anelli, vetrina — agosto 13, 2018 at 4:20 am

Mezzo secolo di Cameo Italiano





Cameo Italiano, la tradizione di Napoli nel segno della continuità ♦

Secondo l’enciclopedia, il cammeo (o cameo) è una gemma incisa a rilievo, secondo diverse tipologie. È una tecnica antica: si è sviluppatasi nell’ellenismo e poi a Roma e poi sotto l’impero bizantino. Scomparsa quasi del tutto, è rinata con l’avvento in Italia dell’imperatore tedesco Federico II, con notevoli esemplari ispirati all’antico. Ma dopo il lungo oblio l’arte del cammeo è tornata di moda in epoca neoclassica, cioè tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento.

In Italia questa tecnica che serve a produrre gioielli e medaglie si è sviluppata soprattutto al Sud. E a distanza di un paio di secoli la tradizione continua: sono diverse le aziende, di piccole dimensioni, che adottano questa tecnica artigianale. Una di queste è quella gestita a Torre del Greco (Napoli) dalla famiglia Di Luca, che ha dato vita al brand Cameo Italiano. La storia della gioielleria è iniziata negli anni Cinquanta e prosegue ancora più o meno come quando è nata: tanta tradizione, forme classiche, ma anche con l’adozione di tecniche come la galvanica per abbattere i costi dei metalli, che si affiancano all’oro e all’argento con cui sono composte le montature dei gioielli. E se i cammei sono nati soprattutto come spille, Cameo Italiano li utilizza anche per collane, anelli e orecchini. Rudy Serra





Anello della collezione Mucha
Anello della collezione Mucha

Pendente della collezione Romantica
Pendente della collezione Romantica
Anelli con le iniziali
Anelli con le iniziali
Anello Madame Deco
Anello Madame Deco
Anello Old Memories
Anello Old Memories
Anello di Cammeo Italiano
Anello di Cammeo Italiano

Pendente anello a forma di fiore
Pendente anello a forma di fiore







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *