asta, fashion & c, news — dicembre 6, 2017 at 4:20 am

Vanno di moda all’asta i gioielli di Shaun Leane



Battuti da Sotheby’s i pezzi creati da Shaun Leane nel corso della sua collaborazione con Alexander McQueen. Ecco i pezzi più contesi ♦︎

La moda e la gioielleria, un intreccio che dura da quando il genere umano è sceso dagli alberi. Nell’evoluzione della specie, si incontrano casi come quello di Shaun Leane, designer famoso anche per il suo sodalizio con Alexander McQueen.

Leggi anche: Shaun Leane da Sotheby’s

L’asta di pezzi unici, intitolata Couture Fashion Jewellery: The Personal Archive di Shaun Leane, con oltre 40 gioielli creati dal designer britannico dal 1996 a 2008, dopo le retrospettive al Metropolitan Museum of Art nel 2011 e al Victoria & Albert Museum di londra nel 2015, era particolarmente attesa.

Infatti, la vendita è stata un successo, con pezzi battuti partendo da una stima oltre 2 milioni di dollari. Che è un valore alto se si considera che i gioielli di Shaun Leane non sono a base di oro e diamanti. Il pezzo più famoso, il Coiled Corset, ha più che raddoppiato la sua alta stima: è stato venduto per 807.000 dollari dopo una battaglia tra potenziali acquirenti di oltre cinque minuti. Il corsetto, creato per la collezione The Overlook (collezione autunno-inverno 1999-2000 di Alexander McQueen), è l’unico pezzo della collaborazione di quasi vent’anni di Shaun Leane con il designer firmato da entrambi. «La parte più bella per me è che questi pezzi sono stati ammirati, apprezzati e ora accettati in nuove collezioni. Sono così felice di sapere che continueranno a ispirare e provocare come hanno fatto il primo giorno in cui li ho creati», ha commentato il designer inglese.

Altro pezzo conteso è stato The Skeleton Corset, creato per la collezione Untitled primavera-estate 1998: partito con una stima di 350.000 dollari,è stato venduto a 711.000. Il gioiello è stato ispirato dall’idea di McQueen di mostrare la bellezza della struttura interna del corpo umano e trasformarla in un ornamento esterno. Il guanto da sera in oro bianco e diamanti Contra Mundum ha incassato 312.500: è composto da oltre 4.000 diamanti. Altri tre lavori che hanno superato di molto le loro stime pre-vendita comprendono il Coiled Collar (presente sulla copertina dell’album Homogenic del 1997 di Björk) e il copricapo Silver Crown of Thorns (creato per la collezione Dante autunno-inverno 1996-97 di Alexander McQueen ). Federico Graglia





Porcupine Quill Earrings. Photo: Courtesy Shaun Leane

Another Porcupine Quill Earrings. Photo: Courtesy Shaun Leane

Porcupine Quill Earrings. Photo: Courtesy Shaun Leane

Porcupine Quill Earrings. Photo: Courtesy Shaun Leane

Coiled Corset. Courtesy Robert Fairer

Coiled Corset. Courtesy Robert Fairer

Arm Vine. Courtesy Chris Moore

Arm Vine. Courtesy Chris Moore

Coiler Corset. Courtesy Chris Moore

Coiler Corset. Courtesy Chris Moore

Tusk Anklet. Photo: Courtesy Sotheby's

Tusk Anklet. Photo: Courtesy Sotheby’s

Thistle Brooch. Photo: Courtesy Sotheby's

Thistle Brooch. Photo: Courtesy Sotheby’s

Skeleton Corset. Photo: Courtesy Sotheby's

Skeleton Corset. Photo: Courtesy Sotheby’s

Porcupine Quill Earrings. Photo: Courtesy Sotheby's

Porcupine Quill Earrings. Photo: Courtesy Sotheby’s

Large Shell Earrings. Photo: Courtesy Sotheby's

Large Shell Earrings. Photo: Courtesy Sotheby’s

Crown of Thorns. Photo: Courtesy Sotheby's

Crown of Thorns. Photo: Courtesy Sotheby’s

Coiled Corset, Photo: Courtesy Sotheby's

Coiled Corset, Photo: Courtesy Sotheby’s








Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*