news, Tiffany — 26 января, 2015 at 6:00 дп

(Italiano) Tiffany nel mirino di Lvmh?

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский” и “Немецкий”. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.

Tiffany  nel mirino di Lvmh? Il brand di New York che diventa una provincia francese? Il gruppo che è diventato un mito accanto a marchi come Bulgari,  Chaumet, De Beers Diamond Jewellers, Dior Watches, Fred Joaillier, che fanno parte del gruppo guidato da François Arnault? L’ipotesi è avanzata dal sito loff.it, che fa parte del gruppo spagnolo Abc, uno dei più consolidati della penisola iberica. Si tratta, naturalmente, di un’idea che circola in alcuni ambienti finanziari e non di una notizia confermata. Stuzzica, però, la fantasia di chi segue il mercato mondiale del lusso. Secondo l’autrice dell’articolo, Marion Mueller, tutto parte dalla considerazione che in Borsa le azioni di Tiffany sono scese in un mese da 108 dollari a circa 90. Il motivo è che le vendite di Tiffany a Natale sono andate così così, specialmente negli Stati Uniti e in Giappone. Secondo un comunicato diffuso dalla società americana, il totale delle vendite negli Stati Uniti per novembre e dicembre 2014 è stato pari a 544milioni di dollari, in calo dell’1% rispetto al 2013.

L’articolo riporta anche il parere di Howard Ward, di Gamco Investors: «Anche se sembra risvegliare interesse tra le società di investimento, per Tiffany sarebbe molto più adatto come pretendente un altro produttore di articoli di lusso». «Lvmh è posizionata leggermente meglio per una grande acquisizione. Bulgari inizia a emergere e non sono più coinvolti con Hermes», ha aggiunto Luca Solca, responsabile della ricerca per il settore di beni di lusso di Exane Bnp Paribas a Londra. Resta però un piccolo particolare che non sembra preoccupare loff.it: il costo di un’operazione del genere, visto che la capitalizzazione (la somma del valore di tutte le azioni quotate) è, al momento, di oltre 11 miliardi di dollari. Un boccone non facile da digerire anche per un colosso come Lvmh. Federico Graglia 

Tiffany box
Tiffany box
Negozio Tiffany
Negozio Tiffany
François Arnault (al centro). Alla sua destra, il presidente francese François Hollande
François Arnault (al centro). Alla sua destra, il presidente francese François Hollande

Leave a Comment

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *