, lancia, pungiglione. Può essere un’arma di difesa, come per le api, oppure uno strumento di offesa, come nel caso di un coltello. In tutte e due le versioni, in ogni caso, si tratta di un oggetto appuntito. Che ha il suo fascino, specialmente per un certo tipo di stile, come quello punk, per esempio. Ma può benissimo sintonizzarsi con il desiderio di apparire un po’ pungenti. A volte può servire. Forse con in mente questo stato d’animo Pianegonda propone la collezione Cuspis.

Orecchini in argento e perle nere
Orecchini in argento e perle nere

La collezione è stata lanciata nel 2017 ed è composta da gioielli con una forma appuntita. Non abbastanza da causare problemi o a pungere se stessi o gli altri, ma la punta c’è e si vede. Ad addolcire l’argento acuminato, però, ci pensano le perle naturali, che riescono ad equilibrare l’aspetto e a smorzare l’effetto punta. Proposta inizialmente con perle di colore bianco, oggi ai gioielli in argento si aggiungono anche perle nere, comunemente definite di Tahiti.

Orecchini in argento 925 con perle naturali. Prezzo: 138 euro
Orecchini in argento 925 con perle naturali  
Anello in argento e perla nera
Anello in argento e perla nera
Bracciale in argento 925 con perle naturali. Prezzo: 190 euro
Bracciale in argento 925 con perle naturali 
Collana in argento e perle
Collana in argento e perle
anello argento e perla 1
Anello in argento 925 con perle naturali

L’anello di Kate Middleton secondo Mabina

Argento e cubic zirconia bianchi e colorati a un prezzo super accessibile per sentirsi come la pricipessa Kate Middleton. Mabina Gioielli propone gioielli con la forma dei grandi classici della gioielleria, non a caso in occasione del tredicesimo anniversario di matrimonio tra Kate Middleton e il principe William. L’anello di Mabina Gioielli Cool or Retro ricorda, per esempio, il gioiello per il fidanzamento della coppia reale con zaffiro blu e diamanti, già appartenuto a Lady Diana. E costa solo 39 euro. Come altri gioielli proposti dal brand milanese, che si ispirano a gioielli classici, con cubic zirconia al posto di diamanti, zaffiri rubini e smeraldi.

Anello simile a quello di fidanzamento di Kate Middleton
Anello simile a quello di fidanzamento di Kate Middleton

L’anello originale l’anello della principessa del Galles è stato creato dal celebre gioielliere londinese Garrard ed è stato donato da William alla futura moglie. E anni prima, era stata la Regina Elisabetta a mostrare a Diana Spencer una selezione di anelli per il suo fidanzamento con Carlo. La scelta della principessa di Galles era stata proprio quello che oggi è stato l’anello di fidanzamento di Kate.

Anello in argento e cubic zirconia
Anello in argento e cubic zirconia

Bracciale tennis e anello indossati
Bracciale tennis e anello

Orecchini in argento e cubic zirconia
Orecchini in argento e cubic zirconia

Bracciale tennis in argento e cubic zirconia
Bracciale tennis in argento e cubic zirconia

Pianegonda Tecum per la mamma

Che non vuole stare a lungo con la propria mamma? La festa dedicata alla donna più importante nella vita di tutti è celebrata in tutto il mondo. E Pianegonda, marchio di gioielleria in argento del gruppo Bros Manifatture, per l’occasione rilancia la collezione Tecum, parola latina che significa con te. Con la mamma, appunto. La collezione si presenta, inoltre, con alcune novità, come la collana che accanto all’argento utilizza maglie con finiture in blu, bronzo e oro rosa. Oppure l’anello che accanto all’argento 925 presenta un pavé di cristalli di cubic zirconia bianchi, utilizzati anche per altri pezzi della collezione.

Bracciale rigido in argento
Bracciale rigido in argento

C’è anche un grande bracciale rigido con sistema di apertura nascosto, che consente un più facile utilizzo. Va sottolineata lo speciale design utilizzato per le maglie delle collane, con anelli che possono essere composti da una, due o tre bande. Della collezione continuano a fare parte anche pezzi che utilizzano pietre come ametista, topazio o agata nera per orecchini o anelli.

Anello in argento con cubic zirconia
Anello in argento con cubic zirconia

Bracciale in argento 925
Bracciale in argento 925

Bracciale in argento della collezione Tecum
Bracciale in argento della collezione Tecum

Anello in argento della collezione Tecum
Anello in argento della collezione Tecum

Il Coral di Giovanni Raspini

Il corallo si trasforma in argento nella nuova collezione di Giovanni Raspini. Non è la prima linea di gioielli che il brand toscano dedica al mondo marino, un ambiente che ha ispirato la mente creativa del fondatore. La nuova collezione si chiama Coral e utilizza forme e volumi della pianta subacquea che, in realtà, è composta da minuscoliorganismi radunati tipicamente in colonie ramificate. La collezione non perde di vista lo stile tipico della Maison, specializzata nella gioielleria in argento. Ma, come per altre collezioni, anche per Coral è offerta anche una versione di gioielli placcata in oro.

Collezione Coral in argento naturale indossata
Collezione Coral in argento naturale

Come suggerisce il nome della linea, i gioielli hanno un design che riproduce le ramificazioni naturali dei coralli marini. La collezione comprende un bracciale, due collane, due anelli, quattro orecchini (di cui una coppia ear cuff destra o sinistra, sperimentando così la forma che va ad avvolgere il padiglione auricolare), in tutte e due le versioni: argento naturale oppure con doratura.

Collezione Coral in argento dorato indossata
Collezione Coral in argento dorato
Collana in argento dorato
Collana in argento dorato
Orecchini pendenti in argento
Orecchini pendenti in argento
Ear cuff in argento
Ear cuff in argento

Anelli Assoluto di Pianegonda

La collezione Assoluto di Pianegonda è stata la novità firmata dalla direttrice creativa del brand Betony Vernon, che ha scelto come volto la modella Anna Cleveland. La collezione, come suggerisce il nome, si ispira a concetti siderali che volano oltre l’infinito, ma nella pratica si compone di gioielli in argento dalle linee morbide e minimal, con i volumi che idealmente raffigurano particelle elementari e corpi celesti. Un design che è stato sviluppato in molti aspetti: dai primi gioielli in solo argento, a quelli aggiunti in un secondo tempo con l’aggiunta di elementi in pelle, con una eco dello stile punk.

Anelli in argenta con agata
Anelli in argenta con agata

Infine, ecco una serie di anelli che all’argento uniscono una serie di piccole sfere colorate. Questi elementi sferici sono di agata declinata nei diversi colori che può assumere la gemma, cioè rosso, nero, bianco, azzurro e verde, con l’aggiunta di una variante viola, che in questo caso è però ametista. Alle sfere di pietra si contrappone, simmetricamente, una identica sfera di argento. Prezzo: 120 euro.

Anna Cleveland
Anna Cleveland
Betony Vernon, direttrice creativa di Pianegonda
Betony Vernon, direttrice creativa di Pianegonda

Giovanni Raspini fiorisce con Blossom

In primavera fiorisce anche l’argento con Blossom, una delle ultime collezioni di Giovanni Raspini. La Maison toscana ha scelto il classico tema floreale che regala tutto il fascino cromatico delle perle rosa naturali di acqua dolce, con sfumature che alludono alla fioritura dell’albero di pesco. I toni sono delicati e sempre lievemente diversi nella loro armonia. Per dare ancora maggiore luminosità, le perle sono state abbinate ad elementi in argento brunito trattati con la tecnica della diamantatura e che raffigurano minuscoli fiorellini. La diamantatura, per chi non conosce questa tecnica orafa, è utilizzate per rendere il metallo più brillante aggiungendo con minuscole scalfitture realizzate, appunto, con una punta di diamante.

Collana e bracciale Blossom
Collana e bracciale Blossom

I gioielli in argento presentano così una superficie con microscopiche sfacettature che riflettono la luce. La collezione Blossom comprende una collana girocollo, una collana modello Chanel con catena martellata, un pendente, due bracciali, due anelli e una coppia di orecchini.

Anello con perla rosa e argento ossidato
Anello con perla rosa e argento ossidato
Collana con pendente Blossom
Collana con pendente Blossom
Orecchini a bottone con perla rosa e argento
Orecchini a bottone con perla rosa e argento
Collana con perla rosa e argento
Collana con perla rosa e argento

Il Nodo d’amore di Boccadamo

Un nodo per tenere saldo un legame d’amore oppure, confessiamolo pure, per renderlo lontano da possibili tentazioni: Bottega Boccadamo, brand italiano di gioielleria accessibile, ha scelto questo simbolo universale per una collezione che comprende collane, orecchini, bracciali ed anelli in argento essenziale o placcati nelle due versioni in oro rosa e oro giallo. Nei gioielli della collezione Nodo d’amore sono protagonisti cuori intrecciati, nodi singoli e doppi e simboli dell’infinito, elementi caratteristici della iconografia.

