Silver

Il bracciale di Natale di Boccadamo

I giorni speciali del Natale e del periodo delle festività invernali suggeriscono regali, e soprattutto tanti gioielli. E non solo quelli che si lasciano sotto l’albero per la persona amata. I gioielli per il Natale possono essere anche quelli acquistati per essere indossati durante cene, feste, riunioni con parenti e amici. Boccadamo, azienda italiana specializzata in gioielli in argento, propone per il Natale un bracciale studiato per essere personalizzato con gli elementi preferiti, tutti a tema natalizio.

Charms in argento
Charms in argento

Il bracciale è realizzato in argento brunito, con una maglia a coda di volpe componibile con passanti e charm a forma di bastoncino di Natale con dettagli rossi oppure gialli. Oltre al bastoncino sono disponibili anche ciondoli a forma di omini neve o alberi addobbati. La dimensione del bracciale è di 17 centimetri, allungabile fino a 20 centimetri. La chiusura è a moschettone.
Bastoncino di Natale
Bastoncino di Natale

Elementi in argento a tema natalizio
Elementi in argento a tema natalizio

Pelle e pietre per l’Assoluto di Pianegonda

Un assoluto successo: Pianegonda accresce e moltiplica la collezione Assoluto, la prima firmata dalla direttrice creativa Betony Vernon. La collezione, in argento come il resto della produzione della Maison, che fa parte del gruppo Bros Manifatture, si amplia con nuovi gioielli. Il filo conduttore rimane, ovviamente, quello alla base della collezione, presentata qualche mese fa: il nome Assoluto porta a riflessioni filosofiche, ma anche alla fisica delle particelle e all’astronomia.

Collana in argento
Collana in argento

Insomma, atomi o pianeti dello spazio: ispirazioni che sono presenti anche nei nuovi pezzi della collezione, che ora dovrebbe comprendere 46 differenti pezzi. Le linee precise dell’argento, ammorbidite da superfici curve, sono intervallate da sfere. Ma Pianegonda aggiunge un’altra novità: elementi in pelle di diversi colori, che in alcuni casi offrono con un pizzico di estetica post-punk. Di più, nei gioielli Pianegonda fanno ingresso pietre dure come il calcedonio e l’opale, sempre montati su argento.

Anello in argento e calcedonio
Anello in argento e calcedonio
Bracciale in argento
Bracciale in argento
Bracciale in pelle e argento
Bracciale in pelle e argento
Bracciale in pelle nera e argento
Bracciale in pelle nera e argento
Bracciale in pelle verde e argento
Bracciale in pelle verde e argento
Collana in pelle nera e argento
Collana in pelle nera e argento

Amen rinnova la collezione Croci

È inevitabile che il brand toscano Amen abbia da tempo nel suo catalogo la collezione chiamata Croci. L’azienda, fondata nel 2012 dall’imprenditore Giovanni Licastro, è nata proprio, come indica il suo nome, con l’idea di proporre gioielli per chi ha una spiccata ispirazione spirituale e religiosa. D’altra parte, vale la pena ricordarlo, la parola amen è comune in molte popolazioni: si trova per la prima volta nella Bibbia ebraica, ma successivamente compare anche nel Nuovo Testamento. Ed è ancora utilizzata nelle religioni ebraiche, cristiane e musulmane come parola conclusiva o come risposta a una preghiera.

Bracciale in argento con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento con cubic zirconia bianchi

La collezione Croci, che una delle linee continuative di Amen, per l’autunno inverno 2023 si espande con nuove parure di bracciali a catena e collane in argento o placcate in oro e con l’aggiunta di cubic zirconia bianchi e neri. Oltre alla forma della croce i monili aggiungono anche piccole medagliette con l’incisione della figura della Madonna. Un’altra medaglietta, invece, riporta il nome della marca.

