vetrina — ottobre 10, 2016 at 7:00 am

Una regina per Pasquale Bruni

La Ghirlanda Nefertiti di Pasquale Bruni, diamanti e topazi dedicati alla regina dell’antico Egitto.

Se non conoscete la storia degli antichi egizi, sappiate che Nefertiti è stata una regina di grande carattere, della XVIII dinastia. A un certo punto della sua vita ha cambiato, come il marito Akhenaton, il suo nome originale in Nefer-neferu-Aton. Il nome significa «Aton è raggiante di splendore, la bellissima è arrivata». Gli storici sanno che è stata una scelta rivoluzionaria, perché significava onorare la divinità che il marito re aveva introdotto, Aton, al posto del tradizionale pantheon di dei, in contrasto con le credenze dei sacerdoti dell’epoca. Insomma, una regina che è stata protagonista e non solo una consorte silenziosa. A lei, a Nefertiti, la Maison di alta gioielleria Pasquale Bruni dedica una linea della collezione Ghirlanda. La serie di gioielli dedicati a Nefertiti hanno un colore blu profondo del topazio London. La pietra è composta assieme ai diamanti bianchi in modo da formare una ghirlanda di fiori di loto. Tra tutti i gioielli della linea spicca la grande collana che Nefertiti di certo avrebbe apprezzato. Lavinia Andorno

Anelli della collezione Ghirlanda

Anelli della collezione Ghirlanda

Collezione Ghirlanda Nefertiti, topazi e diamanti su oro bianco

Collezione Ghirlanda Nefertiti, topazi e diamanti su oro bianco

Anello della collezione Ghirlanda Nefertiti

Anello della collezione Ghirlanda Nefertiti

La collana della collezione Ghirlanda Nefertiti

La collana della collezione Ghirlanda Nefertiti

Collana e croce della collezione Ghirlanda Nefertiti

Collana e croce della collezione Ghirlanda Nefertiti

Anello della collezione Ghirlanda Nefertiti di Pasquale Bruni

Anello della collezione Ghirlanda Nefertiti di Pasquale Bruni

Orecchini della collezione Ghirlanda Nefertiti

Orecchini della collezione Ghirlanda Nefertiti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*