Bracciale in argento
Bracciale in argento

I nodi sono i protagonisti di ciondoli nelle collane, centrali nei bracciali e negli anelli a fedina e sono presenti anche negli orecchini, a bottone o a semi cerchio. L’azienda sottolinea, inoltre, un approccio eco-sostenibile attraverso l’utilizzo di argento riciclato, per ricordare l’impegno costante della maison verso un modello di business responsabile.

Anello in argento placcato oro giallo
Anello in argento placcato oro giallo
Orecchini in argento
Orecchini in argento
Orecchini in argento placcati oro giallo
Orecchini in argento placcati oro giallo
Collana e pendente in argento placcato oro giallo
Collana e pendente in argento placcato oro giallo

Anelli Color per Giovanni Raspini

Argento a colori: la primavera 2024 porta quattro nuove sfumature nella Maison Giovanni Raspini. Tra le nuove collezioni proposte dal brand toscano spiccano anelli che utilizzano il contrasto tra il metallo e gemme colorate. Non a caso la mini collezione si chiama semplicemente Anelli Color. I gioielli utilizzano l’argento brunito, la specialità della casa, fuso con l’antica tecnica della cera persa, assieme al quarzo idrotermale: si tratta, cioè, di pietre sintetiche create in laboratorio su modello di quelle naturali.

Anello serpente
Anello serpente

Gli Anelli Color sono quattro e si inseriscono nel filone animalier di Giovanni Raspini. I gioielli mostrano quattro decori diversi, che abbracciano la pietra e sovrastano i castoni, abbelliti da un fregio vegetale. Sono rappresentati il Leopardo (assieme al quarzo color citrino), il Serpente (quarzo color ametista), la Tartaruga marina (quarzo color acquamarina) e il Coccodrillo (quarzo color verde). Gli anelli sono disponibili in taglie diverse e sono venduti a 340 euro.

Anello leopardo
Anello leopardo
Anello coccodrillo
Anello coccodrillo

Kathrine Lindman dai fiordi ai gioielli

Per una volta l’ispirazione a creare gioielli non arriva dagli aspetti più utilizzati dai designer, come fiori, animali o simboli dello zodiaco, ma da una inimitabile opera della natura: i fiordi norvegesi. A sceglierli come soggetto per i propri gioielli è Kathrine Lindman, artista e designer norvegese. Ha fondato il suo brand nel 1996 e lavora sulla costa occidentale della Norvegia. I fiordi, quindi, li ha proprio vicino a casa. Prima di iniziare il suo percorso professionale la designer ha studiato alla Scuola di Gioielleria e l’Accademia Nazionale delle Arti di Oslo. Ma è stato il mare il vero professore a farle scuola.

Collana in argento Underwater
Collana in argento Underwater

Come per la collezione Seashell, realizzata in argento e smalto. Il suo talento è già stato
apprezzato durante la settimana della moda di New York e alla New York Jewellery Week, alla Saatchi Gallery di Londra, a Sofa Chicago e LA Art di Los Angeles. Non solo: la sua opera d’arte è stata acquistata da collezionisti e due musei norvegesi. I suoi pezzi in argento e smalto presentano una personalità precisa: sono stati donati anche a Michelle Obama durante la visita per il Premio Nobel per la pace 2009 a Oslo.

Collana in argento indossata
Collana in argento indossata
Kathrine Lindman ring1
Anello in argento indossato

Bracciale Underwater
Bracciale Underwater

Kathrine Lindman a Vicenzaoro
Kathrine Lindman a Vicenzaoro

Pianegonda Assoluto, ma in pelle

Assoluto è stato il nome della prima collezione di Pianegonda firmata dalla nuova direttrice creativa Betony Vernon. Ma l’assoluto è sempre relativo a qualcosa. Nella seconda collezione del brand alto di gamma del gruppo Bros Manifatture, l’argento entra in relazione con la pelle. I gioielli Assoluto, ma in pelle, riescono a coniugare il design sempre molto raffinato di Pianegonda con una più semplice indossabilità, e anche per temperare il prezzo, rendendolo disponibile per un pubblico più vasto. Un bracciale della linea Assoluto pelle è venduto a 360-390 euro.