Collana in argento con cubic zirconia neri
Collana in argento con cubic zirconia neri
Collana in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Collana in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia bianchi
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia neri
Bracciale in argento placcato oro con cubic zirconia neri

Blade, gioielli in argento di Giovanni Raspini

È vero, l’idea di indossare una lama può sconcertare. Ma se il design della lama ammorbidisce il rigore del termine, diventa interessante. È l’idea che domina la collezione Blade di Giovanni Raspini. Che, in questo caso, abbandona ispirazioni legate alla natura, come fiori, frutti o foglie, per scegliere la strada del razionalismo nordico. Ma ammorbidito dalle piccole irregolarità che segnalano una produzione artigianale. Perché i gioielli sono realizzati in argento martellato, con una geometria ovale o circolare. Sul lato esterno si nota un effetto lama, ovviamente del tutto innocuo.

Collana e orecchini in argento, versione più sottile
Collana e orecchini in argento, versione più sottile

I gioielli della collezione Blade sono realizzati in argento al naturale oppure dorato. Ogni gioiello è proposto in due versioni, più grande o più sottile.La linea è composta da una collana rigida, tre orecchini e tre bangle. Questi ultimi montano un’apertura che consente al polso di essere fasciato in modo impeccabile e sono stati pensati per essere abbinati con altri bracciali della Maison toscana, dalle tradizionali texture animalier oppure del mondo rock.

Bracciale e orecchini placcati oro
Bracciale e orecchini placcati oro

Bracciale e orecchini in argento versione bold
Bracciale e orecchini in argento versione bold

Collana e orecchini in argento placcato oro, versione più sottile
Collana e orecchini in argento placcato oro, versione più sottile

Giovanni Raspini con argento Shine

Un gioiello deve brillare, essere notato. Ed è quello che si propone la nuova collezione Shine di Giovanni Raspini, una delle novità per l’autunno inverno 2023-2024. La lavorazione dei gioielli è quella prediletta dal marchio toscano, con un alternarsi di argento scintillante e annerito. Ma, in più, collana girocollo, catena con pendente e bracciale con una pratica chiusura a scatto, oltre ad anello e orecchini che fanno parte di questa linea adottano cubic zirconia incolori e trasparenti incastonati nel metallo, per rendere più attrattivi i gioielli.

Anello della collezione Shine
Anello della collezione Shine

Le pietre presentano un taglio rotondo, con sfaccettature ben visibili. I gioielli della collezione Shine conservano gli elementi tipici di Giovanni Raspini, ovvero i volumi texturizzati delle piccole sfere in argento fuso e brunito.

Bracciale in argento e cubic zirconia
Bracciale in argento e cubic zirconia
Orecchini in argento e cubic zirconia Shine
Orecchini in argento e cubic zirconia Shine
Pendente Shine
Pendente Shine

L’argento rinato di Maria e Luisa 

Il nome non ha nulla di speciale: Maria e Luisa. Il cognome, però, è noto agli appassionati di gioielleria: Pianegonda. Il marchio Pianegonda, però, a causa di travagliate vicende societarie, non può più essere utilizzato da Maria Luisa Pianegonda e neppure dal fratello Franco, fondatore della Maison specializzata in gioielli d’argento. Il marchio Pianegonda è ormai di proprietà del gruppo Bros Manifatture. Ma la creatività dei due fratelli, che sono andati ognuno per una strada diversa, non è stata ceduta. Dopo 16 anni come marketing manager nella originaria Pianegonda, e dopo una pausa contrassegnata da viaggi, Maria Luisa si è rimessa in pista con un nuovo brand, con un nome che curiosamente sdoppia il suo: Maria e Luisa.

Anello Shri in argento e 8 pietre di rodolite
Anello Shri in argento e 8 pietre di rodolite

Anche per Maria e Luisa il materiale base è l’argento. Ma è un argento super lavorato, che mette in primo piano un’artigianalità di altri tempi. I gioielli sono lavorati a bulino, con volute, ricci, pieghe, intarsi e con l’aggiunta in qualche caso di grandi pietre semi preziose, come citrino, ametista, quarzi fumé, rosa, cognac, e prasiolite, onice, topazi. Qualche gioiello, inoltre, ha piccoli inserti in oro a 9 carati. La boutique di Maria e Luisa si trova a Milano. Vicenza è ormai lontana.

