Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito
Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito

Salvini vola con Plumage

Anelli e orecchini della collezione Plumage firmati Salvini: sottili pendenti in oro per far volare la fantasia.




Volare sulle ali della fantasia, dell’amore, della speranza: a volte un gioiello si regala anche per rendere sentimenti e pensieri leggeri, capaci di galleggiare sull’aria e di posarsi su chi o su che cosa si desidera. È questo (forse) il motivo che ha spinto Salvini, brand del gruppo Damiani, a proporre la collezione Plumage. Piume, ma ovviamente in oro, che possono trasformarsi in anelli oppure lunghi orecchini. La collezione Plumage di Salvini si compone di quattro anelli in oro bianco, rosa e brunito con file di piccoli diamanti bianchi, black e brown da abbinare agli orecchini pendenti. Il design è molto moderno, ma senza essere troppo algido: anzi, le diverse combinazioni di colori tra oro e diamanti (bianco, rosa, nero e grigio), conferiscono anche la possibilità di scegliere se indossare un gioiello più o meno vivace. Prezzi: un paio di orecchini più semplici della collezione Plumage in oro brunito costano 1595 euro, quelli doppi in oro bianco e diamanti costano 2845 euro, mentre con diamanti neri il prezzo sale a 2995 euro. Lavinia Andorno

Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito
Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito

Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito
Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito





Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito
Orecchini della collezione Plumage, oro bianco, rosa e brunito

Anelli della collezione Plumage
Anelli della collezione Plumage




Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Il Museo del Gioiello fa il bis

Next Story

Maxi orecchini Ysl

Latest from Showroom

Marco Dal Maso Continuum

Qualcosa che continua nel tempo, senza interruzioni: è il significato della parola continuum, che ha origine