Bracciali a doppio giro color cuoio e blu
Bracciali a doppio giro color cuoio e blu

I bracciali della collezione sono caratterizzati, come gli altri del marchio italiano, da forme geometriche attentamente studiate, con curve fluide. La qualità della pelle appare curata ed è proposta in diversi colori: nero, blu, prugna, cuoio naturale, verde. I bracciali sono disponibili a un solo giro oppure a due giri. I primi, quelli a un giro, si distinguono anche per una fascia in argento all’interno della banda di cuoio.

Bracciale in argento e pelle
Bracciale in argento e pelle
Collana in argento e cuoio
Collana in argento e cuoio
Bracciale in argento e pelle verde, misura sottile
Bracciale in argento e pelle verde, misura sottile

Marcello Pane alla lettera

Marcello Pane, l’antica tradizione napoletana in chiave moderna 

L’antica tradizione della gioielleria napoletana passa anche attraverso il brand Marcello Pane. L’azienda vanta una nascita antica, nel 1899. Oggi l’azienda è condotta da Ettore e Marcello Pane, discendenti del fondatore della piccola maison. Che, nel frattempo, è passata dalla scala dell’artigianato a quella industriale: i gioielli delle collezioni Marcello Pane sono realizzate nel centro orafo Tarì di Caserta, città vicino a Napoli. Nella città del Vesuvio, invece, l’azienda ha aperto il primo negozio monomarca.

Anello con cuore stilizzato, collezione Essential
Anello con cuore stilizzato, collezione Essential

Questo passaggio da attività artigianale a una con più moderni mezzi di lavorazione ha permesso di ridurre i costi. Le collezioni di Marcello Pane seguono così due strade: quella più tradizionale con monili in oro, e quella con prezzo più accessibile con l’utilizzo dell’argento, assieme a perle, mentre ai diamanti si alternano i cristalli. Una collezione tra le più popolari, per esempio, è quella che utilizza nel più classico dei modi le lettere dell’alfabeto per comporre nomi o semplicemente come iniziali. Le collezioni Essential e Itaca utilizzano l’argento con una particolare lavorazione sabbiata che valorizza la superficie dei gioielli, con o senza galvanica in oro. La più recente è, invece, la Honey Collection.

Bracciale in argento con elementi sabbiati della collezione Itaca
Bracciale in argento con elementi sabbiati della collezione Itaca
Orecchini della collezione Essential
Orecchini della collezione Essential
Orecchini in argento con elementi sabbiati della collezione Itaca
Orecchini in argento con elementi sabbiati della collezione Itaca
Bracciale rigido in argento con elementi sabbiati della collezione Itaca
Bracciale rigido in argento con elementi sabbiati della collezione Itaca
Girocollo Ellisse
Girocollo Ellisse
Collana con cuore stilizzato, collezione Essential
Collana con cuore stilizzato, collezione Essential

Il bracciale di Natale di Boccadamo

I giorni speciali del Natale e del periodo delle festività invernali suggeriscono regali, e soprattutto tanti gioielli. E non solo quelli che si lasciano sotto l’albero per la persona amata. I gioielli per il Natale possono essere anche quelli acquistati per essere indossati durante cene, feste, riunioni con parenti e amici. Boccadamo, azienda italiana specializzata in gioielli in argento, propone per il Natale un bracciale studiato per essere personalizzato con gli elementi preferiti, tutti a tema natalizio.

Charms in argento
Charms in argento

Il bracciale è realizzato in argento brunito, con una maglia a coda di volpe componibile con passanti e charm a forma di bastoncino di Natale con dettagli rossi oppure gialli. Oltre al bastoncino sono disponibili anche ciondoli a forma di omini neve o alberi addobbati. La dimensione del bracciale è di 17 centimetri, allungabile fino a 20 centimetri. La chiusura è a moschettone.
Bastoncino di Natale
Bastoncino di Natale

Elementi in argento a tema natalizio
Elementi in argento a tema natalizio

Pelle e pietre per l’Assoluto di Pianegonda

Un assoluto successo: Pianegonda accresce e moltiplica la collezione Assoluto, la prima firmata dalla direttrice creativa Betony Vernon. La collezione, in argento come il resto della produzione della Maison, che fa parte del gruppo Bros Manifatture, si amplia con nuovi gioielli. Il filo conduttore rimane, ovviamente, quello alla base della collezione, presentata qualche mese fa: il nome Assoluto porta a riflessioni filosofiche, ma anche alla fisica delle particelle e all’astronomia.