Orecchini in argento con elemento a rosone inciso a mano con la tecnica del bulino e catene groumette
Orecchini in argento con elemento a rosone inciso a mano con la tecnica del bulino e catene groumette
Bracciale Groumette in argento e cristallo di rocca
Bracciale Groumette in argento e cristallo di rocca
Anello in argento brunito con quarzo fumé
Anello in argento brunito con quarzo fumé
Anello in argento brunito con ametista
Anello in argento brunito con ametista
Bracciale rolò in argento brunito
Bracciale rolò in argento brunito
Orecchini in argento con citrino madeira
Orecchini in argento con citrino madeira
Collana groumette girocollo
Collana groumette girocollo
Orecchini in argento intarsiato
Orecchini in argento intarsiato

Pianegonda Conversus in argento e oro

Nuovo esame di latino con Pianegonda. Il marchio del gruppo Bros Manifatture ha da tempo scelto di adoperare parole in lingua latina, o che assomigliano molto, per le collezioni della Maison specializzata in gioielli in argento. Una scelta che non è cambiata con l’arrivo della direttrice artistica Betony Vernon e che si conferma con la nuova collezione Conversus. Difficile, però, convertire la parola in un’altra lingua, perché in latino il nome conversus può essere associato a significati diversi, come spazzato, voltato, ma anche pulito. E forse è questa la chiave giusta: le linee dei gioielli sono davvero pulite, semplici, essenziali. Superfici arrotondate, intrecci morbidi e angoli smussati sono le caratteristiche dei gioielli della collezione.

Anello in argento
Anello in argento

Un’altra specificità del design consiste nell’utilizzo dell’argento in due versioni: lucido, come nella maggior parte dei pezzi, ma anche satinato nel caso dell’anello. A questo si aggiunge l’introduzione di gioielli interamente in oro 9 carati, oppure misti in argento con in più un elemento in metallo giallo, come nel caso della collana o degli orecchini.

Anello in argento 925‰ satinato
Anello in argento 925‰ satinato
 Bracciale in argento 925‰.

Bracciale in argento 925‰
Collana in argento 925‰ e oro 9 kt
Collana in argento 925‰ e oro 9 kt

Millefiori d’argento con Giovanni Raspini

Collezione Millefiori in argento di Giovanni Raspini.

Le collane di fiori sono state, probabilmente, il primo accessorio femminile simile a un gioiello nell’alba dell’umanità. E la gioielleria oggi spesso non si discosta troppo da quella antica tipologia, anche se le collezioni di orecchini, anelli o collane sono realizzate con metalli nobili, invece di semplici fiori raccolti nei prati e intrecciati. Un esempio è la collezione Millefiori di Giovanni Raspini. Naturalmente, i fiori sono l’ispirazione, mentre i gioielli idealizzano il concetto con la proposta di gioielli in argento nel consueto stile dell’azienda toscana.

Pendente Millefiori in argento
Pendente Millefiori in argento

La collezione Millefiori è realizzata con minuscoli fiorellini che formano una texture su basi circolari di argento brunito. La superficie dei gioielli è resa più brillante grazie a un processo di diamantatura, una tecnica di lavorazione del metallo che conferisce un effetto scintillante in contrasto con le ombre della base brunita. La collezione Millefiori è declinata in tre collane, due bracciali, due anelli e tre orecchini.

Orecchini a bottone Millefiori
Orecchini a bottone Millefiori
Bracciale piccolo in argento
Bracciale piccolo in argento
Anello a doppia banda in argento brunito
Anello a doppia banda in argento brunito
Anello a banda in argento brunito
Anello a banda in argento brunito
Orecchini in argento brunito
Orecchini in argento brunito
Orecchini a cerchio Millefiori
Orecchini a cerchio Millefiori
Collana Lunga Millefiori
Collana in argento brunito
Anello a doppia banda in argento brunito
Collana in argento Millefiori

Alviero Martini 1A Classe a Cape Town

Le mappe di Alviero Martini 1A Classe, brand milanese diventato famoso per le carte geografiche stampate su borse e valigie, presenta una nuova collezione di fashion jewelry: Long Street. I gioielli sono realizzati interamente in argento 925 in versione naturale o placcato oro. Il metallo ospita inoltre inserti in pelle con la stampa della Geo Map che distingue la Maison. La scelta del nome riflette il collegamento con il tema geografico e prosegue la serie di collezioni ispirate a luoghi famosi. Nello specifico, Long Street è una via turistica nel cuore di Cape Town, in Sudafrica, dove si trovano negozi e librerie di stile etnico e locali dal respiro internazionale.

