Gioielli, Jewelry, Joaillerie, Joyas, Jewelen

Il PalaExpo che ospita GenGenève

(Italiano) Ecco le novità di GemGèneve

in news

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский” и “Немецкий”. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.




GemGèneve torna (4-7 novembre, Ginevra) con molte aspettative. In questa intervista, disponibile tramite la media manager Christine Urfer, i due organizzatori Thomas Faerber e Ronny Totah spiegano quali sono le novità dell’evento dedicato a gemme e gioielli.

Gioielli a GemGèneve 2019. Copyright: gioiellis.com
Gioielli a GemGèneve 2019. Copyright: gioiellis.com

Qual è il Dna di GemGenève e cosa lo distingue dagli altri saloni?

Thomas Faerber Il Dna di GemGenève è quello di adeguarsi il più possibile alle esigenze di espositori e visitatori, sia nella tempistica della fiera, nei prodotti offerti, negli stand, nell’accoglienza.

Ronny Totah Ogni volta cerchiamo di migliorarci, di aggiungere valore, di portare cose nuove e uno sguardo nuovo alla nostra professione. Ciò che lo distingue dagli altri spettacoli è senza dubbio il fatto che ci concentriamo prima sulla necessità e sulla domanda di spettacoli e solo dopo produciamo lo spettacolo. Questo approccio a monte ci permette di andare avanti nell’organizzazione con la certezza che gli espositori parteciperanno. Ciò che intendiamo con questo è che non siamo «produttori di saloni» che poi sperano di riempirli. Questo è sicuramente ciò che ci distingue dagli altri ed è parte integrante del nostro approccio.

Thomas Faerber
Thomas Faerber

Quali sono le principali novità di GemGenève 2021?

Ronny Totah L’incorporazione di nuove scuole intorno alla nostra professione provocando scambi reali. Avevamo già coinvolto nella nostra sfilata giovani Designer, talenti emergenti e Head. Quest’anno, per la prima volta, anche altre scuole, come ISG Luxury Management, scuole di formazione per il Certificato Federale di Capacità (CFC) e CREA, avranno il loro stand nell’edizione 2021 e potranno anche, accanto a Head, presentare il loro programma.

Quali sono le prospettive per il mercato dell’alta gioielleria e come può o dovrebbe svilupparsi il settore?

Thomas Faerber e Ronny Totah Guardando alle cose a lungo termine, il futuro del mercato della gioielleria rimane brillante. In termini di digitalizzazione, il mercato incorporerà sicuramente più digitale, che può portare un reale valore aggiunto in fase di preparazione per una vendita. Ma nel nostro ramo, la nostra visione «H to H”, da uomo a uomo, rimane l’essenza e il cuore del nostro sviluppo.

Ronny Totah Il nostro mercato è ovviamente nel settore della gioielleria, ma anche nel campo dell’esperienza in senso lato. Il futuro sta nel perseguire e rafforzare le partnership con persone creative di ogni ceto sociale. Per esempio, partnership con scuole di comunicazione, come Crea, di design, come Head o con scuole che si preparano ai vari Cfc della filiale. Questi scambi con giovani creativi, designer e apprendisti ci permettono di seguire gli sviluppi, di essere consapevoli delle nuove tendenze. Il nostro show presenta proprio queste nuove tendenze. Siamo trendsetter! In cambio, offriamo ai giovani designer l’opportunità di mettere alla prova le loro idee in termini di business e requisiti tecnici. È anche con questo spirito che abbiamo invitato Vivienne Becker, che torna per la terza volta con il suo Designer Vivarium, avanguardia della creazione contemporanea.

È utilizzato anche il canale digitale per le vendite a GemGenève?

Thomas Faerber Darò la parola a Ronny su questo argomento, poiché ha sviluppato un nuovo concetto con la sua squadra che vi presenterà meglio di me.

Ronny Totah Questa è la prima volta che implementiamo una soluzione sperimentale digitale, consentendo ai visitatori che non possono viaggiare di partecipare alla mostra in tempo reale e durante gli orari di apertura della mostra. I visitatori potranno contattare un espositore a loro scelta tramite una piattaforma, con un host alla fine, che li indirizzerà allo stand desiderato. Attraverso la piattaforma digitale, i visitatori saranno accolti dall’espositore in una sala riservata, come se fossero lì. Inoltre, tutte le conferenze GemGenève saranno accessibili online, in streaming e in differita.

Che cosa vi aspettate da questa nuova edizione?

Ronny Totah Attendiamo con impazienza una riunione in presenza con espositori e visitatori dopo oltre due anni di assenza. La ripresa di questa avventura umana ci incanta e ci delizia nel punto più alto. Saremo tutti così felici di rivederci, di incontrarci di nuovo e di chiacchierare. Ci sarà sicuramente tanta emozione.

Thomas Faerber Questa crisi sanitaria ci fa capire quanto sia importante una fiera come GemGenève per l’intero settore. I nostri espositori e visitatori sono felici e desiderosi di incontrarsi di nuovo per l’edizione di novembre 2021.

Quando si svolgerà la prossima edizione di GemGenève?

Ronny Totah Non sappiamo ancora con certezza la data della prossima edizione del 2022. Attendiamo di poter fare il punto su quest’anno prima di prendere una decisione definitiva. Siamo il secondo o il terzo evento al mondo ad essere organizzato dopo la pandemia (dopo il Jck Las Vegas di agosto 2021 e VincenzaOro di settembre), e le risposte di quest’anno ci permetteranno di pianificare la prossima edizione. Anche in questo caso, coinvolgeremo i nostri espositori nel processo decisionale.

Tormaline a GemGèneve 2019. Copyright: gioiellis.com
Tormaline a GemGèneve 2019. Copyright: gioiellis.com

Thomas Faerber Personalmente vorrei che si svolgesse il prossimo maggio con l’arrivo della primavera, ma condivido in pieno l’opinione di Ronny e fisseremo la data della nuova edizione in accordo con tutti gli espositori.

Qual è la più grande soddisfazione?

Ronny Totah Siamo stati in grado di dimostrare agli espositori di GemGenève che il nostro spettacolo è di tutti. Il 30 agosto e il 20 settembre abbiamo ospitato due sessioni Zoom a cui hanno partecipato oltre 80 potenziali espositori. Da parte nostra, eravamo un po’ in riserva e non pensavamo proprio che l’edizione 2021 potesse vedere la luce. Durante questi incontri digitali abbiamo organizzato un sondaggio per scoprire la percentuale di espositori disposti a partecipare a GemGenève — The Challenging Edition. Con nostra sorpresa, oltre il 70% degli espositori ha confermato la propria volontà di farne parte. Da quel momento abbiamo deciso di raccogliere questa sfida e organizzare la terza edizione di GemGenève a tempo di record, ovvero in meno di sei settimane. Questo è il vantaggio di un piccolo team reattivo vicino ai suoi espositori. Credo che possiamo essere orgogliosi di essere riusciti a soddisfare la domanda della maggior parte di loro e di dimostrare, ancora una volta, che GemGenève è davvero la fiera di tutti.

Thomas Faerber Confermo assolutamente quanto sopra e mi complimento con il team organizzativo!

Lo spazio riservato alla Head. Foto: G.Maillot
Lo spazio riservato alla Head. Foto: G.Maillot







Добавить комментарий

Your email address will not be published.

*

Latest from news

Spilla a forma di ballerina

(Italiano) Van Cleef & Arpels story in mostra a Londra

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский”
Anello Quinology con cinque diamanti taglio brillante

(Italiano) Romano Diamonds, design a Milano

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский”
Anello Essentially Color di Picchiotti indossato con tormalina verde, ametista, diamanti

(Italiano) I colori preziosi di Picchiotti

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский”
Go to Top