news, Tiffany — Октябрь 28, 2019 at 10:55 дп

(Italiano) Colazione da Tiffany per Lvmh

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский” и “Немецкий”. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.





Lvmh mette sul piatto 14,5 miliardi di dollari per acquistare Tiffany. Ci riuscirà?

Bulgari vuole comprare Tiffany. O, meglio, il gruppo Lvmh, che controlla tra l’altro marchi della gioielleria come Bulgari e Chaumet, ha offerto 14,5 miliardi di dollari per Tiffany. Secondo quanto scrive il Wall Street Journal, l’offerta sarebbe in contanti e ha l’obiettivo di rafforzarsi sul mercato dei gioielli americano. Ma, al momento, l’offerta sarebbe stata respinta da Tiffany: questione di prezzo. In sostanza, sembra di capire, se il patron di Lvmh, Bernard Arnault, proponesse un prezzo più alto l’affare potrebbe concludersi.

Tiffany, New York
Tiffany, New York

Va detto che l’offerta di Lvmh valuta Tiffany a circa 120 dollari per azione, oltre il 22% in più rispetto alla chiusura di venerdì alla Borsa di New York, dove la Maison americana è quotata. Per Lvmh si tratterebbe della maggiore acquisizione mai effettuata, superiore anche a quella per acquistare la quota restante di Christian Dior nel 2017.

Bernard Arnault
Bernard Arnault

Acquistare Tiffany consentirebbe all’impero di Bernard Arnault di diversificarsi ulteriormente aumentando la sua esposizione ai gioielli, uno dei settori a più forte crescita sul mercato del lusso. Con i suoi 300 punti vendita a livello globale, Tiffany è uno dei maggiori gioiellieri al mondo insieme a Cartier e Bulgari, che fa parte dell’impero di Arnault.

Alessandro Bogliolo, ceo di Tiffany
Alessandro Bogliolo, ceo di Tiffany

L’interesse di Lvmh per gli Stati Uniti è risaputo ed è stato confermato dal nuovo stabilimento aperto in Texas la scorso settimana alla presenza di Donald Trump e di sua figlia Ivanka Trump. Con i suoi 4 miliardi di ricavi l’anno, Tiffany da anni soffre la concorrenza e è a caccia di un rilancio che solo di recente sembra intravedere. Dopo aver cacciato su amministratori delegati e visto i suoi titoli crollare a 60 dollari per azione, sotto la guida del numero uno Alessandro Bogliolo il colosso dei gioielli americano sta ritrovando il lustro che sembrava aver perso. Con Alessandro Bogliolo infatti Tiffany ha rifatto il look del suo flagship sulla Quinta Strada a New York, all’interno del quale ha aperto anche un ristorante, coronando il sogno di Holly Golightly di fare colazione da Tiffany. La società è impegnata anche ad allargare il suo pubblico lanciando una linea di gioielli tutti al maschile: un centinaio di oggetti i cui prezzi variano fra i 200 e i 15.000 dollari.

Lady Gaga con il Tiffany Diamond
Lady Gaga con il Tiffany Diamond

La collezione è destinata ad ampliarsi anche all’arredamento, con pinze da giacchio e boccali di birra only for men. Inoltre, Bogliolo è un volto familiare per Lvmh. È stato per 16 anni a Bulgari prima che fosse acquistata proprio da Arnault e poi è stato il responsabile del Nord America per Sephora, altro marchio di Lvhm.

Cate Blanchett con collana di Tiffany alla premiazione degli Oscar
Cate Blanchett con collana di Tiffany alla premiazione degli Oscar







Leave a Comment

Ваш e-mail не будет опубликован. Обязательные поля помечены *