Collana in argento, cubic zirconia, inserto Geo Map in pelle
Collana in argento, cubic zirconia, inserto Geo Map in pelle

La collezione comprende collane, bracciali e anelli. Le collane utilizzano il pendente tondo in argento rivestito in pelle con la stampa Geo Map assieme a cubic zirconia. I pendenti sono disponibili sia nella versione argento 925 (99 euro) sia in argento placcato oro giallo (109 euro). C’è anche una versione maxi in argento con catena tipo bilière (composta da piccole sfere) di cubic zirconia con la pelle stampata Geo Map (179 euro). Anche i due bracciali sono composti da sfere con ciondolo centrale Geo Map in argento 925 (109 euro) oppure placcato oro giallo (119 euro). Infine, Long Street comprende un anello regolabile (109 euro).

Anello in argento, cubic zirconia, pelle
Anello in argento, cubic zirconia, pelle
Bracciale in argento, cubic zirconia, pelle
Bracciale in argento, cubic zirconia, pelle

Tennis a tutto campo per Kulto 925

Si chiama collezione Easy Diamond ma, meglio dirlo subito, non aspettatevi gioielli con diamanti. In compenso, i prezzi di bracciali e collane di Kulto 925 sono davvero a portata di portafoglio. Il brand, specializzato in gioielli argento, utilizza i cristalli di cubic zirconia per una serie di bracciali e collane in stile tennis. A proposito, se non ricordate perché questo tipo di gioiello si chiama così
potete scoprirlo qui.

Bracciale tennis in argento con cubic zirconia rosa
Bracciale tennis in argento con cubic zirconia rosa

I gioielli tipo tennis, in effetti, sono da tempo una delle proposte del brand. Per esempio, oltre al tennis classico, cioè con pietre bianche, sono presentate versioni con cubic zirconia celeste, rosa, rosso rubino, verde smeraldo e blu (64 euro). Oppure con abbinamenti verde smeraldo e bianco, nero e bianco, blu e bianco e magenta e bianco (59).

Bracciale in argento con cubic zirconia rossi
Bracciale in argento con cubic zirconia rossi

C’è anche il bracciale tennis a due file con cubic zirconia bianchi e taglio baguette blu, giallo e rosa (119). Infine, ecco i cristalli di zirconia cubica con taglio cuore per collier e bracciale, anche in due tonalità, azzurro e rosa, oltre alla versione total white (collana 119, bracciale 69).

Bracciale con cubic zirconia a forma di cuore
Bracciale con cubic zirconia a forma di cuore
Collana in argento con cubic zirconia bianchi e taglio cuore rosa
Collana in argento con cubic zirconia bianchi e taglio cuore rosa
Bracciale con cubic zirconia bianchi e verdi
Bracciale con cubic zirconia bianchi e verdi

A Milano in Montenapo con Alviero Martini 1A Classe

Il viaggio con Alviero Martini 1A Classe prosegue. Il brand della moda e degli accessori, divenuto famoso per le sue borse decorate con mappe, ha lanciato anche linee di gioielli ispirate a famose località del mondo. Questa volta il luogo scelto è la stessa città che ha visto nascere il brand. La linea di gioielli si chiama Montenapo, abbreviazione di via Monte Napoleone, la strada dello shopping di lusso in città. I gioielli sono realizzati in argento 925 e il motivo dominante dei gioielli è il lettering 1A Classe, con lettere singole che diventano un elemento decorativo dallo stile deciso e rigoroso.

Alviero Martini 1a Classe, dettaglio della collana
Alviero Martini 1a Classe, dettaglio della collana

Tutti i gioielli della collezione Montenapo, collane, bracciali, anelli e orecchini, sono disponibili nella versione in argento oppure con placcatura in oro giallo. Le collane della collezione sono lunghe 40 cm e hanno la chiusura personalizzata. Sono composte da una leggera catena e un motivo centrale, con lettere singole che formano la scritta 1 Classe, nella versione in argento (89 euro) e nella versione in argento placcata oro giallo (99 euro).

Bracciale rigido in argento placcato oro
Bracciale rigido in argento placcato oro

Anche i due modelli di bracciale sono disponibili sia nella versione in argento (49 euro) sia con placcatura oro giallo (59 euro). Il modello bangle, in argento 925 e dalla misura regolabile, è il masterpiece della collezione. Il lettering 1A Classe si ripete tre volte e diventa vera e propria logomania (239 euro). Gli anelli sono regolabili in due misure, nella versione in argento (39 euro) sia in argento placcato oro giallo (49 euro). Gli orecchini, infine, sono proposti nelle due versioni (49 euro o 59 euro).

Anello Montenapo in argento
Anello Montenapo in argento
Orecchini in argento
Orecchini in argento
Bracciale a catena in argento
Bracciale a catena in argento

Giovanni Raspini in versione Optical

Secondo la definizione ufficiale, quella che va sotto il nome di optical è una forma d’arte astratta, dove il contrasto di colori e le forme geometriche servono a produrre un effetto visivo di tridimensionalità. Oppure è composta da superfici che creano inaspettate prospettive. Lo stile optical è stato ampiamente utilizzato nella moda, specialmente mezzo secolo fa, con tessuti caratterizzati da geometrie con scacchi irregolari oppure bande in bianco e nero. Quello stesso concetto di bianco intervallato al nero è ora lo spunto per la nuova collezione Optical di Giovanni Raspini.

Collana Optical in argento e onice
Collana Optical in argento e onice

Lo specialista toscano dell’argento si è ispirato alla moda degli anni Sessanta, ma con l’utilizzo di piccole sfere in argento martellato, intervallate con il nero di pietre di onice nera lucida. Il contrasto dei colori non provoca ingannevoli prospettive allo sguardo, ma una confortevole geometria regolare. La collezione Optical è proposta in quattro collane e quattro bracciali in varie dimensioni e lunghezze.

Collana lunga Optical
Collana lunga Optical
Bracciale Optical in argento e onice
Bracciale Optical in argento e onice
Girocollo Optical
Girocollo Optical

I fuochi d’artificio di Giovanni Raspini

L’azzurro è il colore dell’estate e nella bella stagione è facile imbattersi in spettacoli pirotecnici. La collezione Fireworks di Giovanni Raspini è realizzata in argento brunito con elementi modellati completamente a mano. I gioielli sono sintonizzati sull’estate, ispirati a luce e colore grazie all’unione dell’argento brunito con i quarzi mystic con effetto arcobaleno. Si tratta di una particolare lavorazione del quarzo trasparente, a cui è applicata una sottile pellicola che aggiunge effetti colorati, anche con sfumature arcobaleno. E proprio questo aspetto che ha indotto alla scelta del nome Fireworks.

Anello grande in argento e quarzo mystic
Anello grande in argento e quarzo mystic

Come un fuoco d’artificio la luminosità dell’argento si combina con i colori cangianti del quarzo mystic. La collezione comprende una grande collana, un pendente, due anelli, due bracciali, e due orecchini. I gioielli sono realizzati con sottili steli in argento alla cui sommità è incastonata una pietra, con uno stile che ricorda volutamente l’esplosione in cielo dei fuochi d’artificio.

Pendente della collezione Fireworks
Pendente della collezione Fireworks
Orecchini in argento e quarzo mystic
Orecchini in argento e quarzo mystic
Orecchini della collezione Fireworks
Orecchini della collezione Fireworks
Bracciale della collezione Fireworks
Bracciale della collezione Fireworks
Bracciale rigido in argento e quarzi della collezione Fireworks
Bracciale rigido in argento e quarzi della collezione Fireworks

Anelli e bracciali uomo in argento Giovanni Raspini





Anelli uomo in argento, bracciale uomo in argento, collana uomo in argento: sono alcune delle search più calde su Google. E i gioiellieri confermano: c’è un grande interesse per i gioielli destinati all’uomo. Di questa moda (o necessità?) si fa interprete anche un marchio specializzato in gioielli di argento come Giovanni Raspini. Per questo il brand toscano presenta due linee di gioielli destinati agli uomini. Sono quattro anelli realizzati in argento fuso e brunito, con effetto martellato, che montano una pietra di onice nero di grande profondità cromatica, ma anche con perle di turchese.

