vetrina — Октябрь 10, 2020 at 4:30 дп

(Italiano) Alta gioielleria con le campanelle Première47 di Chantecler

Извините, этот техт доступен только в “Итальянский”, “Американский Английский”, “Французский”, “Европейский Испанский” и “Немецкий”. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.




A Capri (isola che si trova di fronte a Napoli, Italia), nel 1945, proprio alla fine della Seconda Guerra Mondiale, il gioielliere Pietro Capuano, in arte Chantecler, donò al presidente americano Franklin Delano Roosevelt una campana di bronzo come simbolo di pace. Capuano era soprannominato dagli amici Chantecler, dal nome di un vispo gallo protagonista della omonima commedia scritta da Edmond Rostand, l’autore di un’altra opera famosa, Cyrano di Bergerac. Per questo la gioielleria di Capri si chiama Chantecler e ha fatto della campana, trasformata in ciondolo0, un simbolo.

Campanella con coralli e diamanti
Campanella Première47 con coralli e diamanti

Le campanelle di Chantecler sono riproposte in molte varianti. Una delle ultime è la linea Première47. In questo caso le campanelle riprendono la stessa lavorazione, tipologia di pietre e colori della collezione realizzata da Capuano nel 1947 in occasione dell’apertura della prima boutique-atelier del marchio caprese. Questi ciondoli sono interamente realizzati a mano in Italia, secondo i metodi e le tecniche dell’alta gioielleria. Le campanelle sono proposte in tre varianti: dalle tonalità del blu degli zaffiri e dei turchesi a quelle del rosso dei coralli, al bianco assoluto.

Campanella con turchesi, zaffiri e lapislazzuli
Campanella Première47 con turchesi, zaffiri e lapislazzuli
Campanella con perle e zaffiri
Campanella Première47 con perle e zaffiri
Chantecler, campanella Gatto, in oro, smalto e diamanti
Chantecler, campanella Gatto, in oro, smalto e diamanti

Camabnella cane, in oro e diamanti
Chantecler, campanella cane, in oro e diamanti







Leave a Comment

Ваш e-mail не будет опубликован. Обязательные поля помечены *