alta gioielleria, vetrina — 1月 13, 2021 at 5:00 上午

(Italiano) Un nuovo arrivo nell’Olimpo di Paula Crevoshay

对不起,此内容只适用于意大利文美式英文法文欧洲西班牙文德文。 For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.




Paula Crevoshay, un mito della gioielleria d’arte, ha annunciato un nuovo ingresso nel suo personale zoo di spille dedicate agli animali, la Endangered Species Collection. E questa volta il gioiello è una zebra in diamanti neri e bianchi. A proposito, lo sapevate che le zebre vivono in una comunità-harem? Il ciondolo-zebra è l’ultimo arrivato nella Endangered Species Collection, realizzato con diamanti bianchi e neri. Come gli altri gioielli di Paula Crevoshay, il ciondolo è un pezzo unico. E, come gli altri, segue il filo della natura, che si trasforma in gioielli eccezionali.

Ciondolo Zebra di Paula Crevoshay
Ciondolo Zebra di Paula Crevoshay

Un altro esempio è Bitterroot fiore realizzato con centinaia di zaffiri rosa e gialli. La designer racconta che ci sono voluti due anni per raccogliere abbastanza pietre in questi precisi colori. Per gioielli come questi Paula Crevoshay ha ottenuto più di 25 prestigiosi premi nazionali e internazionali e al suo lavoro sono dedicate mostre speciali negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. Alcuni dei suoi pezzi fanno parte delle raccolte di musei importanti come il Carnegie Museum, Gia Carlsbad, Gia New York, Smithsonian Institution, British Council for the Arts (India), Gwinnett Art Museum e Yale Peabody Museum tra gli altri.

Il ciondolo Bitterroot
Il ciondolo Bitterroot

Nata a Baton Rouge, città della Louisiana, ha conseguito un Bachelor of Fine Arts con lode nel 1976 alla Virginia Commonwealth University e un master in Belle Arti, con lode, all’Università del Wisconsin. Il suo programma, infatti, era quello di diventare pittrice.

Uno dei più famosi gioielli di Paula Crevoshay: Ula, ciondolo in oro con spinello e pietra di luna, qui adagiato sopra una stoffa giapponese
Uno dei più famosi gioielli di Paula Crevoshay: Ula, ciondolo in oro con spinello e pietra di luna, qui adagiato sopra una stoffa giapponese

Il destino, invece, l’ha portata a sposare George Crevoshay, che aveva ricevuto una borsa di studio dell’American Institute of Indian Studies per una ricerca in India. Paula Crevoshay, quindi, ha vissuto in un monastero buddista tibetano, a Pune, vicino a Bombay, per quattro anni. L’India ha avuto un ruolo importante nella vita e per la sensibilità artistica della designer. Dopo viaggi in Sri Lanka, Birmania, Thailandia e Nepal (in tutto 15 anni in Asia) è arrivata la decisione di dedicarsi completamente ai gioielli. Nel 1983, ha lanciato la sua prima collezione. Ovviamente di pezzi unici, realizzati prima da artigiani di Bangkok e poi Hong Kong, con un lungo cammino che non si è mai arrestato.

Bracciale e orecchini in oro con zaffiri, tanzanite, diamanti
Bracciale e orecchini in oro con zaffiri, tanzanite, diamanti

Orecchini in oro e tanzanite con rosa intagliata
Orecchini in oro e tanzanite con rosa intagliata







Leave a Comment

邮箱地址不会被公开。 必填项已用*标注