Anello uomo in argento e onice
Anello uomo in argento e onice

Gli anelli sono di due tipi, con pietre piatte tonde o quadrate, e di due misure, grande o piccolo, nella forma del classico anello chevalier. Ma non è detto che debbano essere indossati sul dito mignolo. Giovanni Raspini propone la linea Dadini, con elementi in argento, fuso e brunito, alternati all’onice nero, con due bracciali e due collane con prevalenza dell’onice, oppure con più cubetti in argento.

Bracciale uomo in argento e onice
Bracciale uomo in argento e onice
Bracciale uomo a catena in argento
Bracciale uomo a catena in argento
Bracciale uomo in onice e turchese
Bracciale uomo in onice e turchese
Collana e bracciale della linea Dadini
Collana e bracciale della linea Dadini
Collana e bracciale in onice e argento
Collana e bracciale in onice e argento






Eleonora Ghilardi in tuffo con H2O




L’acqua è l’elemento naturale che più è necessario per lo sviluppo della vita. Ed è anche una materia amata dagli esseri umani. In realtà, però, non si tratta di un elemento singolo, ma di un composto chimico di due atomi di idrogeno legati a un atomo di ossigeno. In chimica questo rapporto è sintetizzato dalla formula H2O. L’acqua come elemento naturale rappresentato dalla formula è anche la fonte di ispirazione per la collezione di Eleonora Ghilardi, artigiana-orafa e designer di gioielli lombarda. La sua collezione H2O è proprio un omaggio alla natura e al suo elemento più importante.

Anello in argento della collezione H2O
Anello in argento della collezione H2O

Per sottolineare l’attenzione all’equilibrio naturale, inoltre, ogni gioiello della linea H2O è confezionato in un packaging in carta riciclata, profumato con fragranza creata appositamente per la collezione e certificato di autenticità (italiano-inglese), libretto manutenzione gioiello (italiano-inglese) e sacchetto in cotone per il trasporto e la protezione del gioiello. I gioielli ricordano nella forma gli spruzzi irregolari di un’onda e sono realizzati con la tecnica della fusione a cera persa in argento oppure bronzo, con l’aggiunta di pietre dure come diaspro oppure labradorite.

Anello in bronzo e bolla di vetro soffiato
Anello in bronzo e bolla di vetro soffiato
Anello in bronzo rosso
Anello in bronzo rosso
Anello in bronzo rosso e smalto
Anello in bronzo rosso e smalto
Collana in argento
Collana in argento

Orecchini in argento e diaspro
Orecchini in argento e diaspro







Pianegonda in viaggio nell’universo con Assoluto

La nuova collezione di Pianegonda è in assoluto la prima firmata dalla nuova direttrice creativa Betony Vernon, chiamata a rinnovare il brand che oggi fa parte del gruppo Bros Manifatture. La collezione si chiama, pertanto, Assoluto. Anche se l’ispirazione della designer americana è tutt’altro. Assoluto vola alto ed è ispirata all’origine dell’universo. Un tema che appassiona astronomi e professori di fisica ma, in fondo, è anche quello che si sono chiesti tanti filosofi negli ultimi millenni.

Anello in argento della collezione Assoluto
Anello in argento della collezione Assoluto

In ogni caso, non è necessario scrutare le galassie per osservare lo stile essenziale della collezione, che punta sulla forma della sfera. I 23 gioielli della collezione Assoluto, in brillante argento, riportano tutti una sfera a indicare quello che si ritiene all’origine del Big Bang, dell’atomo, dell’amore, fate voi. Come abbiamo già scritto qui  volto della collezione Assoluto è la modella americana Anna Cleveland.

Orecchini a cerchio, collezione Assoluto
Orecchini a cerchio, collezione Assoluto

Lodevole l’idea di comunicare la tecnica di realizzazione: Assoluto è realizzata in microfusione e assemblata e ultimata interamente a mano. L’argento 925 è protetto da due micron in argento 999, ovvero argento puro. In seguito, al gioiello viene applicata un’ulteriore protezione antiossidante di nanoceramica che aumenta la resistenza agli agenti atmosferici e all’uso quotidiano, senza alterare la matericità e il colore dell’argento.

Anello maxi in argento, collezione Assoluto
Anello maxi in argento, collezione Assoluto
Bracciale a catena in argento
Bracciale a catena in argento
Bracciale della collezione Assoluto
Bracciale della collezione Assoluto
Collana a catena in argento
Collana a catena in argento
Orecchini pendenti della collezione Assoluto
Orecchini pendenti della collezione Assoluto

L’arte della semplicità nei bijoux di Dario Scapitta




Nascere a Valenza, come è capitato a Dario Scapitta, significa spesso essere destinati a lavorare nel mondo dei gioielli. Valenza è la capitale italiana dell’alta gioielleria. Ma non sempre le strade sono diritte. A volte portano fuori dalla città. Dario Scapitta, per esempio, ha imboccato prima la direzione per Milano, dove si è dedicato allo studio di scenografia e interior design presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Poi, ha puntato verso nord, fino ad arrivare in Olanda.

Anello in argento ossidato con cubic zirconia
Anello in argento ossidato con cubic zirconia

Nel Paese dei Tulipani il designer si è ricordato delle sue radici e ha deciso di occuparsi di gioielleria. Ma a modo suo, con uno stile molto minimal e molto nordico. I gioielli del suo brand, Dario Scapitta Design, sono progettati e prodotti in Olanda in un numero molto limitato di pezzi, su ordinazione. Le linee di bracciali e collane sono semplici, così come i materiali impiegati: argento e smalto. Gioielli che nel 2023 ha portato anche a Inhorgenta, la fiera di Monaco che offre un ampio spazio al mondo dei bijoux.

Collezione Continuum, orecchini in ottone placcato oro
Collezione Continuum, orecchini in ottone placcato oro
Collezione Continuum, pendente in ottone placcato oro
Collezione Continuum, pendente in ottone placcato oro
Collezione Continuum, anello in ottone placcato oro
Collezione Continuum, anello in ottone placcato oro
Collezione Euklidea, orecchini a bottone in argento e smalto rosso
Collezione Euklidea, orecchini in argento e smalto rosso
Collezione Euklidea, anello in argento e smalto nero
Collezione Euklidea, anello in argento e smalto nero

Collezione Segmenta, anello a due dita in argento,  smalto
Collezione Segmenta, anello a due dita in argento, smalto







Argento con pietre colorate nell’Olimpo di Desmos




Desmos in greco antico significa pressapoco connessione, legame. E il brand di gioielli in argento 925 Desmos, creato da un’azienda specializzata nella lavorazione di questo metallo, Chrysos, propone gioielli che traducono in pratica il concetto contenuto nel nome. A Vicenzaoro Desmos ha presentato la collezione Olympia in argento 925, placcato oro giallo e rodio, con topazi verdi. Una collezione che segue Divina, una linea sempre in argento, ma che utilizza granati rossi. Le caratteristiche di queste collezioni sono due: l’utilizzo di bande con la struttura del cavo, cioè composte da molti fili intrecciati, oppure con palline diamantate unite una all’altra a formare bracciali e collane, ma anche accostate come bordo per gli anelli.

Anello Olympia in argento e topazi verdi
Anello Olympia in argento e topazi verdi

Chrysos, azienda che si trova vicino a Treviso, produce gioielleria da 30 anni anche conto terzi ed è specializzata catene e palline diamantate in argento 925 e oro, con un campionario di più di 4000 modelli. Una tecnica produttiva che è poi utilizzata per il brand Desmos.

