news — dicembre 3, 2017 at 4:00 am

L’anello di platino che ha tre odori



Una artista norvegese e un designer-orafo tedesco hanno progettato un anello che emana tre profumi ♦︎

Quale può essere il profumo di un gioiello? Ora, almeno in un caso, si può stabilire. L’idea è dell’artista norvegese Sissel Tolaas, che assieme al designer e orafo Georg Hornemann hanno creato un pezzo unico come riflessione sul mondo degli odori. Che non sono solo sensazioni piacevoli o sgradevoli, ma condizionano la vita stessa delle persone, fino a influenzarne il comportamento. Georg Hornemann ha studiato vari tipi di contenitori di odori. E ha pensato di ricreare un gioiello ispirato sugli anelli che contenevano veleno, in uso tra i nobili nel Rinascimento. Nello stesso tempo, Sissel Tolaas, che è una artista che da anni lavora con gli odori, ha progettato tre fragranze che hanno speciali obiettivi: provocare attrazione, distrazione o attenzione.

Attraverso un meccanismo rotante all’interno del gioiello, l’intensità di ogni odore può essere controllata. Un meccanismo permette di ricaricare l’anello. Ma non è un gioco: l’anello è realizzato interamente in platino ed è disponibile in soli sei esemplari. Il prezzo è di 18.000 euro. Federico Graglia




Il disegno dell'anello di platino
Il disegno dell’anello di platino
L'anello di Sissel Tolaas e Georg Hornemann
L’anello di Sissel Tolaas e Georg Hornemann

Sissel Tolas nel suo laboratorio
Sissel Tolas nel suo laboratorio







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *