da sapere — 三月 18, 2020 at 5:00 上午

(Italiano) Tutto sui diamanti taglio brillante

对不起,此内容只适用于意大利文美式英文法文欧洲西班牙文德文。 For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.




Una veloce guida per imparare e riconoscere le sfaccettature di un diamante con taglio brillante ♦

Il diamante con taglio brillante, cioè rotondo, è il più richiesto specialmente per gli anelli, ma ci sono diversi aspetti che è bene conoscere prima di acquistarne uno, oppure per saperne di più su quello che si possiede già. Se siete interessati a conoscere come sono tagliati e come si chiamano i diversi punti di un diamante taglio brillante, cioè la classica gemma a forma rotonda potete considerare prima di tutto la capacità di riflettere la luce.

Diamante taglio brillante

Un diamante deve essere tagliato perfettamente per riuscire a riflettere al massimo i raggi della luce che lo colpiscono. Se un diamante non è tagliato in maniera simmetrica, per esempio, anche la sua luminosità sarà alterata. Per questo è importante la disposizione delle sfaccettature, e di conseguenza come la luce si riflette all’interno della pietra. È il motivo per cui i diamanti sono tagliati in un modo preciso, che si è evoluto nel tempo. Il taglio più comune, il brillante, cioè a forma circolare, è stato codificato solo nel secolo scorso.

Solitario con diamante taglio brillante e corona di piccoli diamanti
Solitario con diamante taglio brillante e corona di piccoli diamanti

Quindi un diamante tagliato a regola d’arte rifletterà meglio e sarà più bello. Se mostrerete di conoscere bene la pietra più desiderata del mondo farete un figurone con gli amici e, magari, riuscirete a impressionare il gioielliere che vi vuole vendere un anello. Chissà che non vi faccia uno sconto…

Come il corpo umano, ogni parte del diamante ha un nome specifico. L’anatomia della gemma è divisa in otto parti: faccette o sfaccettature (Facets), tavola (Table), diametro (diameter), corona (Crown), padiglione (Pavillon), cintura (Girdle) , profondità (Depth) e Apice (Culet). Il miglior rapporto tra brillantezza e dispersione della luce si ottiene quando i raggi riescono a penetrare nel diamante da diverse angolazioni.

Le parti del corpo del diamante
Le parti del corpo del diamante

Sfaccettature Sono le superfici piane che formano l’esterno del diamante dopo il taglio. Per il taglio brillante sono 57, oppure 58 se anche l’apice (la parte inferiore) non è a punta. Ogni sfaccettatura è angolata, sagomato e tagliata per produrre un particolare effetto di luce. Obiettivo: riflettere più efficacemente la struttura cristallina interna del diamante. Ogni tipo di taglio (brillante, cuscino, pera e così via) produce riflessi differenti. La rifrazione all’interno del diamante stesso aumenta la lucentezza e i riflessi in uscita verso la superficie del diamante.

Anello con diamante De Beers
Anello con diamante De Beers

Tavola È la sfaccettatura più larga del diamante. Si trova nella parte superiore del diamante, e serve come il principale punto di ingresso e di dispersione (fuoco) della luce. Ma, naturalmente, deve avere le giuste proporzioni per catturare il massimo della luce, ma senza ridurre la superficie delle sfaccettature laterali.

Il diamante da 102 carati taglio brillante
Diamante da 102 carati taglio brillante

Diametro La misura della larghezza del diamante nel suo punto più largo (cintura). Naturalmente il diametro deve essere proporzionato alla dimensione della pietra.

Corona La corona si riferisce alla parte del diamante sopra la cintura. È la sezione del diamante che va dal punto più largo fino alla tavola.

Padiglione Il padiglione è la controparte della corona, cioè la parte inferiore del diamante. L’area che va dalla cintura, o sezione più larga, del diamante al fondo (o culet) è definito come il padiglione.

Anello con diamanti taglio brillante
Anello con diamanti taglio brillante

Cintura È il nome per la parte più ampia del diamante, la sua circonferenza. È lì che si misura la cintura. La pratica comune oggi prevede di sfaccettare anche la cintura stessa, anche se le superfici che ne risultano non sono incluse nel conteggio finale delle sfaccettature del diamante.

Profondità È l’altezza dell’intero diamante. Si misura dalla tavola alla punta inferiore (il culet). La profondità del diamante aiuta a impostare i rapporti per il taglio della gemma. Un diamante troppo profondo rispetto alla sua dimensione avrà un riflesso che tende a essere scuro. Al contrario, un diamante troppo poco profondo, sarà poco brillante.

Anello di Harry Winston, con diamante taglio brillante
Anello di Harry Winston, con diamante taglio brillante. Scintillante, ma non trasparente come il vetro

Apice o culet È il fondo del diamante, la più piccola sfaccettatura. Il culet ha un enorme effetto sul resto del diamante: correttamente tagliata, questa parte della pietra permette alla luce che è entrata di uscire efficacemente attraverso la superficie (la tavola) e abbagliare con i suoi riflessi. Un culet tagliato troppo grande può causare un effetto negativo: se riflette troppa luce può dare l’effetto di avere un foro al suo interno. Il culet, invece, deve essere abbastanza piccolo. Ma non è raro per un diamante non avere del tutto un apice.

Anello in platino punzonato Bulgari con un diamante old cut centrale di circa 3 carati, contornato da diamanti taglio brillante e baguette per altri circa 3 carati,
Anello in platino punzonato Bulgari con un diamante old cut centrale di circa 3 carati, contornato da diamanti taglio brillante e baguette per altri circa 3 carati,
Anello di fidanzamento Venus in oro giallo e diamante sintetico taglio brillante
Alessa, anello di fidanzamento Venus in oro giallo e diamante sintetico taglio brillante
Anello Maglia, ispirato alle reti dei pescatori. Diamante a taglio brillante (1,01 carati EVS1), 104 diamanti (1,16 carati), oro grigio perla
Anello Maglia, ispirato alle reti dei pescatori. Diamante a taglio brillante (1,01 carati EVS1), 104 diamanti (1,16 carati), oro grigio perla
Anello trilogy, oro bianco e diamanti taglio brillante
Anello trilogy, oro bianco e diamanti taglio brillante
Diamond map
Diamond map
Disegno montatura Tiffany anello con diamante
Il diamante rosso De Young con taglio a brillante
Il diamante rosso De Young

Orecchini con un diamante taglio circolare, del peso di circa 22,60 e 22,31 carati, e diamanti a forma di scudo, montati in platino. Stima: 7-10 milioni dollari
Orecchini con un diamante taglio circolare, del peso di circa 22,60 e 22,31 carati, e diamanti a forma di scudo, montati in platino. Stima: 7-10 milioni dollari







Leave a Comment

电子邮件地址不会被公开。 必填项已用*标注