Anello in argento con granato rosso
Anello Divina in argento con granato rosso
Orecchini Olympia in argento e topazi verdi
Orecchini Olympia in argento e topazi verdi
Anello Olympia in argento
Anello Olympia in argento
Orecchini Divina in argento con granato rosso
Orecchini Divina in argento con granato rosso
Bracciale Divina in argento con granato rosso indossato
Bracciale Divina in argento con granato rosso indossato

Bracciale Divina in argento con granato rosso
Bracciale Divina in argento con granato rosso







Le fantasiose architetture di Mikky Eger




Gioielli in argento, ma non solo, di Mikky Eger, designer che trasporta le onde del mare su orecchini o collane ♦

Sono dei veri gioielli d’artista quelli di Mikky Eger, tedesca trapiantata a Milano con uno studio laboratorio abitazione nella creativa zona Tortona. Micro e macro sculture con pietre semipreziose che in alcuni modelli avvolgono il braccio o le dita. Ovunque domina il tema della natura espresso in molteplici forme: il mare e le sue grandi onde sono riprese nelle curve e nelle spirali di ciondoli, orecchini e collane della collezione New Wave, in argento e nell’argento bagnato oro rosa o giallo.

Collana La Bora in argento, oro, quarzo rosa, rubellite e di amanti
Collana La Bora in argento, oro, quarzo rosa, rubellite e di amanti

Sembrano conchiglie o chiocciole  che circondano le pietre semipreziose sfaccettate e colorate quelle della collezione Surf’n’Turf, ma in realtà sono le dune mosse, in argento, del deserto africano. Il metallo è piegato, ritorto e finito in modo da dare l’idea del movimento e della materia, per esempio, in Vulcano Passion la texture non può che essere quella della pietra lavica. Dalle forme organiche a un’altra realtà, Metropolis, lo si capisce già dal nome, è il futuro fatto di geometriche sovrapposizioni che danno vita a fantasiose architetture. Senza l’inquietudine del film di Fritz Lang.

Collana Oasis in argento, agata blu, tormalina, ametista
Collana Oasis in argento, agata blu, tormalina, ametista
Orecchini Oceanidi in argento e pirite
Orecchini Oceanidi in argento e pirite
Collana Papagayo in argento
Collana Papagayo in argento
Anello in argento, quarzo rosa, tormalina, rubellite
Anello in argento, quarzo rosa, tormalina, rubellite
Anello in argento, tormalina gialla e ametista
Anello in argento, tormalina gialla e ametista

Anello in bronza per due dita
Anello in bronza per due dita







Karizia, la fortuna è d’argento

//




Produrre catene, ma senza rimanere incatenati solo alla fornitura ad altre aziende: sono oltre 30 anni che Karizia, azienda di Bassano del Grappa (Vicenza), è nel mondo della gioielleria. Così, accanto alla fornitura di metallo lavorato, ha pensato di trasformare la propria abilità in collezioni proprie. L’azienda è stata fondata nel 1987 da tre amici: Giorgio Ferronato, Luigi e Carlo Marostica, ancora al timone. I mercati principali dell’attività restano sempre gli Stati Uniti, anche se si sono affacciati clienti dall’Asia e dai Paesi dell’Est.

Bracciale in argento dorato
Bracciale in argento dorato

Merito anche della qualità della produzione. Assieme a un importante centro di ricerca svizzero è nato It-prolux, descritto come un elisir di lunga vita per l’argento: è un processo antiossidante che mantiene il colore nel tempo. Premesso questo, Karizia propone anche alcune linee di gioielli con la propria firma. Come quella dedicata alla dea Fortuna, la fanciulla bendata che è anche l’icona del marchio aziendale. Ci sono, inoltre, orecchini, collane e bracciali in cui l’argento è accostato all’oro con tecnica galvanica. L’azienda, inoltre, è certificata dal Responsible Jewellery Council, associazione che garantisce un utilizzo sostenibile delle risorse, come per l’estrazione dei metalli.

Catena in argento dorato
Catena in argento dorato
Catena in argento con maglia variabile
Catena in argento con maglia variabile
Collana girocollo in argento
Collana girocollo in argento
Anello in argento e cristallo veneziano
Anello in argento e cristallo veneziano
Bracciale in argento e placcatura oro della collezione Fortuna
Bracciale in argento e placcatura oro della collezione Fortuna

Bracciale stretch della collezione Fluido
Bracciale stretch della collezione Fluido






1 2 3 16