Collana in argento
Collana in argento

Insomma, atomi o pianeti dello spazio: ispirazioni che sono presenti anche nei nuovi pezzi della collezione, che ora dovrebbe comprendere 46 differenti pezzi. Le linee precise dell’argento, ammorbidite da superfici curve, sono intervallate da sfere. Ma Pianegonda aggiunge un’altra novità: elementi in pelle di diversi colori, che in alcuni casi offrono con un pizzico di estetica post-punk. Di più, nei gioielli Pianegonda fanno ingresso pietre dure come il calcedonio e l’opale, sempre montati su argento.

Anello in argento e calcedonio
Anello in argento e calcedonio
Bracciale in argento
Bracciale in argento
Bracciale in pelle e argento
Bracciale in pelle e argento
Bracciale in pelle nera e argento
Bracciale in pelle nera e argento
Bracciale in pelle verde e argento
Bracciale in pelle verde e argento
Collana in pelle nera e argento
Collana in pelle nera e argento

Amen rinnova la collezione Croci

È inevitabile che il brand toscano Amen abbia da tempo nel suo catalogo la collezione chiamata Croci. L’azienda, fondata nel 2012 dall’imprenditore Giovanni Licastro, è nata proprio, come indica il suo nome, con l’idea di proporre gioielli per chi ha una spiccata ispirazione spirituale e religiosa. D’altra parte, vale la pena ricordarlo, la parola amen è comune in molte popolazioni: si trova per la prima volta nella Bibbia ebraica, ma successivamente compare anche nel Nuovo Testamento. Ed è ancora utilizzata nelle religioni ebraiche, cristiane e musulmane come parola conclusiva o come risposta a una preghiera.

Bracciale in argento con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento con cubic zirconia bianchi

La collezione Croci, che una delle linee continuative di Amen, per l’autunno inverno 2023 si espande con nuove parure di bracciali a catena e collane in argento o placcate in oro e con l’aggiunta di cubic zirconia bianchi e neri. Oltre alla forma della croce i monili aggiungono anche piccole medagliette con l’incisione della figura della Madonna. Un’altra medaglietta, invece, riporta il nome della marca.

Collana in argento con cubic zirconia neri
Collana in argento con cubic zirconia neri
Collana in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Collana in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia neri
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia neri

Blade, gioielli in argento di Giovanni Raspini

È vero, l’idea di indossare una lama può sconcertare. Ma se il design della lama ammorbidisce il rigore del termine, diventa interessante. È l’idea che domina la collezione Blade di Giovanni Raspini. Che, in questo caso, abbandona ispirazioni legate alla natura, come fiori, frutti o foglie, per scegliere la strada del razionalismo nordico. Ma ammorbidito dalle piccole irregolarità che segnalano una produzione artigianale. Perché i gioielli sono realizzati in argento martellato, con una geometria ovale o circolare. Sul lato esterno si nota un effetto lama, ovviamente del tutto innocuo.

Collana e orecchini in argento, versione più sottile
Collana e orecchini in argento, versione più sottile

I gioielli della collezione Blade sono realizzati in argento al naturale oppure dorato. Ogni gioiello è proposto in due versioni, più grande o più sottile.La linea è composta da una collana rigida, tre orecchini e tre bangle. Questi ultimi montano un’apertura che consente al polso di essere fasciato in modo impeccabile e sono stati pensati per essere abbinati con altri bracciali della Maison toscana, dalle tradizionali texture animalier oppure del mondo rock.

Bracciale e orecchini placcati oro
Bracciale e orecchini placcati oro

Bracciale e orecchini in argento versione bold
Bracciale e orecchini in argento versione bold

Collana e orecchini in argento placcato oro, versione più sottile
Collana e orecchini in argento placcato oro, versione più sottile

Giovanni Raspini con argento Shine

Un gioiello deve brillare, essere notato. Ed è quello che si propone la nuova collezione Shine di Giovanni Raspini, una delle novità per l’autunno inverno 2023-2024. La lavorazione dei gioielli è quella prediletta dal marchio toscano, con un alternarsi di argento scintillante e annerito. Ma, in più, collana girocollo, catena con pendente e bracciale con una pratica chiusura a scatto, oltre ad anello e orecchini che fanno parte di questa linea adottano cubic zirconia incolori e trasparenti incastonati nel metallo, per rendere più attrattivi i gioielli.

Anello della collezione Shine
Anello della collezione Shine

Le pietre presentano un taglio rotondo, con sfaccettature ben visibili. I gioielli della collezione Shine conservano gli elementi tipici di Giovanni Raspini, ovvero i volumi texturizzati delle piccole sfere in argento fuso e brunito.

Bracciale in argento e cubic zirconia
Bracciale in argento e cubic zirconia
Orecchini in argento e cubic zirconia Shine
Orecchini in argento e cubic zirconia Shine
Pendente Shine
Pendente Shine

L’argento rinato di Maria e Luisa 

Il nome non ha nulla di speciale: Maria e Luisa. Il cognome, però, è noto agli appassionati di gioielleria: Pianegonda. Il marchio Pianegonda, però, a causa di travagliate vicende societarie, non può più essere utilizzato da Maria Luisa Pianegonda e neppure dal fratello Franco, fondatore della Maison specializzata in gioielli d’argento. Il marchio Pianegonda è ormai di proprietà del gruppo Bros Manifatture. Ma la creatività dei due fratelli, che sono andati ognuno per una strada diversa, non è stata ceduta. Dopo 16 anni come marketing manager nella originaria Pianegonda, e dopo una pausa contrassegnata da viaggi, Maria Luisa si è rimessa in pista con un nuovo brand, con un nome che curiosamente sdoppia il suo: Maria e Luisa.

Anello Shri in argento e 8 pietre di rodolite
Anello Shri in argento e 8 pietre di rodolite

Anche per Maria e Luisa il materiale base è l’argento. Ma è un argento super lavorato, che mette in primo piano un’artigianalità di altri tempi. I gioielli sono lavorati a bulino, con volute, ricci, pieghe, intarsi e con l’aggiunta in qualche caso di grandi pietre semi preziose, come citrino, ametista, quarzi fumé, rosa, cognac, e prasiolite, onice, topazi. Qualche gioiello, inoltre, ha piccoli inserti in oro a 9 carati. La boutique di Maria e Luisa si trova a Milano. Vicenza è ormai lontana.

Orecchini in argento con elemento a rosone inciso a mano con la tecnica del bulino e catene groumette
Orecchini in argento con elemento a rosone inciso a mano con la tecnica del bulino e catene groumette
Bracciale Groumette in argento e cristallo di rocca
Bracciale Groumette in argento e cristallo di rocca
Anello in argento brunito con quarzo fumé
Anello in argento brunito con quarzo fumé
Anello in argento brunito con ametista
Anello in argento brunito con ametista
Bracciale rolò in argento brunito
Bracciale rolò in argento brunito
Orecchini in argento con citrino madeira
Orecchini in argento con citrino madeira
Collana groumette girocollo
Collana groumette girocollo
Orecchini in argento intarsiato
Orecchini in argento intarsiato

Pianegonda Conversus in argento e oro

Nuovo esame di latino con Pianegonda. Il marchio del gruppo Bros Manifatture ha da tempo scelto di adoperare parole in lingua latina, o che assomigliano molto, per le collezioni della Maison specializzata in gioielli in argento. Una scelta che non è cambiata con l’arrivo della direttrice artistica Betony Vernon e che si conferma con la nuova collezione Conversus. Difficile, però, convertire la parola in un’altra lingua, perché in latino il nome conversus può essere associato a significati diversi, come spazzato, voltato, ma anche pulito. E forse è questa la chiave giusta: le linee dei gioielli sono davvero pulite, semplici, essenziali. Superfici arrotondate, intrecci morbidi e angoli smussati sono le caratteristiche dei gioielli della collezione.

Anello in argento
Anello in argento

Un’altra specificità del design consiste nell’utilizzo dell’argento in due versioni: lucido, come nella maggior parte dei pezzi, ma anche satinato nel caso dell’anello. A questo si aggiunge l’introduzione di gioielli interamente in oro 9 carati, oppure misti in argento con in più un elemento in metallo giallo, come nel caso della collana o degli orecchini.

Anello in argento 925‰ satinato
Anello in argento 925‰ satinato
 Bracciale in argento 925‰.

Bracciale in argento 925‰
Collana in argento 925‰ e oro 9 kt
Collana in argento 925‰ e oro 9 kt
1 2 3 15